La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CONCETTO PROPRIOCETTIVO nella riabilitazione di ginocchio Ft. Dario Maria Villa Responsabile Unità di Studio dello Sport Gruppo di Studio della Terapia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CONCETTO PROPRIOCETTIVO nella riabilitazione di ginocchio Ft. Dario Maria Villa Responsabile Unità di Studio dello Sport Gruppo di Studio della Terapia."— Transcript della presentazione:

1 IL CONCETTO PROPRIOCETTIVO nella riabilitazione di ginocchio Ft. Dario Maria Villa Responsabile Unità di Studio dello Sport Gruppo di Studio della Terapia Manuale

2 Controllo fine di un singolo Controllo fine di un singolo movimento articolare Compito specifico allinterno di un movimento complesso Compito specifico allinterno di un movimento complesso Generare un adeguata e sofisticata Generare un adeguata e sofisticata risposta motoria risposta motoria

3 Integrità sistemi meccanici articolare articolare muscolare muscolare legamentoso legamentoso + Validità del sistema di gestione qualità trasmissione impulsi qualità trasmissione impulsi propriocettori periferici strutture sottocorticali

4 OBIETTIVO: raggiungere un sofisticato EQUILIBRIODINAMICO

5 Ridotto afflusso di Ridotto afflusso di segnali propriocettivi segnali propriocettivi soggetto non sportivo soggetto non sportivo Alterazione della qualità del segnale soggetto sportivo e non sportivo

6 Condizioni che penalizzano ulteriormente la qualità del segnale propriocettivo lesione e/o ricostruzione recente del LCA (Bonfim TR-Jansen Paccola CA- Barela JA) lesione e/o ricostruzione recente del LCA (Bonfim TR-Jansen Paccola CA- Barela JA) sindrome patello-femorale (Baker V-Bennell K-Stillman B) sindrome patello-femorale (Baker V-Bennell K-Stillman B) lesione della cartilagine, aumento della lassità, età avanzata (Roberts D.-Andersson G.-Friden T. lesione della cartilagine, aumento della lassità, età avanzata (Roberts D.-Andersson G.-Friden T. severe osteoartriti (Hewitt BA-Refshauge KM- Kilbreath SL) severe osteoartriti (Hewitt BA-Refshauge KM- Kilbreath SL) dolore cronico (Messier SP-Glasser JL- Ettinger WH Jr) dolore cronico (Messier SP-Glasser JL- Ettinger WH Jr) overtraining (Roberts D.-Ageberg E.-Andersson G.) overtraining (Roberts D.-Ageberg E.-Andersson G.) mancanza di riscaldamento pre-gara (Bartlett MJ-Warren PJ) mancanza di riscaldamento pre-gara (Bartlett MJ-Warren PJ) crioterapia (Uchio Y.-Ochi M.-Fujihara A.-Adachi N.) crioterapia (Uchio Y.-Ochi M.-Fujihara A.-Adachi N.) periodo pre-mestruale (Friden C.-Hirschberg AL.-Saartok T.- alt.) periodo pre-mestruale (Friden C.-Hirschberg AL.-Saartok T.- alt.)

7 ? Come aumentare questo flusso di dati provenienti dalla periferia

8 ? Come sviluppare la capacità di generare una risposta motoria ottimale

9 I segnali periferici capaci di superare il filtro dato dalle strutture sottocorticali (midollo, tronco cerebrale…) diventando quindi coscienti, sono una percentuale ridottissima 1 su del flusso propriocettivo globale proveniente dalla periferia

10 SISTEMA VISIVO fondamentale per la precisione del controllo posturale Deficitvisibilità Deficitapparatovisivo

11 ? Come fare quindi una buona riabilitazione propriocettiva

12 rinforzo muscolare (allenamento contro resistenza) rinforzo muscolare (allenamento contro resistenza)+ perfezionamento del gesto (tecnica specifica) = POTENZA ATLETICA POTENZA ATLETICA

13 La potenza è nulla … senza controllo! (pubblicità Pirelli)

14 CONTROLLO e OTTIMIZZAZIONE del MOVIMENTO Centri Corticali Superiori non Coscienti sviluppo automatismi

15 Esercizi da supino e da prono con interruzione comandata del movimento Esercizi da supino e da prono con interruzione comandata del movimento Esercizi Standard

16 Esercizi in piedi con gestione variabile dellassetto (occhi chiusi) Esercizi in piedi con gestione variabile dellassetto (occhi chiusi) Esercizi Standard

17 Esercizi contro resistenza isotonica (occhi chiusi) Esercizi contro resistenza isotonica (occhi chiusi) Esercizi Standard

18 Esercizi con tavoletta di Freeman xx

19 Esercizi monopodalici di stabilità Esercizi monopodalici di stabilità Esercizi con tavoletta di Freeman

20 Esercizi monopodalici con gestione variabile dellassetto Esercizi monopodalici con gestione variabile dellassetto

21 Esercizi con tavoletta di Freeman Esercizi monopodalici ad occhi chiusi Esercizi monopodalici ad occhi chiusi

22 Esercizi con tavoletta di Freeman Esercizi monopodalici davanti allo specchio Esercizi monopodalici davanti allo specchio

23 DEB Delos Equilibrium Board tavola elettronica basculante con tracking visivo delle microtraslazioni della base dappoggio DEB Delos Equilibrium Board tavola elettronica basculante con tracking visivo delle microtraslazioni della base dappoggio DVC Delos Vertical Controller lettore posturale che rileva i livelli di stabilità del paziente in condizioni statiche e dinamiche DVC Delos Vertical Controller lettore posturale che rileva i livelli di stabilità del paziente in condizioni statiche e dinamiche Barra Sensore sistema ad infrarossi che registra la quantità e la qualità di appoggi utilizzati durante la prova necessari a mantenere la verticalità del tronco Barra Sensore sistema ad infrarossi che registra la quantità e la qualità di appoggi utilizzati durante la prova necessari a mantenere la verticalità del tronco Esercizi su tavoletta elettronica con tracking visivo

24

25

26 Lo sviluppo della capacità propriocettiva, grazie ai mezzi tecnologici più avanzati permette di raggiungere un livello di prevenzione straordinario, di migliorare le prestazioni di soggetti già allenati, di favorire la guarigione fisiologica di tessuti lesionati o operati e verosimilmente di accelerare i tempi di recupero funzionale post trauma CONCLUSIONI

27 Grazie ! Grazie !


Scaricare ppt "IL CONCETTO PROPRIOCETTIVO nella riabilitazione di ginocchio Ft. Dario Maria Villa Responsabile Unità di Studio dello Sport Gruppo di Studio della Terapia."

Presentazioni simili


Annunci Google