La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che cosa è la risoluzione? La risoluzione è la capacità di visualizzare I dettagli Maggiore è la risoluzione e maggiori sono I dettagli visualizzati Essendo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che cosa è la risoluzione? La risoluzione è la capacità di visualizzare I dettagli Maggiore è la risoluzione e maggiori sono I dettagli visualizzati Essendo."— Transcript della presentazione:

1

2 Che cosa è la risoluzione? La risoluzione è la capacità di visualizzare I dettagli Maggiore è la risoluzione e maggiori sono I dettagli visualizzati Essendo le immagini bidimensionali abbiamo due tipi di risoluzioni quella Verticale e quella Orizzontale La risoluzione Verticale è definita come il numero di elementi verticali che sono catturati dalla telecamera e riprodotti dal monitor,in pratica il numero di linee orizzontali visibili La risoluzione Verticale è definita come il numero di elementi verticali che sono catturati dalla telecamera e riprodotti dal monitor,in pratica il numero di linee orizzontali visibili

3 Nel mondo digitale delle telecamere e sistemi di registrazione IP la risoluzione è sempre definita come il numero totale di Pixel che formano limmagine Ad esempio unimmagine 4CIF è 702x576 Pixel (circa 0,4 Megapixel) e unimmagine D1 (DVD) è 702x576 Pixel (circa 0,5 Megapixel) La vera alta risoluzione è da 1920x1080 (circa 2 Megapixel Sicuramente le telecamere Megapixel offrono una risoluzione più alta ma bisogna tenere conto che queste hanno un costo superiore e richiedono molto più banda sulla rete di interconnessione e registrare richiede molto più spazio di archiviazione,ad esempio:una singola telecamera da 2 Megapixel per fornire un flusso necessario di una ripresa Live in Real Time a 25 Fps necessita di 12Mps con compressione MPEG4 /H264 Allo stato attuale della tecnologia le prestazioni delle telecamere HD sono ottimali con luce relativamente abbondante ma sono inferiori in condizioni di luce scarsa rispetto alle telecamere SD Quindi non conta solo il numero dei Pixel o il dettaglio massimo ma il campo dutilizzo. Ad esempio in un centro commerciale le telecamere HD (o doppi telecamere SD) ci permettono lidentikit delle persone mentre le telecamere SD ci permettono di tracciare quello che fanno. PAL è il formato video composito (Phase Alteration Line) ha 625 linee orizzontali e 25 Fps Nel mondo digitale

4 I nostri prodotti in sintesi le Telecamere la Risoluzione 1/3" Sony Super HAD CCD II, 420TVL,1EA LED Arrays,30m 1/3" Sony Effio E960H, 700TVL, 42EA LedOSD,ATR,2D-DNR,Pri Ma,HLC,M.Dect,40m 1/3" Sony Effio E960H Exview CCD, 700TVL, 1EA LED Arrays,80m 1/3" Sony Color CCD, 420TVL,24EA LED,30M 1/3" Sony Effio,E960H Exview CCD, 700TVL,48EA LED,40-50m 1/3" Sony Color CCD, 420TVL, 24EA LED 30m 1/3 DPS Sensor(PIXIM Seawolf), 690TVL WDR,36EA LED,40M 1/3" Sharp Colore CCD, 600TVL

5 PTZ Dome, LG 27x, 540TVL B/W:640TVL, 46EA LED 100m PTZ Dome, 1/4" Sony CCD EX-11D, 530TVL PTZ Dome, 1/4" EX-View CCD LGLM927DS, 540TVL I nostri prodotti in sintesi le Speed Dome la Risoluzione

6 I nostri prodotti in sintesi I Dvr la Risoluzione RECORDING COMPRESSION H.264 RECORDING MODE Normal (Continue), Event, Schedule RESOLUTION 704*480, 704*240, 352* *576, 704*288, 352*288 RECORD FRAME RATE ; ; QUALITY Best, Good, Normal MOTION DETECTION Sensitivity:4Level,13*10GridSensitivity:8Level,13*10Grid WATER MARK NO ADJVDPR2731B ADJVDPR8949HB ADJVDOFD5431BB ADJVDOFD5449BB RECORDING COMPRESSIONH.264 Main Profile RECORDING MODE Manual/Schedule/Motion Detection/Sensor RESOLUTION NTSC:704*480,704*240,352*240 PAL:704*576,704*288,352*288 RECORD FRAME RATE (2CH D1 +6 CH CIF)(16CH CIF) QUALITYWorst, Worse, General, Good, Better, Best MOTION DETECTIONSensitivity: Multi Level,8*8Grid WATER MARKYES

7 La focale corrisponde all'angolo o campo di ripresa. Un obiettivo con focale da 2,8mm è chiamato grandangolo, perché il suo angolo di visione è di 94°. L'angolo di visione è inversamente proporzionale alla focale. Ad esempio un obiettivo da 50mm ha un angolo di visione è di 5,5°. ObiettivoLarghezza dell'area inquadrata alle varie distanze dalla telecamera Distanza dalla telecamera a 2 metria 4 metria 6 metria 10 metria 15 metria 20 metria 25 metria 30 metria 50 metri 3.5mm (90°)3,4 m.6,8 m.10 m.17 m.25 m.34 m.42 m.51 m.85 m. 4.0mm (71°)2,8 m.5,7 m.8,6 m.14,4 m.21,6 m.28,8 m.36 m.43,2 m.72 m. 6.0mm (53°)2 m.4 m.6 m.10 m.15 m.20 m25 m.30 m.50 m. 8.0mm (45°)1,6 m.3,3 m.5 m.8,3 m.12,5 m.16,7 m.20,9 m.25,1 m.41,8 m. 12mm (33°)1,2 m.2,4 m.3,6 m.6 m.9 m.12 m.15 m.18 m.30 m. 16mm (25°)0,9 m.1,8 m.2,7 m.4,5 m.6,7 m.9 m.11,2 m.13,5 m.22,5 m. 20mm (17°)0,6 m.1,2 m.1,8 m.3 m.4,5 m.6 m.7,5 m.9 m.15 m. 25mm ( 12°)0,45 m.0,9 m.1,35 m.2,25 m.3,37 m.4,5 m.5,62 m.6,75 m.11,25 m. 36mm (8°)0,3 m.0,5 m.0,8 m.1,4 m.2,1 m.2,8 m.3,6 m.4,3 m.7,2 m. Che cosè la Focale di un obiettivo?

8 6mm Si sceglierà una questa focale se si desidera tenere sotto controllo un'area vasta, rinunciando ai dettagli a 10mt la.7,85 mt alt.5,7mt 4-9mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.22,78 mt alt.5,7mt a la.5 mt alt.4mt 12mm Si sceglierà questa focale per avere una visione in dettaglio su un'area piu piccola 10mt la.3 mt alt.2,85mt 3.6mm Si sceglierà una questa focale se si desidera tenere sotto controllo un'area vasta, rinunciando ai dettagli a 10mt la.12 mt alt.8,9mt 4-9mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.22,78 mt alt.5,7mt a la.5 mt alt.4mt 4-9mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.22,78 mt alt.5,7mt a la.5 mt alt.4mt 4-9mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.22,78 mt alt.5,7mt a la.5 mt alt.4mt 3.7mm Si sceglierà una questa focale se si desidera tenere sotto controllo un'area vasta, rinunciando ai dettagli a 10mt la.12 mt alt.8,9mt I nostri prodotti in sintesi Le Telecamere la Focale

9 4.2-42mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.12 mt alt.9mt a 10mt la.1,42 mt alt.0,85mt mm Si sceglierà questa focale per avere una visione con meno o più Particolari a secondo regolazione da 10mt la.12 mt alt.8,9mt a 10mt la.0,357 mt alt.0.35mt I nostri prodotti in sintesi Le Speed Dome la Focale

10 La ripresa controluce di un'area luminosa, come una vetrina o una porta esterna è assai sgradevole per la telecamera, che finisce col fornire in genere solo la sagoma di una figura nera che si staglia sullo sfondo. La ragione di questo pessimo risultato è il fatto che nella stessa inquadratura sono presenti zone d'ombra (il soggetto) e zone molto più luminose (lo sfondo). Il circuito di controllo della telecamera reagisce a queste zone luminose aumentando la frequenza dellotturatore peggiorando la situazione, in quanto le zone in ombra diventeranno ancora più scure e praticamente nere. L'intervento del BLC serve a riportare alla luce il soggetto in primo piano. La funzione BLC opera nel modo seguente. Il microprocessore DSP della telecamera divide l'immagine del CCD in diverse aree e misura la luminosità di ognuna di esse confrontando poi fra loro i valori rilevati. Se il DSP rileva zone chiaramente più scure di altre nel centro dell'immagine, interviene sulla frequenza dello shutter adeguando la sensibilità della telecamera a questo inferiore livello di luminosità invece che a quello superiore dello sfondo. Il risultato è che lo sfondo andrà in sovraesposizione sbiancandosi, ma l'immagine in primo piano tornerà nitida e chiara. Le telecamere più sofisticate, con programmazione OSD (on screen display), consentono anche di poter impostare l'area su cui fare agire il BLC, per poter riprendere anche soggetti in controluce che non si trovino al centro dell'immagine. BLC escluso BLC attivo BLC Back Light Compensation

11 I limiti della tecnologia BLC sopradescritta risiedono nel fatto che non è possibile riprendere in modo ottimale sia il soggetto in primo piano che lo sfondo luminoso, come si vede bene nelle 2 immagini esemplificative qui sopra. Per ovviare a questo inconveniente è stata recentemente sviluppata la tecnologia Wide Dynamic Range che si basa sull'utilizzo di speciali CCD a doppia scansione (DOUBLE SCAN). In una telecamera WDR il CCD viene letto 2 volte per ogni frame video (doppia scansione) con diverse velocità dello shutter elettronico. Si riprendono così nel modo migliore: prima lo sfondo molto luminoso, poi il soggetto più scuro. Le due scansioni vengono poi riunite dal microprocessore della telecamera in un unico frame risultante che conterrà una Gamma Dinamica (differenza fra il segnale più forte e più debole) più ampia delle singole scansioni considerate individualmente. Una telecamera WDR è in grado di riprodurre perfettamente sia il soggetto che lo sfondo come si vede nel seguente esempio. Unico neo delle telecamere WDR è il costo. Le telecamere WDR con CCD Double Scan hanno un costo di produzione superiore alle telecamere con CCD normali. Si sono per questo diffuse ultimamente anche telecamere con funzione WDR puramente digitale (con CCD normali a scansione singola) che realizzano una compensazione del controluce a costi contenuti ma di efficacia assai inferiore. WDR escluso WDR attivo WDR Wide Dynamic Range

12 Il controllo automatico del guadagno o AGC, Automatic Gain Control, serve a migliorare la visione in condizioni di poca luce. Cos'è e quando serve L'AGC è una funzione elettronica che provvede ad amplificare il segnale video quando questo cade sotto ad una certa soglia, cioè quando la luminosità dell'immagine è scarsa. Il risultato è una visione più chiara in ambienti poco illuminati che senza l'AGC risulterebbero in penombra. Svantaggi dell'amplificazione L'azionamento dell'AGC, rende possibile una visione altrimenti inaccettabile, ma tende a creare immagini poco naturali un po' "granulose" a causa dell'effetto di amplificazione. Amplificare un segnale di per sè scadente, come è un'immagine scura e sottoesposta, significa infatti amplificare anche il "rumore" ossia i disturbi in essa presenti. Nell'esempio seguente vediamo a sinistra un'immagine veramente scura. L'attivazione del controllo automatico del guadagno rende decisamente più visibile l'ambiente, ma introduce anche un sensibile disturbo. Quando attivare il controllo automatico del guadagno L'utilizzo dell'AGC è di solito un valido aiuto se si utilizzano obiettivi con iris fisso che senza AGC darebbero in penombra un'immagine molto scura. Inserire l'AGC non ha in questo caso controindicazioni, in quanto si attiva da solo, quando la scarsa illuminazione renderebbe comunque impossibile la ripresa. Se si utilizzano obiettivi auto-iris può essere conveniente escludere l'AGC, se la telecamera lo consente, in quanto l'obiettivo autoiris, aprendosi, riesce di regola a fornire in penombra immagini molto più naturali di quelle prodotte dall'AGC. La regolazione dell'obiettivo va sempre fatta a AGC disinserito, per poi eventualmente inserirlo a messa a punto terminata. AGC non inserito AGC inserito LAGC Controllo automatico del guadagno

13 Il Digital Noise Reduction (DNR) è una funzione di ultima generazione che permette di migliorare la qualità delle immagini. Il sistema (conosciuto anche come SNR, Signal Noise Reduction) riduce il disturbo sul segnale video ed è utilizzato in tutti i campi che utilizzano immagini. Naturalmente in videosorveglianza il discorso è molto interessante perché permette di avere immagini nitide anche in condizioni difficili. Il disturbo aumenta in condizioni particolari, come il buio, lo zoom o lutilizzo del cavo RG (che in videosorveglianza è il più usato). Ecco quindi che nel nostro campo la funzione DNR assume importanza fondamentale. Il DNR è un filtro che elimina le spurie e le frequenze più alte, pulendo in maniera evidente limmagine. DNR Digital Noise Reduction

14 CCD O CMOS Il sensore è un dispositivo in bianco e nero. Per produrre un'immagine a colori, ha bisogno di un filtro a colori. Ogni colore primario (ad esempio rosso, verde o blu), viene associato a un singolo pixel. A questo punto il filtro a colori blocca tutti i colori tranne quelli associati a tale pixel. La fotocamera combina il pixel colorato con i pixel circostanti per produrre l'immagine finale. Nel CCD (dispositivo ad accoppiamento di cariche) il sensore è composto da tanti pixel che sono elementi fotosensibili (fotodiodi) disposti in una matrice. Nel CMOS, oltre al fotodiodo, sono presenti dei transistor MOS ad effetto di campo (MOSFET) che dal punto di vista ottico sono insensibili e non partecipano alla cattura dei fotoni. Inoltre sono collegati tra loro tramite dei collegamenti metallici che servono anche a convogliare il fotone verso il fotodiodo tramite un tunnel ottico. Quelli più efficienti appartengono alla tecnologia APS( Active pixel sensor) che per ogni pixel prevedono un amplificatore grazie al quale il rumore è molto inferiore. Il motivo è semplice, collegandoci al discorso precedente, lamplificatore aiuta nella trasmissione della carica tra il pixel e la linea di uscita. Tornando al CCD non presenta alcun transistor e il singolo pixel è composto solo da elementi fotosensibili il che si traduce in una minor perdita per assorbimento. La quantità di questi pixel appunto costituisce la grandezza dell'immagine finale, i famosi mega pixel che distinguono le categorie delle compatte e che spesso erroneamente si utilizza come indice di qualità. CCD O CMOS

15 Tecnologia unica e potente Il sistema di imaging Pixim offre una flessibilità senza precedenti e funzionalità, combinando la cattura delle immagini e l'elaborazione in un unico sistema ottimizzato. Pixim offre un completo sistema di imaging digitale, costituito da un sensore d'immagine, processore d'immagine, macchina fotografica-kit di progettazione di riferimento, software e algoritmi che consentono agli sviluppatori di progettare f e costruire facilmente fotocamere alta qualità, Fin dalla sua nascita, Pixim ha depositato 56 brevetti (con 41 emessi finora) con concetti e tecnologie specifiche che compongono le piattaforme DPS. La tecnologia di base inizia con l'inclusione di un convertitore analogico-digitale per ogni pixel, che permette di fornire sensori ottimali, tempi di esposizione indipendenti per ciascuno di questi pixel. Permette una riproduzione accurata delle immagini e basso rumore anche ad alta gamma dinamica e scene in estreme condizioni condizioni di luce. Un'altra caratteristica unica è che possiede entrambi gli standard TV in un unico chipset, questo si differenzia da sensori CCD ed è importante perché gli standard televisivi non sono gli stessi da paese a paese. In Cina, PAL viene utilizzato, mentre negli Stati Uniti, è lo standard NTSC. Inoltre, in Europa, la maggior parte dei paesi usa PAL. Infine, NTSC è molto popolare in Giappone, mentre PAL è più comune in Sud America. Pixim Seawolf

16 "Effio" promette di essere il N. 1 per Qualità e Prestazioni Alta risoluzione Creazione immagini ad alta risoluzione Alto rapporto S/N La riduzione del disturbo è attuata attraverso speciali filtri Alta riproduzione del colore Equilibratura del bianco con supporto ad un ampio spettro dei colori La nuova frontiera del CCD Sony con caratteristiche avanzate ed immagini ad alta risoluzione 700TVL Il CCD Sony 700TVL (Effio- E) è un processore video che realizza immagini ad alta risoluzione, alto rapporto S/N ed alta fedeltà dei colori per le telecamere di sicurezza. Sony Effio

17 HLC (Highlight Compensation) La funzione HLC (Highlight Compensation) inverte i punti luminosi nell'immagine (come i fari). In tal modo, lintero sistema è in grado di operare meglio nella risoluzione e la visualizzazione di informazioni della scala di grigi, come la targa di un veicolo. Video Motion detection (VMD) è il nome del metodo che permette di specificare le attività di una scena mediante lanalisi dei dati delle immagini e le differenze in una serie di immagini. Motion Detection HLC

18 Il DVR (Digital Video Recorder)è un apparato di gestione video per il controllo, la registrazione e larchiviazione di flussi video da telecamere di videosorveglianza su uno o più Hard Disk. Esistono differenti tipologie di DVR sul mercato che differiscono tra loro non solo per caratteristiche legate al numero di ingressi video o prestazioni ma anche per la capacità o meno di trasmettere le immagini attraverso una rete LAN o Internet. A qualsiasi categoria appartengano, tutti i dispositivi DVR per gestione video centralizzata basano il loro funzionamento su due funzioni base: la digitalizzazione del video; la compressione del video. Ci sono tre risoluzioni standard : D1 o 4CIF come è anche conosciuta è la più alta risoluzione di registrazione analogica. Si consiglia di utilizzare questa impostazione sul DVR se hai bisogno di immagini che forniscono la più chiarezza. Half D1 o 2CIF è una risoluzione media uno di solito raccomandato in quanto offre immagini di buona qualità, ma richiede capacità di archiviazione inferiore rispetto alla risoluzione D1. CIF è la più bassa risoluzione che vi fornirà immagini di bassa qualità, ma ci permetterà di ottimizzare la capacità di memorizzazione del proprio DVR. Tipicamente DVR dispongono di 1 canale, 4 canali, 8 canali, 16 canali, 32 canali e 64 canali per collegare le telecamere Backup Locale o remoto :Se il DVR è impostato su una Local Area Network o WAN (Wide Area Network), cioè LAN tramite una connessione internet a banda larga. Allora sarà in grado di fare copie di backup utilizzando un PC che si trova sulla stessa rete o che possa accedere al DVR da remoto cioè da un altro luogo via Internet. Il tasso di compressione è una delle maggiori preoccupazioni al momento dell'acquisto il DVR in quanto influirà direttamente sulla quantità di spazio del HDD che registrerà i filmati. I nostri DVR utilizzano la compressione H264. Questa è la più recente tecnologia di compressione e può dare un massimo di ricodifica cinque volte di più Del vecchio JPEG DVR e il doppio di quanto MPEG DVR. Il DVR

19 Cablaggio Cavo e Balun Quale tipo di cavo utilizzare per i collegamenti E' possibile utilizzare un cavo coassiale RG59 con valore di impedenza a 75ohm, per una distanza massima di 250 metri. Per distanze superiore è possibile utilizzare il cavo UTP CAT5 di sezione 22AWG con in abbinamento i dispositivi VIDEO BALUN Questi prodotti sono dispositivi che consentono la trasmissione in tempo reale del segnale audio/video su cavo UTP. Questa tecnologia è ideale per applicazioni quali la sicurezza, la sorveglianza, la videoconferenza oppure la gestione PTZ. VANTAGGI Trasmissione a lunghe distanze ad alta qualità Impiegando tecnologie avanzate, il ricevitore è in grado di compensare lattenuazione del segnale video a differenti frequenze. Per mantenere la luminosità ed il colore originale dellimmagine, tali dispositivi realizzano una trasmissione del segnale qualitativamente migliore. Risparmio economico ed applicazione di trasmissione punto-punto Normalmente su un cavo UTP viaggiano 4 coppie. Tuttavia solo 1 coppia è necessaria per la trasmissione del segnale video, le altre possono venire utilizzate per la trasmissione del segnale audio, del segnale di controllo oppure di altri 3 segnali video. Il risparmio economico oscilla tra il 20% e il 50%. 3) Riduzione delle interferenze e dei disturbi esterni 4) Facile installazione Il cavo per il segnale video e quello per l'alimentazione 230Vca possono passare nella stessa tubazione E' consigliabile separare l'alimentazione dal segnale video in quanto, per induzione, la tensione alternata può creare disturbi sul segnale video.


Scaricare ppt "Che cosa è la risoluzione? La risoluzione è la capacità di visualizzare I dettagli Maggiore è la risoluzione e maggiori sono I dettagli visualizzati Essendo."

Presentazioni simili


Annunci Google