La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SACE FCT Il REVERSE FACTORING per la Pubblica Amministrazione Bari, Aprile 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SACE FCT Il REVERSE FACTORING per la Pubblica Amministrazione Bari, Aprile 2010."— Transcript della presentazione:

1 SACE FCT Il REVERSE FACTORING per la Pubblica Amministrazione Bari, Aprile 2010

2 2 INDICE 2.2 Ritardo di pagamento delle PA – Le conseguenze 4.2 Sintesi 4.3 Dinamica dei Flussi 4.4 Analisi Costi - Benefici 1.2 Portafoglio Prodotti & Servizi 2. Scenario di Riferimento 1. Sace Spa 3. Sace Fct 4.1 Modello di intervento di Sace Fct 1.1 Linee Guida Ritardo di pagamento delle PA – Le cause 3.1 Mission 4. Reverse Factoring sulla PA

3 INDICE Fase 1: Stipula dei Contratti 5.3 Fase 2: Operatività Ongoing 6. Parametri delle individuazioni delle PA Target 5. Contrattualistica 5.1 Fasi del Processo 5.4 Fase 2: Operatività Ongoing

4 4 1.1 Sace Spa - Linee Guida 2010 Consolidamento del modello di business divisionale con ricerca di sinergie anche attraverso lavvio delle attività di Factoring ed il potenziamento di SACE Servizi Potenziamento del nuovo modello distributivo con ampliamento dei Presidi Territoriali Supporto alla ripresa delleconomia attraverso la ricerca di sinergie di sistema, la copertura di crediti nei confronti delle PA, la collaborazione con CDP (Export banca e finanziamenti intermediati dalle banche per PMI) Operatività Credito all esportazione Nuovo perimetro Assicurazione del credito Cauzioni Decreti per ripresa economia Factoring Modello di Business SACE conferma il proprio ruolo di supporto al Sistema Italia, in particolare delle PMI, sostenendone la competitività e facilitandone laccesso al credito nonostante il deterioramento del sistema finanziario globale

5 5 1.2 Sace Spa – Portafoglio Prodotti & Servizi SACE va verso il completamento dellofferta di prodotti e servizi finanziari in parallelo allo sviluppo ed il consolidamento del modello distributivo Modello multiprodotto di servizi assicurativo- finanziari Recupero Crediti Riassicurazione Altri Servizi Finanziari Credito, Cauzioni e Costruzioni Business Information & Credit Scoring Prodotti/Servizi in portafoglio Prodotti/Servizi in fase di sviluppo Factoring

6 6 2.1 SCENARIO DI RIFERIMENTO: IL RITARDO DI PAGAMENTO DELLE PA – LE CAUSE Il ritardo di pagamento è un fenomeno diffuso, benché in maniera differenziata, a tutti i livelli della PA. Le cause del fenomeno sono in gran parte strutturali, con elementi distintivi, che possono essere sintetizzati come segue: lo scarto tra disponibilità di risorse finanziarie per competenza e disponibilità effettiva, per cassa, che determina ritardi più o meno rilevanti a seconda del grado di autonomia e flessibilità finanziaria dellente linefficienza amministrativa, che determina processi di registrazione delle fatture e verifica delle prestazioni particolarmente lunghi, con i conseguenti impatti sulla liquidazione dei Fornitori in taluni casi, lassunzione di impegni di spesa privi di copertura finanziaria adeguata, piuttosto che lesigenza di far fronte a spese obbligatorie, nelle more della rimodulazione della necessaria copertura finanziaria

7 7 2.2 SCENARIO DI RIFERIMENTO: IL RITARDO DI PAGAMENTO DELLE PA – LE CONSEGUENZE maggiore indebitamento e maggiori oneri finanziari limitazioni a capacità di offerta: solo imprese finanziariamente solide potranno fornire clienti le cui date di pagamenti sono imprevedibili, salvo rischiare linsolvenza marginalità molto elevate: il costo dellincertezza si trasforma in prezzi più elevati maggior costo unitario dei beni e servizi acquistati incremento del contenzioso con i Fornitori, con la sua coda di ulteriori costi per spese legali e interessi di ritardato pagamento e penali riduzione della platea di Fornitori potenziali e minore spazio lasciato al gioco della concorrenza, che si traduce anchesso in maggiori costi/oneri Per le imprese Per la PA

8 8 3.1 Sace Fct – Mission Da più di 30 anni SACE supporta le imprese italiane fornendo soluzioni per la gestione integrale dei rischi di credito, commerciali e politici. SACE offre coperture in ben 155 paesi con oltre 46 miliardi di operazioni commerciali e finanziamenti assicurati in tutto il mondo. Recentemente, larea di intervento di SACE è stata ampliata dal legislatore, al fine di agevolare la riscossione dei crediti vantati dai fornitori di beni e servizi nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni (PA). Anche con lobiettivo di far fronte a tale ampliamento proponendo soluzioni di tipo strutturale al problema della gestione dei pagamenti delle PA, nel 2009 è stata costituita la società SACE Fct iscritta nellelenco generale degli Intermediari Finanziari ex art. 106 TUB, per operare nel mercato del factoring. SACE Fct si presenta inizialmente sul mercato con unofferta di Reverse Factoring per le PA.

9 9 4.1 REVERSE FACTORING SULLA PA: IL MODELLO DI INTERVENTO DI SACE Fct Il modo più semplice e convincente di eliminare lincertezza sui tempi di pagamento consiste nel far sì che la liquidazione dei Fornitori sia operata da un terzo con apposito know-how e specializzato in questo tipo di attività, dotato di una sua autonoma credibilità e che si assuma lobbligo di pagamento verso i Fornitori. Per essere efficace ed autofinanziarsi, questo intervento deve svilupparsi sui nuovi contratti di fornitura, così da permettere alle PA di ottenere lapplicazione di prezzi di acquisto adeguatamente ribassati. Si tratta, in sostanza, di realizzare un modello di pagamento garantito su crediti certificati che assicuri al Fornitore il conseguimento del suo corrispettivo alla scadenza pattuita, ferma restando la verifica preventiva da parte della PA delleffettività e correttezza nellesecuzione della prestazione. In questa logica, SACE Fct ha elaborato la propria proposta di Reverse Factoring per le PA.

10 REVERSE FACTORING: IN SINTESI Il Reverse Factoring è uno schema contrattuale trilaterale tra PA debitrice, Fornitore e SACE Fct, preordinato a realizzare il trasferimento del credito commerciale dal Fornitore a SACE Fct, in un contesto di cooperazione tra questultima e la PA debitrice. La definizione delle effettive modalità di pagamento delle forniture da parte della PA è quindi disciplinata nellambito di un accordo-quadro tra la stessa e SACE Fct. Il prodotto di Reverse Factoring per le PA si basa su questi elementi essenziali: nella cessione pro-soluto a SACE Fct dei crediti del Fornitore, derivanti dallesecuzione del contratto stipulato tra questultimo e la PA; nella certificazione di tali crediti da parte della PA a SACE Fct, prima della scadenza contrattuale di pagamento; Nel pagamento a scadenza dei crediti ai fornitori, con possibilità di anticipazione del corrispettivo, da parte di Sace Fct; nel successivo rimborso di tali crediti da parte della PA a SACE Fct, in termini compatibili con gli effettivi flussi finanziari dellente.

11 REVERSE FACTORING: DINAMICA DEI FLUSSI (Attori / Attività principali) FORNITORE PA SACE Fct Invio delle fatture dal Fornitore alla PA Cessione dei crediti pro-soluto dai Fornitori a SACE Fct Certificazione dei crediti ceduti dalla PA a SACE Fct Pagamento delle fatture a scadenza da parte di SACE Fct al Fornitore Pagamento dei crediti pro-soluto dalla PA a SACE Fct

12 REVERSE FACTORING: ANALISI COSTI - BENEFICI In termini qualitativi e quantitativi, è possibile stimare gli impatti economico- finanziari derivanti dal ricorso al Reverse Factoring offerto da SACE Fct BENEFICI IMPATTO COSTI IMPATTO Riduzione del costo di beni e servizi Maggiore concorrenza Riduzione dellincertezza sui tempi di incasso 1. Riduzione delle spese legali derivanti da contenziosi Riduzione del contenzioso 2. Eliminazione degli oneri finanziari legali derivanti da ritardi di pagamento Eliminazione dei ritardi di pagamento verso i Fornitori 3. Ritardi di rimborso verso SACE Fct 1. Oneri finanziari convenzionali derivanti da ritardi di pagamento

13 13 5. CONTRATTUALISTICA Nellambito dellaccordo SACE Fct – PA, i principali contratti ed atti che dovranno essere stipulati tra le parti sono i seguenti: 1) ACCORDO QUADRO 2) CONTRATTO DI CESSIONE CREDITI FUTURI 3) ATTO DI ADESIONE ALLA CESSIONE Accordo preliminare che definisce le principali procedure da seguire in termini di: proposta ai Fornitori tempi di pagamento ai Fornitori costo del ritardo di pagamento modalità di collaborazione e certificazione Contratto relativo alla cessione dei crediti (futuri) da parte del Fornitore verso SACE Fct. Deve essere stipulato tra il Fornitore e SACE Fct, ma necessita delladesione della PA. X X X X X TIPOLOGIA ACCORDO DESCRIZIONE PA SACE Fct FORNITORE Atto con cui la PA aderisce alla cessione dei crediti (futuri) vantati dal Fornitore nei suoi confronti.

14 FASI DEL PROCESSO Nel contesto degli accordi sopra delineati, si sviluppano due fasi di processo: FASE 1 IMPIANTO INIZIALE FASE 1 IMPIANTO INIZIALE FASE 2 OPERATIVITA ONGOING FASE 2 OPERATIVITA ONGOING Fase preliminare di impianto, nellambito della quale il Fornitore aderisce al programma, sottoscrivendo i relativi contratti (di fornitura e di cessione) e viene censito come cliente da SACE Fct Fase di operatività ongoing, in cui si svolgono i rapporti di fornitura, vengono emesse le fatture e si procede: alla loro validazione (certificazione) da parte della PA al relativo pagamento a scadenza di SACE Fct al Fornitore al (successivo) pagamento della PA a SACE Fct, con la conseguente rilevazione degli interessi di ritardato pagamento

15 FASE 1 – STIPULA DEI CONTRATTI SACE Fct FORNITORE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1) Stipula del contratto di fornitura con opzione pagamento garantito factoring e sottoscrizione del Contratto di Cessione 3) Conferma della propria adesione mediante controfirma del Contratto di Cessione 2) Invio del Contratto di Cessione per controfirma, dellAtto di Adesione alla Cessione e di tutta la documentazione necessaria LEGENDA Attività di cui lowner è SACE Fct Attività di cui lowner è la PA Attività di cui lowner è il Fornitore Flusso informativo FASE 1 IMPIANTO FASE 1 IMPIANTO FASE 2 OPERATIVIT AONGOING FASE 2 OPERATIVIT AONGOING

16 FASE 2 – OPERATIVITA ONGOING SACE Fct Contabilizzazione SACE Fct Aggiornamento partitario FORNITORE SACE Fct Contabilizzazione pagamenti BANCA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 8) Rilevazione delleventuale ritardo e segnalazione degli interessi maturati 2) Flusso di cessione 1) Trasmissione fatture (cartacee o elettroniche) 3) Flusso di riconciliazione 4) Flusso delle fatture validate (certificazione) 6) Flusso dei preavvisi di pagamento 6.1) Disposizione di pagamento 7) Trasferimento fondi LEGENDA Attività di cui lowner è SACE Fct Attività di cui lowner è la PA Attività di cui lowner è il Fornitore Attività di cui lowner è la Banca Flusso informativo Flusso finanziario FASE 1 IMPIANTO FASE 1 IMPIANTO FASE 2 OPERATIVIT A ONGOING FASE 2 OPERATIVIT A ONGOING 5) Pagamento delle fatture validate alla scadenza

17 17 Principali attivitàDescrizione 1. Trasmissione fattureIl Fornitore invia le sue fatture alla PA, che provvede alla loro contabilizzazione e verifica 2. Flusso di cessioneContemporaneamente, il Fornitore invia a SACE Fct un flusso elettronico contenente le fatture emesse e inviate alla PA, utilizzando il formato utilizzato da SACE Fct 3. Flusso di riconciliazione (opzionale)Giornalmente, SACE Fct invia alla PA un estratto conto comprendente tutte le fatture ricevute dai Fornitori/cedenti, che include tutte le informazioni rilevanti, come: date di emissione, importo, scadenza, flag di validazione da parte della PA, allo scopo di verificare lallineamento dei rispettivi archivi 4. Flusso delle fatture validateÈ il flusso giornaliero con il quale la PA comunica a SACE Fct la lista delle fatture verificate e validate, che include eventuali modifiche apportate alle informazioni di base: ammontare dovuto e scadenza dellobbligazione. Nellambito della relazione tra PA e SACE Fct, tale flusso assume il valore di dichiarazione di conferma dellesigibilità dei crediti (certificazione) 5. Pagamento delle fatture validate a scadenzaSulla scorta dellinformazione di fattura validata, SACE Fct paga il fornitore alla scadenza confermata dalla PA 6. Flusso dei preavvisi di pagamentoQualche giorno prima della disposizione di pagamento o in parallelo con essa, la PA trasmette a SACE Fct un flusso contenente il dettaglio delle partite liquidate (fatture/note di credito), allo scopo di consentire a SACE Fct di procedere celermente allimputazione del pagamento 6.1 Disposizione di pagamentoLa PA dispone tramite la propria banca tesoriera il pagamento già preavvisato 7. Trasferimento fondiSulla base delle istruzioni ricevute, la banca trasferisce i fondi a SACE Fct, che provvede alla relativa contabilizzazione 8. Rilevazione del ritardo e segnalazione interessi maturatiPeriodicamente, SACE Fct rileva gli eventuali interessi maturati per ritardato pagamento. Mensilmente, SACE Fct invia alla PA un riepilogo dei pagamenti ricevuti e degli interessi maturati, che la PA provvede a contabilizzare e liquidare (punti 6, 6.1 e 7) 5.4 FASE 2 – OPERATIVITA ONGOING FASE 1 IMPIANTO FASE 1 IMPIANTO FASE 2 OPERATIVIT AONGOING FASE 2 OPERATIVIT AONGOING

18 18 6. PARAMETRI DELLE INDIVIDUAZIONI DELLE PA TARGET VIRTUOSI TARGET POTENZIALI TARGET EFFETTIVI CRITICI Fonte: elaborazione dati Ministero della Salute Il processo di individuazione della PA Target, si basa sul presupposto di unesigenza economico- finanziaria, funzione di: presenza di disavanzi strutturali della spesa corrente o, comunque, di disavanzi pregressi ritardi nei pagamenti significativi, sebbene non eccessivamente elevati


Scaricare ppt "SACE FCT Il REVERSE FACTORING per la Pubblica Amministrazione Bari, Aprile 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google