La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di aggiornamento sullOrientamento Una scuola che orienta a 360° Istituto di Istruzione di Tione - 7 settembre 2006 Relatore: dott. Andrea Pintonello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di aggiornamento sullOrientamento Una scuola che orienta a 360° Istituto di Istruzione di Tione - 7 settembre 2006 Relatore: dott. Andrea Pintonello."— Transcript della presentazione:

1 Corso di aggiornamento sullOrientamento Una scuola che orienta a 360° Istituto di Istruzione di Tione - 7 settembre 2006 Relatore: dott. Andrea Pintonello

2 Una scuola che orienta a 360° 1. Breve definizione e storia dellOrientamentoBreve definizione e storia dellOrientamento 2. Un scuola che orienta a 360°Un scuola che orienta a 360° 3.Continuo recupero personale Continuo recupero personale 4.Dimensioni trasversali dellorientamento Dimensioni trasversali dellorientamento 5.Creare inaspettate opportunità per… Creare inaspettate opportunità per… Indice:

3 Breve definizione dellOrientamento UNESCO 1970 Bratislava: " L'orientamento consiste in una prospettiva di educazione permanente... così da porre l'individuo in grado di prendere coscienza di sé e di progredire per l'adeguamento dei suoi studi e della sua professione, alle mutevoli esigenze della vita, con il duplice scopo di contribuire al progresso della società e di raggiungere il pieno sviluppo della sua personalità"

4 Breve definizione dellOrientamento Educazione Formazione Addestramento Orientamento ?

5 Breve definizione dellOrientamento Orientamento è la creazione di un progetto da attuare. Lattività di orientamento non si ferma alla scelta. progetto scolastico progetto professionale progetto di vita

6 Breve definizione dellOrientamento Orientamento è la creazione di un progetto da attuare. Lattività di orientamento non si ferma alla scelta. progetto scolastico progetto professionale progetto di vita Elementi di riferimento nella elaborazione del progetto esterni al soggetto: - Tappe evolutive - Contesto sociale e territorio - MdL e politiche del lavoro - Visione delluomo

7 Lorientamento nasce negli USA a fronte di richieste : scientifiche: Galton Indagini sulle facoltà umane e loro sviluppo (1883) produttive: Taylor (1901) sociali: immigrazione massiccia (fine 800) Parson (1909) Breve storia dellOrientamento

8 a) Comprensione di sè b) Requisiti del lavoro e condizioni di successo Parson (1909) Risultato finale ottenuto con confronto tra a) e b) Breve storia dellOrientamento

9 Nascita delle teorie Super (1957) Centrate sullindividuo Non centrate sullindividuo

10 Breve storia dellOrientamento Teorie centrate sullindividuo Teorie Differenziali Rodger, 1952 Holland, 1966 Teorie Umanistiche Centrate sul cliente Rodger, 1952 Teorie dello sviluppo Super, 1957 Ginzberg, 1951 Teorie comportamentali (Social Learning) Krumboltz, 1990

11 Breve storia dellOrientamento Teorie non centrate sullindividuo Modello DOTS Law e Watts (1977); Modello NEW DOTS Law (1999) Teorie Costruttiviste Peavy, 1995 McMahon Tatham, 2002 Teoria socio-cognitiva (SCCT) Teoria Solution Focused

12 Breve storia dellOrientamento CITTÀ DI TORINO 1° CONGRESSO NAZIONALE DI ORIENTAMENTO PROFESSIONALE Torino Settembre 1948 Nascita del C.O.S.P.E.S. di Torino Lorientamento: modalità educativa permanente, Viglietti, 1988

13 Carriera: continuità professionale con progressivo sviluppo di competenze e avanzamento. Concezione giuridico – legale. Carriera: sequenza di occupazioni diverse, percepite soggettivamente, basandosi sullesperienza e la competenza durante larco della vita, senza continuità nelle organizzazioni e nei ruoli. Concezione psicologica. - Nuove tecnologie anni 70 - Personal computer e comunicazioni 90 - New economy 00 Breve storia dellOrientamento

14 Successo professionale definito attraverso indici definiti sia dal soggetto, sia dalla struttura dellente; come anche dalla società: - indici esterni, oggettivi: retribuzione, livello raggiunto, avanzamento, promozione, livello di responsabilità… - indici interni, soggettivi: soddisfazione, successo percepito, tempo libero… Valori professionali Le finalità per cui un soggetto sceglie un lavoro e lo svolge. Modificano la percezione della organizzazione, degli obiettivi, della fiducia in sé, della variabili familiari, del potere, della retribuzione… (es: diversi valori tra uomo/donna; adulto/adolescente) New economy 00

15 Genitori Allievi Docenti Esperti Le comparse I protagonisti Una scuola che orienta a 360°

16 I Genitori… generano i figli per donarli al mondo, li allevano, li educano perché siano cittadini del mondo, forniscono strumenti, metodi, valori, principi perché i figli sappiano scegliere quando incontrano domande, bivii, proposte. Soprattutto insegnano ed educano con la propria vita, sono il punto di riferimento primario. Una scuola che orienta a 360°

17 I Docenti… svolgono un compito educativo continuo, ponendo tappe e obiettivi ai giovani, sono un punto di vista esterno alla famiglia, che conosce i giovani … sono i primi datori di lavoro ai quali i giovani lavoratori devono rispondere. Soprattutto insegnano ed educano con la propria professionalità, sono un punto di riferimento sociale. Una scuola che orienta a 360°

18 Gli allievi… partecipano attivamente al processo di orientamento: tutta la loro persona partecipa al processo di scelta e alla creazione del progetto vocazionale personale … AUTO ORIENTAMENTO Sono coinvolti nel corpo che si trasforma, nella sensibilità con emozioni e sentimenti, nella razionalità con processi di pensiero e valutazione Una scuola che orienta a 360°

19 Lorientamento non è materia da insegnare, ma esperienza da vivere. Lorientamento non è cultura, ma promozione di una vocazione personale attuata nella vita.

20 Una scuola che orienta a 360° Il primo passaggio è recuperare lorientamento che abbiamo ricevuto e vissuto. Per essere orientatore non basta il ricordo, serve la capacità di vivere ragionamenti, comportamenti, emozioni, sentimenti, azioni, relazioni… vissute. Senza non è vivo nella sua interezza.

21 Una scuola che orienta a 360° Lavoro individuale: 1. Recupero e scrivo alcuni momenti personali significativi del mio percorso di orientamento, facendo riferimento alletà che corrisponde a quella dei miei allievi. 2. Per ognuno di questi momenti scrivo: chi sono state le figure significative; i sogni che avevo; le emozioni che ho provato; ambiente famigliare; le informazioni ricevute; il contesto scolastico e/o sociale; quali sono state le azioni, le parole, i gesti che maggiormente mi hanno aiutato. esempio

22 Una scuola che orienta a 360° Lavoro individuale: 1. Recupero e conosco. Ho rivissuto tipo di emozione e intensità; le relazioni; le mie capacità e i miei limiti; i sogni … 2. Rivivendo posso riconoscere nellallievo, per somiglianza e differenza, il suo percorso e applicare le metodologie e gli strumenti che meglio si adattano al mio stile personale e allallievo.

23 Informazione Formazione Consulenza Le fasi Una scuola che orienta a 360°

24 Dimensioni trasversali dellorientamento Orientamento lungo larco della vita Nascita Coppia genitoriale Famiglia Sociale Scuola Lavoro Fasi sul lavoro Famiglia Pensionamento Nuovi ruoli sociali Nuovi ruoli famigliari Morte

25 Dimensioni trasversali dellorientamento Dipendenza Indipendenza. Stereotipia Inventiva. Regole Valori. Risorse Competenze Magia Spirituale Io Noi. relazione interpersonale cognitivo operativo spirituale sociale Tabella

26 Creare inaspettate opportunità per… Teoria dellapprendimento sociale Le persone arrivano alla propria preferenza attraverso un certo numero di esperienze di apprendimento. Trovano un senso alle loro attività in base a ciò che è stato loro insegnato o in base a ciò che hanno appreso attraverso lesperienza. Acquisiscono le loro convinzioni su sé stessi e sulla natura del mondo attraverso esperienze educative dirette ed indirette. Agiscono sulla base delle loro convinzioni utilizzano le competenze che hanno sviluppato nel tempo. Krumboltz sottolinea limportanza delle esperienze di apprendimento (per es. competenze e ruoli lavorativi) e leffetto di queste ultime sul processo di scelta del lavoro. Lobiettivo degli orientatori sarà di sostenere lapprendimento dei clienti e di creare occasioni di apprendimento per i clienti che coinvolgono una vasta gamma di esperienze sia personali sia professionali. Krumboltz, 1990

27 Creare inaspettate opportunità per… Krumboltz, 1990 stimolare a ricavare il maggior numero di vantaggi dallaccadimento di eventi non pianificati aiutare le persone a creare e a trarre profitto dagli eventi casuali lansia per il futuro è normale, ma può essere sostituita con un senso di avventura lo sviluppo professionale è un processo di apprendimento che si realizza lungo tutto il corso della vita e che richiede a ciascuno di prendere numerose decisioni in risposta ad eventi inattesi incoraggiare gli utenti ad intraprendere azioni esplorative fare in modo che la curiosità come una opportunità per lapprendimento e lesplorazione

28 Per contatti: dott. Andrea Pintonello Cell: 334/ Arrivederci, buon orientamento a tutti Una scuola che orienta a 360°


Scaricare ppt "Corso di aggiornamento sullOrientamento Una scuola che orienta a 360° Istituto di Istruzione di Tione - 7 settembre 2006 Relatore: dott. Andrea Pintonello."

Presentazioni simili


Annunci Google