La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VALUTAZIONE SCOLASTICA LA VALUTAZIONE SCOLASTICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VALUTAZIONE SCOLASTICA LA VALUTAZIONE SCOLASTICA."— Transcript della presentazione:

1 LA VALUTAZIONE SCOLASTICA LA VALUTAZIONE SCOLASTICA

2 La valutazione scolastica è: Il momento successivo alla programmazione; Prende in considerazione le conoscenze dellallievo; Controlla la comprensione del metodo di insegnamento.

3 Occorre razionalizzare e mettere su basi scientifiche listruzione. Razionalizzare: Scegliere i processi utili; Specificare gli scopi. Porre su basi scientifiche: Uso di metodi analitici.

4

5 Obiettivo: Padronanza del linguaggio E Capacità di comunicazione Esempio Uso della lingua scritta Uso della lingua parlata uso del linguaggio matematico Uso delle figure

6 Dopo aver definito gli obiettivi bisogna Strutturare la materia Adattare il programma Stimolare alla ricerca Verifica e controllo

7 I risultati della verifica si leggono in modo diagnostico didattico orientativo predittivo

8 Unione di più valutazioni Valutazione finale

9 La valutazione scolastica si divide Valutazione sommativa Valutazione formativa

10 I mezzi per valutare sono asistematici sistematici

11 Le prove si dividono in standardizzate Non standardizzate standardizzabili

12 Come si procede Il fine del test Le giuste domande Si consegna il test Elaborazione dei dati Si migliora il test

13 Le principali prove Scelta multipla Vero/ falso Corrispondenza o associazione completamento Risposte brevi riordinamento

14 Vantaggi di queste prove Rapida somministrazione Partecipazione alla correzione Sono rapportabili fra i vari risultati

15 Gli svantaggi Alcuni permettono di indovinare Non valorizzano la creatività

16 Valutazione scolastica Si basa Sul legame fra prestazioni competenze

17 Le prestazioni son determinate da motivazione Ansia da prestazione Interpretazione della prova Altre competenze contesto

18 Biases nella valutazione accentuazione Errore dattribuzione Effetto alone autoconvalida Self-serving biases

19 Queste prove servono per Assegnare un voto Valutare la classe Valutare Linsegnamento Valutare il test

20 Assegnati i punteggi Si elaborano I dati Tabella delle frequenze Tabella degli intervalli di frequenza Si costruisce un istogramma

21

22 Si definiscono Gruppo modale mediana media

23 Risulta di media difficoltà Risulta difficile

24 Risulta facile

25 La media si ottiene Sommando i voti ottenuti e dividendoli per il numero delle prove In tre verifiche un alunno ottiene Media (8+9+10):3= 27:3= 9

26 Valutazione dellesame di stato Fino agli anni 90 in sessantesimi, La sufficienza corrispondeva a 36/60 A partire dal 1998/99 in centesimi, La sufficienza corrisponde a 60/100

27 Voto finale dellesame 45 punti Prove scritte 30 punti Colloquio orale 25 punti Crediti scolastici

28 La valutazione nella storia In epoca fascista: Insufficiente Sufficiente Buono lodevole Negli anni 80: Ottimo Distinto Buono Discreto Sufficiente insufficiente 2008/2009: Voto 9 e 10 Voto 8 Voto 7 Voto 6 Voto 5 Voto 4 Voto 3 Voto 2-1-0

29 Valutazione delle verifiche scritte 18/30 il voto sarà: (18:30)*10= 0.6*10= 6 18:30=X:10 X= (18*10):3o X=180:30 X=6

30 Problema della valutazione scolastica Minaccia di un brutto voto Premio per un bel voto Valutazione non precisa

31 usi della valutazione La scuola controlla la preparazion e intellettuale I genitori non sono interessati ai progressi dei figli Gli insegnanti sollecitano lapprendimento sotto minaccia

32 Con il realizzarsi della valutazione Lalunno si deve saper autovalutare Alunno apprende Insegnante valuta

33 La valutazione ALLINEATA Rispetto la modalità di insegnamento

34 La valutazione deve partire dagli elementi positivi Non dagli errori


Scaricare ppt "LA VALUTAZIONE SCOLASTICA LA VALUTAZIONE SCOLASTICA."

Presentazioni simili


Annunci Google