La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IRISistema Comune di Genova Auditorium di Palazzo Rosso martedì 25 ottobre 2011 Simposio-IRISpecchi 2011 Riciclo dei rifiuti Le regole per la buona gestione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IRISistema Comune di Genova Auditorium di Palazzo Rosso martedì 25 ottobre 2011 Simposio-IRISpecchi 2011 Riciclo dei rifiuti Le regole per la buona gestione."— Transcript della presentazione:

1 IRISistema Comune di Genova Auditorium di Palazzo Rosso martedì 25 ottobre 2011 Simposio-IRISpecchi 2011 Riciclo dei rifiuti Le regole per la buona gestione della Rumenta Focus sullo sviluppo dei Laboratori Musei sulla gestione sostenibile dei rifiuti Antonio Cavaliere, Mario Santi

2 INTRODUZIONE E PRESENTAZIONE Antonio Cavaliere Comitato scientifico Laboratorio di Palazzo verde e rete RELEAR introduzione dell'idea di CS

3 Il Laboratorio Rifiuti Energia di Palazzo Verde Magazzini Abbondanza v. del Molo 5

4 Laboratorio Palazzo verde è il primo nodo Rete Laboratori Energia Ambiente Rifiuti Comitato Scientifico Ha il compito di: definire e validare i contenuti del progetto e contribuire al suo sviluppo genovese contribuire alla definizione dei contenuti e del metodo sul quale l'Associazione RELEAR si muoverà Associazione RELEAR E' una APS nata per creare una rete dei partenariato per lo sviluppo del progetto di rete dei Musei e Laboratori a livello nazionale e comunitario (per notizie & coord.operativo:

5 Verso un progetto (non un luogo) per un cambio di paradigma: la gestione sostenibile dei (non) rifiuti Parlare del rifiuti è parlare dell'ottimizzazione del prelievo e dell'uso del capitale naturale (energia e risorse), non solo e prima che della loro raccolta e trattamento Se parto da LCA e da valutazione dello zaino ecologico di beni e servizi arrivo a concepire percorso di prevenzione, riduzione, riutilizzo, riciclaggio, recupero dei rifiuti (RIFIUTI 0, ottimizzazione uso e riuso materia ed energia, società del riciclo) IL CS è chiamato a costruire un CATALOGO dei contenuti del progetto. Nelle sue 4 sezioni (espositiva e di lab.interattivo MUSEO; LABORATORIO scientifico; - ARTE e CULTURA da, per e sui rifiuti; RIUTILIZZO e Green economy )

6 Sezione espositiva MUSEO–laboratorio premessa di metodo Museo di comunicazione e informazione scientifica, basato sul paradigma metodologico dell'elogio dell'interattività, intesa comecapacità di essere per i visitatori uno stimolo per approfondire quanto sta loro sotto il naso, che da soli non sono in grado di vedere; per leggere e interpretare la realtà in cui si vive quotidianamente ed avere un rapporto diverso con quanto ci circonda, modificando anche proprie abitudini e comportamenti, passando quindi dalla conoscenza allazione. Carlo DeGiacomi – Direttore Museo A come a Ambiente di Torino

7 Indice per lo sviluppo dei contenuti del Laboratorio di palazzo verde (e della rete RELEAR dei Musei dei rifiuti ) Fondamento riflessione sui rifiuti come parte di un pensiero sostenibile, per un cambio di paradigma produttivo, distributivo, dei consumi, culturale e delle relazioni. Questo motiva la nascita di un Laboratorio / Museo ambientale interattivo e capace di suscitare atteggiamenti pro attivi e sostenibili Contenuti generali Considerazioni storiche sui rifiuti e sulla loro gestione Partire da LCA e zaino ecologico (cioè da un ripensamento del rapporto con il capitale naturale uso – e riuso- risorse e loro valorizzazione circolare

8 Indice per lo sviluppo dei contenuti del Laboratorio di palazzo verde (e della rete RELEAR dei Musei dei rifiuti) Musei come palestre di interattività (allestimenti + contenuti): I tre cardini della gestione rifiuti: a) prevenzione b) raccolta c) trattamento verso l'Ipotesi culturale e operativa rifiuti zero (v. Quaderno Museo della rumenta) - l'uso efficiente delle risorse (energetiche e materiche) zaino ecologico, LCA - prevenzione e minimizzazione rifiuti e introduzione alla sostenibilità energetica: a) in casa; b) in ufficio - la frazione organica, chiave di volta della gestione integrata - gli imballaggi e i materiali secchi riciclabili - altri flussi da intercettare (RAEE, )

9 Idee emerse dal primo brian storming del CS il 19 ottobre e primi contatti coordinatore Sviluppare il concetto di MUSEO DIFFUSO, e definire 2.o 3 priorità per lo sviluppo della RETE : 1. assunzione IMMONDEZZOSAURO (il mostro o figura che rappresenta i kg/ab/a di RU prodotti) come simbolo ed emblema del progetto da contestualizzare nelle rete 2. GLOSSARIO sui rifiuti. Con le competenze presenti al suo interno il CS è in grado di proporre (e coordinare in modo aperto e autorevole) un glossario che renda univoca e inequivoca la definizione di termini e significati sui rifiuti (un po' accademia della crusca un po' Wilkipedia) 3. Si potrebbe sviluppare in CS e diffondere cerando partenariato (attraverso l'Associaziione) il concetto di AULA INTERATTIVA multisensoriale e proattiva sulla gestione sostenibile dei rifiuti da ottimizzazione prelievo capitale naturale (energia e materia) a cos'è e come si fa la prevenzione, riduzione, riutilizzo, riciclaggio e trattamento dei rifiuti, alla sezioni dedicate ai singoli flussi di beni rifiuti o contesti di loro produzione

10 In 16 mesi da idea a prima realizzazione L'anno prossimo ce la deve far consolidare e da subito si deve costruire rete del museo diffuso sulla gestione sostenibile dei rifiuti (CS + Associazione) Aperta la costruzione della rete di parteniariato (ACR+, Eurocities, Coordinamento AG21L. Museo A come Ambiente, Consorzi, aziende si settore, …)


Scaricare ppt "IRISistema Comune di Genova Auditorium di Palazzo Rosso martedì 25 ottobre 2011 Simposio-IRISpecchi 2011 Riciclo dei rifiuti Le regole per la buona gestione."

Presentazioni simili


Annunci Google