La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CLASSE 2aB UN VIAGGIO NELL’EUROPA DEI SEI GLI ALUNNI DELLA PRESENTANO

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CLASSE 2aB UN VIAGGIO NELL’EUROPA DEI SEI GLI ALUNNI DELLA PRESENTANO"— Transcript della presentazione:

1 CLASSE 2aB UN VIAGGIO NELL’EUROPA DEI SEI GLI ALUNNI DELLA PRESENTANO
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - SAN CARLO - RHO (MI) PRESENTANO UN VIAGGIO NELL’EUROPA DEI SEI

2 INDICE GENERALE L’EUROPA DOPO LE GUERRE ISTITUZIONI EUROPEE L’EURO
I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA GIOCHI

3 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
L’INIZIO DI UNA NUOVA EUROPA CECA PERCHE’ DOBBIAMO RINGRAZIARE ROBERT SCHUMAN? TAPPE DELL’UNIONE EUROPEA SIMBOLI DELL’U.E. PERCHE’ E’ NECESSARIA L’UNIONE EUROPEA LA MISSIONE DELL’EUROPA NEL XXI SECOLO

4 L’INIZIO DI UNA NUOVA EUROPA
L’EUROPA SUBI’ UNA GRAVE DEVASTAZIONE DOPO LE GUERRE. C’ERA LA PAURA CHE I FATTI SUCCESSI POTESSERO RIACCADERE. PAURA CHE UNA VOLTA FINITA UNA GUERRA NE SAREBBE INIZIATA UN’ALTRA, MAGARI PIÙ PERICOLOSA ANCORA. PAURA DI UNA SOTTOMISSIONE DA PARTE DI QUALCHE ALTRO DITTATORE. MA, SOPRATTUTTO, PAURA CHE L’EUROPA NON SI SAREBBE MAI UNITA. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

5 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
QUESTE PAURE RIMASERO NEI CUORI DEI CITTADINI EUROPEI FINCHÉ NON ARRIVÒ UN UOMO CAPACE DI RIUNIRE L’EUROPA, DI INTEGRARLA E DI PORRE DELLE BASI PER IL MANTENIMENTO DI UN’EUROPA UNITA: ROBERT SCHUMAN. LA FIGURA DI ROBERT SCHUMAN, INFATTI, AIUTÒ MOLTO NELLA RICOSTRUZIONE DI UN’EUROPA NUOVA E RICCA DI RISORSE COME NON LO ERA MAI STATA. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

6 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
I CITTADINI EUROPEI SI RIMBOCCARONO LE MANICHE E OGNUNO DIEDE UNA MANO PER RICOSTRUIRE L’ EUROPA RIDOTTA IN MACERIE: DA QUESTA COLLABORAZIONE NACQUE L’IDEA DI UNA FEDERAZIONE EUROPEA. IL CONTRIBUTO CHE UN’EUROPA ORGANIZZATA E VITALE POTEVA APPORTARE ALLA CIVILTA’ ERA INDISPENSABILE PER IL MANTENIMENTO DELLE RELAZIONI PACIFICHE. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

7 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
CECA LA DICHIARAZIONE SCHUMAN RILASCIATA DAL MINISTRO DEGLI ESTERI FRANCESE ROBERT SCHUMAN IL 9 GIUGNO PROPONEVA LA CREAZIONE DI UNA COMUNITA’ EUROPEA DEL CARBONE E DELL’ACCIAIO, I CUI MEMBRI AVREBBERO MESSO IN COMUNE LE PRODUZIONI DI CARBONE E ACCIAIO. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

8 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
LA CECA (PAESI FONDATORI: Francia, Germania occidentale, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo) É STATA LA PRIMA DI UNA SERIE DI ISTITUZIONI EUROPEE SOVRANAZIONALI CHE AVREBBERO CONDOTTO A QUELLA CHE OGGI CHIAMIAMO «UNIONE EUROPEA» L’EUROPA DOPO LE GUERRE

9 RINGRAZIARE ROBERT SCHUMAN
PERCHE’ DOBBIAMO RINGRAZIARE ROBERT SCHUMAN TUTTI I GIOVANI DI OGGI DEVONO RINGRAZIARE ROBERT SCHUMAN PERCHE’, GRAZIE AI SUOI SFORZI PER CREARE LA CECA, PUNTO DI PARTENZA PER COSTITUIRE L’UNIONE EUROPEA, OGGI NOI ABBIAMO UN’EUROPA PIU’ UNITA, IN CUI I VARI PAESI CERCANO DI AIUTARSI L’UNO CON L’ALTRO. SCHUMAN CI HA DATO LA POSSIBILITA’ DI VIAGGIARE E STUDIARE IN TUTTA EUROPA. POSSIAMO SCOPRIRE NUOVI ORIZZONTI E NUOVE CULTURE. PROPRIO GRAZIE A LUI E’ POSSIBILE INSTAURARE UN LEGAME TRA I VARI PAESI DELL’UE. GRAZIE! L’EUROPA DOPO LE GUERRE

10 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
IN QUESTO PERIODO STORICO TUTTI GLI STATI MEMBRI DELL’UE SONO IN GRAVE CRISI ECONOMICA. BISOGNA QUINDI CERCARE DI SUPERARE QUESTO MOMENTO E DARE LINFA VITALE ALL’ECONOMIA EUROPEA. DOBBIAMO PENSARE SOPRATTUTTO ALLE GENERAZIONI FUTURE AFFINCHE’ NON VIVANO IN UNA SITUAZIONE TROPPO SFAVOREVOLE, VISTO CHE MOLTE PERSONE HANNO COMBATTUTO PER UN’EUROPA IN EQUILIBRIO E IN PACE. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

11 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
FRASI CELEBRI DI SCHUMAN "La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano.” "L'Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto.” "La fusione delle produzioni di carbone e di acciaio... cambierà il destino di queste regioni che per lungo tempo si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici di cui più costantemente sono state le vittime." I nostri disegni L’EUROPA DOPO LE GUERRE

12 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
I nostri disegni Robert Schuman L’EUROPA DOPO LE GUERRE

13 TAPPE DELL’UNIONE EUROPEA
1950 CECA ITALIA, FRANCIA, GERMANIA OVEST, PAESI BASSI, BELGIO E LUSSEMBURGO 1957 CECA FIRMA TRATTATO DI ROMA ISTITUTIVO EURATOM E CEE CEE GRAN BRETAGNA, DANIMARCA, IRLANDA, GRECIA, SPAGNA ,PORTOGALLO PARLAMENTO EUROPEO 1992 TRATTATO DI MAASTRICHT AUSTRIA, SVEZIA E FINLANDIA UNIONE EUROPEA ACCORDI DI SCHENGEN TRATTATO DI AMSTERDAM BANCA CENTRALE (EURO €) ESTONIA, LITUANIA, LETTONIA, POLONIA, SLOVACCHIA, UNGHERIA, ROMANIA, BULGARIA, SLOVENIA, REPUBBLICA CECA, MALTA E CIPRO. PAESI CANDIDATI CROAZIA, TURCHIA E REPUBBLICA MACEDONE L’EUROPA DOPO LE GUERRE

14 L’EUROPA DOPO LE GUERRE
SIMBOLI DELL’UE INNO ALLA GIOIA NONA SINFONIA DI BEETHOVEN MOTTO «UNITA’ NELLA DIVERSITA’>> BANDIERA SFONDO BLU CON DELLE STELLE CHE RAPPRESENTANO IL NUMERO DEGLI STATI MEMBRI GIORNATA MAGGIO -----> RICORDA IL 9 MAGGIO 1950, QUANDO FU PROPOSTA LA CREAZIONE DI UNA COMUNITÀ EUROPEA DEL CARBONE E DELL'ACCIAIO. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

15 PERCHE’ E’ NECESSARIA L’UNIONE EUROPEA
PERCHÉ L'UNIONE EUROPEA È LA PRIMA POTENZA COMMERCIALE DEL MONDO E SVOLGE QUINDI UN RUOLO DECISIVO NEI NEGOZIATI INTERNAZIONALI; PERCHÉ PRENDE CHIARAMENTE POSIZIONE SU QUESTIONI SENSIBILI PER IL CITTADINO, QUALI LA TUTELA DELL'AMBIENTE, LE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA, IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE NELLA SICUREZZA ALIMENTARE, GLI ASPETTI ETICI DELLA BIOTECNOLOGIA, LA PROTEZIONE DELLE SPECIE MINACCIATE; PERCHÉ HA LANCIATO IMPORTANTI INIZIATIVE A FAVORE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

16 LA MISSIONE DELL’EUROPA NEL XXI SECOLO
L’UNIONE EUROPEA DEVE: GARANTIRE LA PACE, LA PROSPERITÀ E LA STABILITÀ DEI SUOI POPOLI; SUPERARE LE DIVISIONI DEL CONTINENTE; GARANTIRE LA SICUREZZA DEI SUOI CITTADINI; FAVORIRE UNO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE IL PIÙ EQUILIBRATO POSSIBILE; RISPONDERE ALLE SFIDE DELLA GLOBALIZZAZIONE E PRESERVARE LA DIVERSITÀ DEI POPOLI EUROPEI; SOSTENERE I VALORI CONDIVISI DA TUTTI I CITTADINI EUROPEI, COME LO SVILUPPO SOSTENIBILE, LA DIFESA DELL'AMBIENTE, IL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI E L'ECONOMIA SOCIALE DI MERCATO. L’EUROPA DOPO LE GUERRE

17 ISTITUZIONI EUROPEE MANIFESTO DI VENTOTENE COSTITUZIONE EUROPEA
CONSIGLIO EUROPEO CONSIGLIO DEI MINISTRI PARLAMENTO EUROPEO COMMISSIONE EUROPEA CORTE DI GIUSTIZIA BANCA CENTRALE EUROPEA

18 MANIFESTO DI VENTOTENE
IL MANIFESTO DI VENTOTENE O MANIFESTO PER UN’EUROPA LIBERA E UNITA, FU DIFFUSO DAI POLITICI E INTELLETTUALI ANTIFASCISTI ITALIANI (1941). ESSO PARTIVA DALLA NECESSITÀ DI AFFERMARE IL PRINCIPIO DI LIBERTÀ. ISTITUZIONI EUROPEE

19 ISTITUZIONI EUROPEE COSTITUZIONE EUROPEA
IL 29 OTTOBRE 2004 I CAPI DI STATO E DI GOVERNO DEI PAESI MEMBRI DELL’UE HANNO FIRMATO UN ACCORDO. QUESTO ERA SUDDIVISO IN QUATTRO PARTI: DEDICATA AI PRINCÌPI, OBIETTIVI E DISPOSIZIONI ISTITUZIONALI RIPRENDE LA CARTA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DEFINISCE LE POLITICHE INTERNE ED ESTERNE DEFINISCE L’ENTRATA IN VIGORE, LA PROCEDURA DI REVISIONE DELLA COSTITUZIONE E L’ABROGAZIONE DEI TRATTATI PRECEDENTI ISTITUZIONI EUROPEE

20 ISTITUZIONI EUROPEE CONSIGLIO EUROPEO
E’ COMPOSTO DAI CAPI DI STATO O DI GOVERNO DEI PAESI MEMBRI. GLI STATI MEMBRI SI ALTERNANO ALLA PRESIDENZA DELL’UE OGNI SEI MESI. IL SUO COMPITO È DI DARE UN IMPULSO PER LO SVILUPPO E DEFINIRE GLI ORIENTAMENTI POLITICI GENERALI. ISTITUZIONI EUROPEE

21 CONSIGLIO DEI MINISTRI
E’ FORMATO DA UN MINISTRO PER OGNI STATO MEMBRO E SI RIUNISCE A BRUXELLES. LA FUNZIONE È LEGISLATIVA. ISTITUZIONI EUROPEE

22 ISTITUZIONI EUROPEE PARLAMENTO EUROPEO
HA SEDE A STRASBURGO, È L’UNICO ORGANO DELL’UE ELETTO DIRETTAMENTE DAI CITTADINI E RESTA IN CARICA PER CINQUE ANNI. PARTECIPA CON IL CONSIGLIO DEI MINISTRI AL PROCEDIMENTO LEGISLATIVO. ISTITUZIONI EUROPEE

23 ISTITUZIONI EUROPEE COMMISSIONE EUROPEA
ORGANO ESECUTIVO DELL’UE, SI RIUNISCE A BRUXELLES. HA IL POTERE ESCLUSIVO DI PROPORRE L’ADOZIONE DI NORME AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO. HA IL COMPITO DI RENDERE ESECUTIVE LE NORME EUROPEE, VIGILA SU STATI E IMPRESE IN MATERIA DI CONCORRENZA. ISTITUZIONI EUROPEE

24 ISTITUZIONI EUROPEE CORTE DI GIUSTIZIA
HA SEDE IN LUSSEMBURGO. ASSICURA CHE LE LEGGI DELL’UE SIANO INTERPRETATE E APPLICATE IN MODO UNIFORME. ISTITUZIONI EUROPEE

25 BANCA CENTRALE D’EUROPA
HA SEDE A FRANCOFORTE. È RESPONSABILE DELLA POLITICA MONETARIA. L’OBIETTIVO È PERSEGUIRE LA STABILITÀ DEI PREZZI. LA BANCA, INOLTRE, HA IL DIRITTO ESCLUSIVO DI AUTORIZZARE L’EMISSIONE DI MONETE E BANCONOTE. ISTITUZIONI EUROPEE

26 L’EURO L’EURO PIU’ DI UNA SERIE PER STATO € 2 COMMEMORATIVI
CURIOSITA’ SULL’ EURO LE BANCONOTE … E LA LORO CARTA D’ IDENTITA’ L’ EURO PER I CIECHI LE BANCONOTE DI DRAGHI COME SONO FATTE LE BANCONOTE L’EURO NEI PAESI EUROPEI

27 L’EURO L’ EURO E’ LA MONETA UFFICIALE DELL’ UNIONE EUROPEA ED E’ ADOTTATA DA 17 PAESI CHE FANNO PARTE DELL’ EUROZONA . QUESTI PAESI SONO: Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia,  Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. L’ ESTONIA HA ADOTTATO L’ EURO NEL 2011 E NEL 2014 LO ADOTTERA’ ANCHE LA LITUANIA. L’EURO

28 ANCHE GLI STATI DI SAN MARINO, CITTA’ DEL VATICANO E PRINCIPATO DI MONACO, NONOSTANTE NON FACCIANO PARTE DELL’UNIONE EUROPEA, HANNO DECISO DI ADOTTARE L’EURO . L’EURO E’ USATO DAI MERCATI FINANZIARI DAL 1999 MENTRE LA CIRCOLAZIONE MONETARIA E’ INIZIATA IL 1º GENNAIO 2002 NEI DODICI PAESI DELL'UNIONE CHE PER PRIMI HANNO ADOTTATO LA NUOVA VALUTA. L’EURO

29 PIU’ DI UNA SERIE PER STATO
IL PRINCIPATO DI MONACO POSSIEDE DUE SERIE MONETARIE DATO CHE IL PRINCIPE RANIERI, SU DI ESSE RAFFIGURATO, È MORTO NEL 2005 ED È SALITO AL POTERE IL FIGLIO ALBERTO CHE HA FATTO CONIARE SULLE MONETE LA SUA EFFIGIE. LO STATO DEL VATICANO POSSIEDE TRE SERIE MONETARIE DI: PAPA GIOVANNI PAOLO II, SEDE VACANTE, PAPA BENEDETTO XVI E NUOVA SEDE VACANTE CHE RECHERÀ LO STEMMA DEL CARDINALE CAMERLENGO PIÙ IL PADIGLIONE DELLA CAMERA APOSTOLICA. L’EURO

30 L’EURO I 2 EURO COMMEMORATIVI
DAL 2004 GLI STATI APPARTENENTI ALL’ EURO ZONA HANNO EMESSO MONETE DEL VALORE DI € 2, DETTE COMMEMORATIVE. UNA DELLE PRIME AD ESSERE STATA CONIATA È QUELLA DELLE OLIMPIADI DI ATENE DELLO STESSO ANNO. ESISTONO ANCHE MONETE DETTE COMMEMORATIVE CHE HANNO PERO’ UN VALORE FACCIALE SUPERIORE E SONO COSTITUITE DA ORO E ARGENTO. L’EURO

31 L’EURO CURIOSITA’ SULL’EURO
LE MONETE DELL’EURO NON SONO STATE STAMPATE TUTTE NELLO STESSO TEMPO E ANNO PER MOTIVI DI STAMPA E DI QUANTITÀ. È STATO CALCOLATO CHE SE TUTTE LE MONETE CONIATE FOSSERO POSTE UNA SOPRA L'ALTRA, RAGGIUNGEREBBERO UN'ALTEZZA PARI A 1,4 MILIONI DI VOLTE L'ALTEZZA DELLA TORRE DI PISA. INVECE LE BANCONOTE, SE FOSSERO MESSE UNA DIETRO L'ALTRA, FORMEREBBERO UN NASTRO LUNGO CINQUE VOLTE LA DISTANZA DALLA TERRA ALLA LUNA. L’EURO

32 LE BANCONOTE LE BANCONOTE IN EURO SONO STATE DISEGNATE DA ROBERT KALINA IN DIVERSI TAGLI: 5, 10, 20, 50, 100, 200 E 500. SU OGNI BANCONOTA VI E’ RAFFIGURATA UNA STRUTTURA RISALENTE AD UN PERIODO STORICO. MANO A MANO CHE IL VALORE FACCIALE DELLA BANCONOTA SALE SI GIUNGE A TEMPI PIU’ MODERNI. L’EURO

33 SUL RETRO DELLE BANCONOTE VI SONO DEI PONTI DEL PERIODO CUI SI RIFERISCE LA FACCIATA FRONTALE CHE SIMBOLEGGIANO L’UNITA’ TRA I PAESI EUROPEI. IN BASE ALL’ANNO IN CUI E’ STATA STAMPATA LA BANCONOTA SI PUO’ TROVARE UNA FIRMA DIVERSA DEL GOVERNATORE: Wim Duisemberg dal 01/01/2002 al 30/10/2003; Jean-Claude Trichet dal 01/11/2003 al 17/03/2012; Mario Draghi dal 18/03/2012 L’EURO

34 ... E LA LORO CARTA D’IDENTITA’
TAGLIO COLORE STILE ARCHITETTONICO € 5 GRIGIO CLASSICO € 10 ROSSO ROMANICO € 20 BLU GOTICO € 50 ARANCIONE RINASCIMENTALE € 100 VERDE BAROCCO – ROCOCO’ € 200 GIALLO - MARRONE ETA’ DEL FERRO E DEL VETRO € 500 PORPORA ARCHITETTURA DEL XX SECOLO L’EURO

35 L’EURO L’EURO PER I CIECHI
LE MONETE SONO IN FORMA E CONTORNO DIVERSE LE UNE DALLE ALTRE. IN UNA SERIE COMPLETA DI MONETE OGNI SINGOLO PEZZO HA RILIEVI DIFFERENTI SUI CONTORNI : LE MONETE DI PICCOLA TAGLIA, QUELLE DA 1, 2, 5 CENT HANNO UN BORDO LISCIO. LE MONETE DI MEDIA TAGLIA HANNO UN BORDO DENTELLATO (10 CENT) A COROLLA (20 CENT) E DENTELLATO (50 CENT) LE MONETE DI GROSSA TAGLIA SONO ALTERNATE CON UN BORDO LISCIO E ZIGRINATO. I CONTORNI E LE FORME DELLE VARIE MONETE SONO STATI STUDIATI PER FACILITARE I NON VEDENTI NEL RICONOSCERLE, PERCHE’ ANCHE LORO HANNO I NOSTRI STESSI DIRITTI. L’EURO

36 L’EURO LE BANCONOTE DI DRAGHI
NEL MAGGIO DEL 2013 INIZIERA’ UN CICLO DI IMMISSIONE DI NUOVE BANCONOTE IN EURO. INFATTI A MAGGIO VERRA’ EMESSA UNA NUOVA BANCONOTA DA € 5 E OGNI TRE MESI NE VERRA’ EMESSA UN’ALTRA. SI FA CIO’ NELLA SPERANZA DI METTERE IN DIFFICOLTA’ I TRUFFATORI; INFATTI, DRAGHI HA DEFINITOLE BANCONOTE A PROVA DI FALSARI PER I LORO PUNTI LUCE E PER LE LORO PARTICOLARITA’. L’EURO

37 COME SONO FATTE LE BANCONOTE
LE BANCONOTE IN EURO SONO STATE STAMPATE SU CARTA IN FIBRE DI COTONE AL 100%. TUTTI I BIGLIETTI IN EURO HANNO LA STAMPA RECTO-VERSO IN ALTO A SINISTRA: GUARDANDO NORMALMENTE UNA BANCONOTA SI OSSERVANO DEI SEGNI INCOMPLETI; SOLAMENTE IN CONTROLUCE COMPARE PER INTERO LA CIFRA CORRISPONDENTE AL VALORE NOMINALE GRAZIE ALLA PERFETTA CORRISPONDENZA DEI SEGNI SUL FRONTE E SUL RETRO DEL BIGLIETTO. INOLTRE TUTTE E SETTE LE BANCONOTE HANNO IN COMUNE LA FILIGRANA E IL FILO DI SICUREZZA. LA FILIGRANA VIENE OTTENUTA VARIANDO LO SPESSORE DELLA CARTA DURANTE LA LAVORAZIONE, È FACILMENTE VISIBILE IN CONTROLUCE E RIPRODUCE IL DISEGNO E IL VALORE DELLA BANCONOTA. SEMPRE IN CONTROLUCE, SI PUÒ VEDERE UN FILO SCURO CHE ATTRAVERSA  LA BANCONOTA STESSA SU CUI SI LEGGONO LA PAROLA EURO E IL VALORE DELLA BANCONOTA. L’EURO

38 NELLE BANCONOTE DA 5, 10 E 20 EURO VI E’ UNA STRISCIA IRIDESCENTE: INCLINANDO LA BANCONOTA SOTTO UNA FONTE LUMINOSA, LA STRISCIA APPARE BRILLANTE E DI COLORE LEGGERMENTE DIFFERENTE. NELLE BANCONOTE DA 50, 100, 200 E 500 EURO VI E’ UNA PLACCHETTA OLOGRAFICA:  AL POSTO DELLA STRISCIA IRIDESCENTE TROVIAMO UN QUADRATO DOVE INCLINANDO LA BANCONOTA È POSSIBILE OSSERVARE IL VALORE NOMINALE ED UN'IMMAGINE. MUOVENDO LA BANCONOTA VARIA IL COLORE (DAL VIOLA AL VERDE OLIVA O AL MARRONE) DELLE CIFRE DEL VALORE NOMINALE DELLA BANCONOTA. L’EURO

39 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
LUSSEMBURGO SAN MARINO PAESI BASSI ITALIA PORTOGALLO IRLANDA SPAGNA SLOVENIA CITTA’ DEL VATICANO PRINCIPATO DI MONACO SLOVACCHIA CIPRO MALTA GRECIA GERMANIA FRANCIA FINLANDIA BELGIO AUSTRIA L’EURO

40 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
LUSSEMBURGO 2, 1€ 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT. RITRATTO DEL GRANDUCA ENRICO. L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

41 PAESI BASSI 2, 1€ PROFILO DELLA REGINA BEATRICE CON L’ISCRIZIONE “BEATRICE REGINA D’OLANDA” 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT PROFILO DELLA REGINA BEATRICE E SUL BORDO LA SCRITTA “BEATRICE REGINA D’OLANDA” L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

42 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
PORTOGALLO 2, 1€ AL CENTRO IL SIGILLO DEL 1144 50, 20, 10 CENT AL CENTRO IL SIGILLO DEL 1142 5, 2, 1 CENT AL CENTRO IL SIGILLO DEL 1134 E LA SCRITTA “PORTUGAL” L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

43 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
SPAGNA 2, 1€ RITRATTO DI RE JUAN CARLOS I 50, 20, 10 CENT RITRATTO DI MIGUEL DE CERVANTES 5, 2, 1 CENT IMMAGINE DELLA CATTEDRALE DI SANTIAGO DE COMPOSTELA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

44 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
SLOVENIA 2 € RITRATTO DI PRIMOŽ TRUBAR, CON L'ISCRIZIONE (IN SLOVENO ARCAICO) STATI INU OBSTATI (STARE E RIMANERE) 1 € RITRATTO DI PRIMOŽ TRUBAR, CON L'ISCRIZIONE (IN SLOVENO ARCAICO) STATI INU OBSTATI (STARE E RIMANERE) 50 CENT MONTE TRICORNO, CON LA COSTELLAZIONE DEL CANCRO (CORRISPONDENTE AL SEGNO ZODIACALE SOTTO IL QUALE LA SLOVENIA HA CONQUISTATO L'INDIPENDENZA IL 25 GIUGNO 1991) E L'ISCRIZIONE OJ TRIGLAV, MOJ DOM (OH TRICORNO, CASA MIA ) 20 CENT COPPIA DI CAVALLI LIPIZZANI, CON L'ISCRIZIONE LIPICANEC 10 CENT PROGETTO (MAI REALIZZATO) DELL'ARCHITETTO JOŽE PLEČNIK PER IL PALAZZO DEL PARLAMENTO SLOVENO, CON L'ISCRIZIONE KATEDRALA SVOBODE (CATTEDRALE DELLA LIBERTÀ) 5 CENT SEMINATORE, OPERA DEL PITTORE IMPRESSIONISTA SLOVENO IVAN GROHAR 2 CENT PIETRA DEL PRINCIPE, UTILIZZATA NELLE CERIMONIE DI INCORONAZIONE DI PRINCIPI E DUCHI DELLA CARINZIA 1 CENT UNA CICOGNA, GIÀ PRESENTE SULLA MONETA DA 20 TALLERI SLOVENI L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

45 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
CITTA’ DEL VATICANO 2, 1 € 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT. EFFIGIE DI PAPA GIOVANNI PAOLO II 2, 1 € 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT. STEMMA DEL CARDINALE CAMERLENGO E DELLA CAMERA APOSTOLICA 2, 1 € 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT. EFFIGIE DI PAPA BENEDETTO XVI L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

46 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
PRINCIPATO DI MONACO 2€ PRINCIPE RANIERI 1€ PRINCIPE RANIERI E FIGLIO ALBERTO 50CENT PRINCIPE A CAVALLO 20 CENT PRINCIPE A CAVALLO 10 CENT PRINCIPE A CAVALLO 5 CENT STEMMA ARALDICO GRIMALDI 2 CENT STEMMA ARALDICO GRIMALDI 1 CENT STEMMA ARALDICO GRIMALDI L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

47 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
SAN MARINO 2€ PALAZZO PUBBLICO 1€ STEMMA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA 50CENT LE TRE TORRI: GUAITA, CESTA E IL MONTALE 20 CENT IL SANTO MARINO 10 CENT BASILICA DEL SANTO A SAN MARINO 5 CENT LA TORRE GUAITA 2 CENT STATUA DELLA LIBERTÀ 1 CENT LA TORRE IL MONTALE L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

48 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
ITALIA 2€ DANTE ALIGHIERI 1€ LEONARDO DA VINCI 50CENT MARCO AURELIO 20 CENT SCULTURA UMBERTO BOCCIONI 10 CENT NASCITA DI VENERE 5 CENT COLOSSEO 2 CENT MOLE ANTONELLIANA 1 CENT CASTEL DEL MONTE L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

49 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
IRLANDA 2, 1€ ARPA CELTICA 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT ARPA CELTICA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

50 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
GRECIA 2€ MOSAICO DI SPARTA DEL III SECOLO 1€ CIVETTA 50 CENT RITRATTO ELEFTHERIOS VENIZELOS 20 CENT RITRATTO LOANNIS CAPODISTRAIS 10 CENT RITRATTO VELESTINLIS-FEREOS 5 CENT PETROLIERA 2 CENT CORBETTA 1 CENT TRIREMI L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

51 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
GERMANIA 2€ 1€ AQUILA 50, 20, 10 CENT PORTA DI BRANDEBURGO 5, 2, 1 CENT RAMOSCELLO DI QUERCIA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

52 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
FRANCIA 2, 1€ ALBERO CONTORNATO DA UN ESAGONO E CIRCONDATO A SUA VOLTA DAL MOTTO FRANCESE 50, 20, 10 CENT LA SEMINATRICE 5, 2, 1 CENT UNA GIOVANE E FEMMINILE MARIANNE L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

53 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
FINLANDIA 2€ BACCA DI RUBUS CAMEMORUS 1€ DUE CIGNI IN VOLO 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT LEONE ARALDICO L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

54 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
BELGIO 2, 1€ RITRATTO DI RE ALBERTO II 50, 20, 10, 5, 2, 1 CENT RITRATTO DI RE ALBERTO II L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

55 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
AUSTRIA 2 € RITRATTO DELLA MILITANTE RADICALE BERTHA VON SUTTNER 1€ RITRATTO DI WOLFGANG AAMADEUS MOZART 50 CENT PALAZZO DELLA SECESSIONE A VIENNA 20 CENT PALAZZO DEL BELVEDERE 10 CENT CATTEDRALE DI SANTO STEFANO 5 CENT ROSA ALPINA 2 CENT STELLA ALPINA 1 CENT GENZIANA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

56 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
SLOVACCHIA 5, 2, 1 CENT MONTE KRIVÁŇ, NELLA CATENA DEI MONTI TATRA 50, 20, 10 CENT CASTELLO DI BRATISLAVA 2, 1 € LO STEMMA DELLA SLOVACCHIA (CROCE PATRIARCALE SULLE TRE ALTURE) L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

57 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
CIPRO 5, 2, 1 CENT MUFLONE, PER RAFFIGURARE LA NATURA 50, 20, 10 CENT LA NAVE DI KYRENIA, PER RAFFIGURARE IL MARE 1, 2 € IDOLO DI POMOS, PER RAFFIGURARE LA CULTURA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

58 L’EURO NEI PAESI EUROPEI
MALTA 5, 2, 1 CENT TEMPIO DI MENAIDRA 50, 20, 10 CENT STEMMA DELLA REPUBBLICA DI MALTA 2,1 € CROCE DI MALTA L’EURO L’EURO NEI PAESI EUROPEI

59 I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA
Francia Germania Italia Belgio Paesi Bassi Lussemburgo I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA ABBIAMO DECISO DI CREARE IL NOSTRO PERCORSO SULL’EUROPA APPROFONDENDO GLI STATI INDIVIDUATI DALLE BANDIERE SULLA SINISTRA. PROPRIO LORO EBBERO IL GRANDE MERITO DI RILANCIARE L’INDUSTRIA, FAVORIRE LA RICOSTRUZIONE DELL’EUROPA POST BELLICA E PROMUOVERE NUOVE FORME DI INTEGRAZIONE.

60 BELGIO I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA Welkom in België PERSONAGGI
MONUMENTI GASTONOMIA FESTIVITA' I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

61 Personaggi CHARLES DE COSTER AMELIE NOTHOMB PAUL FRERE BELGIO

62 CHARLES DE COSTER CHARLES DE COSTER È STATO UNO SCRITTORE BELGA, IN LINGUA FRANCOFONA. NEL 1847, SEMPRE A BRUXELLES INIZIÒ IL CORSO UNIVERSITARIO IN LETTERE, CHE TERMINÒ SETTE ANNI DOPO CON L'OTTENIMENTO DELLA LAUREA. PERSONAGGI BELGIO

63 AMELIE NOTHOMB AMÉLIE NOTHOMB È UNA SCRITTRICE BELGA. FIGLIA DI UN AMBASCIATORE BELGA MEMBRO DI UNA DELLE FAMIGLIE BRUSSELLESI PIÙ IN VISTA HA TRASCORSO LA SUA INFANZIA IN GIAPPONE, PER POI TRASFERIRSI IN CINA PER RAGIONI DIPLOMATICHE. PERSONAGGI BELGIO

64 PAUL FRERE PAUL FRÈRE È STATO UN PILOTA AUTOMOBILISTICO, SCRITTORE E GIORNALISTA BELGA, NATO IN FRANCIA. HA COLLABORATO ALLO SVILUPPO DI NUMEROSE AUTOMOBILI SPORTIVE DI SERIE E HA SCRITTO NUMEROSI LIBRI DI ARGOMENTO AUTOMOBILISTICO, IN PARTICOLARE RELATIVI AI MODELLI DELLA PORSCHE. ERA, INFATTI, UNIVERSALMENTE CONSIDERATO UNO DEI PIÙ GRANDI ESPERTI DEL SETTORE. PERSONAGGI BELGIO

65 MONUMENTI GRAND PLACE ATOMIUM MINIERE BELGIO

66 GRAND PLACE LA GRAND PLACE E’ LA PIAZZA CENTRALE DI BRUXELLES E UNA DELLE PIU’ BELLE DEL MONDO, RICONOSCIUTA ANCHE DALL’ UNESCO DAL LA PIAZZA E’ CIRCONDATA DA CORPORAZIONI MEDIEVALI COME IL MUNICIPIO E LA CASA DEL PANE. LA PIAZZA E’ CHIAMATA DAI TEDESCHI GROTE MARKT PER L’ IMPORTANTE MERCATO CHE VI SI SVOLGEVA. ALL'INIZIO DI LUGLIO SI SVOLGE SULLA GRAND PLACE L'OMMEGANG : UN FASTOSO CORTEO DI OLTRE 1400 FIGURANTI IN COSTUME D'EPOCA DEI RAPPRESENTANTI DELLE CORPORAZIONI DELLE SCUOLE E DEI CORPI ARMATI. TUTTI GLI ANNI PARI, IL WEEK-END DEL 15 AGOSTO, FESTA DELL'ASSUNZIONE DI MARIA, LA GRAND PLACE SI RICOPRE D'UN IMMENSO TAPPETO DI FIORI (INFIORATA) DI 25 METRI DI LARGHEZZA PER 75 DI LUNGHEZZA, FORMATO DAI FIORI PROVENIENTI DA PIÙ DI PIANTE DI BEGONIE. MONUMENTI BELGIO

67 I nostri disegni ATOMIUM
L’ATOMIUM E’ UN MONUMENTO SITUATO A BRUXELLES. E’ UNA COSTRUZIONE IN ACCIAIO FORMATA DA NOVE SFERE CHE RAPPRESENTANO IL MODELLO INGRANDITO DI UN CRISTALLO DI FERRO. IL MONUMENTO E’ STATO COSTRUITO IN ONORE DELL’ EXPO DEL 1958 ED E’ OGGI IL SIMBOLO DEL PAESE. ALL’ INTERNO DI OGNI SFERA VI SONO DELLE MOSTRE TEMPORANEE O PERMANENTI; VI E’ INOLTRE UNA SFERA DOVE POSSONO GIOCARE I BAMBINI E UN’ALTRA DOVE VI E’ UN RISTORANTE. LA SFERA DEL RISTORANTE E’ LA PIU’ ELEVATA, A UN’ALTEZZA DI 102 METRI; DA LI’ SI PUO’ VEDERE FINO AL PORTO DI ANVERSA. LA ZECCA DEL BELGIO DEDICO’ ALL’ATOMIUM UNA MONETA COMMEMORATIVA NEL I nostri disegni MONUMENTI BELGIO

68 I nostri disegni Atomium MONUMENTI BELGIO

69 MINIERE DI CARBONE LE MINIERE DI CARBONE FURONO LE PRINCIPALI FONTI DI LAVORO NEL XIX SECOLO. IL PRIMO ITALIANO A EMIGRARE IN BELGIO FU LEONARD LOUIS BERTOLLIN. TRA IL 1940 E IL 1960 PIU’ DEL 44% DELLA POPOLAZIONE BELGA ERA ITALIANA. IL DISASTRO DI MARCINELLE FU UNA CATASTROFE AVVENUTA LA MATTINA DELL'8 AGOSTO 1956 IN UNA MINIERA DI CARBONE, DENOMINATA BOIS DU CAZIER, SITUATA A MARCINELLE, NEI PRESSI DI CHARLEROI, IN BELGIO. L'INCIDENTE PROVOCÒ 262 MORTI SU UN TOTALE DI 274 UOMINI PRESENTI NELLA MINIERA. QUESTO DISASTRO È IL TERZO PER NUMERO DI VITTIME NELLA STORIA DEI MINATORI ITALIANI EMIGRATI. MOLTI ALTRI MORIRONO PER SILICOSI. MONUMENTI BELGIO

70 I CAVOLETTI DI BRUXELLES
GASTONOMIA I CAVOLETTI DI BRUXELLES I WAFFLE BELGIO

71 I CAVOLETTI DI BRUXELLES
I CAVOLETTI DI BRUXELLES SONO IN REALTÀ I GERMOGLI DI UNA VARIETÀ DI BRASSICA OLERACEA (DELLA FAMIGLIA DEI CAVOLI). DI FORMA GLOBULARE, CRESCONO ALLA BASE DELLE FOGLIE PRINCIPALI E SONO COSTITUITI DA FOGLIOLINE EMBRICATE (L'UNA CHE COPRE UNA O DUE SOTTOSTANTI, COME I CARCIOFI). IL PORTAMENTO DI QUESTA PIANTA RICORDA IL CAVOLO NERO TOSCANO E LA COLTURA È MOLTO SIMILE. PER CRESCERE NECESSITA DI UN CLIMA FREDDO, TIPICO DEL NORD EUROPA. GASTONOMIA BELGIO

72 I WAFFLE I WAFFLE SONO BISCOTTI DOLCI A CIALDA, CROCCANTI FUORI E MORBIDI INTERNAMENTE, COTTI SU DOPPIE PIASTRE ROVENTI CHE DANNO LORO IL CARATTERISTICO ASPETTO GOFFRATO: HANNO, CIOÈ UNA SUPERFICIE A GRATA. SONO, IN DIVERSE VARIANTI, TIPICHE DEL BELGIO, DELLA FRANCIA, DELLA GERMANIA E DEI PAES BASSI. IN ITALIA VENGONO PRODOTTE, DI CONSISTENZA PIÙ SECCA, PER CONFEZIONARE I WAFER. SONO DELLA MEDESIMA COMPOSIZIONE UTILIZZATA PER REALIZZARE I CONI GELATO IN CIALDA. IL LORO "PARENTE PROSSIMO" È IL PANCAKE, MA FANNO PARTE DELLA STESSA FAMIGLIA LE CRÊPE E I BISCOTTI CROCCANTI COME I CANESTRELLI E LE TEGOLE DOLCI. GASTONOMIA BELGIO

73 FESTA DELLA COMUNITA’ FIAMMINGA
FESTIVITA' FESTA DELLA COMUNITA’ FIAMMINGA FESTA DEL CIOCCOLATO FESTA DELL’ OTREMUESE BELGIO

74 FESTA DELLA COMUNITA’ FIAMMINGA
IL GIORNO DELLA COMUNITÀ FIAMMINGA SI CELEBRA OGNI ANNO L’ 11 LUGLIO, IN RICORDO DELLA BATTAGLIA COMBATTUTA DALL’ESERCITO DEL RE DI FRANCIA, FILIPPO IV, CONTRO LA POPOLAZIONE FIAMMINGA CHE, INFINE, VINSE. NEL 2002, IN OCCASIONE DEL SETTECENTESIMO ANNIVERSARIO, E’ STATA CONIATA UNA MONETA D’ORO CELEBRATIVA. FESTIVITA' BELGIO

75 LA FESTA DEL CIOCCOLATO
EVENTO ECCEZIONALE PER LE FESTE DI PASQUA CON ORGANIZZAZIONE DI UN PERCORSO DI ASSAGGI E DIMOSTRAZIONI DI SCULTURE DI CIOCCOLATO FESTIVITA' BELGIO

76 FESTA DELL’ OTREMUESE UNA FESTA ANIMATA E INIMITABILE CHE COINVOLGE TUTTA LA CITTA’ E LA REGIONE DI LIEGI. VENGONO PROPOSTI SPETTACOLI DELLE MARIONETTE, BALLI FOLCLORISTICI E MERCATINI. FESTIVITA' BELGIO

77 FRANCIA I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA Bienvenue en France PERSONAGGI
MONUMENTI GASTONOMIA FESTIVITA' I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

78 MICHEL FRANçOIS PLATINI
Personaggi EDGAR DEGAS CHARLES DE GAULLE MICHEL FRANçOIS PLATINI FRANCIA

79 EDGAR DEGAS EDGAR DEGAS È STATO UN FAMOSO PITTORE FRANCESE VISSUTO TRA IL 1834 E IL DEGAS USAVA LA TECNICA A PASTELLO MA HA ANCHE COSTRUITO ALCUNE SCULTURE. TRA LE SUE OPERE PIU’ FAMOSE RICORDIAMO IL DIPINTO DE “LA DANZATRICE CON IL BOQUET DI FIORI ” E LA SCULTURA “ PICCOLA DANZATRICE DI 14 ANNI ”. DEGAS NACQUE IN UNA RICCA FAMIGLIA E PERCIO’ È STATO INTRODOTTO FIN DA PICCOLO NEL RAFFINATO MONDO DELL’ ARTE. DA GRANDE SI ISCRISSE ALL’ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI DI PARIGI E SUCCESSIVAMENTE FECE FORTUNA. LA SUA ARTE È LEGATA AL MOVIMENTO IMPRESSIONISTA FRANCESE. CIECO NEGLI ULTIMI ANNI DELLA SUA VITA, DECIDE DI DEDICARE LA SUA VENA ARTISTICA ALLA SCULTURA. PERSONAGGI FRANCIA

80 È L'UNICO GRAN MAESTRO DELL'ORDINE DELLA LIBERAZIONE.
CHARLES DE GAULLE CHARLES ANDRÉ JOSEPH MARIE DE GAULLE  LILLA, NATO IL 22 NOVEMBRE 1890, È STATO UN GENERALE E POLITICO FRANCESE. DIVENNE IL CAPO DELLA FRANCIA LIBERA, CHE HA COMBATTUTO CONTRO IL REGIME DI VICHY E CONTRO L‘ OCCUPAZIONE ITALIANA E TEDESCA DELLA FRANCIA, DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE. PRESIDENTE DEL GOVERNO PROVVISORIO DELLA REPUBBLICA FRANCESE  , ULTIMO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ( ) DELLA QUARTA REPUBBLICA, È STATO IL PROMOTORE DELLA FONDAZIONE DELLA QUINTA REPUBBLICA, DELLA QUALE FU PRIMO PRESIDENTE DAL È L'UNICO GRAN MAESTRO DELL'ORDINE DELLA LIBERAZIONE. DOPO LA SECONDA GUERRA MONDIALE DIVENNE IL PRESIDENTE DELLA QUINTA REPUBBLICA FRANCESE DAL 1959 AL 1969. PERSONAGGI FRANCIA

81 MICHEL FRANçOIS PLATINI
MICHEL FRANÇOIS PLATINI NACQUE IL 21 GIUGNO 1955 A JŒUF. FU UN CALCIATORE FRANCESE OGGI DIRIGENTE SPORTIVO, ALLENATORE DI CALCIO E PRESIDENTE DELLA UEFA DAL 26 GENNAIO FU CENTROCAMPISTA D’ATTACCO PER LA JUVENTUS ( ). CON LA NAZIONALE FRANCESE VINSE NEL 1984 IL CAMPIONATO EUROPEO.PLATINI VINSE IL PALLONE D’ORO DAL 1983 AL 1985 E IL PALLONE DI BRONZO NEGLI ANNI 1977 E L'ISTITUTO INTERNAZIONALE DI STORIA E STATISTICA DEL CALCIO, ORGANIZZAZIONE RICONOSCIUTA DALLA FIFA, LO HA INSERITO AL 7º POSTO NELLA CLASSIFICA DEI MIGLIORI CALCIATORI DEL XX SECOLO MENTRE LA RIVISTA INGLESE WORLD SOCCER LO HA INSERITO AL 5º POSTO NELLA CLASSIFICA DEI MIGLIORI CALCIATORI DEL SECOLO. NEL 1984 RICEVETTE IL PREMIO CALCIATORE DELL’ ANNO CON IL 54 % DELLE PREFERENZE (UNICO GIOCATORE AD AVER SUPERATO LA SOGLIA DEL 50%). PERSONAGGI FRANCIA

82 MONUMENTI TOUR EIFFEL EUROTUNNEL MUSEO DEL LOUVRE FRANCIA

83 I nostri disegni TOUR EIFFEL MONUMENTI
LA TOUR EIFFEL E’ IL MONUMENTO PIU’ IMPORTANTE DI PARIGI E PRENDE IL NOME DAL COSTRUTTORE GUSTAVE EIFFEL. LA TORRE E’ ALTA 324 M. VENNE COSTRUITA IN DUE ANNI PER L’EXPO DEL 1889 E VENNE PROPOSTA TRA LE SETTE MERAVIGLIE DEL MONDO MODERNO. TUTTAVIA I PARIGINI NON SONO MOLTO FIERI DI QUELLO CHE CHIAMANO “ASPARAGO DI FERRO” E SI PENSO’ ADDIRITTURA DI DEMOLIRLA MA ,PER FORTUNA, SI DIMOSTRO’ UTILE PIATTAFORMA PER LE ANTENNE. DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE HITLER FECE SALIRE PER LE SCALE, DATO CHE GLI ASCENSORI ERANO ROTTI, LE TRUPPE TEDESCHE E FISSO’ LA BANDIERA CON LA SVASTICA, CHE PERO’ CADDE PERCHE’ TROPPO PESANTE; VENNE COSI’ SOSTITUITA CON UNA PIU’ PICCOLA MA, DURANTE LA NOTTE, QUESTA VENNE SCAMBIATA CON UNA BANDIERA FRANCESE. SI OSA QUINDI DIRE CHE HITLER AVEVA OCCUPATO LA FRANCIA MA NON LA TOUR EIFFEL. I nostri disegni MONUMENTI FRANCIA

84 I nostri disegni Tour Eiffel MONUMENTI FRANCIA

85 EUROTUNNEL L’ EUROTUNNEL E’ UNA RETE DI GALLERIE FERROVIAREE CHE UNISCONO PARIGI A LONDRA PASSANDO SOTTO IL CANALE DELLA MANICA. GLI INGLESI GLI DANNO IL NOME DI “HIGH SPEED 1”. I TRENI SONO LUNGHI 400 M E TRASPORTANO 750 PASSEGGERI IN 18 CARROZZE. IN CASO DI INCIDENTE IN GALLERIA IL TRENO SI PUO’ DIVIDERE IN DUE PARTI, SFRUTTANDO LE CARROZZE NON DANNEGGIATE. LA VELOCITA’ MASSIMA DI QUESTI TRENI E’ KM/H E IL TRAGITTO FRANCIA INGHILTERRA E’ DI 1 ORA E 15 MINUTI SU 500 KM. MONUMENTI FRANCIA

86 MUSEO DEL LOUVRE IL MUSEO DEL LOUVRE DI PARIGI È UNO DEI PIÙ CELEBRI MUSEI DEL MONDO E IL PRIMO PER NUMERO DI VISITATORI: 8,8 MILIONI L'ANNO. IL PALAZZO CHE OSPITA IL MUSEO FU ORIGINARIAMENTE COSTRUITO DURANTE LA DINASTIA DEI CAPETINGI, SOTTO IL REGNO DI FILIPPO II. ATTUALMENTE LA COLLEZIONE DEL MUSEO COMPRENDE ALCUNE DELLE PIÙ FAMOSE OPERE D'ARTE DEL MONDO, COME LA GIOCONDA E LA VERGINE DELLE ROCCE  DI LEONARDO DA VINCI. NEL CORTILE CENTRALE DEL MUSEO VI E’ LA PIRAMIDE DI VETRO COMMISSIONATA DALL'EX PRESIDENTE FRANCESE FRANÇOIS MITTERRAND, DISEGNATA DA IEOH MING PEI E IL CUI PROGETTO È STATO FIRMATO E APPROVATO DALL‘ INGEGNERE PETER RICE. LA PIRAMIDE LOUVRE È STATA INAUGURATA NEL 1989 E VIENE USATA COME ENTRATA PRINCIPALE DEL MUSEO. MONUMENTI FRANCIA

87 GASTONOMIA LA FONDUTA LE OSTRICHE LO CHAMPAGNE FRANCIA

88 LA FONDUTA PER LA PREPARAZIONE DELLA FONDUTA VIENE USATO DEL FORMAGGIO CHE VIENE FUSO ALL'INTERNO DI UNA PENTOLA APPOSITA, DETTA CAQUELON, PER ESSERE MANGIATO CALDO. A TAVOLA DEVE ESSERE SERVITA NEL CAQUELON NEL QUALE OGNI COMMENSALE INTINGE IL SUO PEZZO DI PANE, GRAZIE ALL'AUSILIO DI UNA FORCHETTA PARTICOLARE. IL CAQUELON È POSIZIONATO AL DI SOPRA DI UN SUPPORTO METALLICO, ALLA BASE DEL QUALE SI TROVA UNA FONTE DI CALORE CHE MANTIENE LA FONDUTA ALLA TEMPERATURA DESIDERATA PER TUTTA LA DURATA DEL PASTO. GASTONOMIA FRANCIA

89 LE OSTRICHE LE OSTRICHE SONO UN GENERE DI MOLLUSCHI BIVALVI DALLA CONCHIGLIA TONDEGGIANTE RICOPERTA DI LAMELLE SQUAMOSE ONDULATE. LE DUE VALVE SONO DISUGUALI; IL MOLLUSCO HA IL CORPO DI FORMA TONDEGGIANTE, CON I MARGINI DEI DUE LEMBI DEL MANTELLO FRANGIATI.VIVE IN TUTTI I MARI D'EUROPA A BASSA PROFONDITÀ, ABBARBICATA ALLE ROCCE O AD ALTRI CORPI SOLIDI. ALCUNE OSTRICHE, PRINCIPALMENTE DALLE SPECIE DEI MARI ORIENTALI, PRODUCONO PERLE. È MOLTO APPREZZATA NELLA CUCINA FRANCESE. GASTONOMIA FRANCIA

90 LO CHAMPAGNE LO CHAMPAGNE È UN VINO SPUMANTE FAMOSO IN TUTTO IL MONDO E COMUNEMENTE ASSOCIATO AI CONCETTI DI LUSSO E FESTA; PRENDE IL NOME DALLA REGIONE DELLO CHAMPAGNE, SITUATA NEL NORD-EST DELLA FRANCIA. PER PRODURLO VIENE USATO IL METODO CHAMPENOISE CHE CONSISTE PRINCIPALMENTE NELL'OPERARE UNA DOPPIA FERMENTAZIONE DEL MOSTO: LA PRIMA VOLTA NEI TINI, LA SECONDA VOLTA NELLE STESSE BOTTIGLIE. LO CHAMPAGNE VA SERVITO SEMPRE FREDDO, MA NON GHIACCIATO, AD UNA TEMPERATURA TRA I 6° E GLI 8° SE È GIOVANE E FINO AI 10° PER UNO PIÙ MATURO O MILLESIMATO. GASTONOMIA FRANCIA

91 FESTA NAZIONALE FRANCESE
FESTIVITA' FESTA NAZIONALE FRANCESE FESTA DELLA VITTORIA PENTECOSTE FRANCIA

92 FESTA NAZIONALE FRANCESE
LA FESTA NAZIONALE FRANCESE È IL 14 LUGLIO (QUATORZE JUILLET). È UNA FESTA DEDICATA ALLA MEMORIA DELLA PRESA DELLA BASTIGLIA, QUANDO NEL LONTANO 1789 SI DAVA AVVIO A QUELLA CHE È PASSATA ALLA STORIA COME LA RIVOLUZIONE FRANCESE. GRANDI AVVENIMENTI E CELEBRAZIONI SONO PREVISTI IN TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE; LA PIÙ GRANDE AVVIENE NELLA AVENUE DES CHAMPS-ÉLYSÉES, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA FRANCESE E DELLE ALTE CARICHE DELLO STATO. FRANCIA FESTIVITA'

93 FESTA DELLA VITTORIA LA GIORNATA DELLA VITTORIA IN EUROPA FU PROCLAMATA L‘8 MAGGIO 1945, DATA IN CUI LA SECONDA GUERRA MONDIALE SI CONCLUSE. FU IL GIORNO IN CUI GLI ALLEATI ACCETTARONO FORMALMENTE LA RESA INCONDIZIONATA DELLE FORZE ARMATE DELLA GERMANIA NAZISTA, DECRETANDO LA FINE DI ADOLF HITLER E DEL TERZO REICH. FESTIVITA' FRANCIA

94 PENTECOSTE A NÎMES, LA FÉRIA DI PENTECÔTE ATTIRA OGNI ANNO QUASI UN MILIONE DI VISITATORI. MENTRE LE ARENE VIBRANO AL SUONO DELLE VOCI TONANTI DEI TORERI E DEGLI APPLAUSI DEL PUBBLICO, LE STRADE DELLA CITTÀ ROMANA BATTONO OGNI RECORD DI AFFLUSSO. DALL'ORA DELL'APERITIVO FINO A TARDA NOTTE, UNA MAREA UMANA SI RIVERSA NEL CENTRO CITTÀ E INVESTE LE “BODEGAS”, BAR PROVVISORI SITUATI NELLE STRADE, NEI CORTILI E NEI PATII. TRADIZIONALMENTE, L'INIZIO DEI FESTEGGIAMENTI È SANCITO DALLA “PÉGOULADE”, PROCESSIONE NOTTURNA DI CARRI ILLUMINATI E MUSICISTI CHE AVANZA PER LE STRADE DELLA CITTÀ FINO ALLE ARENE. FESTIVITA' FRANCIA

95 Willkommen in Deutschland
GERMANIA Willkommen in Deutschland FESTIVITA' PERSONAGGI MONUMENTI GASTONOMIA I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

96 PERSONAGGI ALBERT EINSTEIN MICHEAEL SCHUMACHER ANGELA MERKEL GERMANIA

97 ALBERT EINSTEIN ALBERT EINSTEIN FU UN FISICO TEDESCO. NEL 1905 PUBBLICO’ TRE ARTICOLI CONTENENTI LE SUE SCOPERTE. NEL 1921 EINSTEIN RICEVETTE ANCHE UN PREMIO NOBEL PER LA FISICA "PER I CONTRIBUTI ALLA FISICA TEORICA, IN PARTICOLARE PER LA SCOPERTA DELLA LEGGE DELL'EFFETTO FOTOELETTRICO“ E LA SUA FAMA DILAGÒ IN TUTTO IL MONDO SOPRATTUTTO PER LA TEORIA DELLA RELATIVITÀ, IN GRADO, PER L'ASSOLUTA ORIGINALITÀ, DI COLPIRE L’IMMAGINARIO COLLETTIVO. DA QUESTO MOMENTO IL SUO NOME DIVENNE BEN PRESTO SINONIMO DI INTELLIGENZA E DI GRANDE GENIO. GERMANIA PERSONAGGI

98 MICHEAEL SCHUMACHER MICHAEL SCHUMACHER E’ UN EX PILOTA TEDESCO CHE GAREGGIAVA PER LA FORMULA 1. SCHUMACHER HA VINTO DUE TITOLI MONDIALI CON BENETTON NEL 1994 E NEL 1995 E CINQUE CON LA FERRARI NEL 2000, 2001, 2002, 2003, SCHUMACHER E’ STATO IL PIU’ GRANDE PILOTA DI FORMULA 1 DI TUTTI I TEMPI DA QUANDO HA SUPERATO IL RECORD DI VITTORIE MONDIALI DI JUAN MANUEL FANGIO. NEL 2006 SCHUMACHER ABBANDONO’ LA SUA CARRIERA AUTOMOBILISTICA, POI RIPRESA TRE ANNI DOPO. NEL 2010 E’ RITORNATO A CORRERE CON LA MERCEDES. PURTROPPO SI E’ PERO’ NUOVAMENTE RITIRATO (ALL’ ETA’ DI 44 ANNI) IL 4 OTTOBRE 2012. PERSONAGGI GERMANIA

99 È CONSIDERATA DAL FORBES MAGAZINE LA "DONNA PIÙ POTENTE AL MONDO”.
ANGELA MERKEL ANGELA DOROTHEA MERKEL, NATA AD AMBURGO NEL 1954, È UNA POLITICA TEDESCA CHE DAL 22 NOVEMBRE 2005 RICOPRE LA CARICA DI CANCELLIERE DELLA GERMANIA. NEL 2007, LA MERKEL È STATA ANCHE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO E PRESIDENTE DEL G8. HA GIOCATO UN RUOLO FONDAMENTALE NEI NEGOZIATI PER IL TRATTATO DI LISBONA E NELLA DICHIARAZIONE DI BERLINO DEL 2007. IN POLITICA INTERNA, I PRINCIPALI PROBLEMI DA LEI AFFRONTATI SONO STATI LA RIFORMA DEL SISTEMA SANITARIO E QUELLI RIGUARDANTI LO SVILUPPO ENERGETICO FUTURO. ANGELA MERKEL È LA PRIMA DONNA A RICOPRIRE LA CARICA DI CANCELLIERE DELLA GERMANIA. È CONSIDERATA DAL FORBES MAGAZINE LA "DONNA PIÙ POTENTE AL MONDO”. PERSONAGGI GERMANIA

100 PORTA DI BRANDEBURGO MURO DI BERLINO REICHSTAG
MONUMENTI PORTA DI BRANDEBURGO MURO DI BERLINO REICHSTAG GERMANIA

101 I nostri disegni PORTA DI BRANDEBURGO
LA PORTA DI BRANDEBURGO FU COSTRUITA DA CARL GOTTHARD LANGHANS IN STILE DORICO-ROMANO SEMPLIFICATO. LA PORTA E’ALTA 26 M E LARGA 65 M. CON LE COLONNE FORMA CINQUE PUNTI DI PASSAGGIO. SOPRA ALLA PORTA VI E’ UNA QUADRIGA CON LA DEA DELLA PACE, LA QUALE VENNE PORTATA IN FRANCIA DA NAPOLEONE I NEL I PRUSSIANI LA RIPORTARONO INDIETRO NEL DURANTE LA GUERRA FREDDA LA PORTA SI TROVO’ IN BERLINO EST, VICINO AL MURO. LA ZECCA TEDESCA EMETTE OGNI ANNO LE MONETE DA 10, 20 E 50 CENTESIMI, RAPPRESENTANTI QUELLO CHE E’ OGGI UNO DEI SIMBOLI DELLA CITTA’. I nostri disegni MONUMENTI GERMANIA

102 I nostri disegni Porta di Brandeburgo MONUMENTI GERMANIA

103 MURO DI BERLINO MONUMENTI
DURANTE LA GUERRA FREDDA LA GERMANIA ERA MOLTO DIVISA DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO. LA GERMANIA OVEST, AIUTATA DALL’ AMERICA ERA MOLTO POTENTE E RISPETTATA; LA PARTE EST, SOTTOMESSA ALL’UNIONE SOVIETICA , ERA INVECE PIU’IN DIFFICOLTA’. MOLTI FUGGIVANO DA EST VERSO OVEST, COSI’ NEL 1961 I SOVIETICI DECISERO DI COSTRUIRE UN MURO CHE AVREBBE DIVISO IN MODO CONCRETO LA GERMANIA. QUELLA CHE ERA CHIAMATA STRISCIA DELLA MORTE ERA COSPARSA DA MINE ANTI-UOMO, FILI SPINATI COLLEGATI ALLA CORRENTE E MILITARI PRONTI A SPARARE A CHIUNQUE. IL MURO LUNGO 115 KM RAPPRESENTO’ UN TRAUMA PER TUTTI I TEDESCHI E VENNE DISTRUTTO SOLO NEL 1989. MONUMENTI GERMANIA

104 REICHSTAG IL REICHSTAG FU IL PARLAMENTO DELL’EPOCA DEI REICH. OGGI CON QUESTO NOME SI RAFFIGURA SOLTANTO IL PALAZZO DATO CHE IL PARLAMENTO E’ORA CHIAMATO BUNDESTAG. L’ EDIFICIO VENNE COSTRUITO INTORNO AL IL 27 FEBBRAIO 1933, DOPO LA NOMINA DI HITLER A CANCELLIERE DEL REICH, IL REICHSTAG PRESE FUOCO E RIMASE QUASI INTATTA SOLO LA FACCIATA. DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE VENNE ULTERIORMENTE DANNEGGIATO DALLE INCURSIONI AEREE E DALL’ARMATA ROSSA. AL TERMINE DELLA GUERRA VENNE PROPOSTO UN CONCORSO, VINTO DA PAUL BAUMGARTEN, CHE RICOSTRUI’ IL REICHSTAG. DOPO LA RIUNIFICAZIONE DELLA GERMANIA IL REICHSTAG VENNE RESTAURATO DA NORMAN FOSTER, IL QUALE CREO’ UNA CUPOLA DI VETRO FUTURISTICA CHE ANCORA OGGI ATTIRA MOLTE PERSONE. MONUMENTI GERMANIA

105 GASTONOMIA WURSTEL E CRAUTI LA BIRRA LO STRUDEL DI MELE GERMANIA

106 WURSTEL E CRAUTI WURSTEL E CRAUTI SONO IL SIMBOLO DELL’ARTE CULINARIA DELLA GERMANIA NEL MONDO. IL WURSTEL È UNA VARIETÀ DI INSACCATO FATTA CON CARNI BOVINE E SUINE TRITATE E COTTE AL VAPORE. I CRAUTI SONO UN ORTAGGIO MOLTO COLTIVATO IN GERMANIA, SIMILE AL CAVOLO CAPPUCCIO, E SONO UN ELEMENTO BASE NELLA TRADIZIONE GASTRONOMICA TEDESCA. I TEDESCHI USANO MANGIARE QUESTO PIATTO ACCOMPAGNATO DA SENAPE E DA UN BUON BICCHIERE DI VINO BIANCO O DALL’IMMANCABILE BIRRA. IN GERMANIA, NEGLI ULTIMI TEMPI, WURSTEL E CRAUTI SI È TRASFORMATO ANCHE IN UN PIATTO DA FAST FOOD O DA PANINARO: VENGONO INFATTI SERVITI ALL’INTERNO DI UN PANINO E CONSUMATI COMUNEMENTE PER STRADA. GASTONOMIA GERMANIA

107 BIRRA LA BIRRA È UNA DELLE PIÙ DIFFUSE E PIÙ ANTICHE BEVANDE ALCOLICHE DEL MONDO. VIENE PRODOTTA ATTRAVERSO LA FERMENTAZIONE ALCOLICA CON CEPPI DI SACCHAROMYCES CEREVISIAE O SACCHAROMYCES CARLSBERGENSIS, DI ZUCCHERI DERIVANTI DA FONTI AMIDACEE, LA PIÙ USATA DELLE QUALI È IL MALTO D'ORZO. VENGONO TUTTAVIA AMPIAMENTE IMPIEGATI ANCHE IL FRUMENTO, IL MAIS E IL RISO, SOLITAMENTE IN COMBINAZIONE COL MALTO D'ORZO. È MOLTO APPREZZATA IN GERMANIA E I TEDESCHI GLI DEDICANO ANCHE UNA FESTA: L’OKTOBERFEST. GASTONOMIA GERMANIA

108 STRUDEL DI MELE LO STRUDEL DI MELE (DAL TEDESCO STRUDEL = VORTICE) È UN DOLCE DI PASTA ARROTOLATA O RIPIENA, A BASE DI MELE, PINOLI, UVETTA E CANNELLA. IN ITALIA TRADIZIONALMENTE VIENE PREPARATO NELLE TERRE CHE UN TEMPO ERANO SOTTO LA DOMINAZIONE AUSTRO-UNGARICA, PRINCIPALMENTE TRENTINO-ALTO ADIGE, VENETO E FRIULI VENEZIA GIULIA. OGNI LUOGO HA POI LA SUA RICETTA: CON LA PASTA FROLLA, CON PASTA DA STRUDEL (TRADIZIONALE E SOTTILE: VI SI ARROTOLANO LE MELE DENTRO PRIMA DI METTERLA IN FORNO) O CON PASTA SFOGLIA. È MOLTO APPREZZATO IN GERMANIA DOVE È CONSIDERATO UN PIATTO TIPICO. GASTONOMIA GERMANIA

109 FESTIVITA' OKTOBERFEST WEIHNACHTSMARKTE RENO IN FIAMME GERMANIA

110 OKTOBERFEST IN GERMANIA UNA DELLE FESTIVITA’ PIU’ FAMOSE E’ L’ OKTOBERFEST CHE SI TIENE OGNI ANNO A MUNCHEN NEGLI ULTIMI DUE FINE SETTIMANA DI SETTEMBRE E IL PRIMO DI OTTOBRE. L’OKTOBERFEST E’ UNA FIERA FRA LE PIU’ GRANDI DEL MONDO : OGNI ANNO VIENE VISITATA DA MOLTISSIMI TURISTI. E’FAMOSO PER LA BIRRA ED E’CHIAMATO ANCHE FESTA DELLA BIRRA. FESTIVITA' GERMANIA

111 TUTTO QUESTO CREA UN’ATMOSFERA MAGICA E SUGGESTIVA.
WEIHNACHTSMARKTE I FAMOSI E CARATTERISTICI MERCATINI DI NATALE SI TENGONO NELLE PIAZZE PRINCIPALI TEDESCHE. TRA I BANCHI SI POSSONO TROVARE PRODOTTI ARTIGIANALI E DOLCI NATALIZI. TUTTO QUESTO CREA UN’ATMOSFERA MAGICA E SUGGESTIVA. FESTIVITA' GERMANIA 111

112 RENO IN FIAMME LE CITTA’ LUNGO IL RENO ROMANTICO , COME BONN E MAGONZA, SI ACCENDONO DI MAGIA TRA MAGGIO E SETTEMBRE: I BATTELLI ILLUMINATI OFFRONO UNO SPETTACOLO UNICO ED EMOZIONANTE. FESTIVITA' GERMANIA

113 PAESI BASSI I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA Welkom bij Holland
PERSONAGGI MONUMENTI GASTONOMIA FESTIVITA' I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

114 ERASMO DA ROTTERDAM REGINA BEATRICE PIET MONDRIAN PERSONAGGI
PAESI BASSI

115 ERASMO DA ROTTERDAM ERASMO DA ROTTERDAM È STATO UN TEOLOGO, UMANISTA E FILOSOFO OLANDESE. FIRMÒ I SUOI SCRITTI CON LO PSEUDONIMO DI DESIDERIUS ERASMUS. LA SUA OPERA PIÙ CONOSCIUTA È L'ELOGIO DELLA FOLLIA. LA FIGURA DI ERASMO È LA PIÙ NOTEVOLE TRA QUELLE DEGLI UMANISTI NORDICI NEL PERIODO CHE PRECEDE E ACCOMPAGNA L'ETÀ DELLA RIFORMA PROTESTANTE. PERSONAGGI PAESI BASSI

116 IL 30 APRILE 1980 BEATRICE DIVENTÒ REGINA DEL REGNO DEI PAESI BASSI.
LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013, LA REGINA BEATRICE HA ANNUNCIATO CHE ABDICHERÀ. 33 ANNI FA È SALITA AL TRONO SUCCEDENDO ALLA MADRE, LA PRINCIPESSA GIULIANA, E ORA PASSA LO SCETTRO AL FIGLIO PRIMOGENITO GUGLIELMO ALESSANDRO. L'INVESTITURA DEL NUOVO SOVRANO AVRÀ LUOGO IL 30 APRILE 2013 NELLA CHIESA NIEUWE KERK DI AMSTERDAM. PERSONAGGI PAESI BASSI

117 PIET MONDRIAN PIET MONDRIAN  NATO AD AMERSFOORT,  IL 7 MARZO 1872 , MORTO A NEW YORK, 1º FEBBRAIO 1944, È STATO UN PITTORE, IMPORTANTE ESPONENTE DEL MOVIMENTO ARTISTICO DE STIJL, FONDATO DA THEO VAN DOESBURG. NONOSTANTE SIANO MOLTO FAMOSI, ANCHE SE SPESSO IMITATI E BANALIZZATI, I QUADRI DI MONDRIAN DIMOSTRANO UNA COMPLESSITÀ CHE SMENTISCE LA LORO APPARENTE SEMPLICITÀ. I QUADRI NON RAPPRESENTATIVI, PER CUI È CONOSCIUTO E CHE CONSISTONO IN FORME RETTANGOLARI DI ROSSO, GIALLO, BLU O NERO, SONO IN EFFETTI IL RISULTATO DI UN'EVOLUZIONE STILISTICA CHE AVVENNE NEL CORSO DI QUASI TRENT'ANNI. PERSONAGGI PAESI BASSI

118 MADAME TUSSAUDS SCENERAMA CASA MUSEO DI ANNA FRANK
MONUMENTI MULINI A VENTO MONUMENTO NAZIONALE MADAME TUSSAUDS SCENERAMA CASA MUSEO DI ANNA FRANK PAESI BASSI

119 I nostri disegni MULINI A VENTO
I MULINI A VENTO SONO SOPRATTUTTO DIFFUSI NELLE TERRE ACQUITRINOSE (POLDER) DEI PAESI BASSI, DOVE VENIVANO USATI PER BONIFICARE I CAMPI E MACINARE I CEREALI. DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE I MULINI A VENTO VENIVANO USATI PER INVIARE MESSAGGI IN CODICE O AVVISARE IN CASO DI RETATE. AL GIORNO D’ OGGI PURTROPPO SONO POCHI I MULINI ANCORA IN FUNZIONE MA CARATTERIZZANO IL PAESAGGIO IN CUI SONO SITUATI. I nostri disegni MONUMENTI PAESI BASSI

120 I nostri disegni I mulini a vento MONUMENTI PAESI BASSI

121 MONUMENTO NAZIONALE IL MONUMENTO NAZIONALE E’ UN OBELISCO IN PIETRA ALTO 22 METRI UBICATO NELLA CENTRALISSIMA PIAZZA DI AMSTERDAM: PIAZZA DAM. IL MONUMENTO RAPPRESENTA SIMBOLICAMENTE LA RESISTENZA AL NAZISMO E I CADUTI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE. IL 4 MAGGIO SI SVOLGE DAVANTI AD ESSO UNA CERIMONIA PER NON DIMENTICARE IL MALE PASSATO. IL MONUMENTO È OPERA DEL FAMOSO SCULTORE, PITTORE, DISEGNATORE E LITOGRAFO OLANDESE JOHAN ANTON RAEDECKER ( ) MA AL PROGETTO LAVORÒ ANCHE L'ARCHITETTO J.J.P.OUD. VI SONO DUE LEONI SOTTO IL MONUMENTO CHE SONO SIMBOLO DEI PAESI BASSI. MONUMENTI PAESI BASSI

122 MADAME TUSSAUDS SCENERAMA
MADAME TUSSAUDS E’ UNA RETE DI MUSEI DELLE CERE DIFFUSA IN TUTTO IL MONDO. VENGONO ESPOSTI PERSONAGGI FAMOSI RIPRODOTTI NEI MINIMI DETTAGLI IN BLOCCHI DI CERA INVECCHIATA DI 24 ANNI. QUELLO DI AMSTERDAM E’ STATO IL SECONDO MADAME TUSSAUDS DOPO QUELLO DI LONDRA ED E’ IN CONTINUO SVILUPPO. LA PROSSIMA STATUA IN PROGRAMMA DI LAVORAZIONE E’ QUELLA DELLA CANTAUTRICE BRITANNICA ADELE IL CUI COSTO STIMATO E’ DI STERLINE E IL TEMPO DI REALIZZAZIONE E’ DI 4 MESI. MONUMENTI PAESI BASSI

123 CASA MUSEO ANNA FRANK ANNA FRANK ERA UNA RAGAZZA EBREA NATA IN GERMANIA. QUANDO LE IDEE DI HITLER DIVENTARONO SEMPRE PIU’ SEGUITE DAI TEDESCHI, LA FAMIGLIA FRANK FUGGE NEI PAESI BASSI. IN SEGUITO I FRANK, INSIEME AD ALTRI EBREI, SONO COSTRETTI A VIVERE CLANDESTINAMENTE. IN QUESTO PERIODO ANNA SCRIVE UN DIARIO. UN GIORNO PERO’ UNO DEI LORO COINQUILINI TRADISCE LA FAMIGLIA FRANK CHE VIENE SMISTATA NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO. L’UNICO SOPRAVVISSUTO FU IL PADRE OTTO CHE, SCOPRENDO AL SUO RITORNO A CASA DI ESSERE RIMASTO SOLO, FA PUBBLICARE IL DIARIO DELLA FIGLIA. OGGI IL RIFUGIO NEI PAESI BASSI E’ DIVENTATO UNA CASA MUSEO APERTA A TUTTI. MONUMENTI PAESI BASSI

124 GASTONOMIA LO STAMPPOT LE ARINGHE PAESI BASSI

125 LO STAMPPOT LO STAMPPOT È UN PIATTO TRADIZIONALE DELLA CUCINA OLANDESE A BASE DI PATATE SCHIACCIATE E VERDURE (UN SOLO TIPO DI VERDURA O PIÙ TIPI INSIEME). LE VERDURE UTILIZZATE TRADIZIONALMENTE SONO CRAUTI, INDIVIA, CAVOLO, OPPURE CAROTE E CIPOLLA (QUEST'ULTIMA COMBINAZIONE SI CHIAMA HUTSPOT). LO STAMPPOT VIENE SERVITO DI SOLITO CON SALSICCIA AFFUMICATA O CARNE STUFATA. L'ORIGINE DELLO STAMPPOT È SCONOSCIUTA, MA È UN PIATTO OLANDESE MOLTO NOTO E PUÒ COSTITUIRE UN PASTO ECONOMICO, NUTRIENTE ED ENERGETICO. GASTONOMIA PAESI BASSI

126 LE ARINGHE LE ARINGHE SONO DEI PESCI APPARTENENTI ALLA FAMIGLIA “CLUPEIDAE” . SPESSO SI MUOVONO IN GRANDI BANCHI VICINO ALLA COSTA. SI TROVANO SOPRATTUTTO IN ACQUE BASSE E TEMPERATE DELL’ OCEANO PACIFICO E DELL’ OCEANO ATLANTICO, DEL MAR BALTICO E AL LARGO DELLA COSTA OCCIDENTALE DEL SUD AMERICA. L’ARINGA HA SVOLTO UN RUOLO FONDAMENTALE NELLA STORIA DELLA PESCA MARITTIMA IN EUROPA E ALL'INIZIO DEL XX SECOLO IL LORO STUDIO È STATO FONDAMENTALE PER L'EVOLUZIONE DELLA SCIENZA DELLA PESCA . QUESTI PESCI GRASSI SONO RINOMATI NEI PAESI BASSI DOVE SONO SPESSO SALATI, AFFUMICATI O SERVITI IN SALAMOIA . GASTONOMIA PAESI BASSI

127 WEEK-END DI PENTECOSTE
FESTIVITA' QUEEN’S DAY LIBERAZIONE WEEK-END DI PENTECOSTE PAESI BASSI

128 QUEEN’S DAY IL 30 APRILE IN OLANDA È IL QUEEN'S DAY, IL COMPLEANNO DELLA REGINA ED È UNA DELLE PIÙ IMPORTANTI FESTE OLANDESI. BANDIERE, MUSICA E MILIONI DI PERSONE SCENDONO IN PIAZZA PER UNA GRANDE FESTA NAZIONALE. OGNI CITTÀ SI TRASFORMA IN UNA FIERA. FESTIVITA' PAESI BASSI

129 La Festa della Liberazione viene celebrata il 5 maggio.
conosciuta anche come Giornata della Libertà, ESSA celebra la liberazione degli olandesi dal nazifascismo. Per i Paesi Bassi questo giorno segnò la fine della Seconda Guerra Mondiale, anche se la guerra non era ancora terminata per il resto d'Europa e l'Asia. La Festa della Liberazione è festeggiata in grande stile, sia ad Amsterdam che nei capoluoghi delle dodici province.   FESTIVITA' PAESI BASSI

130 WEEK-END DI PENTECOSTE
sette settimane dopo il lunedì di Pasqua, ricorda il giorno in cui lo Spirito Santo scese tra gli apostoli e la fondazione della comunità cattolica olandese. FESTIVITA' PAESI BASSI

131 ITALIA I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA Benvenuti in Italia GASTONOMIA
FESTIVITA' PERSONAGGI MONUMENTI I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

132 PERSONAGGI GIORGIO ARMANI MARGHERITA HACK ALFIERI VITTORIO ITALIA

133 GIORGIO ARMANI È UN FAMOSO STILISTA ITALIANO DI ORIGINI PIACENTINE.
NACQUE L’ 11 LUGLIO NEL 1975 FONDA L’ AZIENDA CHE CONOSCIAMO NOI OGGI. ARMANI NON È SOLTANTO UN MARCHIO DI MODA MA UN RICCO IMPRENDITORE CHE POSSIEDE ANCHE BAR, RISTORANTI E NUMEROSI ALBERGHI, VENDE ACCESSORI E MOBILI PER LA CASA; IL PIÙ FAMOSO DEI SUOI HOTEL È QUELLO DI DUBAI: UN VERO E PROPRIO GRATTACIELO DI LUSSO. PERSONAGGI ITALIA

134 MARGHERITA HACK MARGHERITA HACK È UN'ASTROFISICA E DIVULGATRICE SCIENTIFICA ITALIANA NATA A FIRENZE IL 12 GIUGNO 1922. E’ STATA PROFESSORESSA DI ASTRONOMIA ALL’ UNIVERSITA’ DI TRIESTE DAL 1964 AL 1992 E DIRIGENTE DELL’ OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI TRIESTE DAL 1964 AL TRA IL 1985 E IL 1991 E TRA IL 1994 E IL 1997 FU DIRETTRICE DEL DIPARTIMENTO DI ASTRONOMIA DELL'UNIVERSITÀ DI TRIESTE. È UN MEMBRO DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI. HA INOLTRE LAVORATO PER LA NASA. MARGHERITA HA PUBBLICATO MOLTE RIVISTE SCIENTIFICHE E TRE LIBRI RIGUARDANTI LE STELLE E L’ ASTRONOMIA, PER I QUALI HA VINTO ANCHE DEI PREMI DI RILIEVO. PERSONAGGI ITALIA

135 ALFIERI VITTORIO IL CONTE VITTORIO AMEDEO ALFIERI È STATO UN DRAMMATURGO, POETA E SCRITTORE ITALIANO. ALFIERI EBBE UN'ATTIVITÀ LETTERARIA BREVE MA PROLIFICA E INTENSA; IL SUO CARATTERE TORMENTATO, OLTRE A DELINEARE LA SUA VITA IN SENSO AVVENTUROSO, FECE DI LUI UN PRECURSORE DELLE INQUIETUDINI ROMANTICHE. LA FAMA DELLE SUE TRAGEDIE È LEGATA ALLA CENTRALITÀ DEL RAPPORTO LIBERTÀ-POTERE E ALL'AFFERMAZIONE DELL'INDIVIDUO SULLA TIRANNIA. PERSONAGGI ITALIA

136 MONUMENTI TEMPLI DI SIRACUSA DUOMO DI MILANO COLOSSEO ITALIA

137 TEMPLI DI SIRACUSA LA CITTA’ DI SIRACUSA E’ MOLTO FAMOSA PER I SUOI NUMEROSI TEMPLI DORICO-GRECI. NELLA CITTA’ SICILIANA SOTTO INFATTI FONTE DI ATTRAZIONE IL TEMPIO DI APOLLO, DI ATENA E DI ZEUS. DEL TEMPIO DI ZEUS SONO PURTROPPO RIMASTE SOLO DUE COLONNE FONTI DI ISPIRAZIONE PER FILOSOFI E INNAMORATI DELL’ OTTOCENTO. IL TEMPIO DI ATENA VENNE FATTO COSTRUIRE DAL TIRANNO GELONE DOPO LA VITTORIA CONTRO I CARTAGGINESI. QUESTO TEMPIO VENNE USATO ANCHE COME CHIESA CRISTIANA E FA OGGI PARTE DALLA STRUTTURA DEL DUOMO. IL TEMPIO DI APOLLO VENNE INTERAMENTE ALLA LUCE DOPO GLI SCAVI EFFETTUATI DA PAOLO ORSI TRA IL 1938 E IL 1942. ITALIA MONUMENTI

138 DUOMO DI MILANO IL DUOMO DI MILANO E’ LA CHIESA PIU’ IMPORTANTE DELLA LOMBARDIA ED E’ UBICATO NEL CENTRO DI MILANO. E’ LA QUARTA CHIESA EUROPEA PER GRANDEZZA E LA PRIMA IN ITALIA. LA CHIESA INIZIO’ A ESSERE COSTRUITA NEL 1376 DALL’ ARCIVESCOVO ANTONIO DE’ SALUZZI. IL DUOMO ANDO’ A SOSTITUIRE LA CATTEDRALE INVERNALE DI SANTA MARIA MAGGIORE E QUELLA INVERNALE DI SANTA TECLA. E’ STATO UNO DELLE PRIME CHIESE AD ESSERE COSTRUITE IN STILE GOTICO. OGNI GUGLIA RAPPRESENTA UN PERSONAGGIO D’ EPOCA O UN SANTO ATTRAVERSO STATUE-COLONNA E LE VETRATE RAFFIGURANO IL SIMBOLO DEI VISCONTI. L’ ELEMENTO PIU’ FAMOSO DELLA CHIESA E’ LA MADONNINA IN ORO. ITALIA MONUMENTI

139 I nostri disegni COLOSSEO
IL COLOSSEO O ANFITEATRO FLAVIO FU UN TEATRO DELL’ EPOCA ROMANA, OGGI MONUMENTO DI ROMA. ALL’ INTERNO DEL COLOSSEO SI SVOLGEVANO LOTTE SANGUINOSE TRA I GLADIATORI O VENIVA RIEMPITO DI ACQUA E SI FACEVANO GARE CON LE BARCHE. IL COLOSSEO OGGI E’ IN PARTE DISTRUTTO MA E’ COMUNQUE TRA LE SETTE MERAVIGLIE DEL MONDO MODERNO. LA STRUTTURA E’ FORMATA DA LETERIZI RIVESTITI DA TRAVERTINO E PRENDE IL NOME DALLA SUA GRANDEZZA COLOSSALE. UN TEMPO VICINO AL COLOSSEO VI ERA UNA STATUA GIGANTESCA DI NERONE IN BRONZO ORA DISTRUTTA. I nostri disegni ITALIA MONUMENTI

140 I nostri disegni Colosseo MONUMENTI ITALIA

141 GASTONOMIA LA PIZZA LA PASTA IL CRUDO DI PARMA ITALIA

142 LA PIZZA LA PIZZA HA CONQUISTATO IL MONDO INTERO CON LA SUA ORIGINALE SEMPLICITÀ. LA PIZZA MARGHERITA È STATA INVENTATA DA UN PIZZAIOLO NAPOLETANO, RAFFAELE ESPOSITO, CHE LA PREPARÒ PER LA REGINA MARGHERITA, MOGLIE DI UMBERTO I, RE D’ITALIA, ISPIRANDOSI, PER LA SCELTA DEGLI INGREDIENTI, AI TRE COLORI DELLA BANDIERA ITALIANA. LA REGINA APPREZZÒ, ANCOR PIÙ DELLO SPIRITO PATRIOTTICO, IL SAPORE DELLA NUOVA RICETTA E COSÌ LA NUOVA PIZZA PRESE IL SUO NOME. GASTONOMIA ITALIA

143 LA PASTA ACQUA, FARINA BIANCA E SALE: BASTA POCO PER CREARE UNO DEI PIATTI PIÙ VERSATILI DELLA TRADIZIONE ITALIANA. COME LA PIZZA, ANCHE LA PASTA È STATA ESPORTATA IN TUTTO IL MONDO E LA FANTASIA DEI CUOCHI HA CREATO UN'INFINITÀ DI VARIANTI: PASTA LUNGA, CORTA, ALL'UOVO, RIPIENA, LASAGNE AL FORNO, CONDITA CON SUGHI SEMPLICI (CLASSICI GLI SPAGHETTI POMODORO E BASILICO O CON SOFFRITTO DI AGLIO, OLIO E PEPERONCINO) O ELABORATI (SPAGHETTI ALLA CARBONARA, PIZZOCCHERI VALTELLINESI). GASTONOMIA ITALIA

144 IL CRUDO DI PARMA IL CRUDO DI PARMA È IL PRODOTTO TIPICO DELLE TERRE MATILDICHE CHE SI ESTENDONO TRA LA VIA EMILIA E IL LETTO DEL FIUME ENZA. VENGONO USATE SOLO COSCE DI GRANDE PESO (FRESCHE PESANO TRA I 12 E I 13 KG). DOPO AVERLO SALATO VIENE FATTO RIPOSARE IN CELLE FRIGORIFERE E POI VIENE COSPARSO DELLA SUGNA, UN GRASSO RICAVATO DAL MAIALE. IL PROSCIUTTO, IN CUCINA, SI USA ABBINATO A SAPORI DIVERSI COME IL MELONE E L'ARROSTO DI MAIALE; SI ACCOMPAGNA CON NUMEROSI VINI LOCALI, PREFERIBILMENTE BIANCHI. GASTONOMIA ITALIA

145 FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA
FESTIVITA' FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA L’IMMACOLATA CONCEZIONE L’EPIFANIA ITALIA

146 FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA
LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA VIENE CELEBRATA IL 2 GIUGNO A RICORDO DELLA NASCITA DELL’ITALIA. IN TUTTO IL MONDO LE AMBASCIATE ITALIANE TENGONO UN FESTEGGIAMENTO IN CUI SONO INVITATI I CAPI DI STATO DEL PAESE. CON LA LEGGE DEL 5 MARZO 1977, N° 54, LA FESTA DELLA REPUBBLICA FU SPOSTATA ALLA PRIMA DOMENICA DI GIUGNO. SOLAMENTE NEL 2001 CON LA LEGGE N° 336 DEL 20 NOVEMBRE DEL 2000, IL DUE GIUGNO VERRA’ FESTEGGIATA LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA. FESTIVITA' ITALIA

147 L’IMMACOLATA CONCEZIONE
L’IMMACOLATA CONCEZIONE E’ UN DOGMA CATTOLICO, PROCLAMATO DA PAPA PIO IX L’ 8 DICEMBRE DEL 1845 CON LA BOLLA INEFFABILIS DEUS, CHE SANCISCE COME LA VERGINE MARIA SIA PRESERVATA IMMUNE DAL PECCATO. TALE DOGMA NON VA CONFUSO CON IL CONCEPIMENTO VERGINALE DI GESU’ DA PARTE DI MARIA. ITALIA FESTIVITA'

148 L’EPIFANIA L’EPIFANIA E’ UNA FESTA PROFESSATA DAI CRISTIANI IL 6 GENNAIO. QUESTA FESTIVITA’ E’ CONSIDERATA DALLA CHIESA CATTOLICA UNA DELLE MASSIME SOLENNITA’ CELEBRATE, ASSIEME ALLA PASQUA, AL NATALE, ALLA PENTECOSTE E ALL’ASCENSIONE. ITALIA FESTIVITA'

149 Wëllkëmm an Lëtzebuerg
LUSSEMBURGO Wëllkëmm an  Lëtzebuerg  FESTIVITA' PERSONAGGI MONUMENTI GASTONOMIA I PAESI FONDATORI DELL’EUROPA

150 JULES HOFFMANN MANDY MINELLA
PERSONAGGI HUGO GERNSBACK JULES HOFFMANN MANDY MINELLA LUSSEMBURGO

151 HUGO GERNSBACK HUGO GERNSBACK È STATO UN INVENTORE, EDITORE E SCRITTORE LUSSEMBURGHESE NATURALIZZATO STATUNITENSE. LE SUE PUBBLICAZIONI COMPRENDONO LA PRIMA RIVISTA DI FANTASCIENZA; IL SUO CONTRIBUTO A QUESTO GENERE NARRATIVO FU MOLTO IMPORTANTE. È RICORDATO COME IL PADRE DELLA FANTASCIENZA. DAL 1953 VIENE ANNUALMENTE ASSEGNATO IN SUO ONORE IL PREMIO HUGO PER LAVORI DI FANTASCIENZA E FANTASY. PERSONAGGI LUSSEMBURGO

152 JULES HOFFMANN JULES HOFFMANN E’ UNO SCIENZIATO LUSSEMBURGHESE, NATO IL 2 AGOSTO 1941, NELLA CITTA’ DI ECHTERNACH. IN REALTA’ HOFFMANN NON E’ UNO SCIENZIATO MA UN IMMUNOLOGO, OVVERO UNO STUDIOSO CHE SI OCCUPA DEL SISTEMA IMMUNITARIO. DAL 2006 AL 2008 FU IL PRESIDENTE DELL‘ “ACADÉMIE DES SCIENCES DE L‘ INSTITUT DE FRANCE”. NEL 2007 HA VINTO CON BRUCE BEUTLER IL PREMIO BALZAN PER L'IMMUNITÀ INNATA. NEL 2011 HA VINTO SEMPRE CON BRUCE BEUTLER E RALPH STEINMAN IL PREMIO NOBEL PER LA MEDICINA. HOFFMANN È LA SECONDA PERSONA LUSSEMBURGHESE A VINCERE UN PREMIO NOBEL DOPO GABRIEL LIPPMANN (VINSE IL PREMIO NOBEL PER LA FISICA NEL 1908). PERSONAGGI LUSSEMBURGO

153 MANDY MINELLA MANDY MINELLA È UNA TENNISTA LUSSEMBURGHESE NATA A ESCH-SUR-ALZETTE IL 22 NOVEMBRE 1985. NEL 2000 DEBUTTA NELLA SQUADRA LUSSEMBURGHESE DI FED CUP; IN TOTALE CONTA QUARANTOTTO MATCH GIOCATI PER LA SUA NAZIONE CON QUATTORDICI VITTORIE. NEL 2010 LA TENNISTA LUSSEMBURGHESE OTTIENE UNA SERIE DI BUONI RISULTATI NEI TORNEI DEL CIRCUITO ITF. TALI PRESTAZIONI LE CONSENTONO DI POTER DISPUTARE E VINCERE LE QUALIFICAZIONI PER LO US OPEN ENTRANDO COSÌ NEL MAIN-DRAW. NEI PRIMI DUE TURNI BATTE POLONA HERCOG E TSVETANA PIRONKOVA PER POI ARRENDERSI AL TERZO CONTRO VENUS WILLIAMS. PERSONAGGI LUSSEMBURGO

154 MONUMENTI CASTELLO DI WILTZ PALAZZO GRANDUCALE LUSSEMBURGO

155 CASTELLO DI WILTZ IL CASTELLO DI WILTZ E’ SITUATO NELL’ OMONIMA CITTADINA NELLA PARTE NORD-OCCIDENTALE DEL LUSSEMBURGO. WILTZ PRENDE IL NOME DAL CANTONE DOVE E’ SITUATA E DAL FIUME CHE LI’ SCORRE; E’ FAMOSA PER I SUOI MOVIMENTI SCOUT E PER IL SANTUARIO DELLA MADONNA DI FATIMA, PRESSO IL QUALE VENGONO FATTI DEI PELLEGRINAGGI. DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE WILTZ FU CAMPO DI BATTAGLIA MOLTO VIVO TANTO PIU’ CHE VENNE CHIAMATA CITTA’ DEI MARTIRI. INOLTRE FECE PARTE DEL PERCORSO VERSO L’ATTACCO DEI TEDESCHI AL BELGIO, DETTO “OFFENSIVA DELLE ARDENNE”. OGGI IL CASTELLO E’ UTILIZZATO COME MUSEO DELLA BIRRA. MONUMENTI LUSSEMBURGO

156 I nostri disegni PALAZZO GRANDUCALE MONUMENTI
IN PRINCIPIO IL PALAZZO ERA IL MUNICIPIO DELLA CITTA’ MA NEL 1554 UN FULMINE PROVOCO’ UN INCENDIO E L’ EDIFICIO ANDO’ DISTRUTTO. VENT’ ANNI DOPO IL GOVERNATORE DEI PAESI BASSI SPAGNOLI INCARICO’ ADAM ROBERTI DI RICOSTRUIRLO. L’ ARCHITETTO LO ERESSE IN STILE RINASCIMENTALE CON SFUMATURE FIAMMINGHE. IL PALAZZO VENNE POI BOMBARDATO E RISTRUTTURATO AGGIUNGENDOGLI L’ ALA DETTA “LA BILANCIA”. L’ EDIFICIO DIVENNE PALAZZO DEL GOVERNO E VENNE AGGIUNTA LA CAMERA DEI DEPUTATI NEL 1859. NEL 1890, QUANDO IL LUSSEMBURGO DIVENNE INDIPENDENTE, IL PALAZZO DIVENTO’ SEDE RESIDENZIALE DEI SOVRANI LUSSEMBURGHESI. I nostri disegni MONUMENTI LUSSEMBURGO

157 I nostri disegni PALAZZO GRANDUCALE MONUMENTI LUSSEMBURGO

158 IL JUDD MAT GAARDEBOUNEN LE OLIEBOLLEN
GASTONOMIA IL JUDD MAT GAARDEBOUNEN LE OLIEBOLLEN LUSSEMBURGO

159 IL JUDD MAT GAARDEBOUNEN
IL JUDD MAT GAARDEBOUNEN È UNO DEI PIATTI NAZIONALI DEL LUSSEMBURGO . DOPO ESSERE STATO IMMERSO IN ACQUA DURANTE LA NOTTE, IL COLLARE DI MAIALE È BOLLITO E SCREMATO. POI VIENE LASCIATO BOLLIRE CON I PORRI, LE CAROTE, IL SEDANO E I CHIODI DI GAROFANO PER CIRCA DUE ORE. I FAGIOLI VENGONO SCOTTATI IN ACQUA PER 5 MINUTI E VENGONO AGGIUNTI A UNA SALSA INSIEME CON PEPE E SALE. QUANDO IL MAIALE È PRONTO, VIENE RIMOSSO DAL BRODO, AFFETTATO E DISPOSTO SU UN GRANDE PIATTO CON I FAGIOLI. IL PIATTO PUÒ ESSERE SERVITO CON PATATE BOLLITE E VINO O BIRRA. GASTONOMIA LUSSEMBURGO

160 LE OLIEBOLLEN LE OLIEBOLLEN, CHIAMATE IN BELGIO “SMOUTEBOLLEN”, SONO FRITTELLE DOLCI TIPICHE DELLA NOTTE DI CAPODANNO E DELLE FIERE DI PAESE. HANNO FORMA SFERICA E SONO FATTE CON UN IMPASTO LIEVITATO DI FARINA E UOVA, TALVOLTA CON UVETTA, SCORZETTE D'ARANCIA CANDITE E MELE. L'IMPASTO, DOPO AVER LIEVITATO PER CIRCA UN'ORA, È RACCOLTO CON UN CUCCHIAIO DA GELATO E GETTATO NELL'OLIO BOLLENTE. DOPO LA FRITTURA VENGONO RICOPERTE CON ZUCCHERO A VELO. UNA LORO VARIANTE È “APPELBEIGNET” O "APPELFLAP”, CHE CONTIENE ALL’INTERNO UNA FETTA DI MELA. GASTONOMIA LUSSEMBURGO

161 FESTE DEL VINO E DELL’UVA
FESTIVITA' EMAISCHEN FESTA NAZIONALE FESTE DEL VINO E DELL’UVA LUSSEMBURGO

162 EMAISCHEN IL 9 APRILE, DURANTE LA PRIMAVERA, SI TIENE A NOSPELT UNA FESTIVITA’ CHIAMATA EMAISCHEN. SI TRATTA DI UN MERCATO ALL’ APERTO DOVE SI VENDONO ESCLUSIVAMENTE UCCELLI DI CERAMICA PROVVISTI DI UN FORO IN CUI, SOFFIANDO, SI CREA UN SUONO MOLTO PIACEVOLE, SIMILE A QUELLO DEGLI UCCELLI. FESTIVITA' LUSSEMBURGO

163 FESTA NAZIONALE LA FESTA NAZIONALE NEL GRANDUCATO DEL LUSSEMBURGO (I CUI PRIMI CERIMONIALI RISALGONO ALLA SECONDA METÀ DEL ‘700) VIENE CELEBRATA DAL 1961 ANNUALMENTE IL 23 GIUGNO. PRIMA DEL 1961 LA CICLICITÀ DELL’EVENTO RICORREVA IL 23 GENNAIO CHE ALTRO NON ERA SE NON LA DATA IN CUI VENIVA CELEBRATO IL COMPLEANNO DELLA REGINA GRANDUCHESSA CARLOTTA, CHE REGNÒ DAL 1919 AL 1964. FESTIVITA' LUSSEMBURGO

164 FESTE DEL VINO E DELL’UVA
LE “FESTE DEL VINO” HANNO LUOGO NELLA VALLE DELLA MOSELLA, DOVE OGNI VILLAGGIO CELEBRA QUASI TUTTE LE FASI DEL PROCESSO DI VINIFICAZIONE DURANTE IL PERIODO CHE VA DA AGOSTO A NOVEMBRE. FESTIVITA' LUSSEMBURGO

165 GIOCHI SE HAI VOGLIA DI CONOSCERE L’UNIONE EUROPEA DIVERTENDOTI, PUOI SVOLGERE ALCUNI DEI GIOCHI INTERATTIVI CHE PROPONIAMO GIOCHI ONLINE


Scaricare ppt "CLASSE 2aB UN VIAGGIO NELL’EUROPA DEI SEI GLI ALUNNI DELLA PRESENTANO"

Presentazioni simili


Annunci Google