La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TERAPIA ELETTRICA DELLE ARITMIE Pistoia, 12 ottobre 2013 Dr Alberto Mandorll U.O.CARDIOLOGIA, Osp.S.Jacopo Pistoia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TERAPIA ELETTRICA DELLE ARITMIE Pistoia, 12 ottobre 2013 Dr Alberto Mandorll U.O.CARDIOLOGIA, Osp.S.Jacopo Pistoia."— Transcript della presentazione:

1 TERAPIA ELETTRICA DELLE ARITMIE Pistoia, 12 ottobre 2013 Dr Alberto Mandorll U.O.CARDIOLOGIA, Osp.S.Jacopo Pistoia

2 Componenti di un Sistema di Cardiostimolazione Elettrocatetere Dispositivo Programmatore

3 Lelettrocatetere Connettore Elettrodo Corpo dellelettrocatetere Meccanismo di Fissaggio

4 Sistema Monocamerale Stimolazione atrialeStimolazione Ventricolare A seconda del problema da trattare, può essere necessario impiantare un solo elettrocatetere…

5 Sistema bicamerale doppio catetere …Oppure può essere necessario impiantare due elettrocateteri

6 Sistema Bicamerale Monocatetere Viene utilizzato un unico catetere (Monocatetere), fissato in ventricolo, che presenta un dipolo atriale flottante in grado di rilevare i segnali atriali endocavitari. VDD

7

8 IMPIANTO ( Tecnica di Accesso Venoso)

9 Pace-maker

10 Implantable-cardioverter defibrillator (ICD)

11 Cardiac Resynchronization Therapy (CRT)

12 Lo SPIKE di stimolazione ms Caratteristiche: Ampiezza Durata Volts

13 Malattia del nodo seno-atriale

14

15 Sistema Monocamerale Stimolazione atrialeStimolazione Ventricolare A seconda del problema da trattare, può essere necessario impiantare un solo elettrocatetere…

16 Malattia del nodo seno-atriale

17 Blocco Atrio-Ventricolare

18 Sistema bicamerale doppio catetere

19 Blocco atrio.ventricolare

20 Pacing nel Blocco AV

21

22 Fibrillazione Atriale

23 Fibrillazione atriale bradicardica

24 Sistema Monocamerale Stimolazione atrialeStimolazione Ventricolare A seconda del problema da trattare, può essere necessario impiantare un solo elettrocatetere…

25 Pacemker monocamerale in VVI

26

27 Cosè un AICD? Pacemaker =+ Defibrillazione + Automaticità AICD

28 Riconoscimento Selezione Trattamento Diagnostica Come ragiona un ICD Frequenza AGC Durata Riconferma ATP Shock Algoritmi di discriminazione

29 TV risolta con ATP TV Onset Evento Frequenza A media 79 min¯¹ Frequenza V media 175 min¯¹ Rilevazione Rhythm ID Rilevazione Frequenza A media 86 min¯¹ Frequenza V media 170 min¯¹ zona di frequenza; TV Stabilità 2 ms Frequenza V>A Vero AFib Falso RhythmID correlato Falso SRD soddisfatto Falso Timeout ATP Falso Tentat. 1, Rampa V ATP Tempo trascorso 00:00:06 Informazioni ATP Numero raffiche 1 Event term.: 00:00:19

30 Circuito di Rientro

31

32 Tracciato EGM in memoria Pacing Terapia antitachicardica erogata con successo su di un episodio di tachicardia ventricolare

33

34

35 Catetere bipolare atriale pacing e sensing Catetere quadripolare ventricolare pacing, sensing e due coil di defibrillazione Lo shock SHOCK TRIPOLARE

36 Tracciato ECG di superficie Tracciato EGM endocavitario Marche di riferimento fibrillazione ventricolare shock (30J) ritmo sinusale

37 Implantable-cardioverter defibrillator (ICD)

38 Principali problemi nel paziente portatore di ICD

39 1. Errori di detection (Undersensing and Non detection / Re-detection) 2. Terapie inefficaci o pro-aritmiche 3. Shock inappropriati/non necessari 4. Malfunzionamenti dei device o degli elettrocateteri 5. Cluster shock e tempeste aritmiche Problematiche nei pazienti impiantati con ICD

40 ICD: Prizm DR Esempio di undersensing di tachicardia ventricolare dovuto ad programmazione della frequenza di cut-off 1. Undersensing di TV

41 1. Errori detection Esempi di undersensing dovuto ad alternanza di picchi alto-basso-alto

42 ICD: Prizm VR EGM dellepisodio. Onset dellepisodio, durata e carica dei condensatori: riconoscimento e durata FV soddisfatte 2. Terapie inefficaci

43 3. Shock inappropriati/non necessari

44 Quando un defibrillatore NON deve intervenire Non trattare questi tipi di ritmo

45 Quando un defibrillatore NON deve intervenire

46 TENS (Transcutaneous Elettrical Nerve Stimulation) Noise

47 5. Tempeste aritmiche Tempesta elettrica intervento ICD su TV-FV = > 3 nelle 24 h

48 Ablazione fibrillazione atriale Fibrillazione atriale parossistica – Isolamento elettrico vene polmonari (trigger a partenza vene polmonari) Fibrillazione atriale persistente (dilatazione e fibrosi) – Isolamento elettrico vene polmonari, ablazione potenziali elettrici frammentati, lesioni lineari istmo mitralico e parete posteriore atrio sx

49 Fibrillazione atriale Ablazione

50 Fibrillazione Atriale

51 Atrial Fibrillation Initiation Mechanism – PV Triggers

52 Fibrillazione atriale

53 Ablazione FA

54 How Arctic Front ® Balloon Catheter and Achieve TM Work 1. Access targeted vein 2. Inflate and position 3. Occlude and ablate 4. Assess PVI 54

55 Gestione fibrillazione atriale tachiardica nel paz. scompensato

56 Catheter Position for AV Node Ablation Singer: Interventional Electrophysiology. Williams & Wilkins 1997; 328.

57 Anatomy of the Human Atrioventricular Node

58 Sistema Monocamerale Stimolazione atrialeStimolazione Ventricolare A seconda del problema da trattare, può essere necessario impiantare un solo elettrocatetere…

59 Resincronizzazione cardiaca

60 Oblique View of Right Atrium Crista Terminalis Pectinate Muscle Orifice of Coronary Sinus Superior Vena Cava Fossa Ovalis Eustachian Ridge Inferior Vena Cava Netter F. Atlas of Human Anatomy. 1989;Plate 208.

61 Seno Coronarico

62 Resincronizzazione cardiaca

63 Resincronizzazione Cardiaca

64 Resincronizzazione cardiaca

65 Linee guida europee 2013

66


Scaricare ppt "TERAPIA ELETTRICA DELLE ARITMIE Pistoia, 12 ottobre 2013 Dr Alberto Mandorll U.O.CARDIOLOGIA, Osp.S.Jacopo Pistoia."

Presentazioni simili


Annunci Google