La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alex RuggeriGiugno 2006Progetto Pronto Pizza Agile contracts: come fare? Alex Ruggeri Italian Agile Day Bologna – 23 novembre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alex RuggeriGiugno 2006Progetto Pronto Pizza Agile contracts: come fare? Alex Ruggeri Italian Agile Day Bologna – 23 novembre 2007."— Transcript della presentazione:

1 Alex RuggeriGiugno 2006Progetto Pronto Pizza Agile contracts: come fare? Alex Ruggeri Italian Agile Day Bologna – 23 novembre 2007

2 Alex Ruggeri Le 4 variabili Costo (cost) Tempo (time) Qualità (quality) Obiettivo (scope) Novembre 2007Agile contracts: come fare?... For software development, scope is the most important variable to be aware of... One of the most powerful decisions in project management is eliminating scope. If you actively manage scope, you can provide managers and customers with control over cost, quality, and time. What if we see the softness of requirements as an opportunity, not a problem? Kent Beck

3 Alex RuggeriNovembre 2007Agile contracts: come fare? Gli interessi in gioco DEL CLIENTE Qualità del software Rispetto dei tempi previsti Poter cambiare rapidamente Spendere il giusto (poco) Non dipendere da un fornitore –Risorse proprie coinvolte –Codici sorgenti –Documentazione –Sviluppo in-house –…

4 Alex RuggeriNovembre 2007Agile contracts: come fare? Gli interessi in gioco DEL CLIENTE Qualità del software Rispetto dei tempi previsti Poter cambiare rapidamente Spendere il giusto (poco) Non dipendere da un fornitore –Risorse proprie coinvolte –Codici sorgenti –Documentazione –Sviluppo in-house –… DEL FORNITORE AGILE Qualità del software Disporre del tempo necessario Disponibilità al cambiamento Guadagnare il giusto (molto) Fidelizzazione del cliente –OK, ma… –Devo proprio darteli? –Mmm… che palle! –Preferisco il mio ufficio –!?! Il contratto ideale deve essere sintesi e mediazione di tutti gli interessi in gioco oppure...

5 Alex Ruggeri Creare un rapporto di fiducia...one of the main points made was that a contract cannot substitute for a trust relationship. This is clearly stated as part of the Agile Manifesto as customer collaboration over contract negotiation.Agile Manifesto Ian Shimmings Un rapporto di fiducia però si costruisce insieme nel tempo, quindi abbiamo sempre bisogno di un contratto. Novembre 2007Agile contracts: come fare?

6 Alex Ruggeri I Tipi di contratti 1.Fixed Price 2.Time-and-Materials 3.Profit Sharing 4.Progressive 5.Target Cost 6.PS 2000 (Norway) Novembre 2007Agile contracts: come fare? Fonte: Mary Poppendieck

7 Alex Ruggeri Fixed Price Si prefigge di raggiungere obiettivi definiti (o presunti tali) –Blocca il progetto su quanto concordato Di solito il cliente delega la gestione completa del progetto tipo chiavi in mano Il fornitore si assume il rischio maggiore Di solito non favorisce il miglior prezzo –il fornitore esperto aumenta il costo per ammoritizzare il rischio –le richieste di modifica costano molto di più Di solito non è la soluzione a minor rischio –La selezione favorisce il fornitore più ottimista (disperato?) e quindi aumenta il rischio che il progetto fallisca Si adatta molto bene alla logica del budget Il fornitore bravo, assumendosi il rischio, può guadagnare di più in caso contrario può farsi molto male Novembre 2007Agile contracts: come fare?

8 Alex Ruggeri Time and Materials Di solito si utilizza quando gli obiettivi non sono ben definiti –Il progetto può cambiare direzione senza aggravi di costi Di solito il cliente conduce in prima persona il progetto, il fornitore è deresponsabilizzato Il cliente si assume il rischio maggiore Di solito i costi sono molto più alti –il fornitore è poco incentivato a raggiungere gli obiettivi –Il cliente deve essere attento affinchè il fornitore non se ne approfitti Ci sono problemi di budget nel caso in cui si sfora Il fornitore ha un guadagno più basso ma sicuro Novembre 2007Agile contracts: come fare?

9 Alex Ruggeri Profit Sharing Cliente e fornitore condividono i profitti attraverso una joint venture –Il cliente ha già un suo business certo, necessita di un sistema software ed offre parte dei suoi profitti per poterlo realizzare –Il cliente possiede le competenze del dominio e si offre per spingere il nuovo prodotto sul mercato Pro –Entrambi le parti crescono (o non crescono) insieme –Tutte le persone coinvolte nel progetto sono motivate per far bene Contro –La propietà intellettuale potrebbe essere un problema –Il cliente non è sufficentemente aggressivo nello spingere il prodotto –La qualità del prodotto potrebbe essere scarsa Affascinante, molto agile ma molto rischioso! Novembre 2007Agile contracts: come fare?

10 Alex Ruggeri Progressive Inizia con un accordo tra le parti che delinea gli obiettivi generali (Umbrella or Framework Contract) Il lavoro viene suddiviso in fasi –Si cerca di tenere le fasi piccole per contenere il rischio –Ogni fase prevede un contratto –Spesso il contratto è di tipo Fixed Price Gli obiettivi (story) previsti in una fase sono negoziabili –A parità di valore il cliente può decidere di dare priorità ad una story piuttosto che ad unaltra anche durante lesecuzione di una fase Il fornitore accetta il rischio che al termine di una fase il progetto venga cancellato E compatibile con la logica del budget Permette di far crescere la reciproca fiducia, quindi è agile! Novembre 2007Agile contracts: come fare?

11 Alex Ruggeri TSE: un caso concreto E un sistema per la gestione ed il governo dei temi che riguardano lAmbiente, la Sicurezza e lIgiene del lavoro secondo le normative ISO , OHSAS e la politica aziendale Il cliente è un leader mondiale nella produzione dei tubi dacciaio, dipendenti (maggio 2007), quotata nelle borse di New York, Milano, Buenos Aires e Città del Messico. E un progetto Enterprise multi-lingua e multi-sede: Italia, Argentina, Brasile, Messico, Canada, Romania. Viene utilizzato quotidianamente da utenti in tutto il mondo. E un progetto custom iniziato nel giugno 2002 e tuttora in espansione. Novembre 2007Agile contracts: come fare?

12 Alex Ruggeri TSE: due contratti Il progetto è iniziato con un contratto Progressive/FixedPrice Siamo in una situazione di reciproca fiducia Attualmente sono in uso due contratti diversi: –Progressive/FixedPrice (per i nuovi sviluppi) –FixedPrice/Time&Materials (per il contratto di assistenza, garanzia e manutenzione evolutiva) Entrambi i contratti sono un MIX degli schemi visti Novembre 2007Agile contracts: come fare?

13 Alex Ruggeri TSE: due contratti Tutte le story richieste che introducono nuove funzionalità o aprono nuovi scenari devono essere coperte da un contratto nuovi sviluppi Tutte le modifiche a funzionalità già presenti sono coperte dal contratto di manutenzione purchè di breve entità (max. 20 pomodori – 2gg) Esempio: –Creare un nuovo report degli infortuni raggruppati per stabilimento, con filtro xy, ad albero (nuovi sviluppi) –Aggiungere la colonna prognosi al report infortuni storico (manutenzione) Novembre 2007Agile contracts: come fare?

14 Alex Ruggeri TSE: Garanzia, assistenza e manutenzione evolutiva Un solo contratto per 3 diversi servizi Durata annuale Prezzo fisso Garanzia e assistenza sono sempre disponibili (secondo le condizioni generali) Manutenzione evolutiva viene erogata secondo un Time & Materials con un tetto massimo di ore prestabilite (monte ore) Permette di reagire velocemente alle richieste di cambiamento Si adatta molto bene alla logica del budget Per il cliente è una sorta di polizza assicurativa Per il fornitore è un guadagno a basso rendimento ma sicuro Novembre 2007Agile contracts: come fare?

15 Alex Ruggeri TSE: ogni story è classificata Quando si scrive una story oltre alla sua descrizione ed alla stima attribuiamo anche una categoria che determina il tipo di contratto: –New Feature>Nuovi sviluppi –Enhancement>Nuovi sviluppi (> 2gg) Manutenzione (< 2gg) –Defect>Garanzia –Error>Garanzia Novembre 2007Agile contracts: come fare?

16 Alex Ruggeri Conclusioni Non esiste un modello di contratto che possa funzionare in tutte le situazioni Ogni progetto richiede il giusto MIX che solo il cliente e il fornitore coinvolti possono trovare Per far partire un nuovo progetto agile il Progressive è forse lo schema di riferimento migliore Nulla deve essere scolpito nella roccia –Se lesperienza di una forma contrattuale non funziona bisogna provare nuove soluzioni (agile docet) Bisogna tendere ad una partnerships basata sulla reciproca fiducia Novembre 2007Agile contracts: come fare?

17 Alex Ruggeri e-references Mary Poppendieck Michael Hirsch Ian Shimmings 23/317.aspx 23/317.aspx Novembre 2007Agile contracts: come fare?

18 Alex RuggeriNovembre 2007Agile contracts: come fare? Riferimenti Softcare s.r.l. Via G. Bosis, Scanzorosciate, BG, Italia Alex Ruggeri -


Scaricare ppt "Alex RuggeriGiugno 2006Progetto Pronto Pizza Agile contracts: come fare? Alex Ruggeri Italian Agile Day Bologna – 23 novembre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google