La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Innovative Teacher BG/05/B/P/PP-166 038 L'eredità di I*Teach: strumenti per una comunità di pratica Gabriella Dodero Libera Università di Bolzano Genova,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Innovative Teacher BG/05/B/P/PP-166 038 L'eredità di I*Teach: strumenti per una comunità di pratica Gabriella Dodero Libera Università di Bolzano Genova,"— Transcript della presentazione:

1 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP L'eredità di I*Teach: strumenti per una comunità di pratica Gabriella Dodero Libera Università di Bolzano Genova, 24 Settembre 2007

2 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Strumenti tecnologici di I*Teach I*Teach ha sviluppato gli strumenti utili all'insegnante innovativo della futura Europa: – Un manuale metodologico – Un repository di materiali didattici – Strumenti per la gestione di nuovi materiali didattici, utilizzabili anche non in rete (off-line) – I Centri di Formazione Virtuali in ogni paese Questi ultimi sono stati proposti (e realizzati per l'Italia) dal gruppo dei partecipanti italiani di I*Teach, per creare delle comuntà di pratica di insegnanti

3 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Comunità di pratica di insegnanti Sono comunità di persone – e in I*Teach ne abbiamo più di una: La comunità dei partecipanti al progetto, che hanno definito la metodologia dell'Insegnante Innovativo La comunità degli insegnanti che per prima ha sperimentato e collaudato la metodologia La comunità degli insegnanti, che vorrebbe conoscere ed applicare la metodologia proposta Ma queste comunità hanno le stesse caratteristiche? La prima e' una comunità internazionale L'ultima vuole diventare l'insieme di tante comunità, ciascuna attiva a livello nazionale

4 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Comunità di pratica di insegnanti 2 Focalizzandoci su quest'ultima comunità, essa Potenzialmente è molto vasta e dispersa, anche a livello nazionale Difficilmente si potrà incontrare in presenza sistematicamente Ha quindi bisogno di incontrarsi in modo virtuale, per – Fornire assistenza a chi la richiede – Migliorare l'apprendimento – Aumentare la comprensione – Risparmiare tempo – Apprendere oltre i contenuti

5 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Comunità di pratica di insegnanti 3 Ci sono anche rischi potenziali in una comunità di pratica Ostacoli tecnologici Materiali coperti da copyright Atteggiamenti egoistici Questi ultimi sono da scoraggiare ==> un buon moderatore può evitarli

6 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Il Centro di Formazione Virtuale 1 La tecnologia ci può fornire diversi strumenti per l'interazione asincrona e distribuita tra i partecipanti Attenzione a possibili vincoli Costi Limiti della tecnologia

7 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Il Centro di Formazione Virtuale 2 Basta una mailing list per avere un buon supporto? Sembra semplice ed economica, ma ahime'... – Spam, – Tempo richiesto al moderatore – Chiusura della comunità, che rende difficile aprirsi anuovi membri sono problemi seri

8 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Il Centro di Formazione Virtuale 3 Moodle è un ambiente molto diffuso ed open source molto usato per e- learninghttp://moodle.org Fornisce anche un supporto valido per corsi in presenza e blended, che comprende Forum e wiki Chatroom Lista dei partecipanti Agenda Raccolta di materiali didattici Links

9 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Il Centro di Formazione Virtuale 4 Moodle è stato tradotto in oltre 70 lingue ed è usato in tutto il mondo I ruoli che Moodle gestisce sono proprio quelli che una comunità di pratica nazionale richiede: Creatore di corsi Partecipente ai corsi Ospite

10 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 I Centri nazionali Aspetti comuni Bulgaria Germania Italia Lituania Polonia Romania

11 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Contenti di un CFV In ogni CFV nazionale Si usa esclusivamente la lingua nazionale, ma ci può essere qualche articolo scientifico in inglese Si può scaricare il manuale metodologico Vi sono i collegamenti ad altre risorse del progetto (repository, strumenti per lavorare off- line, gli altri CFV) C'è tutto il materiale che viene presentato nei corsi per insegnanti

12 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Bulgaria

13 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Germany

14 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Italy https://i-teach.unige.it

15 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Lithuania

16 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Poland

17 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Romania

18 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Conclusioni Il risultato conclusivo del progetto I*Teach è dato anche dalle comunità di insegnanti innoviativi che si stanno organizzando nei paesi coinvolti Ogni comunità ha un CFV di riferimento nazionale Ogni CFV ha le sue proprie regole (ad esempio le politiche di accesso come ospite, e la presenza di materiali didattici esclusivamente del progetto I*Teach, oppure di varia origine) I CFV sono sostenibili per la comunità nazionale, anche quando cesserà il sostegno finanziaro del progetto

19 Innovative Teacher BG/05/B/P/PP BCI Sofia, 29 September 2007 Grazie e arrivederci!


Scaricare ppt "Innovative Teacher BG/05/B/P/PP-166 038 L'eredità di I*Teach: strumenti per una comunità di pratica Gabriella Dodero Libera Università di Bolzano Genova,"

Presentazioni simili


Annunci Google