La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bologna, 30-11-2013. POLITICA Mission condivisa con il SIT Obiettivi derivanti da obiettivi ST in coerenza con obiettivi A.V. PSePR Condivisione con Dipendenti,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bologna, 30-11-2013. POLITICA Mission condivisa con il SIT Obiettivi derivanti da obiettivi ST in coerenza con obiettivi A.V. PSePR Condivisione con Dipendenti,"— Transcript della presentazione:

1 Bologna,

2 POLITICA Mission condivisa con il SIT Obiettivi derivanti da obiettivi ST in coerenza con obiettivi A.V. PSePR Condivisione con Dipendenti, Collaboratori Evidenza degli incontri

3 PIANIFICAZIONE Attribuzione responsabilità Organigramma e funzionigramma Interfacce ( indirette S.T. PO ECG) Piani attività, obiettivi. Raccolta, formazione, aspetti econ. S.T. Evidenza

4 COMUNICAZIONE Carta servizi ( con informazioni orientate al Donatore) Gestione Questionari Opuscoli informativi con imprimatur o logo S.T. Gestione Reclami Relazione annuale condivisa con dipendenti e collaboratori S.T.

5 FORMAZIONE Piano formativo coerente con le linee guida conferenza Stato-Regioni del 25 luglio 2012 Corso Regionale BLS-D N° minimo Procedure Aggiornamento Concordato S.T.

6 SISTEMA INFORMATIVO Procedure di Backup Procedura di emergenza Connessione con il SIT

7 PROCEDURE Consultazione (pulmini, sito, in sede) Date firme,revisioni In raccordo con SIT Elenco procedure Evidenza di presa visione delle procedure Lista distribuzione

8 VERIFICA RISULTATI Documentazione dei risultati-indicatori, anche di prodotto. Soddisfazione dei donatori,dipendenti,punti di raccolta Audit

9 MIGLIORAMENTO Riesame della Direzione con S.T Progetti di Miglioramento

10 REQUISITI SPECIFICI StrutturaliTecnologiciSistema Qualità Personale Organizzazione Gestione Tecnologie Relazioni con terzi Valutazione miglioramento qualità Sistema informativo Rapporti Servizio Trasfusionale Informazione donatore Selezione Donatore Raccolta Conservazione Trasporto Rintracciabilità

11 Requisiti Strutturali Requisiti Tecnologici Pulizia Locali Privacy & Reclami Sicurezza Carpetta Qualità Bardi Raccoglitore Qualità P 016 UdR

12 Requisiti Strutturali Autorizzazione Planimetrie e utilizzo locali coerenti con autorizzazione Indirizzo corretto PdR Responsabilità Antincendio, Emergenza Piano Verifiche periodiche Registrazione verifiche Requisiti Strutturali Rapporti con terzi Documentazione somministrazione Alimenti

13 Requisiti Strutturali Separatori per compilazione questionari Percorso donazione Doppi bagni personale-donatori Lavandino nellambulatorio

14 Requisiti Strutturali Lavandino in sala prelievi Cartelli aree stoccaggio materiali puliti e sporchi Pavimenti di tipo sanitario Piano di lavoro e arredamenti in sala prelievi lisci lavabili non di legno (sanitari) Armadi o cassetti con Esami, chiusi a chiave Sgabelli, non idonei per ristoro Ristoro stesso piano

15 Requisiti Strutturali Procedura/istruzione Evidenza presa visione della procedura Foglio esecuzione pulizie esposto Eventuale lampada germicida - procedura Pulizia Locali

16 Requisiti Strutturali Elenco responsabili privacy Elenco numeri di emergenza Piantina con direzione di uscita Piano pulizie e firma effettuazione Esposti

17

18

19 Requisiti Tecnologici Elenco apparecchiature Procedure manutenzione preventiva e correttiva Piano verifiche dispositivi (taratura,qualificazione) Registrazione verifiche Manuali duso Bollino con data prossima verifica Requisiti Tecnologici

20 Requisiti Tecnologici N° lettini coerente con autorizzazione Lettini elettrificati –impianto di gruppo 1 Spazio sufficiente attorno ai lettini per manovre di emergenza Nessuna ciabatta per i collegamenti Conformità /autorizzazione controllo S.T. Bilance- tempo di donazione Uso Bilance e come chiudere la sacca

21 Requisiti Organizzativi Elenco incaricati e evidenza presa visione Specifica tipo di dati da trattare Altri documenti privacy Privacy & Reclami Gestione reclami-suggerimenti Autorizzazione Donatore per gestione Esami

22 Requisiti Organizzativi Valutazione rischi Data firma Evidenza informativa ai volontari Sicurezza

23 Requisiti Organizzativi Indicazioni scritte dal S.T. per la programmazione Raccolta Gestione raccolta routine e emergenza Procedure da S.T. o riferimento da P.O.S.T. Gestione sacche fuori soglia peso Check list di operatività Composizione equipe da S.T. Controllo scadenza Medicinali Dispositivi di Emergenza, primo soccorso

24


Scaricare ppt "Bologna, 30-11-2013. POLITICA Mission condivisa con il SIT Obiettivi derivanti da obiettivi ST in coerenza con obiettivi A.V. PSePR Condivisione con Dipendenti,"

Presentazioni simili


Annunci Google