La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2° Circolo Didattico Formia Corso Indire 2006 E-tutor Patrizia Di Marco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2° Circolo Didattico Formia Corso Indire 2006 E-tutor Patrizia Di Marco."— Transcript della presentazione:

1 2° Circolo Didattico Formia Corso Indire 2006 E-tutor Patrizia Di Marco

2 OBIETTIVI Rendere gli insegnanti protagonisti del processo che vede un sempre maggiore intreccio tra tecnologie e didattica; Supportare la formazione di competenze nelluso didattico delle ITC; Incoraggiare la formazione di comunità di pratica sui temi della didattica e delluso di contenuti digitali nelle discipline; Incoraggiare e valorizzare la produzione di oggetti didattici di qualità da parte di singoli e gruppi;

3 CORSI LABORATORI CLASSE VIRTUALE INCONTRI IN PRESENZA ESPERIENZE FORUMTUTOR

4 DUE AREE TEMATICHE AREA DIDATTICO--PEDAGOGICA garantire un momento formativo lungo tre assi fondamentali: uso degli strumenti tecnologici in un contesto didattico; alcuni temi concettuali di informatica e teoria della comunicazione; riflessione sul rapporto tra didattica e tecnologie; AREA TECNOLOGICA

5 AREA DIDATTICO-- PEDAGOGICA paniere di 18 moduli: 7 tesi a far conseguire abilità nelluso didattico delle ICT, 2 su temi di natura concettuale, 9 sul rapporto didattica e tecnologie; ogni corso prevede un piano di studi funzionale ai bisogni dei docenti e dellistituzione scolastica;

6 MODELLO DIDATTICO Sistema blended articolato in: attività in presenza; classi virtuali; forum tematici e disciplinari; laboratori in rete;

7 MODELLO DIDATTICO Sistema blended articolato in: attività in presenza; classi virtuali; forum tematici e disciplinari; laboratori in rete;

8 ALFABETIZZAZIONE L'acquisizione di competenze sull'alfabetizzazione informatica non è prevista. Sarà comunque possibile un'autoformazione in ingresso tramite specifici materiali didattici, realizzati anche con riferimento agli ambienti open source, disponibili oltre che sulla piattaforma di e-learning anche su CD già utilizzati nella precedente edizione di Fortic Moduli di autoapprendimento per linformatica per le scuole

9 LE AREE DI NAVIGAZIONE DELLA PIATTAFORMA

10 AREA 1: COMPUTER E DIDATTICA In questa area sono presenti tutti i moduli che appartenevano a ciò che viene definito "alfabetizzazione informatica" con delle sostanziali modifiche. Non si tratta più di imparare a utilizzare il foglio di calcolo o le basi di dati seguendo delle istruzioni tecniche lontane dal lavoro quotidiano di ogni insegnante. Lo scopo è quello evidenziare i possibili usi che le TIC, la multimedialità e in particolare alcuni software maggiormente diffusi, possono avere all'interno della prassi pedagogico-didattica.

11 AREA 1: COMPUTER E DIDATTICA 1. Fare didattica con la multimedialità 2. Organizzare e gestire documenti per la didattica 3. Fare didattica con la videoscrittura 4. Fare didattica con il foglio elettronico 5. Fare didattica con le basi di dati 6. Fare didattica con gli strumenti di presentazione 8. Fare didattica con il problema e il programma

12 AREA 2: IN RETE CON LA SCUOLA L'utilizzo di internet in didattica è il filo conduttore di questa area tematica. Dai principali strumenti che la rete offre per comunicare, scambiare risorse, informare e formare ad alcuni esempi di cooperative learning utilizzando internet. La possibilità di formare e informare con la rete e uno delle possibilità sempre più diffusa la formazione professionale e continua, attraverso ambienti specifici di cooperazione online come le community di docenti.

13 AREA 3: COMUNICARE CON LE TIC Le nuove forme di comunicazione che grazie all'avvento delle nuove tecnologie si vanno sempre più affermando, offrono nuove opportunità sia per un reale processo di cambiamento e di innovazione in ambito scolastico sia nello specifico campo dei processi di apprendimento e insegnamento e della gestione della scuola

14 AREA 3: COMUNICARE CON LE TIC 9. La comunicazione e tecnologie per linsegnamento 10. Linnovazione nella scuola attraverso le tecnologie didattiche 11. Processi di apprendimento insegnamento 17. Gestione della scuola e TIC TORNA

15 AREA 4: IN CLASSE CON LE TIC TORNA Dalle discipline alla valutazione, dalla scuola come ambiente di apprendimento alla tematica delle diverse abilità, le TIC possono giocare un ruolo di primo piano dal molti punti di vista. E' qui che il software didattico diventa il principale protagonista poiché essendo progettato esclivamente per un utilizzo educativo, può essere efficace nell'insegnamento delle discipline e nell'insegnamento/apprendimento degli studenti diversamente abili. Per una scuola al passo con i tempi occorre che il concetto di ambiente di apprendimento diventi comune nel linguaggio quotidiano, tanto che grazie alle ICT e agli ambienti di e-learning disponbilibili, il divario tra ambiente di apprendimento reale, quello scolastico, e ambiente di apprendimento online, sia sempre minore.

16 AREA 4: IN CLASSE CON LE TIC 12. Discipline e TIC 13. Ambienti di apprendimento e TIC 14. Collaborare e apprendere in rete 15. Valutazione e TIC 16. Diverse abilità e TIC TORNA

17 La personalizzazione del percorso Nell'ottica della personalizzazione del percorso formativo, il corsista è libero di assecondare i propri interessi tenendo conto delle competenze pregresse e compartecipare al processo di costruzione della conoscenza confrontando le scelte fatte con quelle dei colleghi. La forza del modello blended risiede, infatti, nella possibilità di avere un supporto alla personalizzazione dell'offerta formativa e condividere le esperienze beneficiando della libertà di fruire dei contenuti svincolati da rigidi vincoli temporali e spaziali.

18 STRUTTURA dei MODULI · Durata 12 ore di cui > 6 in aula > 6 in autoformazione · Articolazione > 3 autoform. (introduzione e impostazione) > 3 aula (esviluppo) > 3autoform.(approfondim.Concettuali e arricchimenti operativi) > 3 aula (analisi critiche e sistematizzazione competenze acquisite)

19 La fruizione dei contenuti La fruizione dei contenuti didattici proposti è totalmente libera, il corsista può scegliere nell'ambito dell'offerta formativa assecondando le proprie inclinazioni, curiosità e tenendo conto delle conoscenze pregresse. Ciascuna area tematica è articolata in macro- obiettivi, i quali, a loro volta, rimandano alle risorse digitali che ne costituiscono l'impianto didattico: - Attività operative (studi di caso, web quest, simulazioni…) - Materiali di studio teorici - Risorse di rete o schede dal mondo della scuola

20 Il sistema dei crediti La piattaforma è in grado di tracciare le attività svolte dal corsista sulla quale non incidono i tempi di connessione. Il sistema dei crediti permette la completa libertà di scelta: al corsista infatti viene assegnato un numero complessivo di crediti da maturare. Ognuno può decidere come totalizzarlo, scegliendo le attività on line che preferisce. L'offerta formativa dell'ambiente si articola nella fruizione dei materiali di studio, delle attività proposte per le quali la redazione stabilisce un valore in termini di crediti formativi, le interazioni con il tutor, esperti e colleghi nei forum. I crediti sono la traduzione del valore in ore delle attività formative. Per convenzione è stato stabilito: 2 crediti = 1 ora es. 5 moduli (minimo)= 12 di cui 6 in presenza e 6 on-line X 5= 30 ore = 60 crediti NESSUNA QUOTA MINIMA è stata fissata da INDIRE riguardante i crediti. I crediti vengono maturati attraverso l'invio di un elaborato a conclusione di ogni attività proposta, la partecipazione ai forum tematici (sono pertanto esclusi i forum dell'area Community e della classe virtuale).

21 Il sistema dei crediti In sintesi l'attribuzione dei crediti è così ripartita: Attività La copertina di ogni attività riporta il numero di crediti assegnati in rapporto alla complessità, alla durata presunta della prova, alla tipologia di impegno, ecc... Un'attività s'intende conclusa nel momento in cui il corsista avrà inviato il proprio elaborato tramite l'apposita funzione ed l'e- tutor lo avrà visionato e validato sull'apposito registro. Fino a quel momento i crediti dell'attività svolta non figureranno nel computo del monte-crediti sul registro personale del corsista. Partecipazione ai forum La partecipazione ai forum non dà luogo al rilascio di crediti specifici. Tuttavia, anche in questo caso, a ciascun corsista verranno attribuiti 2 crediti per il primo contributo pertinente nei forum tematici. Sarà l'e-tutor a validare l'intervento sull'apposito registro.Fino a quel momento i crediti del forum non figureranno nel computo del monte-crediti sul registro personale del corsista. Materiali di studio I materiali di studio non danno luogo al rilascio di crediti specifici. Attestato finale Al termine della formazione online il tutor potrà stampare l'attestato che riporterà le effettive ore di formazione online fatte da ciascun corsista ( i crediti sono tradotti in ore)

22 Gli strumenti di condivisione dell'ambiente di formazione ForTIC L'ambiente Puntoedu consente ai corsisti di interagire con le risorse didattiche e condividere idee, osservazioni ed esperienze emerse dalla fruizione dei contenuti nelle apposite aree. La dimensione sociale è determinante in questo ambiente perché grazie al confronto con i pari è possibile raggiungere una conoscenza di livello superiore, un sapere costruito in maniera collaborativa. Nella classe virtuale, sotto la regia dell'e-tutor, i corsisti associati in piccoli gruppi di lavoro potranno confrontarsi in interazioni sincrone (la chat) e asincrone (nei forum). I forum tematici predisposti in ciascuna area sono moderati da esperti della materia con il compito di facilitare e monitorare lo sviluppo della discussione e lo scambio di idee o documenti. Infine i forum della Community consentono un'interazione libera (nell'area caffè) o di natura tecnica o generale.

23 ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITA 1° INCONTRO IN PLENARIA: Discussione e chiarimenti sullorganizzazione del corso Primo ingresso in piattaforma Esplorazione dei diversi ambienti della piattaforma Presentazione dei contenuti delle Aree e dei moduli del percorso formativo (6) Autoformazione 3 ore : in classe virtuale viene inserito o segnalato il materiale utile per la preparazione al modulo successivo 1° INCONTRO 1° Modulo 3 ore Presentazione dei contenuti, sintesi degli argomenti trattati nel materiale di approfondimento. Confronto. Scelta delle attività formazione dei gruppi di lavoro. Lavoro di gruppo. Autoformazione 3 ore in classe virtuale attraverso forum e chat avviene lo scambio di informazoni e riflessioni la condivisione di materiale e lavori dei docenti 2° INCONTRO 1° Modulo 3 ore Lavoro di gruppo. Invio elaborati.

24 CALENDARIOCALENDARIO

25 Per accedere a Puntoedu ForTIC con PC Caratteristiche tecniche hardware: - PC Pentium 4 o superiore, RAM = 128 Mbyte Sistemi operativi: - Microsoft Windows 98, MI, XP, Windows 2000, NT Browser: - Internet Explorer 5 o successiva - Netscape 6 o successiva - Opera Mozilla Firefox 1.0 Risoluzione: 800/600 pixel o 1024/720 pixel Connessione: con Modem 56 K o superiore Componenti aggiuntivi software per accedere alle chat: - Java 2 Runtime Environement Standard Edition

26 INDIRIZZI UTILI Portale Puntoedu Fortic2 Indirizzo Tutor Moduli di autoapprendimento per linformatica per le scuole


Scaricare ppt "2° Circolo Didattico Formia Corso Indire 2006 E-tutor Patrizia Di Marco."

Presentazioni simili


Annunci Google