La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo Prove INVALSI 2012: tra novità e continuità I dati: una risorsa da non sottovaluta re. SPOLETO 5-7 OTTOBRE 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo Prove INVALSI 2012: tra novità e continuità I dati: una risorsa da non sottovaluta re. SPOLETO 5-7 OTTOBRE 2012."— Transcript della presentazione:

1 Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo Prove INVALSI 2012: tra novità e continuità I dati: una risorsa da non sottovaluta re. SPOLETO 5-7 OTTOBRE 2012

2 Il rapporto presenta i principali risultati, a livello di sistema e con un livello di disaggregazione regionale delle rilevazioni sugli apprendimenti negli ambiti disciplinari di Italiano e Matematica condotte nella totalità delle scuole italiane per i livelli II e V della scuola primaria, I e III della scuola secondaria di primo grado e II della scuola secondaria di II grado. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

3 I dati saranno restituiti alle singole scuole e potranno essere utilizzati per: Attivare processi interni di autovalutazione basati tanto sulla comparazione e sul confronto col resto del sistema, quanto sulla disponibilità di informazioni dettagliate sui propri punti di forza e di debolezza. Attivare azioni di miglioramento. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

4 Da questanno i dati restituiti alle scuole sono al netto delleffetto stimato di eventuali comportamenti anomali rilevati in sede di conduzione delle rilevazioni; Da questanno i dati restituiti alle scuole sono al netto delleffetto stimato di eventuali comportamenti anomali rilevati in sede di conduzione delle rilevazioni; nessun dato verrà restituito per quelle classi ove la presenza di anomalie superi una certa soglia; di ciò verrà informato il dirigente scolastico; nessun dato verrà restituito per quelle classi ove la presenza di anomalie superi una certa soglia; di ciò verrà informato il dirigente scolastico; Le scuole possono anche decidere di pubblicizzare i loro risultati adoperando un Format predisposto dallInvalsi. Le scuole possono anche decidere di pubblicizzare i loro risultati adoperando un Format predisposto dallInvalsi. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

5 LInvalsi, tramite opportune tecniche statistiche, ha rilevato che in alcune situazioni ci sono stati comportamenti impropri che hanno consentito agli allievi di fornire le risposte corrette non in virtù delle loro competenze, ma perché copiate da altri studenti o da libri e altre fonti (student cheating) o, persino suggerite più o meno esplicitamente dai docenti (teacher cheating). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

6 E stata effettuata con un sistema di pesi di correzione in grado di fornire per ogni studente un coefficiente di correzione del dato anomalo. I coefficienti di correzione risultano dalla combinazione, con pesi opportuni, di 4 indicatori calcolati per ciascuna classe: media e varianza delle risposte corrette, media e varianza delle risposte corrette, quota delle risposte mancanti, quota delle risposte mancanti, grado di omogeneità delle risposte, anche di quelle errate. grado di omogeneità delle risposte, anche di quelle errate. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

7 Lanalisi dei comportamenti anomali è stata condotta separatamente per ogni regione ed il metodo è stato applicato distintamente per le prove di Italiano e Matematica per tener conto del fatto che gli indicatori prima richiamati possono di per sé essere influenzati dalle caratteristiche intrinseche delle prove. Nel caso delle classi campione non sono emersi comportamenti anomali significativi, contrariamente alla prova nazionale per la quale si è resa necessaria loperazione di pulizia dei dati. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

8 Leffetto medio nazionale del cheating è circa il 9,1%, ossia il 9,1% del punteggio medio osservato nel Paese non è dovuto alla reale competenza degli allievi, ma al fatto che è stato consentito loro di copiare o, addirittura, sono state suggerite loro le risposte. Il punteggio medio nazionale di Matematica al netto del cheating è 183 (in assenza di comportamenti anomali, 200 è la media teorica della scala). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

9 Gli ambiti di valutazione, valevoli per tutto il primo ciclo di istruzione, sono stati definiti in base a un QdR, sviluppato a partire dalle Indicazioni nazionali per i piani di studio personalizzati del 2004 e dalle Indicazioni per il curricolo 2007, coerente con le recenti proposte di modifica e tenendo anche conto dei quadri di riferimento delle indagini comparative internazionali sulla Matematica (IEA - TIMSS e OCSE - PISA). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

10 Per la classe seconda della scuola di secondo grado è stato utilizzato, in via provvisoria, lo stesso QdR del primo ciclo, integrato dal Nuovo Obbligo di Istruzione (Decreto 22 agosto 2007) e dalle Indicazioni Nazionali per il secondo ciclo (Decreto 15 marzo 2010 n. 89). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

11 La dimensione dei contenuti: La dimensione dei contenuti: che riguarda i diversi ambiti matematici a cui le domande fanno riferimento; che riguarda i diversi ambiti matematici a cui le domande fanno riferimento; La dimensione cognitiva: La dimensione cognitiva: che si riferisce ai diversi processi che gli studenti attivano quando rispondono ai quesiti. che si riferisce ai diversi processi che gli studenti attivano quando rispondono ai quesiti. I contenuti sono divisi in quattro ambiti: I contenuti sono divisi in quattro ambiti: Numeri - Spazio e figure - Dati e previsioni - Relazioni e funzioni (per la classe seconda primaria solo i primi tre). Numeri - Spazio e figure - Dati e previsioni - Relazioni e funzioni (per la classe seconda primaria solo i primi tre). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

12 A partire dal presente rapporto i risultati delle prove sono riportati su una scala di punteggio analoga a quella utilizzata nelle ricerche internazionali sugli apprendimenti (OCSE-PISA, IEA-TIMSS, IEA- PIRLS, ecc….) e non più in termini di percentuali di risposte corrette. Sarà, così, possibile effettuare comparazioni sia tra le diverse aree geografiche del Paese, sia tra le diverse parti delle prove. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

13 Si basa sui punteggi di Rasch ed utilizza un valore medio pari a 200 e una deviazione standard pari a 40. Si basa sui punteggi di Rasch ed utilizza un valore medio pari a 200 e una deviazione standard pari a 40. Un valore superiore a 200 posiziona la scuola al di sopra della media nazionale e una deviazione standard superiore a 40 indica una variabilità interna superiore a quella riscontrata a livello nazionale. Un valore superiore a 200 posiziona la scuola al di sopra della media nazionale e una deviazione standard superiore a 40 indica una variabilità interna superiore a quella riscontrata a livello nazionale. Viceversa ……. Viceversa ……. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

14 Il Paese, ai fini dellanalisi dei dati, è stato suddiviso in cinque macro - aree: 1. Nord – Ovest; 2. Nord – Est; 3. Centro; 4. Sud; 5. Sud e Isole. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

15 Esempio- riferimento Esiti complessivi della prova di matematica relativamente alla classe seconda della scuola secondaria di secondo grado. Novità 3: Nuovo grafico Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

16 La parte centrale in nero rappresenta lintervallo di confidenza della media osservata nel campione (riportata a destra del grafico), ossia lintervallo definito dalla predetta media più o meno lerrore standard (indicato tra parentesi di fianco alla media) moltiplicato per la costante 1,96. Questa è riferita ad un intervallo di confidenza che ha una probabilità pari al 95% di cogliere al suo interno il valore medio della popolazione, incognito per definizione. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

17 Nel Veneto il risultato medio è significativamente superiore alla media nazionale perché lintero intervallo di confidenza ricade al di sopra di quello relativo allItalia. Nel Veneto il risultato medio è significativamente superiore alla media nazionale perché lintero intervallo di confidenza ricade al di sopra di quello relativo allItalia. In Toscana il risultato medio è in linea con quello nazionale. In Toscana il risultato medio è in linea con quello nazionale. In Sardegna il risultato medio è significativamente più basso della media nazionale. In Sardegna il risultato medio è significativamente più basso della media nazionale. Il rettangolo grigio di sinistra identifica il punteggio che individua il 5° e il 25° percentile; quello di destra il 75° e il 95° percentile. Il rettangolo grigio di sinistra identifica il punteggio che individua il 5° e il 25° percentile; quello di destra il 75° e il 95° percentile. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

18 Questa operazione, che assume carattere di provvisorietà in attesa della revisione del QdR, ha lo scopo di rendere più agevole lindividuazione dei punti di forza e di debolezza degli studenti e sarà quella adoperata per la restituzione dei dati alle scuole Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

19 Concetti e procedure (processi 1 + 2); Concetti e procedure (processi 1 + 2); Rappresentazioni (processi 3 + 8); Rappresentazioni (processi 3 + 8); Modellizzazione (processi ); Modellizzazione (processi ); Argomentazione (processo 6). Argomentazione (processo 6). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

20 1. Conoscere e padroneggiare i contenuti specifici della matematica (oggetti matematici, proprietà, strutture….). 2. Conoscere e padroneggiare algoritmi e procedure in ambito aritmetico, geometrico…… Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

21 3. Conoscere e padroneggiare diverse forme di rappresentazione e saper passare da una allaltra (verbale, scritta, simbolica, grafica…); 8. Saper riconoscere le forme nello spazio (riconoscere forme in diverse rappresentazioni, individuare relazioni tra forme, immagini e rappresentazioni visive, visualizzare oggetti tridimensionali a partire da una rappresentazione bidimensionale e, viceversa, rappresentare sul piano una figura solida, saper cogliere le proprietà degli oggetti e le loro relative posizioni….); Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

22 4. Saper risolvere problemi utilizzando gli strumenti della matematica, cioè …. individuare e collegare le informazioni utili, individuare e collegare le informazioni utili, confrontare strategie di soluzione, confrontare strategie di soluzione, individuare schemi risolutivi di problemi come ad esempio sequenza di operazioni, individuare schemi risolutivi di problemi come ad esempio sequenza di operazioni, esporre il procedimento risolutivo … esporre il procedimento risolutivo … Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

23 5. Saper riconoscere in contesti diversi il carattere misurabile di oggetti e fenomeni e saper utilizzare strumenti di misura: saper individuare lunità o lo strumento di misura più adatto in un dato contesto, saper individuare lunità o lo strumento di misura più adatto in un dato contesto, saper stimare una misura …. saper stimare una misura …. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

24 7. Utilizzare la matematica appresa per il trattamento quantitativo dellinformazione in ambito scientifico, tecnologico, economico e sociale: descrivere un fenomeno in termini quantitativi, descrivere un fenomeno in termini quantitativi, interpretare una descrizione di un fenomeno in termini quantitativi con strumenti statistici o funzioni, interpretare una descrizione di un fenomeno in termini quantitativi con strumenti statistici o funzioni, utilizzare modelli matematici per descrivere e interpretare situazioni e fenomeni ….. utilizzare modelli matematici per descrivere e interpretare situazioni e fenomeni ….. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

25 E la voce che raggruppa il maggior numero di processi perché: Favorisce la piena comprensione del fenomeno / problema Favorisce la piena comprensione del fenomeno / problema Può servire a scopi previsionali al variare dei parametri che lo caratterizzano Può servire a scopi previsionali al variare dei parametri che lo caratterizzano Consente di confrontare tra loro fenomeni …… Consente di confrontare tra loro fenomeni …… Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

26 26 Educare alla modellizzazione Come esigenza di rinnovamento della didattica Da qualche anno a questa parte è sempre più avvertita la necessità di agganciare la teoria matematica al mondo reale per: Stimolare linteresse nei confronti della disciplina Promuovere lapprendimento attivo affrontando lo studio come scoperta Favorire la comprensione dei concetti Infatti con la modellizzazione di un fenomeno o problema si pone in atto un processo di razionalizzazione che ha lo scopo di fornirne una descrizione sintetica ed oggettiva che ne consente non solo la sua analisi, ma anche il controllo e la previsione.

27 6. Acquisire progressivamente forme tipiche del pensiero matematico (congetturare, verificare, giustificare, definire, generalizzare…) QUESTO MACRO PROCESSO HA A CHE FARE CON LE RISPOSTE ALLE DOMANDE APERTE CHE, A TAL PROPOSITO, SONO STATE CATALOGATE COME SEGUE……. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

28 Le domande aperte sono di diversa tipologia: a. A risposta univoca (RU); b. Richiesta di descrivere un calcolo o un procedimento (RC); c. Richiesta di giustificare una risposta o una scelta (RG). Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

29 Le domande a risposta univoca sono caratteristiche delle prassi didattiche più diffuse e consistono nella richiesta di un risultato, oppure il completamento di una tavola o anche una risposta grafica legata sia ai grafici cartesiani, sia ai disegni geometrici. Le domande a risposta articolata sono previste a partire dalla V primaria. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

30 La richiesta di giustificare una risposta o una scelta fa riferimento a competenze innovative esplicitamente indicate sia nei traguardi per lo sviluppo delle competenze (Indicazioni per il curricolo 2007), sia nelle Indicazioni nazionali per il secondo ciclo. Ad esempio nei traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria si legge : Ad esempio nei traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria si legge : impara a costruire ragionamenti, seppure non formalizzati e a sostenere le proprie tesi ….. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

31 I primi due raggruppano i processi che vengono attivati quando il quesito richiede la conoscenza, lapplicazione e la rielaborazione di concetti, procedure e rappresentazioni. I primi due raggruppano i processi che vengono attivati quando il quesito richiede la conoscenza, lapplicazione e la rielaborazione di concetti, procedure e rappresentazioni. Il terzo ( modellizzazione) è relativo a quesiti nei quali si chiede di risolvere problemi, di individuare una soluzione tra diverse proposte, di tradurre in termini matematici un fenomeno e, viceversa, di interpretare un modello matematico alla luce dei vincoli di realtà. Il terzo ( modellizzazione) è relativo a quesiti nei quali si chiede di risolvere problemi, di individuare una soluzione tra diverse proposte, di tradurre in termini matematici un fenomeno e, viceversa, di interpretare un modello matematico alla luce dei vincoli di realtà. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

32 Il quarto macro-processo riguarda quei quesiti in cui si chiede di giustificare/spiegare una soluzione o una scelta oppure di scegliere tra argomenti/enunciati diversi ed è strettamente connesso ai Traguardi per lo sviluppo delle competenze (Indicazioni per il curricolo 2007, primo ciclo) e alle Indicazioni nazionali per il secondo ciclo. Il quarto macro-processo riguarda quei quesiti in cui si chiede di giustificare/spiegare una soluzione o una scelta oppure di scegliere tra argomenti/enunciati diversi ed è strettamente connesso ai Traguardi per lo sviluppo delle competenze (Indicazioni per il curricolo 2007, primo ciclo) e alle Indicazioni nazionali per il secondo ciclo. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

33 Classe II primaria Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

34 LInvalsi non ha disaggregato i dati per macro - area e regione in quanto lordine di difficoltà relativa dei quesiti è sostanzialmente uniforme su tutto il territorio nazionale, al di là del fatto che la percentuale di risposte corrette sia variabile tra una zona e laltra del Paese. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

35 Dati e previsioni è lambito nel quale gli studenti hanno presentato il minor grado di difficoltà. Le domande dellambito Numeri sono risultate le più difficili, seguite da quelle dellambito Spazio e figure. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

36 Le domande relative al processo Rappresentazioni sono risultate più semplici rispetto alle domande che afferiscono alle categorie Concetti e procedure e Modellizzazione. Cè spazio per lavorare e migliorare le performance! Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

37 Classe quinta primaria Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

38 Non si registrano differenze di rilievo nei risultati delle macro - aree rispetto alla media nazionale, fatta eccezione per il Sud e Isole che in entrambi gli ambiti disciplinari ottiene punteggi medi significativamente inferiori. Nella regione Campania, allinterno del contesto regionale sono presenti contemporaneamente quote di studenti con competenze limitate e quote di studenti con competenze matematiche molto elevate. (95° percentile prossimo a 300 punti!!!) Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

39 Dati e previsioni e Spazio e figure sono quelle che hanno presentato il minor grado di difficoltà, mentre le domande dellambito Numeri e soprattutto di Relazioni e funzioni sono risultate le più difficili. Dati e previsioni e Spazio e figure sono quelle che hanno presentato il minor grado di difficoltà, mentre le domande dellambito Numeri e soprattutto di Relazioni e funzioni sono risultate le più difficili. Le domande relative alle categorie Modellizzazione e Argomentazione sono risultate più complicate rispetto alle categorie Concetti e procedure e Rappresentazioni. Le domande relative alle categorie Modellizzazione e Argomentazione sono risultate più complicate rispetto alle categorie Concetti e procedure e Rappresentazioni. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

40 Classe prima secondaria di primo grado Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

41 In Matematica le domande relative allambito Relazioni e funzioni sono quelle che hanno presentato per gli studenti il maggior grado di difficoltà, seguite da quelle dellambito Numeri, Spazio e figure, Dati e previsioni. Livelli medi di competenza non del tutto adeguati si sono registrati quando si chiedeva di Argomentare. In posizione intermedia Concetti e procedure e Modellizzazione. Spazio e figure le più facili. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

42 Classe terza secondaria di primo grado Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

43 Durata 75 minuti; Durata 75 minuti; Numeri – 8 domande; Numeri – 8 domande; Spazio e figure – 10 domande; Spazio e figure – 10 domande; Dati e previsioni – 5 domande; Dati e previsioni – 5 domande; Relazioni e funzioni – 5 domande; Relazioni e funzioni – 5 domande; N. item per tipologia: Scelta multipla 20; scelta multipla complessa 4; aperte univoche 19; aperte articolate 3. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

44 I dati ad essa relativi sono apparsi inficiati in modo non marginale da fenomeni di cheating allanalisi preliminare condotta per evidenziarne leventuale presenza. Si è reso necessario, pertanto, una loro pulizia prima di procedere alla loro rielaborazione. La media di riferimento, infatti, è stata abbassata da 200 a 183, sia per lItaliano, sia per la Matematica. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

45 Non si è proceduto a disaggregare i dati per macro - area e regione in quanto lordine di difficoltà relativa dei quesiti è sostanzialmente uniforme su tutto il territorio nazionale, al di là del fatto che la percentuale di risposte corrette vari da una zona allaltra. Non si è proceduto a disaggregare i dati per macro - area e regione in quanto lordine di difficoltà relativa dei quesiti è sostanzialmente uniforme su tutto il territorio nazionale, al di là del fatto che la percentuale di risposte corrette vari da una zona allaltra. In Matematica le domande relative a Spazio e figuresono quelle risultate più difficili, seguite da quelle degli ambiti Numeri, Dati e previsioni, Relazioni e funzioni. In Matematica le domande relative a Spazio e figuresono quelle risultate più difficili, seguite da quelle degli ambiti Numeri, Dati e previsioni, Relazioni e funzioni. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

46 Le domande per le quali gli allievi hanno mostrato livelli medi di competenza non del tutto adeguati sono risultate quelle della categoria Rappresentazioni e quelle in cui si chiedeva di Argomentare. Rappresentazioni = processi 3 + 8; Rappresentazioni = processi 3 + 8; Argomentazione = processo 6. Argomentazione = processo 6. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

47 Classe seconda secondaria di secondo grado Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

48 Le prove SNV 2012 sono state le stesse per tutti gli alunni, indipendentemente dal tipo di indirizzo frequentato, mirando a valutare le competenze di base al termine dellobbligo distruzione. La regione Liguria è quella per la quale è stata registrata la maggior dispersione dei punteggi in Matematica. Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

49 In matematica le domande relative allambito Numeri sono risultate le più difficili, Relazioni e funzioni le più facili. Relativamente ai processi le domande per le quali gli allievi mostrano livelli medi di competenza non del tutto adeguati sono risultate quelle in cui si chiedeva di Argomentare. Le domande più semplici sono risultate, invece, quelle attinenti alla categoria della Modellizzazione. In posizione intermedia Concetti e procedure e Rappresentazioni. Franca Rossetti- Mathesis di Bergamo 49

50 I risultati delle prove INVALSI 2012 di seconda superiore sono molto simili a quelli delle prove di comprensione della lettura e di matematica dellultima tornata dellindagine PISA di cui siano noti i risultati (2009). I risultati delle prove INVALSI 2012 di seconda superiore sono molto simili a quelli delle prove di comprensione della lettura e di matematica dellultima tornata dellindagine PISA di cui siano noti i risultati (2009). Non solo, la graduatoria dei punteggi delle macro - aree riproduce da vicino quella che si ottiene in base allesito delle prove INVALSI Non solo, la graduatoria dei punteggi delle macro - aree riproduce da vicino quella che si ottiene in base allesito delle prove INVALSI Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo

51 I risultati delle prove, sia di Italiano, sia di Matematica, sono fortemente congruenti con i voti relativi attribuiti nel primo quadrimestre dagli insegnanti di classe. In altri termini rilevazioni Invalsi e valutazioni interne alla classe effettuate dagli insegnanti si rispecchiano piuttosto fedelmente. La correlazione tra i dati osservati per Italiano e Matematica è positiva e piuttosto elevata : tra lo 0,61 e lo 0,69 !!!!! Franca Rossetti- Mathesis di Bergamo 51

52 52 Grazie per lattenzione Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo


Scaricare ppt "Franca Rossetti - Mathesis di Bergamo Prove INVALSI 2012: tra novità e continuità I dati: una risorsa da non sottovaluta re. SPOLETO 5-7 OTTOBRE 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google