La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Avvicinandosi ai tropici, il regime delle piogge cambia: si alternano infatti uno o due periodi delle piogge ad altrettanti periodi asciutti. Il paesaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Avvicinandosi ai tropici, il regime delle piogge cambia: si alternano infatti uno o due periodi delle piogge ad altrettanti periodi asciutti. Il paesaggio."— Transcript della presentazione:

1 Avvicinandosi ai tropici, il regime delle piogge cambia: si alternano infatti uno o due periodi delle piogge ad altrettanti periodi asciutti. Il paesaggio tipico di queste regioni è la SAVANA, costituita da vasti spazi di vegetazione erbacea in cui predominano le graminacee alternati a tratti con cespugli e rari alberi (baobab e acacie soprattutto )

2 Laspetto della savana è legato al regime delle piogge: durante la stagione delle piogge la vegetazione è rigogliosa, lerba cresce fino a tre metri di altezza e le rare piante si coprono di foglie; durante la stagione secca lerba ingiallisce fino a seccare e piante e cespugli perdono le foglie.

3 Dove si trova la Savana?

4 Grazie alla sua flora ed ai suoi spazi, la Savana è ricca di animali. Eccone una breve rassegna:

5

6

7

8

9

10

11

12

13 Che fa luomo nella Savana? Le colture di piantagione (caffè, arachidi, cotone, purché sia possibile irrigare Lallevamento, sia nomade che sedentario Agricoltura di sussistenza (cereali poveri come miglio e sorgo)

14 Via via che ci si allontana dallEquatore, a nord come a sud, diminuiscono i giorni piovosi e la quantità delle piogge. Alle latitudini di 30-35° le precipitazioni quasi scompaiono. Si forma così, con graduale transizione dalla Savana, il paesaggio del predeserto e del deserto, in cui il mantello vegetale diviene un po per volta discontinuo, le erbe lasciano il posto a piante grasse, gli alberi si diradano e lasciano il suolo privo quasi del tutto di vegetazione. Subentrano nude distese rocciose o sabbiose.

15 Ed è così che sotto i raggi del sole, in unatmosfera secca e con il cielo sereno, il suolo raggiunge le temperature più alte della terra. (fino a 60°). Ma lassenza di vegetazione fa sì che il calore si disperda rapidamente dopo il tramonto, con FORTE ESCURSIONE TERMICA GIORNALIERA: da 50° a pochi gradi sopra lo zero

16 I frequenti venti, che spirano nella stessa direzione, provocano il lento spostamento delle dune di sabbia ed esercitano unazione erosiva sulle rocce, modellandone le forme. Il deserto, quindi, non è una monotona distesa di sabbia, ma presenta una notevole varietà di aspetti.

17 In un ambiente così ostile la vegetazione ha dovuto adattarsi: ci sono piante effimere, che si sviluppano solo nei brevi periodi di pioggia, e piante perenni, che si adattano in vario modo allumidità. Nellimmagine, la caralluma, tipica del Kenya, con il fusto rigonfio per immagazzinarvi lacqua e le foglie trasformate in spine per ridurre la traspirazione e la perdita dacqua.

18 A seconda dellaspetto del deserto, si parla di ERG (DESERTO SABBIOSO),

19 HAMMADA, o deserto roccioso, (Nella foto, un tratto roccioso del Sahara in Marocco)

20 il serir, formato da uno strato di ciottoli e ghiaia

21 Esistono anche deserti di sale, detti chott, che si formano in seguito allevaporazione dellacqua di laghi salati. Nellimmagine, Chott el-Jerid, nel sud-ovest della Tunisia.


Scaricare ppt "Avvicinandosi ai tropici, il regime delle piogge cambia: si alternano infatti uno o due periodi delle piogge ad altrettanti periodi asciutti. Il paesaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google