La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di Alessandra Gobbi Presentazione tesi Sviluppo argomentativo Conclusione dimostrativa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di Alessandra Gobbi Presentazione tesi Sviluppo argomentativo Conclusione dimostrativa."— Transcript della presentazione:

1

2 A cura di Alessandra Gobbi

3 Presentazione tesi Sviluppo argomentativo Conclusione dimostrativa

4 Presentazione problema Analisi tesi non condivise Sviluppo argomentativo confutatorio Tesi condivisa Sviluppo argomentativo confermativo Conclusione dimostrativa Esempio: uscire alla sera Tesi genitori/ragazzo

5 A ) INVENTIO: trovare gli argomenti (documentarsi per individuare il proprio punto di vista) B) DISPOSITIO: come disporli? (scaletta)gli antichi: Causa-effettoesordio Confutazioneesposizione Conclusioneprove confutazione conclusione C) ELOCUTIO: come esprimerli Dagli strumenti logici alle strategie linguistiche: valore argomentativo della selezione lessicali (es. neri/negri)

6 ARGOMENTAZIONE COGNITIVA CONOSCENZE VERE MA PROBLEMATICHE UDITORIO AMPIO SI RIVOLGE PREVALMENTAMENTE ALLA RAZIONALIT À MA FA RICORSO ALLIRONIA SI BASA SULLOSSERVAZIONE DEI FATTI E SUL RICORSO AI VALORI ARGOMENTAZIONE PERSUASIVA PERSUASIONE INTERESSATA UDITORIO INDIVIDUATO DALLE COORDINATE SPAZIO/TEMPORALI SI RIVOLGE PREVALENTEMENTE ALLAFFETTIVIT À SI BASA SU UN OBIETTIVO PRECISO/PRIVATO

7 Si combinano ed interagiscono dando maggior forza allargomentazione: Autorevolezza dellemittente Coerenza logica: si avvale di criteri più forti più pregevoli di tipo argomentativo Spontanea adesione: emotiva

8 Autorevolezza dellemittente Fondata su situazioni di fatto: Prima/dopo Esteriorità Interiorità Causa-effetto Coinvolgimento delluditorio Ambizioni/speran ze/paure Processo didentificazione (pubblicità) ETICA LOGICA EMOTIVA

9 TESTITESTI TESTO SCIENTIFICO Dimostrazione Conoscenze valide per tutti Razionalità Linguaggio formale quindi univoco TESTO ARGOMENTATIVO Argomentazione Conoscenze relative alluomo Razionalità + sentimenti Linguaggio naturale, ambiguità linguistica

10 TESTITESTI A struttura vincolante Problema Ipotesi Dati sperimentali Tesi Una corretta dimostrazione fa cessare ogni discussione OGGETTIVIT À A struttura possibile Problema Tesi Argomentazioni Conclusione La soluzione può essere accettata o meno SOGGETTIVIT À

11 Argumentum: prova a sostegno ella propria tesi Problema: etimologia: da pro-ballo: metto innanzi, propongo A) Posto il problema X, quali prove y (dati, garanzie, valori) mi permettono di convincere luditorio? B) Quali procedimenti logici posso mettere in atto per passare dallanalisi delle prove alla conclusione?

12 DEDUZIONE Dalla regola al caso INDUZIONE Più casi particolari mi danno la regola (Procedimento scientifico) ANALOGIA Da un caso ad un altro per estensione della somiglianza (inferenza) ABDUZIONE Dal caso si ipotizza la regola SILLOGISMO ARISTOTELICO

13 1) Quale tesi viene sostenuta? 2) Con quali procedimenti logici? 3) Quali prove prevalgono? 4) a) I fatti sono verificati o, se presunti, probabili? b) I valori sono universali o di parte? 5) Quale linguaggio viene usato? Vi sono aspetti della lingua che accrescono la forza persuasiva del testo?

14 TIPI DI TESTO: - Letterario/non letterario - Dominanza testuale STRUTTURA ED ARTCOLAZIONE DEL CONTENUTO: - Tema generale, problema, premesse TESI: - Confermativa: che afferma unipotesi di solizione - Confutativa: fatta per demolire le opinioni contrarie ARGOMENTI A SOSTEGNO: - Oggettivi, etici, logici, emotivi CONCLUSIONE: - Parziale o provvisoria - Definitiva

15 Tema centrale Destinatario Scopo esplicito/implicito Inferenze: logiche/contenutistiche

16 MorfosintassiPunteggiatura Paratassi/ ipotassi SoggettivitàConnettivi Pronomi Ana/cata- fore EllissiRidondanze RegistroSottocodiceOrdineProgressioneImpaginazioneCapoversiSpaziature

17 AGGIUNTIVI CONGIUNTIVI ESPLICATIVI CONCLUSIVI Aggiungono qualcosa a ciò che si è detto Spiegano ciò che si è detto prima Introducono la conclusione di un ragionamento Anche, e, inoltre, neanche, nemmeno, neppure, per di più, né, oltre a ciò Cioè, vale a dire, ossia, in altre parole, in altri termini Dunque, quindi, perciò, pertanto, sicché, insomma, in conclusione, in definitiva COME SI CHIAMANO A COSA SERVONOQUALI SONO

18 DISGIUNTIVI AVVERSATIVI CONCESSIVI Collegano due frasi che si escludono Collegano due frasi che contrastano in tutto o in parte tra loro Collegano due frasi di cui una concede e ammette qualcosa rispetto allaltra O, oppure Ma, però, invece, tuttavia, comunque, nondimeno Anche se, benché, sebbene, quantunque, nonostante, nonostante che COME SI CHIAMANO A COSA SERVONOQUALI SONO

19 TEMPORALI CAUSALI Collegano due frasi, ma indicano quando succede una cosa detta nellaltra frase Collegano due frasi: quella introdotta dal connettivo spiega perché succede il fatto introdotto nellaltro Prima, prima che, preliminarmente, quando, mentre, nello stesso tempo, contemporaneame nte, nel frattempo, quindi, dopo, dopo che, poi, in seguito Perché, poiché, dal momento che, dato che COME SI CHIAMANO A COSA SERVONOQUALI SONO

20 FINALI IPOTETICI Collega due frasi: quella introdotta dal connettivo spiega per quale scopo succeda la cosa introdotta nellaltra Introducono una frase che esprime una condizione contrapposta a una frase che esprime una conseguenza Per, affinché, perché, al fine di, con lintento di Se, qualora, nel caso in cui, nel caso che, nelleventualità che, perché, a patto che COME SI CHIAMANO A COSA SERVONOQUALI SONO

21 Problema, tema Tesi Argomenti a favore della tesi Antitesi Argomenti a sostegno dellantitesi Confutazione degli argomenti a favore dellantitesi Riconferma tesi

22 Problema: Le vacanze durante lanno scolastico Tesi: sono troppo poche Argomenti a sostegno della tesi: si è stanchi per lo studio e non si ottengono risultati positivi Antitesi: alcuni dicono che invece sono troppo frequenti Argomenti a sostegno dellantitesi: e che questo spezza il ritmo dellapprendimento Confutazioni di questi argomenti: ma questo non è vero: è stato dimostrato che bisogna imparare gradatamente, alternando momenti di lavoro intenso a momenti di pausa Riconferma della tesi: quindi è giusto aumentarne il numero


Scaricare ppt "A cura di Alessandra Gobbi Presentazione tesi Sviluppo argomentativo Conclusione dimostrativa."

Presentazioni simili


Annunci Google