La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UN TEMPO TANTI TEMPI UN TIMP TANCJ TIMPS

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UN TEMPO TANTI TEMPI UN TIMP TANCJ TIMPS"— Transcript della presentazione:

1 UN TEMPO TANTI TEMPI UN TIMP TANCJ TIMPS
Direzione Didattica di Trasaghis Plesso di Venzone Cl. IV A.S

2 UN TEMPO TANTI TEMPI UN TIMP TANCJ TIMPS
Quello che vi presentiamo è il lavoro di un anno. E ‘stata un’esperienza utile, che ci ha portato a conoscere i diversi aspetti del tempo anche nelle diverse lingue parlate. Non sempre siamo riusciti a traslare o tradurre i nostri pensieri o espressioni in tutte le tre lingue prese in considerazione (italiano-inglese-friulano) perché a volte i pensieri e le parole nascono in una certa lingua e tradurli significherebbe svilirli, così, volutamente, a volte le lingue sono coopresenti mentre in altre troviamo solo l’espressione italiana o solo friulana o solo inglese. In fondo la lingua è come l’uomo, in continua evoluzione, contaminata dal tempo e dai venti esteri ma per questo viva, qualunque essa sia; non accettare ciò significherebbe arroccarci su un’isola sterile da dove non partiremo mai. Nello stesso tempo è necessario rispettare le peculiarità dei singoli luoghi, le inflessioni, anche queste caratteristiche di una lingua vera, vissuta, forse lontana dalle “gabbie” grammaticali ma vicina al cuore.

3 IL TEMPO Ieri oggi domani meteo il tempo della scuola Il tempo libero
tempo in musica La misura del tempo Il dì

4 IL TEMPO DELLA SCUOLA A scuola sentiamo parlare di Anno Scolastico (questo è l’anno scolastico ) che non coincide con l’anno solare che inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre. L’Anno Scolastico, è il periodo di tempo compreso tra l’inizio della scuola (circa metà settembre) e il suo termine (inizi di giugno). Mappa tempo

5 IL TEMPO IN MUSICA Nella musica il tempo è fondamentale: per suonare o per cantare bisogna “tenere il tempo”. E’ importante conoscere il valore delle note per elevare o abbassare la voce o il suono di uno strumento ma anche riconoscerne la durata. Mappa tempo

6 GIOCHI DI OGGI DI IERI Mappa tempo

7 GIOCHI DI IERI giochi Mappa tempo
Jesi fruts tal milnufcentesessantenuf al vuleve dî zuâ dopo vê finit i lavors in cjase. Nô i jerin tanç fruts, plui di cumò. Ogni gruput al zuave tal sò teritori. I zuavin cun cè chi cjatavin. Lis partidis di balôn si fasevin a scuole. Si fasevin partidis cun lis balutis.Si cjatavin te plaçjute Dogane, in che volte e jere dute blancje e plui grande di vuè. Lì i fasevin une bûse e cui cal rivave a butà dentri lis balutis di veri al vinceve encje ches di chei atriis. Si cirivin i nîs dai mierlis par tiraiu su, cun tun paston fat di ûs, lidric e farine, e dopo vendiu. Si fasevin lis fiondis: si cjoleve un ramaç di noglâr par fâ il baston, si tajave a strisulis la cjamare d’aiar di une gome di biciclete par fâ il cordon e tal mieç si meteve un toc di corean e lì si poave cè che si voleve tirâ. Si lave a coculis e a nôlis di nascuindon dai parons dal prât; se ti jodevin ti corevin daûr. Si lave a zuâ a nascuindisi in Fracjierandis e se i balinavin le jerbe che e jere di taiâ, li sintivin. D’istat si lave a fâ il bagno te Vençonase, encje se l’aghe e jere frede, o tal poç di Gaile, une grande bûse in Fracjerandis ca si emplave di aghe e si scjaldave benon. Si divertivin a pescja i gjvidons cul peron e a fridiû. Si lave a cjapâ il cjarbon; a l’è un sirpint cal sivile e al tufe, a jodilu al fas pôre,ma no l’a velen. giochi Mappa tempo

8 GIOCHI DI OGGI Sembra quasi un paradosso ma oggi, che noi bambini abbiamo più tempo per giocare, perché siamo molto meno impegnati ad aiutare in casa, giochiamo meno e in modo diverso: Innanzitutto non ci sono molti luoghi in cui ci possiamo trovare, è rimasto solo il piccolo campetto di Sottomonte; (anche il nostro campetto davanti alla scuola non c’è più). Per le strade non possiamo correre o gridare perché “disturbiamo”. Così ci consoliamo con il “game boy” o la “play station” trovandoci in casa di amici. A volte giochiamo a carte o (le bambine) a fare le “sfilate di moda” con le barbie. Quelli che fanno parte della squadra di calcio hanno la possibilità di giocare delle partite anche con i bambini di altri paesi. giochi Mappa tempo

9 PENNA STILO- STILOGRAFICHE
IERI OGGI DOMANI STORIA DELLA SCRITTURA STRUMENTI PER SCRIVERE INDAGINE PENNINO -PENIN PENNA STILO- STILOGRAFICHE PENNA A SFERA - BIRO RACCOLTA DATI COMPUTER – COMPUTER 1 Mappa tempo

10 PENNINO Ieri oggi domani Mappa tempo
E’ un cilindro, in legno, che va restringendosi verso l’alto; sembra un pennello. La parte inferiore è rivestita con un sottile foglio di metallo, inciso con figure geometriche. L’estremità inferiore è cava, come un’imboccatura, e lì va infilata la punta che è di metallo. E’ lunga 1,5 centimetri, ha un’incisione che la divide a metà e serve per sgocciolare l’inchiostro. L’inchiostro è un liquido di colore marrone rossiccio. Ha un profumo particolare, un po’ aspro, sembra pongo. E’ contenuto in una boccetta di vetro a forma di cubo e veniva versato nel calamaio, un vasetto di vetro inserito in un foro del banco. Ieri oggi domani Mappa tempo

11 PENIN Fat di len al samê un pinel.
Dapit si met la ponte ca si tocje tal ingjiustri. L’ingjiustri a lè un liquit di colôr scûr. Si lu meteve dentri tal calamâr, un vasut poiat in tune buse tal banc. Ieri oggi domani Mappa tempo

12 PENNA STILOGRAFICA La penna stilografica è composta da tre parti: il cilindro, il pennino e il cappuccio. Il cilindro, realizzato in metallo o in plastica, è più sottile nella parte inferiore e man mano diventa più grosso, fino a restringersi nuovamente. Si divide, svitando, in due parti per inserirvi la cartuccia contenente l’inchiostro. Il pennino riceve l’inchiostro per la scrittura. Il cappuccio che si avvita, serve per proteggere il pennino. Ieri oggi domani Mappa tempo

13 STILOGRAFICHE A je fate di tre tocs: cilindro, penin e tapon.
Il cilindro, di metal o di plastiche, a lè plui sutil dapìt e insomp e tal mieç plui gros. Si svide par meti dentri la cartuçe ca ten l’ingjiustri. Tal penin al rive l’ingjiustri par scrivi. Il tapon a si invide e al covente par tigni di cont il penin. Ieri oggi domani Mappa tempo

14 PENNA A SFERA La penna a sfera è composta da due parti: il cilindro e la cannuccia che termina con la punta. Il cilindro, realizzato in materiale plastico, contiene la cannuccia, un lungo serbatoio d’inchiostro. Nella punta è incastrata una piccola sfera che, ruotando sulla carta, viene bagnata d’inchiostro e scrive. Il cappuccio può essere sostituito da un meccanismo che fa rientrare la punta. E’ chiamata anche penna biro, dal nome del suo inventore, l’ungherese Birò, che vendette i diritti alla ditta francese Bic. Ieri oggi domani Mappa tempo

15 BIRO Fate di doi tocs: il cilindro e la canuçe ca finis cun la ponte.
Tal cilindro, fat di plastiche, a sta la canuçe, un tubo cun l’ingjiustri. Te ponte a je metude une piçule balute che gire su pe cjarte e cusì e ven bagnade dal ingjiustri. Al puest dal tapon al pò jesi un mecanismo cal fâs, cun tun clic, torna dentri la ponte. Si la clame biro, dal non dal so inventor, l’ungheres Birò, che al veve vendut i dirits a la dite francêse Bic. Ieri oggi domani Mappa tempo

16 COMPUTER Ieri oggi domani Mappa tempo
Il computer è una macchina elettronica che consente di effettuare varie attività, tra cui scrivere. E’ formato da due insiemi di elementi: gli oggetti materiali ( torre, monitor, tastiera, mouse, stampante) e i programmi. Per le attività di scrittura o di disegno si usano gli elementi di entrambi gli insiemi: il monitor che sembra un televisore. Una volta acceso si presenta come una scrivania ( desktop ) con varie icone e permette di visualizzare il lavoro; un programma che mette a disposizione i fogli; la tastiera che è rettangolare ed è formata da tasti con cui inserire lettere, cifre, simboli o comandi; il mouse che dà i comandi facendo muovere sullo schermo una freccia, il puntatore. Ieri oggi domani Mappa tempo

17 COMPUTER A lè une machine elettroniche ca nus fâs fâ cetantis rôbis, ancje scrivi. A lè fat di doi tipos di tocs: tocs materiai ( tôr, monitor, tastiere, mouse, stampant) e programs. Par scrivi o disegnâ e coventin duç e doi i tipos: il monitor cal samê la television. Impiât al fâs viodi une scrivanie e lant tal programp di scriture al fâs jodi il sfuei; il programp cal dà il sfuei; la tastiere ca jè retangolâr e je formade dai tasç par scrivi leteris, numars, simbui o par dâ comands; il mouse cal dà i comands fasint movi une ponte.. Ieri oggi domani Mappa tempo

18 STORIA DELLA SCRITTURA
I primi esperimenti di scrittura vennero attuati nella Mesopotamia nel IV millennio a.C., ad opera dei Sumeri che incidevano i segni su tavolette di argilla morbida mediante uno stilo di canna. In Egitto per tracciare i geroglifici sulle strisce di papiro gli scribi usavano un giunco, la cui estremità intinta nell’inchiostro si sfrangiava come un pennellino. Un sistema simile venne usato anche in Cina, dove nel I millennio a. C. vennero anche introdotti i primi pennelli da scrittura. Nel mondo greco e latino due furono gli strumenti usati per scrivere: lo stilo di metallo per incidere i caratteri su tavolette cerate e il calamo, consistente in uno stelo di giunco accuratamente appuntito, per scrivere con l’inchiostro su fogli di papiro o di pergamena. Nel secolo VIII venne introdotta in Europa la penna d’oca, ottenuta dalle remiganti delle ali di quest’animale o di altri uccelli. CONTINUA Ieri oggi domani Mappa tempo

19 STORIA DELLA SCRITTURA
Rispetto al calamaio, la penna d’oca presentava il vantaggio di essere più flessibile e maneggevole, tanto che continuò ad essere usata fino al secolo XIX. Agli inizi del 1800, con i progressi compiuti nella lavorazione dei metalli, venne introdotto il pennino, una lancetta d’acciaio, suddivisa in due punte aderenti, applicata ad un’apposita asticella. Nel 1830 l’inglese J.Perry riuscì ad aumentarne la flessibilità praticando un piccolo foro alla base della fessura della punta. Il pennino soppiantò in breve l’uso della penna d’oca e rimase in uso fino alla metà del 1900. Nel 1884 apparve il primo modello di penna stilografica, creato dallo statunitense L.E. Waterman. Dopo la seconda guerra mondiale una vera rivoluzione fu l’introduzione della penna a sfera, o penna biro. L’inventore ungherese L.Birò la brevettò e vendette poi i diritti alla ditta francese Bic. Nel 1964 fu inventato, in Giappone, il pennarello che ebbe da subito grande diffusione. Ieri oggi domani Mappa tempo

20 Meteo PROVERBI FENOMENI FRIULANI PIOGGIA - PLOE VENTO-AIAR
SOLE- SORELI INGLESI ITALIANI Mappa tempo

21 PROVERBI INGLESI It’ s raining cats and dogs.
Rain rain go away come again another day. Rain before seven clear by eleven. March wind and April showers Bring forth May flowers. meteo Mappa tempo

22 PROVERBI ITALIANI ROSSO DI SERA BEL TEMPO SI SPERA (ROBERTO)
CIELO A PECORELLE PIOGGIA A CATINELLE (GIACOMO) ROSSO DI MATTINA LA PIOGGIA SI AVVICINA (LUCA) …CONTINUA meteo Mappa tempo

23 ANCORA PROVERBI Se il cielo è stellato
il sereno è assicurato. (Micaela e Giacomo) meteo Mappa tempo

24 PROVERBIOS IN FURLAN Dopo la ploe al ven il bon timp
Ros di sere biel timp si spere Ros di matine la ploe si svisine Quant ch’al è nûl al puès plovi quant ch’al ûl meteo Mappa tempo

25 SORELI Il soreli a binore al jeve e a lè flap. Si lu vjôt daûr il Ledis, de bande da l’ est. A misdì a lè alt tal cîl e al scjalde. Si lu vjôt viers Glemone, de bande dal sud. Dopomisdì si lu vjôt sfumât e al cale daur la mont. Si lu vjôt viers Bordan, de bande dall’ovest. Il soreli a lè energje luminose. Il soreli a lè font di lûs. La cjere e je iluminade dal soreli. meteo Mappa tempo

26 PLOE E gote la ploe. Finit di plovi i volin cori tes pocis.
Se al plôf fuârt si dîs slavin. Peraulis amis de ploe Gote, ploe, slavin, tempieste, poce Peraulis amis de aghe Sorgint, pissande, risultive, poç, riul, fossâl, roe, cjanâl, flum, lâc, palût, poce, fontane. meteo Mappa tempo

27 La plovisine Di Pieri Çorut (1792/1867) meteo Mappa tempo
Plovisine minutine lizerine, tu vens jù cussì cidine senze tons e senze lamps, e tu dâs di bevi ai cjamps. Plovisine fine fine, bagne bagne un freghenin l’ort dal puar contadin; senze te nol mene nuie: bagne bagne chê latuie, bagne bagne chel radric fin cumò tignût a stic; bagne l’ort dal puar om bagne il cjamp dal galantom. Plovisine minutine, sta lontan da chel zardin impastât cul mussulin. Là i zacints e i tulipans Cun chê arie di sovrans, son sborfâts sere e matine : no àn bisugne dal to umôr, za che ur baste il sborfadôr. meteo Mappa tempo

28 AJAR Cheste buere e je par dabon fuarte. La buere e ven ogni tant.
La bovadice e sofle fuart fuart e a space vie ce che cjate. La bovadice a je un aiar impetuos, spes cun la ploe. La bovadice po’ fâ malans. Orsere a lè rivât un burlaç che no si fermave plui. GAROFUL DAI AIARS meteo Mappa tempo

29 IL GAROFUL DAI AJARS TRAMONTAN MAISTRÂL BUERE ZEFIRO LEVANTIN meteo
SIROC GARBIN SÒFEGO AJAR Mappa tempo

30 DI’ Binore, misdì, dopodimisdì, sere, gnot. Ue a lè un biel dì.
Ir binore mi soi sveade es nûf. Ue a misdì i aj mancjat la paste. Ue dopomisdì i aj fat une biele ricreazion. Ogni sere e fasin il telegjornal. Di gnot i fas biei sums. meteo Mappa tempo

31 RACCOLTA DATI Ieri oggi domani Mappa tempo Quando Dove
Gli strumenti per scrivere Quaderni Banchi 1928 Venzone Penna con inchiostro piccoli Di legno 1940 Treppo Grande Penna con pennino e inchiostro Lunghi con posti da 5 persone 1941 Ostia lido La matita,penna con pennino e il calamaio Legno con il piano inclinato che si alza 1943 Penna a inchiostro 1946 Gemona Penna con pennino,matita e 6 piccoli pastelli colorati Piccoli con carta grigiastra Legno, a 2 posti 1947 Moggio Udinese Con la penna e calamaio piccoli In legno con i bambini a 2 a 2 in fila 1950 Venzone Matita,penna con pennino ,con calamaio e inchiostro Piccoli Di legno 1952 La penna e il calamaio Ieri oggi domani Mappa tempo

32 RACCOLTA DATI 1 Ieri oggi domani Mappa tempo Quando Dove
Gli strumenti per scrivere Quaderni Banchi 1953 venzone Matita penna a inchiostro piccoli legno 1954 Matita pennino gomma e 12 colori Piccoli a 2 a 2 panche fisso Santo Stefano Penna con pennino, il calamaio con inchiostro, la gomma e matita. Piccoli 1 a righe e 1 a quadretti. Di legno a 2 posti 1955 Trieste Penna con pennino metallica Due a due di legno 1955 Venzone Pennino con l’inchiostro Piccoli a righe a quadretti Legno con il buco, per il calamaio e inchiostro. 1956 Roraiigrznde Matita, calamaio,penna piccoli Piccoli 1957 Gemona La penna col pennino di metallo con il calamaio incorporato sul banco Banchi di legno a due posti 1962 Carina inchiostro Di legno Ieri oggi domani Mappa tempo

33 RACCOLTA DATI 2 Ieri oggi domani Mappa tempo Quando Dove
Gli strumenti per scrivere Quaderni Banchi 1963 Portis Penna con pennino, matita e pastelli piccoli Struttura in ferro,tavola in legno verde con un foro per il calamaio 1967 1966 Torrida S.Lorenzo Matita ,pennino, penna Piccoli verdi una striscia nera porta penne in alto a destra. 1968 Campobasso Penna bic e matita Di forma rettangolare a due posti coperti di formica 1969 Modena Penna biro piccoli Simili a quelli attuali 1970 I° elementare a Pietratagliata e altre classi a Pontebba Penna biro e penna stilografica Moggio penna Vecchi 1971 Secondigliano (Napoli) Ieri oggi domani Mappa tempo

34 RACCOLTA DATI 3 Ieri oggi domani Mappa tempo Quando Dove
Gli strumenti per scrivere Quaderni Banchi 1971 Udine Penna a sfera Uno grande Verdi con il foro per il calamaio 1973 Buia Matita e penna Piccoli a righe e a quadretti 1975 Noci penna piccoli Bordo nero in plastica piano verde piedi ferro color nero ripiano nero 1976 Lignano Venzone penn vecchi 1977 Orsago Penna stilografica piccoli Di ferro e legno Tricesimo Penna bic Simili a quelli attuali Venzone penne Vecchi 1978 venzone Penna bic Vecchi di ferro legno rettangolo Ieri oggi domani Mappa tempo


Scaricare ppt "UN TEMPO TANTI TEMPI UN TIMP TANCJ TIMPS"

Presentazioni simili


Annunci Google