La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CNSD INA-SAIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CNSD INA-SAIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI"— Transcript della presentazione:

1 CNSD INA-SAIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI
INDICE NAZIONALE DELLE ANAGRAFI - SISTEMA DI ACCESSO INTERSCAMBIO ANAGRAFICO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per i Servizi Demografici CNSD INA-SAIA

2 CNSD D.M. 23 aprile 2002 “…è costituito presso il Ministero dell’Interno -Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali -Direzione Centrale per i Servizi Demografici, il Centro Nazionale per i Servizi Demografici …” punto di riferimento per IL SISTEMA DEMOGRAFICO ITALIANO 2

3 CNSD – Missione ed obiettivi
Fornire servizi di interscambio e cooperazione nell’ambito della Pubblica Amministrazione Obiettivo strategico La realizzazione dei progetti di innovazione riguardanti le anagrafi, la carta d’identità e il voto elettronico Obiettivi operativi Estensione a tutti i Comuni, Prefetture e Pubbliche Amministrazioni dei servizi di interscambio delle informazioni anagrafiche dei cittadini residenti in Italia Sviluppare l’informatizzazione del sistema di vigilanza anagrafica 3 … continua

4 CNSD - Servizi A tale scopo sono stati fatti confluire nel CNSD i seguenti servizi: L’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) Il Sistema di Accesso ed Interscambio Anagrafico (SAIA) La Carta d’Identità Elettronica (CIE) L’anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) Il Centro Nazionale di raccolta dei Supporti Informatici di Stato Civile 4

5 Dominio del Ministero degli Interni
CNSD - Architettura Dominio del Ministero degli Interni SSCE Polizia Giudiziaria Centro Nazionale Servizi Demografici INA STATO CIVILE CIE AIRE SAIA Linea dedicata Porta d’Accesso - Backbone Ente o Amministrazione Porta Porta di Accesso ai servizi applicativi del CNSD CIE Servizi anagrafe AIRE Stato Civile Comune Ente o Amministrazione Porta BACKBONE INTERNET - INTRANET RUPA-RUPAR Ente o Amministrazione Porta 5

6 ATTORI (fornitori e fruitori dei servizi)
CNSD - Attori ATTORI (fornitori e fruitori dei servizi) Ministero dell’Interno (Dipartimenti Centrali, Prefetture-UTG) Comuni Sistema delle Autonomie Locali (Regioni, Province, Comunità Montane) Agenzia delle Entrate MCTC INPS Ministero degli Affari Esteri ISTAT altre P.A. ed organismi di servizio pubblico 6

7 CNSD – Supporti tecnologici
Il CNSD si avvale delle seguenti infrastrutture tecnologiche: Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) Sistema di Accesso ed Interscambio Anagrafico (SAIA) Sistema per la sicurezza di accesso - Backbone Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (AIRE) Sistema di Sicurezza del Circuito di Emissione della Carta d’Identità Elettronica Call Center INA-SAIA Call Center Carta d’Identità Elettronica Call Center AIRE 7

8 CNSD ed INA Tutti i servizi anagrafici del CNSD sono integrati nell’INDICE NAZIONALE DELLE ANAGRAFI allo scopo di mantenere costantemente aggiornate le informazioni anagrafiche dei cittadini. Una sfida di tipo: giuridico – normativo (regolamentazione dell’INA) organizzativo (risorse umane e tecnologiche) informatico (standard di comunicazione, sicurezza) 8

9 IL SISTEMA INA-SAIA 9

10 INA – Quadro Normativo di riferimento
L’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) è stato istituito, presso il Ministero dell’Interno, quale: “… infrastruttura tecnologica che garantisce l’esercizio dei processi di interscambio e cooperazione tra i Comuni, il Ministero dell’Interno e gli altri soggetti autorizzati” (L. 26 del 28/02/2001) “… strumento per l’esercizio delle funzioni di vigilanza anagrafica” (L. 88 del 31/05/2005) 10 … continua

11 INA – Quadro normativo Legge 43 del 31 Marzo 2005 (Art. 7 – Vicies ter) Obbligo, entro il 31 Ottobre 2005, della predisposizione, da parte dei Comuni, dei necessari collegamenti all’INA presso il Centro Nazionale Servizi Demografici (CNSD) Legge 88 del 31 Maggio 2005 (Art. 1- novies) L’INA è alimentato e costantemente aggiornato, tramite collegamento informatico da tutti i Comuni. L’INA promuove la circolarità delle informazioni anagrafiche essenziali al fine di consentire, alle amministrazioni pubbliche centrali e locali collegate le disponibilità, in tempo reale, dei dati relativi alle generalità delle persone residenti in Italia, certificati dai Comuni e, limitatamente al Codice Fiscale, dall’Agenzia delle Entrate. 11 … continua

12 INA – Quadro normativo Circolare del Ministero dell’Interno MIACEL 23 del 20 Giugno 2005 Predisposizione collegamenti all’INA-SAIA ed attivazione della porta di collegamento al CNSD . . Circolare del Ministero dell’Interno MIACEL 18 del 29 Ottobre 2001 Specifiche tecniche per la connessione al Backbone INA-SAIA ai fini dell’aggiornamento dell’INA Circolare del Ministero dell’Interno MIACEL 3 del 26 Marzo 2001 Specifiche tecniche per il primo popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi . . Circolare del Ministero dell’Interno MIACEL 1 del 5 Febbraio 2001 Specifiche tecniche per l’allineamento dei dati contenuti nelle anagrafi comunali con i dati di Agenzia delle Entrate 12

13 INA – Dati presenti Nell’INA, per ogni residente nei Comuni italiani, sono contenute le seguenti informazioni anagrafiche essenziali: - Codice Fiscale - Data di nascita - Cognome - Comune di nascita - Nome - Comune di residenza - Sesso - Data di decesso I dati anagrafici completi sono conservati unicamente nelle Anagrafi Comunali e rimangono di esclusiva pertinenza del Comune. 13

14 INA – Sistema di servizi
L’INA è un SISTEMA UNITARIO DI SERVIZI che: riceve le variazioni anagrafiche dei Comuni convalida le informazioni essenziali dei cittadini integrato con il SAIA (Sistema di Accesso ed Interscambio Anagrafico), permette la comunicazione delle variazioni anagrafiche agli Enti Centrali collegati 14

15 INA – Finalità In tal modo l’INA garantisce:
l’esistenza di un indice anagrafico nazionale centralizzato ed aggiornato la certificazione a livello nazionale dei dati anagrafici dei cittadini, validati dai Comuni per la parte anagrafica e dall’Agenzia delle Entrate per il Codice Fiscale – PREREQUISITO FONDAMENTALE AI FINI DEL RILASCIO DELLA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA l’univocità di individuazione delle informazioni relative ai cittadini la corretta e rapida individuazione del Comune che detiene i dati anagrafici dei cittadini residenti 15 … continua

16 INA – Finalità la circolarità dei dati anagrafici tra le Amministrazioni la coerenza e ed il costante allineamento delle Anagrafi comunali e degli archivi delle altre Amministrazioni pubbliche a livello nazionale, per la componente anagrafica e di residenza una facilitazione nell’avvio delle richieste di certificazione anagrafica ai Comuni interessati la semplificazione dei procedimenti anagrafici 16

17 INA- Popolamento iniziale
FLUSSO DEI DATI per il popolamento iniziale dell’INA CNSD – MINISTERO INTERNO COMUNE WEB Popolamento INA Interfaccia Backbone di Acceso Porta Quantità di sicurezza Backbone di Acceso Porta ANAGRAFE COMUNALE INTERNET INA SIATEL AGENZIA ENTRATE 17

18 INA – Aggiornamento Il Sistema di Accesso ed Interscambio Anagrafico (SAIA) è lo strumento fondamentale che garantisce l’aggiornamento da parte dei Comuni dell’Indice Nazionale delle Anagrafi una volta che questi abbiano effettuato il popolamento iniziale. Tramite SAIA le Amministrazioni comunali aggiornano i dati dei propri residenti inseriti in INA, in seguito a nascite, decessi e variazioni di residenza, modifiche dati anagrafici. Comune SAIA INA 18

19 SAIA – Collegamento con gli Enti Centrali
Il SAIA consente, inoltre, il dialogo con alcuni Enti centrali di riferimento tramite il CNSD. Tramite SAIA il Comune invia ad Anagrafe Tributaria (AT), Motorizzazione Civile (MCTC) e INPS le variazioni anagrafiche di interesse: nascite (ad AT) decessi (ad AT e INPS) variazioni di residenza (ad AT e MCTC). SAIA INPS Anagrafe Tributaria Motorizzazione Civile Comune CNSD 19

20 SAIA – Vantaggi Il SAIA è l’unico strumento che consente l’aggiornamento dell’INA consente l’invio dei dati in sicurezza essendo questi protetti dall’infrastruttura backbone contribuisce alla creazione della rete della PP.AA. contribuisce alla modernizzazione complessiva dell’Anagrafe Comunale contribuisce alla riduzione dei tempi di erogazione dei servizi ai cittadini può essere utilizzato dai piccoli Comuni anche in modalità “manuale” (tramite Web) consente di verificare facilmente lo stato di avanzamento della trasmissione dei dati 20

21 AGGIORNAMENTO dell’INA TRAMITE SAIA
INA e SAIA AGGIORNAMENTO dell’INA TRAMITE SAIA INTERNET Busta E-GOV su protocollo a Standard SPC (SOAP-XML) CNSD – MINISTERO INTERNO COMUNE Backbone di Acceso Porta SAIA SAIA Quantità di sicurezza Backbone di Acceso Porta INA ANAGRAFE COMUNALE Backbone di Acceso Porta ENTI COLLEGATI: AG. ENTRATE, INPS, MCTC, … Backbone di Acceso Porta 21

22 INA e Carta d’Identità Elettronica
Il Sistema INA fornisce i servizi di convalida anagrafica ai fini dell’emissione e dell’uso della Carta di Identità Elettronica (CIE), garantendo la veridicità delle informazioni anagrafiche memorizzate sulla carta. Comune CNSD SSCE Cartellino Elettronico Archivio CIE Comuni Richiesta emissione Convalida Anagrafica Emissione CIE INA Autorizzazione Emissione CIE 22 … continua

23 INA e Carta d’Identità Elettronica Aggiornamento INA tramite SAIA
Il Sistema INA fornisce i servizi di convalida anagrafica ai fini dell’emissione e dell’uso della Carta di Identità Elettronica (CIE), garantendo la veridicità delle informazioni anagrafiche memorizzate sulla carta. Comune CNSD SSCE Cartellino Elettronico Archivio CIE Comuni Richiesta emissione Convalida Anagrafica Emissione CIE INA Autorizzazione Emissione CIE Aggiornamento INA tramite SAIA 23 … continua

24 INA - SAIA Entro il 01 Novembre 2005 tutti i Comuni italiani dovranno effettuare il popolamento iniziale dell’INA ed utilizzare in modo continuo e costante il SAIA per garantire che le informazioni contenute nell’INA siano sempre aggiornate ed in linea con le informazioni contenute nelle Anagrafi Comunali (Circ. Min. Int. n.23 del 20/06/2005) Entro il 01/01/2006 tutti i Comuni italiani dovranno attivare il rilascio della Carta d’Identità Elettronica (L. 43 del 31 marzo 2005) La Carta d’Identità Elettronica potrà essere rilasciata solamente se i dati del cittadino sono presenti in INA validati dal Comune per la Parte Anagrafica e dall’Agenzia delle Entrate per il Codice Fiscale. 24

25 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Il MINISTERO DELL’INTERNO ha disegnato e costruito un percorso applicativo per il collegamento all’INA: sostenibile con garanzia di monitoraggio costante con garanzia di coesione e armonizzazione delle Autonomie Locali di stimolo all’uso di risorse collettive di pari opportunità grandi/piccoli Comuni nord/sud 25

26 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Estratto da Allegato Tecnico Circolare Min. Interno N. 23/2005 Il Comune: Nomina il “Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD”. Comunicazione della nomina effettuata tramite l’Area Privata del sito della Direzione Centrale Servizi Demografici Nomina il “Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA”. Comunicazione della nomina effettuata tramite l’Area Privata del sito della Direzione Centrale Servizi Demografici Nomina il “Responsabile delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni”. Comunicazione della nomina effettuata tramite l’Area Privata del sito della Direzione Centrale Servizi Demografici 26 … continua

27 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Estratto da Allegato Tecnico Circolare Min. Interno N. 23/2005 Il Comune: Riceve dal Ministero dell’Interno le “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” per l’attivazione della Porta di Accesso al CNSD. Le Quantità di sicurezza sono strumenti software costituiti da: a) credenziali digitali per l’attivazione del Comune b) strumenti di sicurezza per l’attivazione della Porta di Accesso al CNSD c) strumenti di sicurezza per l’attivazione delle postazioni comunali all’accesso ai servizi applicativi del CNSD e consentono l’invio in sicurezza delle comunicazioni tra Sistema INA-SAIA e Comune. Riceve dal Ministero dell’Interno i codici di accesso agli ambienti di produzione INA-SAIA. 27 … continua

28 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Estratto da Allegato Tecnico Circolare Min. Interno N. 23/2005 Il Comune: Allinea entro il 30/09/2005 i Codici Fiscali presenti presso la propria anagrafe con quelli presenti negli archivi dell’Anagrafe Tributaria di Agenzia delle Entrate. L’operazione di allineamento viene effettuata tramite il servizio SIATEL messo a disposizione da Ag. Entrate. Attiva entro il 30/09/05 la porta di Accesso ai domini applicativi del CNSD effettuando la procedura di abilitazione/registrazione/prova di comunicazione della Porta. Per i piccoli Comuni è possibile fare uso come Porta di Accesso, previa attivazione, della postazione correntemente utilizzata per l’AIRE. 28 … continua

29 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Estratto da Allegato Tecnico Circolare Min. Interno N. 23/2005 Il Comune: Abilita i sistemi anagrafici comunali alla porta di Accesso al CNSD tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione”. Il sistema si ritiene quindi abilitato ad inviare le informazioni. La comunicazione tra sistemi anagrafici comunali e CNSD avviene esclusivamente in sicurezza tramite la Porta di Accesso. Effettua il popolamento dell’INA entro il 31/10/2005, inviando i dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate. 29 … continua

30 INA-SAIA: Il percorso applicativo in breve
Estratto da Allegato Tecnico Circolare Min. Interno N. 23/2005 Il Comune: Invia, a partire dal 01/11/05, tramite SAIA (secondo protocollo XML) le variazioni anagrafiche, aggiornando in maniera continua e costante l’INA. L’invio delle variazioni anagrafiche avviene anche verso gli Enti Centrali autorizzati. Per le problematiche tecniche il Comune si avvale di un apposito Call Center istituito presso il CNSD del Ministero dell’Interno ( ) e disponibile dal lunedì al venerdì (festivi esclusi) dalle ore 8,30 alle 17,30. 30

31 MANUALISTICA DI DETTAGLIO
IL SISTEMA INA-SAIA MANUALISTICA DI DETTAGLIO 31

32 INA-SAIA: Implementazione
L’implementazione del sistema INA-SAIA da parte di un COMUNE si articola nelle seguenti 7 fasi principali: 1. Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD, del Responsabile Comunale autorizzato all’attivazione del backbone applicativo INA, del Responsabile Comunale sui dati anagrafici. 2. Ricezione dal Ministero dell’Interno delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” per l’attivazione della Porta di accesso al CNSD e dei codici di accesso agli ambienti di produzione INA-SAIA 3. Allineamento dei Codici Fiscali dei cittadini residenti fra Anagrafe comunale Anagrafe Tributaria (Agenzia delle Entrate) 4. Attivazione della porta di accesso ai domini applicativi del CNSD 5. Abilitazione dei sistemi anagrafici comunali alla Porta di Accesso al CNSD tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione 6. Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate 7. Aggiornamento dell’INA tramite invio delle variazioni anagrafiche (secondo protocollo XML) con SAIA 32

33 FASE 1 : Nomine La FASE 1 di nomina dei Responsabili si suddivide nelle seguenti sottofasi: FASE 1A: Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD FASE 1B: Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA FASE 1C: Nomina del Responsabile Comunale delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni Di seguito vengono descritti i passi operativi per effettuare le sottofasi sopra riportate 33

34 FASE 1A : Nomine FASE 1A Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD PASSI OPERATIVI Il Comune si collega all’Area Privata del sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici (www.servizidemografici.interno,it) 34 … continua

35 FASE 1A : Nomine FASE 1A Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD Il Comune inserisce Id. utente e password dell’Area Privata già disponibili al Comune 35 … continua

36 FASE 1A : Nomine FASE 1A Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD Selezionare la voce Responsabile 36 … continua

37 FASE 1A : Nomine FASE 1A Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD Selezionare l’area SICUREZZA ed inserire tutti i dati richiesti (i dati con l’asterisco sono obbligatori). Terminato l’inserimento premere il tasto Inserisci alla fine della pagina. 37 … continua

38 FASE 1A : Nomine FASE 1A Nomina del Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD Dopo l’inserimento dei dati avrà inizio la procedura di consegna al Comune, da parte del Ministero dell’Interno, delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” (si veda fase 2A) 38

39 FASE 1B : Nomine FASE 1B Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA PASSI OPERATIVI Il Comune si collega all’Area Privata del sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici (www.servizidemografici.interno,it) 39 … continua

40 FASE 1B : Nomine FASE 1B Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA Il Comune inserisce Id. utente e password dell’Area Privata già disponibili al Comune 40 … continua

41 FASE 1B : Nomine FASE 1B Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA Selezionare la voce Nuovo Responsabile 41 … continua

42 FASE 1B : Nomine FASE 1B Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA Selezionare l’area INA-SAIA ed inserire tutti i dati richiesti (i dati con l’asterisco sono obbligatori). Terminato l’inserimento premere il tasto Inserisci alla fine della pagina. 42 … continua

43 FASE 1B : Nomine FASE 1B Nomina del Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA Dopo la conferma dei dati avrà inizio la procedura di consegna al Comune da parte del Ministero della username e password per l’accesso agli ambienti di produzione INA e SAIA (si veda fase 2B) 43

44 FASE 1C : Nomine FASE 1C Nomina del Responsabile Comunale delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni PASSI OPERATIVI Il Comune si collega all’Area Privata del sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici (www.servizidemografici.interno,it) 44 … continua

45 FASE 1C : Nomine FASE 1C Nomina del Responsabile Comunale delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni Il Comune inserisce Id. utente e password dell’Area Privata già disponibili al Comune 45 … continua

46 FASE 1C : Nomine FASE 1C Nomina del Responsabile Comunale delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni Selezionare la voce Nuovo Responsabile 46 … continua

47 FASE 1C : Nomine FASE 1C Nomina del Responsabile Comunale delle procedure giuridico/amministrative sui dati anagrafici, incluse le variazioni Selezionare l’area ANAGRAFE ed inserire tutti i dati richiesti (i dati con l’asterisco sono obbligatori). Terminato l’inserimento premere il tasto Inserisci alla fine della pagina. 47 … continua

48 FASE 2: Ricezione Quantità di Sicurezza e Codici INA-SAIA
La FASE 2 di Ricezione delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” e dei codici di accesso agli ambienti di produzione INA-SAIA si articola nelle seguenti 2 sottofasi: FASE 2A: Ricezione da parte del Comune delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione”, inviate dal Ministero dell’Interno, per l’attivazione della Porta di Accesso al CNSD FASE 2B: Ricezione da parte del Comune dei codici di accesso agli ambienti di produzione INA-SAIA, inviati dal Ministero dell’Interno Di seguito vengono descritti i passi operativi per effettuare le sottofasi sopra riportate 48

49 FASE 2A: Ricezione Quantità di Sicurezza
Ricezione da parte del Comune delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” per l’attivazione della porta di accesso al CNSD Le “Quantità di Sicurezza, attivazione e certificazione” sono strumenti software costituiti da: credenziali digitali per l’attivazione del Comune strumenti di sicurezza per l’attivazione della Porta di Accesso al CNSD strumenti di sicurezza per l’attivazione delle postazioni comunali all’accesso ai servizi applicativi del CNSD e consentono l’invio in sicurezza delle comunicazioni tra Sistema INA-SAIA e Comune. Nella slide seguente vengono dettagliati i passi operativi di questa fase 49

50 FASE 2A: Ricezione Quantità di Sicurezza
Ricezione da parte del Comune delle “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” per l’attivazione della porta di accesso al CNSD PASSI OPERATIVI Il Comune dopo la nomina, descritta alla fase 1A, del “Responsabile Comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD” riceve dalla Prefettura-UTG di competenza la login e la password per connettersi all’area QSAC (Quantità di Sicurezza, Certificazione ed Attivazione) dell’Area Privata del sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici. Il Comune si collega all’Area Privata del sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici (www.servizidemografici.interno,it) utilizzando login e password in possesso del Comune. Il Comune accede all’area QSAC, utilizzando la login e la password ricevute al passo A, e richiede, compilando un form on-line, l’invio del supporto tecnologico-informatico contenente le “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” Il Comune riceve dalla Prefettura di competenza il supporto tecnologico-informatico contenente le “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione” che viene inviato dal Ministero dell’Interno dopo che il Comune ha effettuato il passo C 50

51 FASE 2B: Ricezione Codici di Accesso Sistema INA-SAIA
Ricezione da parte del Comune dei codici di accesso per l’ambiente di produzione del Sistema INA-SAIA PASSI OPERATIVI Il Comune dopo la nomina, descritta alla fase 1B, del “Responsabile Comunale autorizzato alla attivazione del servizio di connessione al backbone applicativo INA” riceve, via posta elettronica all’indirizzo specificato durante la fase di nomina del Responsabile, i codici di accesso all’ambiente di produzione del Sistema INA e SAIA. I Codici di accesso sono utilizzabili sia per effettuare il popolamento iniziale dell’INA sia per inviare successivamente le variazioni anagrafiche tramite SAIA. 51

52 FASE 3: Allineamento dei Codici Fiscali
Allineamento dei dati anagrafici e dei Codici Fiscali presenti nelle anagrafi comunali con quelli in possesso dell’Anagrafe Tributaria. L’effettuazione della fase di allineamento è condizione fondamentale per procedere al popolamento dell’INA. L’allineamento deve essere effettuato entro il 30/09/2005 (Circ. Min. Interno 23/2005). Nella slide seguente vengono dettagliati i passi operativi per effettuare la fase di allineamento. 52

53 FASE 3: Allineamento dei Codici Fiscali
Allineamento dei dati anagrafici e dei Codici Fiscali presenti nelle anagrafi comunali con quelli in possesso dell’Anagrafe Tributaria. PASSI OPERATIVI attivazione del servizio SIATEL, tramite compilazione della modulistica disponibile sul sito invio dei moduli compilati all’Agenzia delle Entrate, secondo la Regione di appartenenza, e ricezione della relativa password estrazione dalla propria anagrafe dei dati anagrafici dei cittadini residenti e predisposizione di un file alfanumerico, secondo le specifiche definite dall’Agenzia delle Entrate (contenute nella circolare MIACEL 1/2001). invio, tramite SIATEL, del file alfanumerico all’Agenzia delle Entrate per l’allineamento con l’Anagrafe Tributaria 53 … continua

54 FASE 3: Allineamento dei Codici Fiscali
Allineamento dei dati anagrafici e dei Codici Fiscali presenti nelle anagrafi comunali con quelli in possesso dell’Anagrafe Tributaria. ricezione del file alfanumerico aggiornato da Agenzia delle Entrate con i codici fiscali allineati aggiornamento dell’anagrafe comunale con le corrispondenze tra dato anagrafico e codice fiscale allineato dall’Agenzia delle Entrate gestione del disallineamento residuo: per tutti i casi di mancato allineamento da parte di Agenzia delle Entrate del codice fiscale, iniziando una attività di recupero dei codici fiscali per le corrispondenze non assegnate da Agenzia delle Entrate 54

55 FASE 4: Attivazione Porta di Accesso
Attivazione della porta di accesso ai domini applicativi del CNSD La Porta di accesso del comune identifica il punto di accesso autorizzato, presente presso la struttura comunale, che consente la fruizione dei servizi erogati dal CNSD. La stessa rappresenta il punto di presa in carico delle comunicazioni provenienti dal comune, non solo per i flussi relativi al costante aggiornamento INA, ma anche per gli altri servizi applicativi del CNSD (altri servizi anagrafici del CNSD, flussi di emissione della CIE). Nessun altra modalità di comunicazione è possibile tra Comune e CNSD. La Porta di Accesso deve essere attivata entro il 30 settembre 2005 (Circ. Min. Interno 23/2005), per consentire poi al Comune di svolgere tutte le operazioni per il rilascio delle carte di identità elettroniche. Nella slide seguente vengono dettagliati i passi operativi per effettuare la fase di allineamento. 55

56 FASE 4: Attivazione Porta di Accesso
Attivazione della porta di accesso ai domini applicativi del CNSD PASSI OPERATIVI individuazione delle componenti hardware conformi alle regole tecniche e di sicurezza indicate dal Ministero configurazione dell’infrastruttura di rete comunale secondo le regole tecniche e di sicurezza indicate dal Ministero attivazione, a cura del Responsabile della sicurezza e, nel rispetto delle regole di sicurezza del CNSD, della Porta di Accesso del comune effettuando i seguenti passi: abilitazione della Porta di accesso tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione”, attivazione del canale Backbone del CNSD, attivazione degli agenti di controllo monitoraggio e allarme, predisposizione del certificato digitale server per il colloquio secondo standard SSL (Secure Socket Layer) con i sistemi comunali registrazione, presso il CNSD, della Porta di accesso tramite “quantità di sicurezza, attivazione e certificazione”; svolgimento di una prova di comunicazione della Porta di accesso del comune con il CNSD, in termini di sicurezza e di dimensionamento dei flussi, tramite la dotazione di servizio fornita 56 … continua

57 FASE 4: Attivazione Porta di Accesso
Attivazione della porta di accesso ai domini applicativi del CNSD A seguito delle suddette fasi, il CNSD certifica la Porta di accesso del comune in funzione dei risultati della prova di cui al punto precedente, trasmettendo apposita comunicazione sulla medesima porta Alla corretta conclusione delle fasi sopra descritte, la Porta di accesso del comune si ritiene attivata e, quindi, è ritenuta un punto di accesso al CNSD riconosciuto ed autorizzato Il responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD deve controllare la corretta attivazione della Porta di accesso, secondo le regole tecniche e di sicurezza riportate nella Circolare del Min. Interno 23/2005 Per i piccoli comuni, se l’unica postazione presente è la postazione attualmente usata per l’invio dei dati AIRE su Backbone AIRE, la stessa deve essere utilizzata, previa attivazione, secondo la procedura sopradescritta, come Porta di Accesso del comune mantenendo anche le attuali funzioni svolte per l’AIRE. 57

58 FASE 5: Abilitazione Sistema Anagrafici alla Porta di Accesso
Abilitazione dei sistemi anagrafici comunali alla Porta di Accesso al CNSD tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione I sistemi anagrafici comunali devono accedere ai servizi anagrafici del CNSD esclusivamente tramite la Porta di Accesso del comune. PASSI OPERATIVI abilitazione e registrazione del sistema comunale alla Porta di accesso del comune per lo specifico servizio applicativo del CNSD tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione”: dal relativo supporto tecnologico-informatico fornito dal Ministero vengono scaricati sul sistema comunale i certificati digitali client forniti per l’ abilitazione alla comunicazione, secondo standard SSL, del comune stesso con la Porta di accesso del comune svolgimento di una prova di comunicazione della corretta configurazione dei canali di comunicazione, secondo la dotazione di servizio fornita. 58 … continua

59 FASE 5: Abilitazione Sistema Anagrafici alla Porta di Accesso
Abilitazione dei sistemi anagrafici comunali alla Porta di Accesso al CNSD tramite “Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione Al termine delle fasi sopra descritte, il sistema comunale si ritiene attivato e, quindi, è autorizzato ad inviare le informazioni (secondo protocollo XML SOAP o Post HTTP XML) alla Porta di accesso del comune che, creata la busta di e-gov relativa al servizio applicativo richiesto, le trasmette tramite Backbone al servizio applicativo del CNSD per cui è stata effettuata l’attivazione. I livelli di sicurezza relativi alla Porta di Accesso sono certificati, sulla base degli standard internazionali, dal Ministero dell’Interno. 59

60 FASE 6: Popolamento dell’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate Il popolamento dell’INA è l’operazione che il Comune effettua per inserire nell’INA i dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate (Fase 3). Il Comune attraverso la Porta di Accesso si connette al al servizio INA del CNSD ed invia i dati anagrafici allineati. Con questa operazione il Comune inserisce la “fotografia” iniziale della propria anagrafe. La fotografia verrà poi aggiornata inviando le variazioni anagrafiche tramite SAIA (v. fase 7) Il popolamento dell’INA deve essere effettuato entro il 30 settembre 2005 (Circ. Min. Interno 23/2005=. Nella slide seguente vengono dettagliati i passi operativi per effettuare la fase di popolamento. 60

61 FASE 6: Popolamento dell’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate PASSI OPERATIVI Il Comune predispone un file alfanumerico di tutti i propri residenti, alla data di popolamento, i cui dati sono stati allineati con Agenzia delle Entrate (v. fase 3). Il file deve essere predisposto nel formato specificato nell’allegato tecnico alla circolare del Min. Interno MIACEL 3/2001. Il file può essere creato direttamente dal software anagrafico (qualora disponga di questa funzionalità) od utilizzando il file di ritorno da Agenzia delle Entrate. I dati anagrafici possono essere eventualmente suddivisi in più lotti (e quindi più file) Il file di popolamento deve essere compresso in formato compresso .zip (tramite il software di compressione winzip. 61 … continua

62 FASE 6: Popolamento dell’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate Il Comune, tramite la Porta di Accesso al CNSD si collega al servizio INA accessibile alla pagina oppure dal sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici. Inserire i Codici utenti e la password di INA-SAIA forniti dal Ministero dell’Interno alla fase 2A, e premere il bottone Invia 62 … continua

63 FASE 6: POPOLAMENTO DELL’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate Il Sistema presenta la seguente maschera tramite cui è possibile effettuare l’invio dei dati e la Ricezione dei risultati del popolamento 63 … continua

64 FASE 6: POPOLAMENTO DELL’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate Dopo la selezione della voce “Invio dati” è possibile selezionare dal proprio computer locale il file o i files di popolamento.Ciascuno di questi files deve essere elaborato secondo i dettami della Circolare Miacel 3/2001 ed in formato compresso .zip. 64 … continua

65 FASE 6: POPOLAMENTO DELL’INA
Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi tramite invio dei dati anagrafici allineati con Agenzia delle Entrate Dopo la selezione della voce “Risultati invio”, il sistema INA consente di trasferire sul proprio computer locale il FILE DEI RISULTATI che contiene nel dettaglio i risultati dell’avvenuto popolamento. 65

66 FASE 7: AGGIORNAMENTO DELL’INA TRAMITE SAIA
Aggiornamento dell’INA tramite invio delle variazioni anagrafiche con SAIA L’aggiornamento dell’INA dopo che il Comune abbia effettuato il popolamento è garantito dall’uso costante del SAIA. Tramite SAIA il Comune invia infatti, tramite la porta di accesso al CNSD, tutte le variazioni anagrafiche che consentono l’aggiornamento dell’INA. Le variazioni anagrafiche vengono inviate secondo il formato XML fornito dal Ministero dell’Interno. Le stesse comunicazioni vengono inviate agli Enti centrali di competenza (nascita ad AT, decesso ad AT e INPS e variazione di residenza ad AT e MCTC). L’utilizzo di SAIA deve essere effettuato in modo quotidiano immediatamente dopo il popolamento dell’INA ed, in ogni caso a partire dal 01/11/05 (Circ. Min. Interno 23/2005). I Comuni che già provvedono ad aggiornare l’INA, utilizzando il Back-bone INA-SAIA, continuano ad inviare gli aggiornamenti secondo tale modalità sino all’ attivazione della Porta di accesso nella data sopraindicata. Nella slide seguente vengono dettagliati i passi operativi per effettuare la fase di allineamento. 66

67 FASE 7: AGGIORNAMENTO DELL’INA TRAMITE SAIA
Aggiornamento dell’INA tramite invio delle variazioni anagrafiche con SAIA PASSI OPERATIVI Il Comune contatta la ditta fornitrice del proprio software anagrafico per verificare la disponibilità nel proprio software del collegamento a SAIA. Il Comune predispone il proprio software anagrafico al collegamento a SAIA Il Comune installa il protocollo di comunicazione PC/CSA, fornito dal Ministero dell’Interno e scaricabile dal sito della Direzione Centrale per i Servizi Demografici che permette l’invio delle comunicazioni di variazioni anagrafiche secondo formato XML. Il Comune configura il protocollo di comunicazione inserendo il codice utente e la password INA-SAIA ricevute dal Ministero dell’Interno (fase 2B) Il Comune comincia ad inviare quotidianamente le comunicazioni di variazione anagrafica tramite SAIA, utilizzando la Porta di Accesso al CNSD. 67

68 INA-SAIA: CALL CENTER Per tutte le problematiche tecniche il Comune si avvale di un apposito Call Center istituito presso il CNSD del Ministero dell’Interno (Tel , FAX ) disponibile dal lunedì al venerdì (festivi esclusi) dalle ore 8,30 alle 17,30. 68

69 RIFERIMENTI 69

70 INA-SAIA: Riferimenti
Rif. 1 Allegato tecnico alla Circolare del Min. Interno MIACEL 1/2001 del 05/02/01 - Inserimento del Codice Fiscale nelle Anagrafi Comunali dei Residenti. Rif. 2 Allegato tecnico alla Circolare del Min. Interno MIACEL 3/2001 del 26/03/01 - Popolamento dell’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA). Rif. 3 Allegato tecnico alla Circolare del Min. Interno MIACEL 18/2001 del 29/10/01 - Specifiche tecniche per la connessione al Backbone INA-SAIA ai fini dell’aggiornamento dell’INA. Rif. 4 Le fasi operative del Sistema dell’Indice Nazionale delle Anagrafi – Documento fornito nel corso del I Ciclo del Corso di Formazione Backbone INA-SAIA – Marzo 2004. 70

71 INA-SAIA: Riferimenti
Rif. 5 Il Centro Nazionale dei Servizi Demografici ed il Sistema dell’Indice Nazionale delle Anagrafi - Documento fornito nel corso del II Ciclo del Corso di Formazione Backbone INA-SAIA – Settembre 2004. Rif. 6 Il Sistema INA-SAIA: caratteristiche, vantaggi, indicazioni operative - Documento fornito nel corso del seminario Min. Interno, Ag. Entrate, Ancitel sull’allineamento dei Codici Fiscali e su INA-SAIA – Roma 19/01/05. Rif. 7 Allegato tecnico alla Circolare del Min. Interno 23/2005 del 20/06/05 - INA-SAIA: Procedura operativa per l’attivazione del collegamento al CNSD. 71


Scaricare ppt "CNSD INA-SAIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI"

Presentazioni simili


Annunci Google