La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Andrea Mangiagalli Medico di Medicina Generale Pioltello XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda 28-29 Ottobre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Andrea Mangiagalli Medico di Medicina Generale Pioltello XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda 28-29 Ottobre 2011."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Andrea Mangiagalli Medico di Medicina Generale Pioltello XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

2 Il criterio di selezione è quantomeno discutibile. Si sono scelte asl dove la realtà delle COOP è praticamente inesistente Con un territorio estremamente frastagliato Differenti caratteristiche (città/ aree rurali) Milano, Melegnano (Asl Milano 2), Bergamo, Lecco e Como Un totale di circa 400mila potenziali pazienti XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

3 La scelta della R.Lombardia non è stata casuale su quale ASL scegliere per testare i creg!!

4 Nella nostra ASL (Melegnano) si è costitutita una COOP come gemmazione di una COOP già in essere a Bergamo Finora una trentina di colleghi hanno versato 500 euro a fondo perduto per entrare nella cooperativa Recentemente è stato inviato loro un tabulato con esclusivamente i codici fiscali di TUTTI i pazienti potenzialmente interessati ai CReG XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

5 Un progetto così rivoluzionario implicherebbe da parte dei promotori un adeguato percorso informativo e formativo…. Invece è successo questo…… XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

6 Il CREG in sintesi si potrebbe riassumere in una: - Presa in carico del paziente (offerta attiva di servizi) - Modalità con la quale si realizzano i PDTA (percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali) La nostra ASL sta predisponendo la modalità organizzativa e il percorso per avviare la sperimentazione. Ai fini di un maggior approfondimento del tema, ritengo utile inviare l'allegato 2 della Delibera di Giunta Regionale 1479 del 30 marzo 2011 che illustra in alcuni dettagli l'iniziativa. Cordiali saluti 1

7 Si trasmette in allegato alla presente avviso pubblico per l'affidamento del servizio sperimentale di gestione del CReG al fine dell'adesione allo stesso. Cordiali saluti. Dott.ssa Emanuela Marinello Direttore Sanitario ASL Mi 2 2

8 AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AGLI MMG DELLA ASL PROVINCIA DI MILANO 2 PER LAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SPERIMENTALE DI GESTIONE DEL CReG (Chronic Related Group) In attuazione delle DGR n. IX/937/2010 e n. IX/1479/2011 e del DDG n del e indetto apposito bando per lindividuazione dei Soggetti gestori del servizio sperimentale di gestione del CReG nellambito territoriale della ASL Milano 2 di Melegnano. In linea con le indicazioni della DGR n. IX/1479/2011, il presente bando viene in fase di prima pubblicazione rivolto in via esclusiva ai Medici di Medicina Generale (MMG) che vi potranno aderire singolarmente o in aggregazione esclusiva con altri MMG.

9

10 Un progetto del genere doveva prevedere una fase di istruttoria del procedimento con adeguata formazione e valutazione delle competenze della MG XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

11 Nella realtà i sindacati sono stati scavalcati dalla Regione che aveva già pronto nel cassetto il modello CReG testato con il progetto DOTE, ed hanno spinto la progettazione nella direzione unicamente degli accreditati considerando irrealizzabile una tale metodologia di lavoro da parte dei MMG. XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

12 Alla sua base c'è una scommessa: riuscire a catalogare e raggruppare i bisogni sanitari territoriali secondo modalità standard di rendicontazione e spesa XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

13 B.D.A. Banca Dati Assistito- traccia tutti i consumi sanitari del singolo paziente PDT – Percorsi Diagnostico Terapeutici Costi standard definiti sulla base dello storico dei consumi XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

14 Carlo Zocchetti DG Sanità Reg. Lombardia

15 STANDARDIZZARE A TUTTI I COSTI PAZIENZA SE SONO COSTI ELEVATI…….

16

17 Tratta da :Limportanza dei dati epidemiologici nei processi decisionali e di ricerca in sanità- Carlo Zocchetti DG Sanità Reg. Lombardia XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

18

19 A patto che i pazienti facciano né più ne meno di quanto è indicato nei cosiddetti Percorsi Diagnostico Terapeutici (PDT) si dovrebbero ridurre le complicanze e le riacutizzazione delle malattie croniche, che i fautori del progetto considerano costi aggiuntivi evitabili. XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

20 Il presupposto cardine è che applicare linee guida standardizzate e soddisfare indicatori di processo comporti, nell'immediato, un aumento dei costi che dovrebbe tuttavia tradursi, alla lunga, in un risparmio per il diminuire delle complicanze. XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

21 Soprattutto in prevenzione primaria, molti interventi, pur se applicati in condizioni ideali, su pazienti selezionati, non producono risultati positivi in termini di eventi clinici. Si osserva solo un aumento dei costi e delle risorse applicate in funzione di miglioramenti di indici surrogati XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

22 lNHS inglese ha provato, già nel 2004 con il Pay for Performance, a percorrere una strada simile a quella proposta nei CReG, ma è stata prontamente abbandonata a fronte di costi esorbitanti per il sistema e di ricadute minime in termini di salute, senza effetto alcuno sugli eventi clinici rilevanti e sulla mortalità Serumaga B. et al.: Effect of pay for performance on the management and outcomes of hypertension in the United Kingdom: interrupted time series study BMJ 2011; 342:d108.

23 Un carrozzone burocratico amministrativo enorme che assorbe più del 50% delle risorse del CReG Per giunta in un momento di crisi complessiva dei sistemi finanziari con risorse via via sempre più limitate. XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

24 Forse è la prima volta che una Istituzione chiede a un professionista di far parte di una sperimentazione finanziandolo di tasca propria… I MMG per aderire DEVONO o essere parte di una cooperativa o DEVONO costituire una alluopo, oppure possono affidarsi a cooperative già presenti sul territorio (ADI) e trasformarsi in portatori dacqua alle stesse, fornendo i pazienti,( con debito consenso informato sottoscritto) e CONTRATTO con gli stessi di accettazione del rigido protocollo! XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

25 Firmare un CONTRATTO con un medico per essere preso in cura?? Unico CONTRATTO tra il medico e il suo paziente esiste solo per il consenso informato alle cure prestate Normare un pdt con un contratto potrebbe perfino ledere lindipendenza personale di seguire o meno linee guida non condivise o addirittura di autodefinirsi un malato. Firmare un CONTRATTO con un medico per essere preso in cura?? Unico CONTRATTO tra il medico e il suo paziente esiste solo per il consenso informato alle cure prestate Normare un pdt con un contratto potrebbe perfino ledere lindipendenza personale di seguire o meno linee guida non condivise o addirittura di autodefinirsi un malato. XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda Ottobre 2011

26 Nel caso in cui il paziente non rispettasse il percorso, il provider ne risponderà con una decurtazione del 15-20% sulla tariffa del creg Quindi per la prima volta in sanità si parla di rischio dimpresa non direttamente connesso alle abilità cliniche del medico!

27

28 Grazie per la vostra attenzione…..


Scaricare ppt "Dott. Andrea Mangiagalli Medico di Medicina Generale Pioltello XXII Congresso Nazionale CSeRMEG Costermano del Garda 28-29 Ottobre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google