La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pag. 1 di 80Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0 Introduzione alluso di WINIRIDE 2.0 (2002 - ultima rev. ottobre 2005) Loris Pellegrini

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pag. 1 di 80Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0 Introduzione alluso di WINIRIDE 2.0 (2002 - ultima rev. ottobre 2005) Loris Pellegrini"— Transcript della presentazione:

1 Pag. 1 di 80Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0 Introduzione alluso di WINIRIDE 2.0 ( ultima rev. ottobre 2005) Loris Pellegrini [Premere la barra spaziatrice o un tasto del mouse per avanzare]

2 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 2 di/ 80 Che cosè WINIRIDE È un programma di gestione bibliografica e documentaria sviluppato dallINDIRE (ex BDP) di Firenze a partire da ISIS, un software libero dellUNESCO. È la versione per Windows di un precedente programma per DOS: Iride. È gratuito e si propone non solo di adeguare la catalogazione della biblioteca scolastica agli standard internazionali (ISBD, CDD, ecc.) ma di contribuire allarchiviazione anche del materiale documentario della scuola, incluse le esperienze didattiche. Lo analizzeremo qui, tuttavia, solo come programma di archiviazione dei libri della biblioteca scolastica.

3 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 3 di/ 80 Dove si trova WINIRIDE può essere scaricato dal sito dellINDIRE (ex BDP): Attenzione: questa guida fa riferimento alla versione 2.0 ma sono già state rilasciate versioni successive.

4 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 4 di/ 80 Che cosa può fare Archivia libri, riviste, materiale grigio, materiale non librario (CD, videocassette, ecc.) Archivia la documentazione didattica Accetta la catalogazione derivata Accetta file multimediali (immagini o suoni) Esporta i propri archivi (con qualche limitazione) Importa altri archivi (con qualche limitazione) Gestisce il prestito Il catalogo generato può essere consultato via Internet mediante linterfaccia IsisWeb (con qualche limitazione) Può essere messo in rete

5 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 5 di/ 80 Cominciamo, dunque, ad inserire i dati dei nostri libri nel programma, partendo dalla Pagina Principale.

6 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 6 di/ 80 Notare che il programma si apre sempre allarchivio catalogo, dove cioè si introducono i dati dei libri, ma ci sono anche gli archivi degli Editori, degli autori, ecc. che possono essere selezionato attraverso il menu File. Questa è la schermata con cui si apre Winiride. Tra i menù disponibili quelli che ci interessano ora sono 4: - Opzioni - Immissione - Indici/cataloghi - Ricerca

7 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 7 di/ 80 Andiamo al menù Opzioni…

8 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 8 di/ 80 Dal menu Opzioni possiamo scegliere se adottare la maschera di Immissione dati completa (5 schermate) o ridotta (2), che è quella a cui qui faremo riferimento. Inoltre è possibile – tramite una password - predisporre WinIride alla sola consultazione per evitare che qualcuno possa inserire dati sbagliati.

9 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 9 di/ 80 Passiamo ora al menù Immissione…

10 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 10 di/ 80 Il menu Immissione ci offre 4 possibilità di inserire i dati, relativi a: Monografie = libri Materiale non-librario = CD, Videocassette, ecc. Materiale grigio = documenti non editi, dattiloscritti, ecc. Spogli = Riviste

11 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 11 di/ 80 Se scegliamo Monografie dobbiamo poi scegliere tra: Nuova registrazione, vale a dire limmissione di una nuova scheda; Revisione registrazione, cioè la correzione di una scheda precedente. Cominciamo dalla prima opzione.

12 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 12 di/ 80 Le funzioni dei tasti DEL ESC SAVE sono intuitive: Cancellare, Uscire, Salvare la scheda aperta. In questo campo (grigio e perciò non compilabile da chi inserisce i dati) appare il numero progressivo delle schede e, dunque, dei libri inseriti. Questa è la prima schermata dellinserimento dati. Non occupiamoci per ora dei tasti DOC+ e DOC- ma solo di PAG+ che serve a passare alla seconda schermata della scheda di immissione, dove troveremo PAG- per tornare indietro.

13 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 13 di/ 80 Ed eccoci al primo scoglio: il codice di classificazione Dewey da attribuire al libro. Può essere inserito nello spazio se lo si sa già… Il CODICE SCHEDA viene attribuito automaticamente dal programma e identifica univocamente la scheda. … oppure ricavato da una lista dautorità, vale a dire da una lista già compilata e consultabile premendo il pulsante col triangolino.

14 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 14 di/ 80 Nella finestra che si apre va inserito il codice Dewey che si ntende attribuire, o anche solo la prima cifra. Cliccando sul pulsante Parti da apparirà il codice con la relativa didascalia e parte di quelli seguenti. Cliccando sul pulsante Copia il numero verrà automaticamente inserito nella finestra da riempire.

15 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 15 di/ 80 La CDD (Classificazione Decimale Dewey) WINIRIDE offre la lista dei mille numeri base del Dewey cioè le mille sezioni da 000 a 999 con le relative corrispondenze. Questi 1000 numeri possono bastare per la classificazione dei libri di una biblioteca scolastica, ma è comunque necessario che il bibliotecario li conosca per potere attribuire a ciascun libro il relativo numero. Quindi è necessaria almeno la conoscenza basica della CDD (Classificazione Deimale Dewey). Vediamo qualche esempio:

16 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 16 di/ 80 Nella CDD il sapere si divide in 10 CLASSI: 000 Generalità 100 Filosofia e discipline connesse 200 Religione 300 Scienze sociali 400 Linguaggio 500 Scienze pure 600 Tecnologia (Scienze applicate) 700 Arti 800 Letteratura 900 Geografia e Storia generali La CDD (Classificazione Decimale Dewey)

17 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 17 di/ 80 Le 10 CLASSI a loro volta di dividono in 100 DIVISIONI Ad esempio: la letteratura, che è la classe 800, si suddivide in 10 divisioni: 810 Letteratura americana in inglese 820 Letteratura in inglese e anglosassone 830 Letteratura delle lingue germaniche 840 Letteratura delle lingue romanze 850 Lett. Italiana, romena, delle lingue ladine 860 Letteratura spagnola e portoghese 870 Letterature italiche. Latina 880 Letterature elleniche. Greca 890 Letterature di altre lingue La CDD (Classificazione Decimale Dewey)

18 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 18 di/ 80 Le 10 DIVISIONI a loro volta di dividono in 1000 SEZIONI Ad esempio: la letteratura italiana, che è la classe 850, si suddivide in 10 sezioni: 850 Lett. Italiana, romena, delle lingue ladine 851 Poesia italiana 852 Letteratura drammatica (=Teatro) italiana 853 Narrativa italiana 854 Saggi italiani (Attenzione! NON è la saggistica) 855 Discorsi italiani (=Oratoria) 856 Lettere italiane (=Epistolografia) 857 Satira e umorismo italiano 858 Miscellanea italiana (Attenti al termine miscellaneo!) 859 Letteratura romena, lingue ladine La CDD (Classificazione Decimale Dewey)

19 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 19 di/ 80 Torniamo alla nostra schermata…

20 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 20 di/ 80 A che cosa serve invece la freccetta? Che questo è un campo ripetibile, vale a dire che posso inserire più codici. Ma vedremo cosa significa di volta in volta, più avanti.

21 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 21 di/ 80 Nella sezione DATI AMMINISTRATIVI vanno inseriti: il numero dinventario (se cè), il prezzo, ecc.

22 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 22 di/ 80 Non dimentichiamo ch esiste un HELP CONTESTUALE che ci permette di avere informazioni su come inserire i dati nelle aree bianche: si ottiene premendo il tasto F1.

23 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 23 di/ 80 Nella sezione LOCALIZZAZIONE si registrano i dati della propria scuola ricordando che possono essere inseriti una volta per sempre attraverso la funzione Salva default nel menù principale.

24 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 24 di/ 80 Il binocolo permette di visualizzare, ed eventualmente cancellare, le varie ricorrenze. Che cosè una ricorrenza?

25 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 25 di/ 80 Dobbiamo capire prima che cosè un insieme ripetibile dei campi.

26 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 26 di/ 80 Le frecce permettono di passare da una ricorrenza allaltra.

27 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 27 di/ 80 Nella sezione PUBBLICAZIONE vanno inseriti ovviamente i dati editoriali. Ma attenzione: il campo dellEDITORE va compilato a partire da una lista dautorità.

28 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 28 di/ 80 Premendo il pulsante con il triangolino si apre una finestra in cui va inserito il nome delleditore, anche solo la parte iniziale…

29 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 29 di/ 80 … poi si preme il pulsante Parti da e apparirà una lista di editori tra cui scegliere quello desiderato. Cliccando sul pulsante Copia leditore verrà automaticamente inserito nella apposita finestra.

30 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 30 di/ 80 Se leditore non è compreso nellelenco si può sempre aggiungerlo attraverso la finestra che si apre cliccando sul bottone qui sotto.

31 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 31 di/ 80 …la cui compilazione è intuitiva.

32 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 32 di/ 80 Proseguiamo…

33 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 33 di/ 80 Nella sezione TITOLO E RESPONSABILITÀ vanno inseriti i dati che formeranno la descrizione del libro, cioè la scheda ISBD. ATTENZIONE! Questa sezione non va confusa con la sezione INDICI/RESPONSABILITÀ della schermata seguente, in cui invece verranno inseriti i dati per lintestazione della scheda, cioè per il suo ordinamento alfabetico. Qui i dati non vengono controllati dal programma e vanno dunque inseriti correttamente dal compilatore che deve conoscere la punteggiatura prevista dall ISBD.

34 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 34 di/ 80 LISBD È l International Standard Book Description, vale a dire: la descrizione standard internazionale del libro. Consiste in una struttura codificata che individua gli elementi necessari per descrivere e identificare un documento, li articola in aree, assegna loro un ordine e stabilisce una punteggiatura convenzionale. Si propone di rendere interscambiabili archiviazioni provenienti da fonti diverse, in modo che i cataloghi di una biblioteca e di un Paese possano essere accolte nei cataloghi delle biblioteche di ogni altro Paese.

35 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 35 di/ 80 LISBD L ISBD, quindi, si propone di descrivere il libro ma senza preoccuparsi di creare alcuna intestazione. La descrizione si articola in 7 aree separate tra loro da una speciale interpunzione: area del titolo e della responsabilità area dell'edizione area della pubblicazione area della descrizione fisica area della collana (o serie) area delle note area del numero standard (ISBN) e delle condizioni di disponibilità

36 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 36 di/ 80 LISBD Ecco un esempio di punteggiatura della descrizione ISBD: Titolo del libro : eventuale sottotitolo / Prima formulazione di responsabilità (cioè l'autore o gli autori) ; Altri tipi di responsabilità (prefazione, traduzione, ecc.). – Luogo di pubblicazione : Edizione. – Pagine, Tavole, Illustrazioni. – (Collana). – Note Che diventa: Il peperone e il pomodoro : La cucina vegetariana / Marta Bonelli, Marco Gallini ; pref. di Lorenzo Cotignoli. - 2a ed. / con un supplemento dietetico di Antonia Ciardi. - Milano : Edizioni del Ghiottone, XII, 156 p., ill. ; 24 cm. - (La buona cucina per tutti ; 9). - Il libro manca delle ultime 3 pagine

37 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 37 di/ 80 In Winiride il problema consiste nel fatto che i dati vanno inseriti conoscendo la punteggiatura prevista dallISBD. Esempio: Come si può vedere, ciò che importa qui e descrivere il libro: qual è il titolo e chi ne è lautore. Larticolo iniziale dunque va tra parentesi angolari per permettere un ordinamanto alfabetico più corretto; poi si scrive che il libro è di un certo autore, e ci possiamo anche aggiungere informazioni sulla prefazione o sulle illustrazioni. È chiaro che queste informazioni dovranno servire a scrivere la scheda.

38 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 38 di/ 80 Ora, cliccando sul pulsante PAG+ passiamo alla seconda schermata per linserimento dei dati.

39 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 39 di/ 80 ATTENZIONE! Questa sezione non va confusa con la sezione TITOLO/RESPONSABILITÀ della schermata precedente, in cui vengono inseriti i dati per la compilazione della scheda ISBD. In questa sezione, INDICI/RESPONSABILITÀ, si inseriscono i dati per l intestazione della scheda, cioè per il suo ordinamento alfabetico. Questa è la seconda schermata dellinserimento dati. Qui linserimento dei dati può essere fatto solo attraverso il ricorso a una lista dautorità da cui saremo obbligati scegliere il nome dellautore. Ciò per evitare di scriverlo male o in versioni differenti (es.: Medici, de Medici, De Medici, ecc.).

40 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 40 di/ 80 Anche qui, come nella sezione Editore, cliccando sul bottone col triangolino si apre la finestra della lista dautorità in cui inserire il cognome dellautore, anche solo le prime lettere…

41 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 41 di/ 80 …, e scegliere poi il nome tra quelli proposto, cliccando sul pulsante Copia. Il nome si trasferirà nella casella dellAutore.

42 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 42 di/ 80 Winiride ha moltissimi autori già compresi nel suo data base (più di ) ma nel caso il nostro autore non fosse compreso si può sempre aggiungerlo attraverso lapertura della finestra di inserimento…

43 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 43 di/ 80

44 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 44 di/ 80 Nella sezione DESCRITTORI e SOGGETTI vanno inseriti i richiami: al Thesaurus TEE, già presente; al Thesaurus didattico della BDP, già presente; A soggetti proposti dallo schedatore; Ai Soggetti del Soggettario Italiano. Saltiamo la sezione ENTE che è dedicata ai libri pubblicati da Enti, appunto, Ministeri, Associazioni ecc., e passiamo allultima sezione, quella dei descrittori…

45 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 45 di/ 80 I Thesauri I descrittori, o Thesauri sono elenchi alfabetici di termini, utilizzati per lindicizzazione e il recupero dei documenti. Vengono compilati da specialisti secondo norme internazionali: Norma UNI-ISO 2788/93 per la costruzione dei thesauri monolingue; Norma ISO 5964/85 per la costruzione dei thesauri multilingue in modo da impedire una valutazione soggettiva e quindi variabile.

46 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 46 di/ 80 WINIRIDE ha già due Thesauri inseriti: Il Thesaurus TEE (Thesaurus Europeo dellEducazione, del Consiglio dEuropa della Commissione dell'Unione Europea) che è destinato all'indicizza-zione di documenti di scienze delleducazione. Si può scaricare dal sito internet sotto forma di presentazione sistematica in 42 microthesauri". Solo la prima forma di presentazione è presente in WINIRIDE. Il Thesaurus LGI per l'indicizzazione della letteratura giovanile da 0 a 16 anni, elaborato dalla Biblioteca di Documentazione Pedagogica di Firenze.

47 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 47 di/ 80 I soggettari I soggettari invece sono vocabolari controllati che raggruppano in ordine alfabetico dei "soggetti", ossia brevi "rappresentazioni" indicative del contenuto dei documenti. In Italia il più diffuso è quello che raccoglie i soggetti utilizzati dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Un soggetto si compone di uno o più elementi detti descrittori, ciascuno dei quali è separato dal precedente e dal seguente da un trattino tra spazi: primo descrittore (spazio) – (spazio) secondo descrittore ecc.

48 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 48 di/ 80 In Winiride, se si intende usare la soggettazione, si possono utilizzare gli appositi campi: In Soggetti dovrà usare quelli classici del soggettario italiano; In Descrittori proposti potrà inserire soggetti particolari e personali. Ma attenzione! In entrambi i casi il compilatore dovrà curare la punteggiatura all'interno della stringa del soggetto.

49 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 49 di/ 80 Conosciamo già il significato delle freccette: sono campi ripetibili. Usiamo l Help on- line per richiamare il significato:

50 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 50 di/ 80

51 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 51 di/ 80 Riassumendo: per compilare correttamente una scheda è necessario sapere: Che cosè un Lista di autorità Che cosè un Campo ripetibile e cosa sono le Ricorrenze Che differenza cè tra Intestazione e Corpo della scheda e avere conoscenza basilari di : CDD – Classificazione Decimale Dewey RICA – Regole Italiane Catalogazione Autori ISBD – International Standard Book Description Soggetti / Thesauri.

52 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 52 di/ 80 Passiamo ora alla funzione di ricerca di una scheda già inserita…

53 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 53 di/ 80 Se dal menù principale scegliamo RICERCA… Cominciamo scegliendo RICERCA. … accediamo a 3 possibilità: Ricerca Visione stampa sequenziale Dump

54 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 54 di/ 80 Questa è la schermata attraverso cui fare le ricerche. Ma ATTENZIONE: il tipo di ricerca va selezionato dal menù in alto. Prendiamo, ad esempio, la ricerca per AUTORI.

55 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 55 di/ 80 Si inserisce il nome, si clicca su Parti da e si sceglie dalla lista dautorità degli autori quello cercato. Il nome apparirà nel riquadro in basso e su questo sarà possibile compiere le ricerche.

56 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 56 di/ 80 E ora vediamo come si possono estrarre indici e cataloghi…

57 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 57 di/ 80 Dal menù INDICI/CATALOGHI si possono scegliere tre opzioni di stampa dei dati contenuti nellarchivio: Indici Cataloghi Inventario

58 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 58 di/ 80 Scegliendo INDICI si accede alla generazione dellIndice o alla sua stampa, che va eseguita solo dopo averlo generato. La procedura è simile per la voce Cataloghi.

59 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 59 di/ 80 Si apre una tipica schermata DOS, a caratteri.

60 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 60 di/ 80 La prima scelta è tra 6 opzioni. Sceglieremo come esempio la costruzione dellindice per Responsabilità, cioè per Autori.

61 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 61 di/ 80 Ci viene chiesta di selezionare il range della ricerca. Lasceremo lindicazione di default, cioè:

62 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 62 di/ 80 Finita la costruzione dellIndice si può uscire tramite il comando Esci.

63 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 63 di/ 80 La schermata verde, vuota, segnala la fine delle operazioni e può essere chiusa cliccando sulla crocetta in alto a destra.

64 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 64 di/ 80 Una volta costruito lindice si può provvedere a stamparlo tramite la scelta della seconda opzione: VISIONE/STAMPA. LIndice viene visualizzato con un word processor (ad esempio Word), mentre il Catalogo viene visualizzato con un foglio di calcolo (ad esempio Excel): ovviamente questi programmi devono essere disponibili sul computer.

65 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 65 di/ 80 Infine diamo unocchiata al menù delle Utilities…

66 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 66 di/ 80 Tra le varie opzioni del menù UTILITIES scegliamo le FUNZIONI AVANZATE.

67 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 67 di/ 80 Si apre la possibilità scegliere tra molte opzioni.

68 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 68 di/ 80 Esaminiamo brevemente le opzioni principali, ricordano che a volte viene chiesta una password, che è: bdp, ma che può essere poi personalizzata.

69 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 69 di/ 80 Il menù Funzioni avanzate Inizializzazione archivio: azzera il contenuto dell'archivio nel quale ci si trova al momento dell'attivazione dell'opzione. Riassegna codice scheda: riassegna i codici scheda allo scopo di allineare i nuovi record ai vecchi. All'utente è richiesto il range numerico (MFN) dei documenti che si vogliono allineare. Sblocca archivio e records: permette di sbloccare archivi e record. Cambio password: permette di modificare la password. Aggiorna autori ed editori: effettua l'aggiornamento degli Autori e degli Editori presenti nell'archivio Catalogo. Se ne raccomanda l'utilizzo ogniqualvolta vengano effettuate delle modifiche agli Autori e/od agli Editori e non nel caso di nuove introduzioni. Debug: visualizza eventuali errori che il programma può aver generato.

70 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 70 di/ 80 Torniamo al menù Utilities e scegliamo la voce DNS per CatDerivata cioè CATALOGAZIONE DERIVATA.

71 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 71 di/ 80 Che cosè la catalogazione derivata? La prima conseguenza del catalogo informatizzato è che se devo schedare un libro posso trovare la scheda già fatta consultando il catalogo su CD-ROM di una grande biblioteca che il libro probabilmente lo ha già schedato. In pratica derivo linformazione da una base dati esistente. In Italia esistono diversi cataloghi su CD-ROM, tra cui quello della Biblioteca Nazionale di Firenze che raccoglie tutte le schedature successive al 1958.

72 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 72 di/ 80 Una precisazione… WinIride, anche se ha una interfaccia Windows – cioè con icone e pulsanti – ha in realtà un cuore DOS, un motore cioè che si presenta nella forma dei vecchi programmi a caratteri. Ma non è difficile ottenere ugualmente quello che cerchiamo…

73 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 73 di/ 80 Dalla finestra verde e nera che ci appare sceglieremo lopzione A: Iride Menù principale premendo il corrispondente tasto della tastiera. Il cuore di WinIride, dunque, è il vecchio programma IRIDE, a cui si accede attraverso lopzione IRIDE/DOS.

74 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 74 di/ 80 La finestra che si apre permette di accedere alla maschera del vecchio IRIDE per DOS, con tutte le funzioni attive.

75 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 75 di/ 80 Dalla schermata iniziale di IRIDE possiamo accedere anche a ISIS BASE che permette di configurare parametri generali del programma…

76 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 76 di/ 80 … ad esempio le funzioni di stampa, limportazione e lesportazione degli archivi, ecc.

77 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 77 di/ 80 E per finire… una raccomandazione:

78 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 78 di/ 80 Winiride ha un completo help on-line consultabile attraverso la voce del menù proincipale Aiuto. CONSULTATELO!

79 Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0Pag. 79 di/ 80 Per ora è tutto. Per chiarimenti, suggerimenti, obiezioni potete scrivermi alla seguente Grazie per lattenzione!

80 Pag. 80 di 80Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0 FINE © 2002/5 Loris Pellegrini Caro amico/a, questa guida è frutto del mio lavoro; perciò se riterrai opportuno servirtene (e ne sarò lieto) ti chiedo: - di non usarla a fini di lucro senza il mio permesso; - di non modificare il testo; - di citarmi come fonte. In ogni caso ti sarei grato se tu volessi inviarmi una mail per una critica, un suggerimento o, perché no?, un grazie. Si vive anche di questo... Stai bene!


Scaricare ppt "Pag. 1 di 80Loris Pellegrini, Guida a Winiride 2.0 Introduzione alluso di WINIRIDE 2.0 (2002 - ultima rev. ottobre 2005) Loris Pellegrini"

Presentazioni simili


Annunci Google