La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BUILDING A USER INTERFACE Using CRYSTAL REPORTS. COME UNAPPLICAZIONE COMUNICA CON LUTENTE? Problema comune a tutte le applicazioni informatiche Forse.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BUILDING A USER INTERFACE Using CRYSTAL REPORTS. COME UNAPPLICAZIONE COMUNICA CON LUTENTE? Problema comune a tutte le applicazioni informatiche Forse."— Transcript della presentazione:

1 BUILDING A USER INTERFACE Using CRYSTAL REPORTS

2 COME UNAPPLICAZIONE COMUNICA CON LUTENTE? Problema comune a tutte le applicazioni informatiche Forse meglio prima chiedersi….. COSA COMUNICA? I DATI

3 TIPOLOGIE DI DATO COMUNICATO INPUT/OUTPUT Configurazioni – CRUD OUTPUT Analisi dati Log Tecnici Monitoraggio

4 QUALI CARATTERISTICHE? EFFICACE Mostrare tutti i dati che servono CONCISA Solo quel che serve CHIARA Si deve capire cosa sto facendo (tooltip, icone) RESPONSIVA Non far aspettare lutente (meglio una progress che una clessidra) FAMILIARE Usare quel che lutente si aspetta (uno slider e non una combo per un controllo volume ACCATTIVANTE Esteticamente gradevole FORGIVING Gestione degli errori chiara (NO «errore di runtime »)

5 INTERFACCE DI CONFIGURAZIONE EDIT IN GRIGLIA PRO: MOLTO CONCISA CONTRO: DIFFICILE DA PROGRAMMARE E SPESSO DA USARE

6 INTERFACCE DI CONFIGURAZIONE EDIT SU LISTA PRO: Più facile da programmare: la lista è in lettura CONTRO: più lungo linput per lutente

7 INTERFACCIA DI CONTROLLO Pannello di controllo PRO: molto immediata CONTRO: poco scalabile (non posso mostrare troppi dati)

8 INTERFACCIA REPORT PRO: posso mostrare molti dati in varie forme(grafici+testo), scalabile, drillabile, stampabile, integrabile CONTRO: sola lettura, più complessa da realizzare

9 CRYSTAL REPORTS Tool di reportistica Si connette direttamente a DB Permette di creare report anche piuttosto complessi È una delle soluzioni sul mercato, ma è quella che ha avuto più diffusione Può essere richiamato da c# e integrato in applicazioni c# Alcuni elementi sono controintuitivi

10 PASSAGGI PER CREARE UN REPORT IMPOSTARE LORIGINE DATI Selezionare le tabelle/viste da usare Organizzare il diagramma relazionale Creare il report Scegliere i campi da mostrare Organizzare le sezioni Leventuale raggruppamento Aggiungere i grafici

11 IMPOSTARE LA CONNESSIONE USARE OLEDB(ADO) con driver SQL server native client

12 Posso attaccarmi anche a una vista o a store (anche parametriche!) Selezionare le tabelle

13 Organizzare il diagramma relazionale

14 Selezionare i campi

15 Il wizard… Modo veloce per ottenere qualcosa Spesso il risultato lascia a desiderare….

16 ESERCITAZIONE Creiamo un report vuoto Connettiamoci al nostro DB Usiamo il wizard per ottenere un primo report

17 Due modalità di visualizzazione STRUTTURA ANTEPRIMA

18 STRUTTURA DI UN REPORT Sezioni Gruppi Dettaglio Sono sezioni pensate per la stampa!

19 Aggiunta di campi al report Drag and drop da treeview a destra Il risultato cambia a seconda della sezione

20 Gli «esperti» Esperto Sezione Esperto Gruppo Esperto Ordinamento Esperto Modello

21 Formato Campo Varie opzioni di formattazione

22 USO DI FORMULE Utili per creare campi derivati Disponibili funzioni condizionali Disponibili operatori vari e funzioni

23 CAMPI SPECIALI Numero pagina Utente che lancia il report Pagine totali ecc

24 ALCUNE CONSIDERAZIONI FINALI Spesso è conveniente creare ununica vista o tabella (o anche Stored proc) a origine dei dati Non commettere lerrore di mettere la logica di funzionamento un po nel report e un po nel db

25 ESERCITAZIONE Creiamo un report che ci mostri il totale energia prodotta diviso per impianto e mese Un grafico opportuno che mostri la percentuale di energia prodotta dai vari pannelli in relazione al totale Come sopra in relazione al mese Discutere le scelte fatte


Scaricare ppt "BUILDING A USER INTERFACE Using CRYSTAL REPORTS. COME UNAPPLICAZIONE COMUNICA CON LUTENTE? Problema comune a tutte le applicazioni informatiche Forse."

Presentazioni simili


Annunci Google