La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Certificazione Dott. Mario Raimondi 6 Giugno 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Certificazione Dott. Mario Raimondi 6 Giugno 2009."— Transcript della presentazione:

1 La Certificazione Dott. Mario Raimondi 6 Giugno 2009

2 Salute la salute, è uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non soltanto lassenza di malattia e delle infermità, è un fondamentale diritto umano. (OMS)

3 Malattia Si intende per malattia una alterazione anatomica e funzionale dellorganismo, generale o locale, a carattere evolutivo e cioè avviata verso la guarigione, la invalidità ovvero la morte. Non ha alcuna importanza che questa alterazione incida o meno sulla capacità lavorativa, ovvero su quella di attendere alle ordinarie occupazioni, che richieda o no un trattamento terapeutico, che comporti o meno un risentimento globale apprezzabile dellorganismo. E per questo che si riconosce la malattia persino nella ecchimosi, nella escoriazione, nella epitassi, nella scossa psichica e in tante altre condizioni di ben scarso rilievo medico. (Aldo Franchini)

4 Certificato attestazione scritta di fatti di natura tecnica, constatati nellesercizio professionale, destinata a provare la verità. Momento di rilievo pubblicistico non è soltanto il rilascio del certificato, essendo questo lattestazione delle mansioni già espletate dallagente quale incaricato di un servizio avente finalità pubblica, la cui parte più delicata non consiste nella certificazione, bensì nelle attività prodromiche alla stessa. Il certificato costituisce elemento essenziale per lacquisizione di alcuni diritti soggettivi e per lesonero da determinati obblighi.

5 Natura La natura giuridica del certificato medico è determinata dalla qualifica di chi lo redige. E atto pubblico se è redatto da un pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove latto è formato. E scrittura privata nellipotesi in cui il certificato è rilasciato da un libero professionista abilitato allesercizio professionale.

6 Limiti Il limite oggettivo della certificazione è rappresentato dalloggetto stesso del certificato che, in quanto promanazione dellattività medica, ha rilievo esclusivamente medico-biologico.

7 Elementi Il certificato medico è rilasciato al lavoratore assistito a seguito di visita medica e deve attestare soltanto dati clinici che abbia direttamente constatato. ART. 24 CERTIFICAZIONE (codice di deontologia) IL MEDICO E TENUTO A RILASCIARE AL CITTADINO CERTIFICAZIONI RELATIVE AL SUO STATO DI SALUTE CHE ATTESTINO DATI CLINICI DIRETTAMENTE CONSTATATI E/O OGGETTIVAMENTE DOCUMENTATI. EGLI E TENUTO ALLA MASSIMA DILIGENZA, ALLA PIU ATTENTA E CORRETTA REGISTRAZIONE DEI DATI E ALLA FORMULAZIONE DI GIUDIZI OBIETTIVI E SCIENTIFICAMENTE CORRETTI

8 Il certificato medico deve rispondere a imprescindibili requisiti formali e sostanziali: A.dati identificativi di chi rilascia il certificato, nel caso di medico convenzionato con il servizio sanitario nazionale, numero identificativo regionale; B.dati identificativi del soggetto cui si riferisce latto; C.dati anamnestici; D.dati di riscontro obiettivo; rappresentano il fulcro della certificazione dal momento che sono gli elementi cui il documento fa fede e quindi proprio nei loro riguardi diviene atto fede-facente; E.sintesi diagnostica; F.prognosi; G.eventuale prescrizione terapeutica; H.valutazione del dato obiettivo constatato, qualora richiesto (es. certificato di idoneità al lavoro); I.data e luogo del rilascio.

9 Linizio della malattia si intende sempre a decorrere dalla data di rilascio del certificato, anche se un assistito sia visitato e riconosciuto incapace al lavoro nello stesso giorno in cui ha prestato servizio, in tal caso il certificato deve riportare la data di quello stesso giorno anche se lassenza dal lavoro inizierà dal giorno successivo.

10 Si può verificare il caso in cui lassistito richieda il certificato per unassenza dal lavoro relativa a giorni precedenti, in tale ipotesi il medico non può certificare la stessa; tuttavia è prassi che nel certificato venga riportata lespressione: dichiara di essere ammalato dal…. In caso di prosecuzione della malattia, alla scadenza della prognosi iniziale, il lavoratore deve munirsi di altro certificato che deve trasmettere allINPS e al datore di lavoro con le stesse modalità. Il medico curante, qualora riscontri levento morboso come prosecuzione della stessa malattia, deve farne menzione nel certificato di diagnosi e nellattestazione di prognosi.

11 Rientro Anticipato Qualora il lavoratore intenda anticipare il rientro in servizio rispetto ai tempi previsti dalla prognosi iniziale, il datore di lavoro può pretendere, ai sensi dellart c.c., per garantire la salute della comunità dei lavoratori, il certificato medico di avvenuta guarigione. Il medico, in tal caso, compilerà il relativo certificato di cessazione della malattia con la data della visita effettuata, riportando nel certificato lespressione: potrà riprendere il lavoro il…s.c..

12 Natura Amministrativa I certificati medici si distinguono in: 1.obbligatori; previsti da norme giuridiche e regolamentari, 2.facoltativi; richiesti dallassistito.

13 Sanzioni Articolo 481 c.p. Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. Chiunque, nellesercizio di una professione sanitaria o forense o di un altro servizio di pubblica necessità (359) attesta falsamente, in un certificato, fatti dei quali latto è destinato a provare la verità, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa da euro 51 a euro 516. Tali pene si applicano congiuntamente se il fatto è commesso a scopo di lucro.

14 Sanzioni La condanna comporta, quale pena accessoria, linterdizione dalla professione e la perdita dellabilitazione allesercizio professionale. (articoli 19 e 30 c.p.)

15 Ricetta La ricetta è un documento con il quale il medico curante prescrive al proprio assistito farmaci e non, al fine di curare lo stato di malattia. Se rilasciata da pubblico ufficiale è atto pubblico e ha natura amministrativa.

16 Referto Atto scritto diretto allautorità giudiziaria a seguito di conoscenza, nellesercizio dellassistenza od opera prestata da un esercente la professione sanitaria, di un delitto perseguibile dufficio.

17 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "La Certificazione Dott. Mario Raimondi 6 Giugno 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google