La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La prima Guerra Mondiale Le cause della guerra Assassinio di Sarajevo 28 GIUGNO 1914 Competizione Politica: colonialismo Crisi dei Balcani Competizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La prima Guerra Mondiale Le cause della guerra Assassinio di Sarajevo 28 GIUGNO 1914 Competizione Politica: colonialismo Crisi dei Balcani Competizione."— Transcript della presentazione:

1

2 La prima Guerra Mondiale

3 Le cause della guerra Assassinio di Sarajevo 28 GIUGNO 1914 Competizione Politica: colonialismo Crisi dei Balcani Competizione Economica: imperialismo ultimatum dellAustria alla Serbia contenente richieste durissime

4 Prima guerra mondiale l'Austria dette inizio ostilità (28 luglio 1914)

5 IL PRIMO ANNO DI GUERRA (1914) Germania al fianco dell'Austria Russia e Francia con Serbia il 4 agosto la Germania invadeva il Belgio, stato neutrale

6 L'Inghilterra scendeva in campo a fianco della Francia Turchia Bulgaria Austria Germania Francia Russia Inghilterra Belgio Serbia Romania Giappone

7

8 Le grandi potenze erano convinte che la guerra sarebbe durata solo qualche mese. la guerra Lampo Gli Stati Maggiori degli eserciti avevano studiato una strategia che prevedeva la guerra Lampo (Blitzkrieg). Truppe tedesche in marcia verso la frontiera

9 I francesi contrattaccarono e respinsero i tedeschi dopo durissime battaglie sul fiume Marna Con la battaglia della Marna termina la guerra di movimento e comincia una logorante guerra di posizione lungo tutto il fronte occidentale.

10 l'Italia il 2 agosto 1914 aveva dichiarato ufficialmente di volere restare neutrale. LITALIA DALLA DICHIARAZIONE DI NEUTRALITA AL PATTO DI LONDRA Interventisti ( gruppi nazionalisti di estrema destra, irredentisti trentini e gruppi minoritari di socialisti) neutralisti (cattolici, socialisti e liberali)

11 Linterventismo italiano Carlo Carrà Dimostrazione interventista, 1914

12 1915 LItalia, che vuole conquistare le zone culturalmente italiane sotto il controllo austriaco, entra in guerra contro gli Imperi Centrali (Trattato di Londra). Si apre così un nuovo fronte: quello austro-italiano sul Piave

13 I principali fronti della Grande Guerra Fronte occidentale Fronte orientale Fronte italo- austriaco

14 A Verdun, i francesi a caro prezzo riescono a difendere il loro territorio da un terribile attacco tedesco. Poco dopo furono gli inglesi a tentare un attacco sulla Somme. Ma anche in questo caso senza successo. 1916

15 Il 1917 è lanno decisivo per la guerra. Sul fronte orientale i russi, in preda ad una rivoluzione interna, abbandonano la guerra.rivoluzione interna Il trattato di Brest-Livosk costringe la Russia a cedere vasti territori. 1917

16 Sul fronte occidentale, il 1917 segna lentrata in scena degli USA nella guerra. Sul fronte italo- austriaco, gli austriaci sbaragliano le truppe italiane a Caporetto. 1917

17 Sul fronte occidentale, gli alleati, forti del sostegno americano, sfondano le linee tedesche. Sul fronte italo-austriaco, gli italiani a Vittorio Veneto sconfiggono gli austriaci. Austria-Ungheria e Germania firmano larmistizio il 4 e l11 novembre 1918.Austria-Ungheria e Germania firmano larmistizio il 4 e l11 novembre

18 La trincea Otto Dix

19 I soldati al fronte Soldati (di G. Ungaretti) Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie

20 La vita in trincea Le trincee erano lunghissime linee di scavo che la fanteria, praticava nel terreno per proteggersi dagli incessanti bombardamenti dell'artiglieria nemica. Esse erano difese in modo piuttosto rozzo da parapetti costruiti con la terra scavata e rinforzati da sacchi di sabbia.

21 La vita in trincea Quando l'attacco veniva ordinato dagli ufficiali, ondate di uomini scavalcavano il parapetto della trincea ed entravano nella «terra di nessuno», che si stendeva fino ai reticolati nemici sotto l'occhio vigile delle loro mitragliatrici. Su questa «terra di nessuno», piena di fango, di crateri creati dalle bombe, di morti abbandonati da entrambe le parti, si tentava di avanzare sotto il fuoco delle mitragliatrici per conquistare qualche metro di terra. Il più delle volte questi soldati andavano del tutto inutilmente al massacro, e lo sapevano.

22 Lettere dal fronte " Vi sono truppe allo scoperto, sotto il tiro del cannone nemico, con 15° sotto zero, e si vuole che avanzino. Muoiono gelati a centinaia e ciò è ignorato dal paese. Gli ufficiali pi ù arditi hanno crisi di pianto di fronte alla vanit à degli sforzi, davanti all'impossibile. Sull'Isonzo si muore a torrenti umani e nulla finora si è raggiunto." Lettera di un generale dissidente a Giolitti, 1915

23 La società civile Nel corso della guerra mutarono la struttura del lavoro in fabbrica, la composizione della classe lavorativa con la massiccia presenza delle donne.

24 Donne in fila per il rifornimento dei viveri durante il conflitto,

25 Treviso. Costruzione di un campo trincerato nelle retrovie a tergo della linea del Piave, 1918

26 Le armi Artiglieria portatile Mitragliatrici Cannoni

27 Il carro armato Vengono introdotti veicoli corazzati a cingoli, ma il loro uso è limitato e poco efficace

28 Laeroplano Gli aeroplani hanno funzioni ricognitive e terroristiche Fokker inventa, per i tedeschi, una mitragliatrice sincronizzata con lelica dellaereo Il Barone rosso

29 Sono lunica nuova arma che abbia effetti rilevanti. Servono a colpire le navi da guerra e ad affamare la popolazione civile (blocco navale) I sottomarini

30 Liprite 22 aprile 1915, a Ypres i tedeschi impiegano per la prima volta il gas asfissiante che da allora fu detto iprite la guerra chimica richiede condizioni meteorologiche precise gli effetti sulle persone e sulle cose sono devastanti

31 I gas: tanto atroci quanto inefficaci Luso dei gas produsse lunico caso di reazione umanitaria > Convenzione di Ginevra del 1925 [Nella II GM i gas non saranno usati da nessuno (ma gli italiani li usarono in Africa)]

32 31 I costi della guerra 8 miilioni di mortiDurata 4 lunghi anni, la prima guerra mondiale ha causato in totale più di 8 miilioni di morti.

33

34 LA RIVOLUZIONE RUSSA nel febbraio del 1917 scoppiò a Pietrogrado una spontanea sommossa popolare al potere i socialisti moderati lo zar Nicola II abdica

35 il 6 e il 7 novembre 1917 secondo il nostro calendario si giunse ad una nuova rivoluzione (detta in seguito Rivoluzione dOttobre) Vincono i socialisti estremisti o comunisti Vladimir Uliànov Lenin

36 Il casus belli Il 28 giugno 1914, durante una visita a Sarajevo, l'arciduca Francesco Ferdinando e la sua consorte vengono assassinati da due nazionalisti serbi. 35


Scaricare ppt "La prima Guerra Mondiale Le cause della guerra Assassinio di Sarajevo 28 GIUGNO 1914 Competizione Politica: colonialismo Crisi dei Balcani Competizione."

Presentazioni simili


Annunci Google