La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SONO BUONE LE PATATINE FRITTE??? Anno scolastico 2012/2013 Se gettiamo lolio esausto nel lavandino siamo fritti! Collaboriamo insieme alla raccolta dellolio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SONO BUONE LE PATATINE FRITTE??? Anno scolastico 2012/2013 Se gettiamo lolio esausto nel lavandino siamo fritti! Collaboriamo insieme alla raccolta dellolio."— Transcript della presentazione:

1 SONO BUONE LE PATATINE FRITTE??? Anno scolastico 2012/2013 Se gettiamo lolio esausto nel lavandino siamo fritti! Collaboriamo insieme alla raccolta dellolio vegetale esausto depositando tutti i residui di fritture e conserve in qualsiasi imballaggio (bottiglie di plastica o vetro) nel contenitore sito nel cortile della Scuola. Recuperare tale rifiuto aiuterà a non inquinare i nostri mari ma a riutilizzare una risorsa per produrre nuova materia. 1 litro di olio da cucina versato nel lavandino rende non potabile 1 milione di litri di acqua !

2 OLIO VEGETALE ESAUSTO Gli oli vegetali esausti sono costituiti prevalentemente da oli e grassi di frittura e da oli vegetali esausti, nel senso che hanno esaurito il loro ciclo di vita. Un esempio, in tal caso, è lolio utilizzato per la conservazione degli alimenti sottolio. Gli oli vegetali esausti sono costituiti prevalentemente da oli e grassi di frittura e da oli vegetali esausti, nel senso che hanno esaurito il loro ciclo di vita. Un esempio, in tal caso, è lolio utilizzato per la conservazione degli alimenti sottolio. Si definiscono: Si definiscono: OLI: gli oli di origine vegetale quali oli di semi, di olive, di palma, ecc.; OLI: gli oli di origine vegetale quali oli di semi, di olive, di palma, ecc.; GRASSI: grassi di origine animale; GRASSI: grassi di origine animale; GRASSI VEGETALI: Ad esempio le margarine; GRASSI VEGETALI: Ad esempio le margarine; GRASSI ASSIMILABILI: oli utilizzati non per frittura, ma nellindustria di trasformazione alimentare GRASSI ASSIMILABILI: oli utilizzati non per frittura, ma nellindustria di trasformazione alimentare

3 In Italia vengono, ogni anno, immesse al consumo circa tonnellate di olio vegetale pari a circa 25 Kg/anno pro-capite* *(fonte: Ministero della Sanità)

4 Delle presunte tonnellate di olio esausto prodotto (residuo non utilizzato) Il 15% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore industriale Il 15% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore industriale Il 25% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore della ristorazione Il 25% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore della ristorazione Il 60% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore privatoIl 60% pari a tonnellate/annue è prodotto dal settore privato (UTENZE DOMESTICHE famiglie)

5 Provenienza degli oli e grassi vegetali ed animali esausti in percentuale Settore Privato 60% Settore della Ristorazione 25% Settore Industriale 15% Fonti di produzione degli oli esausti

6 La sostanza residua, dallaspetto fluido, viscoso e denso, di colore da giallo a rosso bruno, caratterizzato da odore piuttosto sgradevole, costituisce a tutti gli effetti un rifiuto, che pertanto necessita di corretta gestione in quanto potenzialmente causa di grave inquinamento se disperso nellambiente. La sostanza residua, dallaspetto fluido, viscoso e denso, di colore da giallo a rosso bruno, caratterizzato da odore piuttosto sgradevole, costituisce a tutti gli effetti un rifiuto, che pertanto necessita di corretta gestione in quanto potenzialmente causa di grave inquinamento se disperso nellambiente. 6

7 Inquinamento generato dalla dispersione del rifiuto nellambiente

8 Nelle condotte di scarico Fermentazione anaerobica con creazione di cattivi odori Ostruzione delle condotte di scarico con necessità di utilizzo di prodotti chimici molto corrosivi ed inquinanti

9 Nei corsi dacqua superficiali Compromettendo la sopravvivenza di flora e fauna per danni allossigenazione 1 Kg di olio usato è sufficiente per coprire con una pellicola una superficie di mq

10 Negli impianti di depurazione Intasamento della rete di adduzione degli impianti di sollevamento Inibizione delle reazioni biologiche con laccumulo del residuo nei digestori Produzione eccessiva di schiuma con aumento dei costi di gestione

11 Nel sottosuolo Impedimento allassunzione delle sostanze nutritive per formazione di una barriera tra le particelle di terreno e lacqua

12 Solo una corretta e controllata gestione dellolio vegetale esausto può garantire la salvaguardia dellambiente

13 Il nuovo progetto didattico di Educazione Ambientale: Raccolta olio vegetale esausto per lITT M. Panetti CALENDARIO DI RACCOLTA c/o lIstituto Tutti i giorni Collaboriamo insieme alla raccolta depositando tutti i residui di olio esausto in qualsiasi imballaggio (bottiglie di plastica o vetro) nel contenitore sito nel cortile della scuola

14 Servizio gestito da Via Cesare Battisti s.n TRIGGIANO (BA) Numero verde


Scaricare ppt "SONO BUONE LE PATATINE FRITTE??? Anno scolastico 2012/2013 Se gettiamo lolio esausto nel lavandino siamo fritti! Collaboriamo insieme alla raccolta dellolio."

Presentazioni simili


Annunci Google