La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sciacca, 13 dicembre 2012 Giampiero Mazzocchi Ufficio Pagamenti Diretti Direzione generale delle Politiche Comunitarie e Internazionali di Mercato I L.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sciacca, 13 dicembre 2012 Giampiero Mazzocchi Ufficio Pagamenti Diretti Direzione generale delle Politiche Comunitarie e Internazionali di Mercato I L."— Transcript della presentazione:

1 Sciacca, 13 dicembre 2012 Giampiero Mazzocchi Ufficio Pagamenti Diretti Direzione generale delle Politiche Comunitarie e Internazionali di Mercato I L NUOVO SISTEMA DEI PAGAMENTI DIRETTI DELLA PAC: LE PROPOSTE DELLA C OMMISSIONE Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali

2 Il Quadro Finanziario Pluriennale : i tagli in agricoltura per lUE -10,7% Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali

3 Il Quadro Finanziario Pluriennale : i tagli in agricoltura per lItalia

4 Il Quadro Finanziario Pluriennale : il processo di convergenza tra Stati Membri Gli SM con un pagamento medio inferiore al 90% del flat rate europeo recuperano un terzo della differenza tra il 90% del flat rate e il loro valore medio. Gli SM sopra il 100% del flat rate europeo vedono ridursi proporzionalmente il loro pagamento medio. LItalia si trova al di sopra del 100% del flat rate.

5 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Larchitettura del nuovo sistema di pagamenti diretti Condizionalità Schema pagamento di base Nuovi titoli nel 2014 Definizione di attività agricola Definizione di agricoltore attivo Flat rate nazionale o regionale per ettaro ammissibile Regioni e criteri a scelta dello SM Greening Diversificazione colture Prato permanente Ecological focus area 30% del massimale PD Schema giovani agricoltori Sino al 2% del massimale PD < 40 anni Per 5 anni Che iniziano attività Aiuti accoppiati Settori predefiniti Sino al 10% del massimale PD Aree con vincoli naturali Per aree con vincoli naturali Sino al 5% del massimale PD Capping (tutti i pagamenti eccetto il greening) Semplificazione richiesta e controlli Aiuto forfettario determinato dallo Stato membro Entrata nel 2014 Sino al 10% del massimale PD OPPURE Schema piccoli agricoltori

6 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE La definizione di agricoltore attivo Non sono concessi pagamenti diretti se ricorre una delle seguenti condizioni: se l'importo annuo dei pagamenti diretti è inferiore al 5% dei proventi totali ottenuti da attività non agricole, oppure se le superfici agricole sono principalmente superfici mantenute naturalmente in uno stato idoneo al pascolo o alla coltivazione, sulle quali non viene svolta l'attività minima stabilita. Esenzione per importo totale inferiore a Non sono concessi pagamenti diretti agli agricoltori se: - Importo totale pagamenti diretti inferiore a 100 Euro - Superficie ammissibile inferiore a 1 ettaro

7 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il capping: taglio degli importi di pagamento più alti L'importo dei pagamenti diretti è ridotto come segue: 20% per lo scaglione > – ; 40% per lo scaglione > – ; 70% per lo scaglione > – ; 100% per lo scaglione > L'importo è calcolato sottraendo i salari e gli stipendi, compresi le imposte e gli oneri sociali, dall'importo totale dei pagamenti diretti, senza tenere conto dei pagamenti per il greening.

8 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il capping: un esempio Pagamento di base ; Greening ; Aiuti accoppiati ; Aiuto totale Salari C alcolo del pagamento netto Ammontare da tagliare: = Scaglione – % = Scaglione – % = Scaglione – % = Scaglione – % = TAGLIO TOTALE = AIUTO NETTO FINALE : – =

9 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il pagamento base: prima assegnazione e valore unitario Ricevono titoli all'aiuto gli agricoltori che nel 2011: hanno attivato almeno un titolo all'aiuto, oppure hanno prodotto esclusivamente ortofrutticoli e/o coltivato esclusivamente vigneti. Il numero di titoli all'aiuto assegnati a ciascun agricoltore è pari al numero di ettari ammissibili dichiarati nel Il valore unitario dei titoli all'aiuto è calcolato dividendo il massimale nazionale o regionale, per il numero di titoli all'aiuto assegnati nel Il valore dei titoli all'aiuto è aumentato di una quota del valore complessivo dei titoli, compresi i titoli speciali, detenuti dall'agricoltore il 31 dicembre 2013.

10 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il pagamento base: possibilità di applicazione a livello regionale Gli Stati Membri possono applicare il pagamento base a livello nazionale o regionale. Nel secondo caso, essi definiscono le regioni secondo criteri oggettivi e non discriminatori, quali le caratteristiche agronomiche ed economiche ed il potenziale agricolo regionale o la struttura istituzionale o amministrativa. Le scelte in merito alla regionalizzazione verranno adottate dagli Stati Membri soltanto dopo che sarà stato approvato il regolamento sui pagamenti diretti.

11 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il pagamento base: convergenza dei titoli 2014: almeno il 40% del pagamento di base è uguale per tutti i titoli a livello regionale, il 60% è legato allo storico. 2019: si conclude il periodo di transizione e tutti i titoli di uno Stato Membro (o di una regione) hanno valore unitario uniforme. Dal 2014 al 2019, il pagamento regionale aumenta e la parte storica diminuisce.

12 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il processo di convergenza interna: esempio per un titolo da 400 Euro N.B. Il pagamento base, composto dalla parte regionalizzata e dalla parte storica, dovrebbe rappresentare il 58% del massimale per lItalia. Infatti il 30% va al greening, il 2% ai giovani e il 10% agli aiuti accoppiati.

13 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il processo di convergenza interna: esempio per un titolo da Euro N.B. Il pagamento base, composto dalla parte regionalizzata e dalla parte storica, rappresenta il 58% del massimale per lItalia. Infatti il 30% va al greening, il 2% ai giovani e il 10% agli aiuti accoppiati.

14 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il processo di convergenza interna: esempio per un nuovo agricoltore 165

15 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE La riserva nazionale Gli Stati Membri utilizzano la riserva per: 1. giovani agricoltori che iniziano a esercitare l'attività agricola; 2. agricoltori che operano in zone soggette a programmi di ristrutturazione e/o sviluppo; 3. aumento lineare del valore dei titoli all'aiuto se la riserva nazionale supera il 3%; 4. decisione giudiziaria definitiva o provvedimento amministrativo definitivo;

16 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il pagamento greening: gli obblighi da rispettare 1. avere tre colture diverse sui seminativi di più di 3 ha che non siano interamente coltivati ad erbai, lasciati a riposo o con colture sommerse; 2. mantenere la superficie dichiarata a prato permanente nel 2014 nellazienda. 3. destinare, nella propria azienda agricola, il 7% degli ettari ammissibili esclusi i prati permanenti, ad area ecologica Superfici non coltivate, terrazze, elementi del paesaggio, fasce tampone, aree agricole rimboschite con i programmi di Sviluppo Rurale. Aziende in area Natura 2000 devono rispettare il greening se compatibile con i piano di gestione. Aziende biologiche considerate greening conformi.

17 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il pagamento supplementare per i giovani Persona che si insedia per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo dell'azienda o che sia già insediata in un'azienda agricola nei cinque anni che precedono la prima presentazione di una domanda e che non abbia compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda. Il pagamento è concesso per un periodo massimo di 5 anni. Importo del pagamento pari al 25% del valore medio dei titoli dell'agricoltore per il numero di titoli attivati, ma al massimo 25.

18 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il sostegno accoppiato Cereali, semi oleosi, colture proteiche, legumi da granella, lino, canapa, riso, frutta a guscio, latte e prodotti lattiero - caseari, sementi, carni ovi-caprine, carni bovine, olio di oliva, foraggi essiccati, barbabietola da zucchero, prodotti ortofrutticoli e bosco ceduo a rotazione rapida. Limitazione a settori o regioni in cui determinati tipi di agricoltura o determinati settori agricoli si trovano in difficoltà e rivestono particolare importanza per ragioni economiche e/o sociali e/o ambientali. Agricoltori che, al 31 dicembre 2013, detenevano titoli speciali e che non hanno ettari ammissibili.

19 LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE Il regime semplificato per i piccoli agricoltori Agricoltori che detengono titoli all'aiuto assegnati nel 2014 e che soddisfano i requisiti minimi. Esonero dal greening e dalle sanzioni condizionalità. Importo dellaiuto compreso tra 500 e Mantenimento di almeno un numero di ettari corrispondente al numero di titoli all'aiuto detenuti; rispetto del possesso di almeno 1 ettaro ammissibile. Se l'importo totale dei pagamenti dovuti nell'ambito del regime per i piccoli agricoltori è superiore al 10% dellallegato 2 si procede alla riduzione lineare di tutti gli altri titoli.

20 Grazie per lattenzione Giampiero Mazzocchi Ufficio Pagamenti Diretti Direzione generale delle Politiche Comunitarie e Internazionali di Mercato Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali


Scaricare ppt "Sciacca, 13 dicembre 2012 Giampiero Mazzocchi Ufficio Pagamenti Diretti Direzione generale delle Politiche Comunitarie e Internazionali di Mercato I L."

Presentazioni simili


Annunci Google