La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Parabola di BAMBÙ La Parabola di BAMBÙ Cera una volta … un bellissimo giardino che si trovava nel cuore del Regno dOriente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Parabola di BAMBÙ La Parabola di BAMBÙ Cera una volta … un bellissimo giardino che si trovava nel cuore del Regno dOriente."— Transcript della presentazione:

1

2 La Parabola di BAMBÙ La Parabola di BAMBÙ

3 Cera una volta … un bellissimo giardino che si trovava nel cuore del Regno dOriente.

4 Era lì che nelle ore più fresche del giorno il Maestro del giardino se ne andava a passeggio.

5 Di tutti gli abitanti del giardino, il più bello ed amato era il nobile e grazioso Bambù.

6 Anno dopo anno Bambù diventava più bello e grazioso, consapevole dellattenzione piacevole del Maestro. Tuttavia era modesto e gentile in ogni cosa.

7 Bambù guidava la grande danza del giardino che tanto piaceva al cuore del suo Maestro. Spesso, quando il vento soffiava nel giardino … Bambù gettava da parte la sua dignità. Ballava e si piegava allegramente da una parte allaltra, saltando e piegandosi in un gioioso abbandono.

8 Un giorno … … il Maestro stesso si avvicinò a contemplare il Suo Bambù. Con occhi ripieni di curiosa aspettativa, Bambù piegò il suo capo fino a toccare il terreno in un saluto amorevole.

9 Il Maestro disse … Bambù, Bambù … Vorrei usarti.

10 Bambù rispose: Maestro, sono pronto, usami come vuoi. Bambù, la voce del Maestro era cupa, Sarò costretto a prenderti e a tagliarti.

11 Ta... gliarmi? Me, che Tu, Maestro, hai reso il più bello in tutto il Tuo giardino? Tagliarmi? No, Maestro! No! Usami per la Tua gioia, ma non tagliarmi!Ta... gliarmi? Me, che Tu, Maestro, hai reso il più bello in tutto il Tuo giardino? Tagliarmi? No, Maestro! No! Usami per la Tua gioia, ma non tagliarmi! Un tremito di orrore sorprese Bambù.

12 Mio amato Bambù,Mio amato Bambù, La voce del Maestro diventò ancora più grave, se non ti taglio, ase non ti taglio, a non potrò usarti.

13 Il giardino diventò silenzioso. Il vento trattene il suo respiro. Si sentì un sussurro. Bambù piegò lentamente il suo capo fiero e glorioso.

14 Bambù rispose: Bambù, mio caro Bambù, dovrò anche strappare via le tue foglie e i tuoi rami. Maestro, se non puoi usarmi senza tagliarmi... allora sia fatta la Tua volontà, taglia!Maestro, se non puoi usarmi senza tagliarmi... allora sia fatta la Tua volontà, taglia!

15 Maestro, Maestro, ti prego, non farlo! Tagliami pure e getta la mia bellezza nella polvere, ma perché portar via anche i miei rami e le foglie ? Mi dispiace, Bambù, ma se non li taglio, non potrò usarti.

16 Bambù tremò pensando al suo destino, ma disse sussurrando, Maestro … taglia. Il sole nascose il suo volto. Spaventata, una farfalla che stava ascoltando, se ne volò via.

17 Bambù, Bambù, Maestro, Maestro, … allora tagliami e dividimi pure. Dovrò dividerti in due e strapparti via il cuore … altrimenti, se non lo faccio, non potrò usarti.

18 Così il Maestro del giardino prese Bambù e lo tagliò giù, gli tolse via i rami, gli strappò le foglie, lo divise in due … e gli portò via il cuore.

19 Gentilmente lo prese poi sulla spalle, lo portò presso una fonte dacqua dacqua fresca e frizzante, che si trovava nel mezzo dei campi aridi e secchi del Maestro.

20 Poi mettendo unestremità di Bambù nella fonte, e laltra nel canale dacqua che portava ai suoi campi, il Maestro appoggiò a terra il suo amato Bambù. La fonte gli cantò il benvenuto.

21 Lacqua chiara e cristallina cominciò a scorrere gioiosa lungo il canale del corpo martoriato di Bambù verso i campi aridi in attesa.

22 Il riso fu piantato e i giorni passarono. Le pianticelle crebbero e venne la raccolta. Il riso fu piantato e i giorni passarono. Le pianticelle crebbero e venne la raccolta.

23 In quel giorno, Bambù una volta glorioso nella sua bellezza diventò ancora più glorioso nella sua umiltà, e nellesser stato spezzato. una volta glorioso nella sua bellezza diventò ancora più glorioso nella sua umiltà, e nellesser stato spezzato. In quel giorno, Bambù una volta glorioso nella sua bellezza diventò ancora più glorioso nella sua umiltà, e nellesser stato spezzato. una volta glorioso nella sua bellezza diventò ancora più glorioso nella sua umiltà, e nellesser stato spezzato. Nella sua bellezza era stato vita abbondante; ma nel suo esser spezzato diventò un canale di vita abbondante per il mondo del Suo Maestro!

24 Perché chi vorrà salvare al sua vita, la perderà; ma chi perderà la sua vita per amor Mio e del Vangelo, la salverà. Chiamata a sé la folla con i suoi discepoli, disse loro, Se uno vuol venire dietro a Me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e Mi segua. E che giova alluomo se guadagna il mondo intero e perde lanima sua? (Marco 8:34-36). --Author Unknown Copyright (c) 2000 by The Family international. E che giova alluomo se guadagna il mondo intero e perde lanima sua? (Marco 8:34-36). --Author Unknown Copyright (c) 2000 by The Family international.

25 Devi solo dirgli: Caro Gesù, voglio essere usato da Te! Vieni nel Mio cuore e cambiami, rendimi una benedizione per molti! Nel Nome di Gesù, amen! Il Maestro desidera usare anche te! Fallo entrare nel tuo cuore! CODIVIDI PURE CON ALTRI


Scaricare ppt "La Parabola di BAMBÙ La Parabola di BAMBÙ Cera una volta … un bellissimo giardino che si trovava nel cuore del Regno dOriente."

Presentazioni simili


Annunci Google