La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Il Bilancio di missione dellOrdine degli Psicologi dellEmilia Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Il Bilancio di missione dellOrdine degli Psicologi dellEmilia Romagna."— Transcript della presentazione:

1 1 Il Bilancio di missione dellOrdine degli Psicologi dellEmilia Romagna

2 2 Qualche riflessione iniziale: Iscritti allOrdine degli psicologi dellEmilia Romagna: - il 1° gennaio il 1° settembre Dal 2003 ad oggi, quindi, aumento del 77,50 % Crescita media annuale della categoria: In Europa 5% In Emilia Romagnatra il 10% ed il 14% Psicologi italiani oltre Studenti di Psicologia in Italia circa Questo significa che nel giro di 5-6 anni la categoria raddoppierà, con una diminuzione delle prospettive di lavoro.

3 3 Rapporto psicologo/numero di abitanti (dati aggiornati al ) In Emilia Romagna: Piacenzauno psicologo ogni 1839 abitanti Reggio e Modena uno psicologo ogni 1250 abitanti Ferrara, Parma e Ravennauno psicologo ogni 1050 abitanti Forlì e Bolognauno psicologo ogni 750 abitanti Riminiuno psicologo ogni 684 abitanti In Europa: Germaniauno psicologo ogni 1600 abitanti Gran Bretagnauno psicologo ogni 1500 abitanti In Italia, allinizio del 2008, il numero totale degli psicologi era pari alla metà di tutti gli Psicologi europei.

4 4 Degli oltre appartenenti allalbo dellEmilia Romagna, solo la metà è iscritta allEnpap e quindi lavora come Psicologo; gli altri lavorano come educatori in scuole o cooperative, come insegnanti oppure svolgono attività che non hanno alcuna attinenza con gli studi svolti. Nel 2004, in Emilia Romagna, il reddito medio annuale lordo di uno psicologo si aggirava tra i ed i lordi annui, ciò significa che una buona parte degli iscritti guadagna annualmente molto meno.

5 5 Composizione Ordine Psicologi Emilia Romagna Presidente: Manuela Colombari Vicepresidente: Gianni Finetti Tesoriere: Antonella Gualdi Segretario: Verusca Poletti Consiglieri: Alice AltiniVincenzo CallegariBarbara Filippi Fulvio FratiAngelo GazzilliGiuliana Gibellini Ruben LazzeriniAdele LucchiGabriele Raimondi Daniela RossettiChiara Santi

6 6 A) FUNZIONI DEL CONSIGLIO REGIONALE secondo lart. 12 comma 2 della L. n. 56/1989 a)Elegge, nel suo seno, entro trenta giorni dalla elezione, il presidente, il vice presidente, il segretario e il tesoriere; b)Conferisce eventuali incarichi ai consiglieri, ove fosse necessario; c)Provvede alla ordinaria e straordinaria amministrazione dellordine, cura il patrimonio mobiliare e immobiliare dellOrdine e provvede alla compilazione annuale dei bilanci preventivi e dei conti consuntivi; d)Cura losservanza delle leggi e delle disposizioni concernenti la professione; e)Cura la tenuta dellalbo professionale, provvede alle iscrizioni e alle cancellazioni ed effettua la sua revisione almeno ogni due anni;

7 7 f)Provvede alla trasmissione di copia dellalbo e degli aggiornamenti annuali al Ministro di Grazia e Giustizia nonché al Procuratore della Repubblica presso il tribunale ove ha sede il consiglio dellOrdine; g)Designa, a richiesta, i rappresentanti dellordine negli enti e nelle commissioni a livello regionale o provinciale, ove sono richiesti; h)Vigila per la tutela del titolo professionale e svolge le attività dirette ad impedire lesercizio abusivo della professione; i)Adotta i provvedimenti disciplinari ai sensi dellart. 27; j)Provvede agli adempimenti per la riscossione dei contributi in conformità delle disposizioni vigenti in materia di imposte dirette;

8 8 Vigila per la tutela del titolo professionale e svolge le attività dirette ad impedire lesercizio abusivo della professione Lusurpazione di titolo è un abuso ora depenalizzato, punibile esclusivamente con una sanzione amministrativa (multa). Al contrario, le segnalazioni di esercizio abusivo, reato previsto dallart. 348 del CP, potendo costituire per lOrdine obbligo di denuncia, vengono istruite direttamente dalla Presidente in collaborazione con il Consulente Penalista, avv. Francesco Paolo Colliva. La Presidente, nellattività istruttoria, si può avvalere della collaborazione della Commissione Lotta allabusivismo, Tutela dei confini della Professione e Pubblicità oppure della consulenza di esperti nominati di volta in volta, secondo lesigenza.

9 9 Sintesi attività svolta per contrastare lesercizio abusivo della professione: 20 casi sottoposti allesame del penalista nel periodo : 15 casi denunciati dallOrdine in Procura 5 casi ancora allesame del consulente Dei 15 casi denunciati in Procura: 5 casi si sono conclusi favorevolmente per lOrdine, con sentenza di condanna (seppure in alcuni casi appellata e quindi non ancora definitiva) 5 casi si sono conclusi con larchiviazione 5 casi sono ancora pendenti

10 10 Giustificazione ricorrente nei casi di archiviazione: Non si è dimostrato che limputato abbia compiuto atti tipici della professione e quindi riservati per legge allo Psicologo Per dare alla denuncia un seguito investigativo è pertanto necessario fornire prove e testimonianze dirette e circostanziate, attestanti lavvenuto esercizio abusivo della professione.

11 11 Adotta i provvedimenti disciplinari ai sensi dellart. 27 Le segnalazioni per presunti abusi disciplinari vengono preventivamente istruite dalla Commissione Deontologica e poi sottoposte allesame del Consiglio. Dei 33 casi sottoposti dalla Commissione Deontologica al Consiglio: 26 casi sono stati archiviati 7 casi hanno portato ad una sanzione Numero Consigli disciplinari indetti tra il 2006 e il 1° sem 2008: 15 Durata media di un Consiglio disciplinare: 6 ore

12 12 B) LUFFICIO DI SEGRETERIA Premessa: N° iscritti allAlbo al 31/12/2005:4.128 N° iscritti allAlbo al 31/12/2006:4.546 N° iscritti allAlbo al 31/12/2007:4.985 N° iscritti ad oggi:5.304 Gli iscritti aumentano di circa 400 unità allanno, dal 2006 ad oggi sono aumentati di unità. Questo significa maggior lavoro per la segreteria. Necessità, pertanto, di assumere nuovo personale e procedere ad una ristrutturazione della pianta organica.

13 13 Organico Ufficio di Segreteria Allinizio del 2006: 3 dipendenti:1 coordinatore di amm.ne 1 assistente di amm.ne 1 operatore ausiliario di amm.ne Fine 2008: 5 dipendenti Funzionario di amm.ne - resp. Ufficio dott.ssa B. Giorgi Coordinatore di amm.ne: Sig.ra L. Del Moro Assistente di amm.ne: da assumere per contabilità Assistente di amm.ne: Sig.ra G.M. Cantelli Assistente di amm.ne: Dott.ssa M. Pirani

14 14 Sintesi attività affidate allufficio di segreteria: Predisposizione delle procedure amministrative per la realizzazione dei progetti del Consiglio Redazione atti del Consiglio URP (telefono, mail, lettere) Redazione comunicazioni Consiglio/Presidente Tenuta Albo (iscrizioni, cancellazioni, trasf., psicoterapia, etc.) Aggiornamento anagrafiche e tenuta archivi Assistenza lavori delle Commissioni Gestione degli aspetti organizzativi di convegni e seminari Aggiornamento sito Parte dellattività contabile Preventivo finanziario Rendiconto quote di iscrizione Rapporti con i fornitori, consulenti Protocollo Entrata/Uscita Servizi esternalizzati: - contabilità (affidata a dipendente dello studio del commercialista) - bollettino, rapporti con lagenzia di stampa/televisione (co.co.pro)

15 15 Interventi per la formazione dei dipendenti Oltre ai normali corsi di aggiornamento, la ristrutturazione dellorganico ha comportato la necessità di un intervento specifico per la formazione dei dipendenti. Incarico allo studio APS di Milano per: a)supporto allo sviluppo e ristrutturazione del gruppo di lavoro dellufficio di Segreteria, con particolare attenzione alla qualità del servizio ed allottimizzazione delle risorse; b)miglioramento del servizio di relazione con il pubblico con particolare attenzione ai Clienti esterni (iscritti) ed alla gestione delle problematicità comunicative; c)consulenza/supervisione al ruolo, diretta alla responsabile, nel nuovo ruolo di funzionaria di amministrazione con competenze di coordinamento dellufficio;

16 16 Qualche risultato della segreteria: In un anno: circa 200/300 atti del Consiglio redatti circa mail per richieste di informazioni circa 2.000/2.500 lettere in uscita circa 400 nuove iscrizioni circa 100 tra cancellazioni e trasferimenti circa 200 riconoscimenti psicoterapia Gestione anagrafiche di iscritti (circa 1000 aggiornamenti solo per indirizzario)

17 17 C) LE COMMISSIONI PERMANENTI E I GRUPPI DI LAVORO Commissioni istituite presso lOrdine dellEmilia Romagna: 1.Commissione Deontologica 2.Commissione Albo e Comunicazione agli Iscritti 3.Commissione Tirocini e Accesso alla Professione 4.Commissione Lotta allabusivismo, Tutela dei confini della Professione e Pubblicità 5.Commissione Promozione e Sviluppo della professione 6.Commissione Cultura, Formazione e Qualificazione Professionale

18 18 1. Commissione Deontologica Componenti: Lucchi (coordinatrice), Lazzerini, Gazzilli. Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 93 per un totale di circa 325 ore Attività svolte: Analisi segnalazioni deontologiche, audizioni preliminari, istruzione pratiche da portare allattenzione del Consiglio. Totale esposti esaminati: 53 –19 relativi agli anni della precedente Consiliatura, ancora in sospeso –22 pervenuti nel 2006 –12 pervenuti nel 2007 Totale esposti portati al vaglio del Consiglio: 33

19 19 2. Commissione Albo e Comunicazione agli Iscritti Componenti: Colombari (coordinatrice), Raimondi e Santi Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 17 per un totale di circa 59 ore Attività svolte -Progettazione nuovo Albo, con informazioni supplementari relative alla professione e agli ambiti di intervento degli iscritti -Proposta ristrutturazione sito Web, con nuovi servizi on line -Nuova news letter -Redazione del Bollettino di Informazione (3 numeri ca allanno)

20 20 3. Commissione Tirocini e accesso alla professione Componenti: Finetti (coordinatore), Altini, Callegari, Filippi, Gibellini Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 21 per un totale di circa 73 ore Attività svolte: -Lavori preliminari per la predisposizione della nuova convenzione sui tirocini stipulata con le Università di Bologna e Parma; -Organizzazione attività previste dalla convenzione per la promozione e la valutazione dei tirocini (incontri con i tutor, incontri con i tirocinanti, etc) -Valutazione preliminare progetti di tirocinio trasmessi dalle Università, relativi a strutture che intendono accogliere tirocinanti. N. PROGETTI DI TIROCINIO VALUTATI (fino al 1° sem 2008) : 141

21 21 4. Commissione Lotta allabusivismo, tutela dei confini della professione e pubblicità Componenti: Santi (coordinatrice), Frati, Lazzerini Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 38 per un totale di circa 133 ore Attività svolte: proposta modifiche/revisioni al regolamento sulla pubblicità da presentare in Consiglio istruzione pratiche di richiesta autorizzazione/parere per pubblicità elaborazione informazioni e modulistica per la denuncia efficace dellabusivismo supporto alla Presidente nellesame di materiale pubblicitario e siti internet per evidenziare eventuali abusi elaborazione informazioni sul tema dei confini professionali e dellesercizio abusivo

22 22 5. Commissione Promozione e Sviluppo della Professione Componenti: Gualdi (coordinatrice), Altini, Rossetti Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 22 per un totale di circa 73 ore Attività svolte: proposta di pubblicizzazione sul sito di bandi di finanziamento e concorsi proposta di convenzione con agenzia per consulenza agli iscritti nella stesura di progetti volti ad accedere a finanziamenti; proposta convenzioni con esercizi e studi professionali per la fornitura a prezzi scontati di merci e servizi Osservatorio sulla Professione: indagine sui laureati non iscritti allOrdine e analisi dati; supporto a gruppi tematici di incontro e reti di rapporto tra psicologi che operano in settori nuovi o emergenti (attualmente sulla neuropsicologia); proposta seminario inerente le metodologie dellimprenditorialità studio di fattibilità per un progetto sulla psicologia dellemergenza e viaria;

23 23 6. Commissione Cultura, Formazione e Qualificazione Professionale Componenti: Santi (coordinatrice), Gibellini, Lucchi Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 26 per un totale di circa 91 ore Attività svolte: - istruzione delle pratiche per la concessione dei patrocini - elaborazione proposta carta dei principi per le scuole di specializzazione pubbliche e private - proposta e progettazione di seminari tematici sui nuovi orizzonti professionali per lo psicologo - definizione accordi con il quotidiano Repubblica per intervista sulla situazione occupazionale degli psicologi - proposta e progettazione di un Journal sulle ricerche svolte dagli iscritti in ER

24 24 La Commissione Paritetica sui tirocini Componenti: 2 professori rappresentanti della Facoltà di Psicologia di Bologna, 2 professori rappresentanti della Facoltà di Psicologia di Parma, 4 Consiglieri dellOrdine Obiettivi: 1.stabilire i criteri per il monitoraggio periodico dellefficacia dei tirocini; 2.affrontare le criticità che vengono evidenziate dalle Facoltà e/o dalle strutture convenzionate e/o dallOrdine relativamente allo svolgimento del tirocinio; 3.affrontare le criticità che vengono evidenziate dai tecnici delle Facoltà e/o dellOrdine in merito alla valutazione delle richieste di convenzionamento delle sedi; Numero incontri dal 2006 al 1° sem 2008: 10 per un totale di circa 30 ore

25 25 I GRUPPI DI LAVORO 1) Gruppo di lavoro sulle problematiche etiche e legali in caso di intervento psicologico con minori Componenti: gruppo di Consiglieri, gruppo ristretto di colleghi esperti in materia, Avvocati Gualandi e Prandi esperti in diritto amministrativo e della famiglia. Obiettivo: definire le linee operative di interpretazione dell'art 31 del Codice Deontologico, nel rispetto della normativa di riferimento dello Stato Italiano, al fine di favorire una diminuzione dei procedimenti disciplinari sul tema specifico Azione: diffusione delle linee guida elaborate, attraverso il bollettino di informazione (nr. 2/2007) e sul sito internet Numero incontri: uno, nel gennaio Lavori conclusi

26 26 2) Gruppo di lavoro per lo studio e la stesura di Linee guida per la valutazione delle competenze genitoriali Patrocinato dal Ministero Politiche per la famiglia e dalla Regione Emilia Romagna Componenti: team di esperti di fama nazionale - Bessi, Chistolini, Cirillo, Di Blasio, Diano, Fava Vizziello, Fusconi, Giordano, Lepore, Malagoli Togliatti, Michielin, Milani, Pedrocco Biancardi, Tafà, Vassalli, Verardo Obiettivi: Fornire alla categoria strumenti tecnico-professionali per ridurre la disomogeneità delle pratiche cliniche esistenti nel campo della valutazione delle competenze genitoriali (per situazioni di adozione, affidamento, figli contesi, dubbi di abuso o maltrattamento) Azione: Definizione di linee guida elaborate aggiornate e scientificamente validate Numero incontri dal 2007 al 1° sem 2008 : 4

27 27 3) Gruppo di lavoro sullArt. 31 del Codice Deontologico e le sue applicazioni negli interventi scolastici Componenti: gruppo di Consiglieri, gruppo di colleghi esperti in materia, consulenza avv. Gualandi. Obiettivo: valutare come conciliare il rispetto della norma del codice deontologico e le particolarità del contesto scolastico, diffondendo i risultati agli iscritti per unapplicazione omogenea Azione: Diffusione di raccomandazioni pratiche attraverso il bollettino (nr. 1/2008), sul sito e attraverso newsletter Numero incontri: 4 tra marzo e giugno Lavori conclusi

28 28 4) Gruppo di lavoro sulla neuropsicologia proposto da colleghi neuropsicologi e supportato dallOrdine Componenti: Gruppo di colleghi neuropsicologi iscritti allOrdine dellEmilia Romagna, rappresentante del Consiglio Obiettivi: favorire il confronto fra colleghi neuropsicologi per costruire una identità condivisa e promuovere azioni tese alla crescita professionale ed alla visibilità dello specifico settore di intervento Azioni: confronto sulle criticità del lavoro specifico in neuropsicologia ed elaborazione proposte per Consiglio. Supporto nella preparazione di una trasmissione televisiva, organizzata dallOrdine, sulle problematiche dellanziano, in onda su Telesanterno il giorno 24/7/2008 Numero incontri al 1° sem 2008: 4

29 29 5) Gruppo di lavoro sulle Terapie non convenzionali Componenti: Consiglieri Obiettivi: analisi della Legge Regionale nr. 11/2005 sulla figura delloperatore naturopata per evidenziare i punti a rischio di sovrapposizione con la figura dello Psicologo (es. rimozione degli stati di disagio psicofisico, presa di coscienza delle proprie dinamiche relazionali e conflittuali) per un confronto con la Regione al fine di tutelare i nostri confini professionali specifici Numero incontri: 1 nel Lavori conclusi

30 30 D) LE INIZIATIVE A FAVORE DEGLI ISCRITTI Incontro sugli adempimenti amministrativi e contabili di base per l'avvio della professione Seminario ripetuto ogni mese in una sede diversa (Piacenza/Reggio Emilia, Bologna e Cesena) tenuto dalla responsabile della segreteria, dott.ssa Barbara Giorgi. Temi trattati: Regimi lavorativi per svolgere lattività di Psicologo; ENPAP - (iscrizione, versamenti); Apertura partita IVA e fatturazione; Che cosa sono IRPEF e IRAP; Ritenuta dacconto; Indicazioni inerenti le vigenti normative in materia di privacy e pubblicità. Nel 2007: 10 incontri, per un totale di circa 150 partecipanti

31 31 Consulenze legali e fiscali gratuite Consulenze orientate ad aiutare gli iscritti su problematiche specifiche connesse alla professione di psicologo. Consulenti disponibili presso la sede dellOrdine previo appuntamento: Avv. Federico Gualandi, civilista, amministrativista Avv. Francesco Paolo Colliva, penalista Dott. Filippo Fabbrica, commercialista Numero consulenze legali erogate nel 2007: 34 Numero consulenze fiscali erogate nel 2007: 12 Invio a tutti gli iscritti di news letter informative sulle più importanti novità di carattere fiscale e legale.

32 32 Convenzione con lOrdine degli Avvocati di Piacenza Validità annuale – sottoscritta nel 2007, rinnovata nel 2008 Obiettivo: stabilire un rapporto di collaborazione fra enti e professionisti di diversa formazione, ma con obiettivi comuni. Trasmissione all'Ordine degli Avvocati di Piacenza di una lista di Colleghi psicologi, residenti nel territorio della Provincia di Piacenza, formati nel campo della mediazione familiare e/o delle relazioni di coppia a cui potersi rivolgere in caso di separazioni e affidamento condiviso dei figli per offrire un sostegno psicologico qualificato.

33 33 Convenzioni con ditte o professionisti per la fornitura agli iscritti di merci o servizi a prezzi agevolati Convenzioni stipulate: 11 (corsi di formazione, alberghi, corsi di lingua, centri medici, commercialisti, librerie, etc.) Lelenco completo è sul sito, nella sezione Iniziative per gli iscritti/convenzioni.

34 34 Abolizione della tassa sulla pubblicità Nei primi mesi del 2007, il Consiglio ha deliberato labolizione della tassa di 15,50 che gli iscritti erano tenuti a pagare per ottenere il nulla osta sulla conformità di messaggi pubblicitari alle normative vigenti. Libro omaggio ai neo iscritti allOrdine Dal 2008 a tutti i neo iscritti viene regalato il volume: E.Calvi, G. Gulotta - IL CODICE DENTOLOGICO DEGLI PSICOLOGI commentato articolo per articolo - Ed. Giuffrè Agli altri iscritti è stato inviato un buono sconto del 15% per lacquisto dello stesso volume in una qualsiasi delle agenzie Giuffrè dellEmilia Romagna.

35 35 E) SEMINARI / CORSI / CONVEGNI Tavola rotonda sul futuro delle professioni (4/4/2006) Obiettivo: Conoscere le linee politiche del Centro-Destra e del Centro-Sinistra, prima delle elezioni politiche, in tema di liberalizzazione del mercato delle professioni e di riconoscimento delle professioni non regolamentate (counselors, pedagogisti clinici, coaches, psicofilosofi, ecc.) Relatori: On. Zanotti (centro sinistra), dott.ssa Germontani (capolista centro destra), Prof.ssa Zani (preside Psicologia Bologna), Avv.ta Bond (Associazione Nazionale Forense e Associazione Italiana Avvocati Diritto di Famiglia e Minorile), Sig.ra Gelmini (Tribunale per i Diritti del Malato) Partecipanti: circa 20 iscritti

36 36 Quale pensione per gli psicologi liberi professionisti? (11/12/2006) Obiettivo: Offrire ai colleghi un'occasione di informazione e confronto rispetto agli obiettivi e alle scelte del nostro Ente di previdenza. Relatori: rappresentanti Enpap Partecipanti: circa 40 iscritti

37 37 Corso per Neo-iscritti sulle competenze di base per una corretta pratica professionale (fine inizi 2008) Durata: 4 giornate Sedi: ripetuto su due sedi, a Cesena e Modena Docenti: Prof. Alessandrini (storico), avv. Gualandi (amministrativista), Prof. Michielin (Psicologo, Psicoterapeuta), Prof. Sartori (Psicologo, psicoterapeuta), Prof. Calvi (avvocato, psicologo, psicoterapeuta) Obiettivi: Fornire alcune delle competenze professionali di base utili per l'avvio della professione, con il fine ultimo di valorizzare l'immagine professionale dello psicologo e di tutelare il cittadino Iscritti: Cesena 85 Modena 89 Partecipanti (media delle 4 giornate): Cesena 36 Modena 32

38 38 Seminario Psicologi e Auto-imprenditorialità (Gennaio – Febbraio 2008) Durata: 1 giornata Sedi: ripetuto su tre sedi, a Piacenza, Bologna e Cesena Relatore: Dott.ssa Bellini (Pantarei s.r.l.) Obiettivi: Fornire le informazioni di base sullavvio di unimpresa in autonomia, sulle modalità di accesso ai finanziamenti e sulle agevolazioni per la creazione e lo sviluppo di impresa;stimolare la riflessione dei partecipanti sullopportunità di fare rete con altri colleghi e sulla possibilità di utilizzare strumenti per il business. Iscritti: Bologna: 127 Piacenza: 45 Cesena: 109 Partecipanti: Bologna: 75 Piacenza: 33 Cesena: 76

39 39 Seminario per la diffusione delle "Linee guida sulla valutazione e trattamento dei Disturbi Specifici di Apprendimento (Settembre - Ottobre 2007) Durata: 3 ore Sedi: ripetuto su tre sedi, a Bologna, Parma e Cesena Relatori: Prof. Stella e dott. Sabelli Obiettivo: Promozione e diffusione delle raccomandazioni per la pratica clinica, definite con il metodo della Consensus Conference, sul tema della Valutazione diagnostica, prognosi e trattamento dei Disturbi Specifici di Apprendimento". Partecipanti: in media 40 persone per ogni sede

40 40 F) PROGETTI REALIZZATI DAL CONSIGLIO 1) Rinnovo e integrazione della Convenzione con le Facoltà di Psicologia delle Università di Bologna e Parma per la realizzazione dei tirocini Delibera n. 27/2007: Approvazione della Convenzione tra lOrdine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna e le Facoltà di Psicologia delle Università degli Studi di Bologna e Parma, per lattuazione dei progetti di tirocinio professionalizzante Obiettivo: Definire linee di valutazione dei progetti di tirocinio condivise fra Ordine e Università. Durata: da ottobre 2007 a giugno 2008; Progetti di tirocinio esaminati: n. 141 Progetti di tirocinio approvati: n. 91

41 41 2)"Carta dei Principi per l'autoregolamentazione delle attività formative delle Scuole o Istituti di Specializzazione abilitanti all'esercizio della Psicoterapia Obiettivo: Promuovere una sensibilità alletica della formazione, nelle Scuole o Istituti di Specializzazione in Psicoterapia a tutela degli allievi Azioni: Creazione della Carta, monitoraggio del rispetto di quanto sottoscritto volontariamente dalle Scuole attraverso lanalisi dei questionari compilati dagli allievi Durata: Da settembre 2007 con rinnovo annuale

42 42 3) Promozione della categoria: Progetto Comunicazione Mediatica Trasmissione televisiva e giornalistica Decoder su Telesanterno, convenzione con agenzia di stampa ADNKronos e convenzione con Notavailable per rassegna stampa locale Obiettivo: Promuovere nella cittadinanza unimmagine qualificata dello Psicologo e dei diversi settori di intervento. Azioni: Realizzazione di trasmissioni televisive e di interventi sulla stampa. Prima trasmissione: Marzo 2008 (Psicologia del traffico) Seconda trasmissione: Luglio 2008 (Neuropsicologia dellanziano) Terza trasmissione: Settembre 2008 (Psicologia dello sport)

43 43 4) Informazione e comunicazione: Ristrutturazione sito internet Obiettivo: Migliorare la comunicazione con gli iscritti, con la cittadinanza e gli studenti di Psicologia; ampliare i temi ed i servizi a Disposizione sul sito. Azioni: Revisione grafica e contenuti del sito web, inserimento Albo on line e nuovi servizi.

44 44 5) Integrazione Albo degli Psicologi Obiettivi: aggiornare i dati indispensabili, richiesti dalla Legge 56/89, integrandoli con nuovi elementi qualificanti (orientamento teorico degli psicoterapeuti, ambiti di intervento, target di riferimento); rendere laggiornamento maggiormente tempestivo; eliminare (dalla prossima edizione) la versione cartacea per ridurre costi e impatto ambientale. Azioni: aggiornamento dati; inserimento Albo su sito internet; realizzazione Albo su supporto informatico (CD)

45 45 G) SINTESI ATTIVITA DEL CONSIGLIO dal 2006 al 1° sem N° riunioni Consiglio ordinario: 35 Per un totale di circa 215 ore N° riunioni Consiglio disciplinare:15 Per un totale di circa 92 ore N° riunioni Commissioni:237 (esclusi gruppi di lavoro) Per un totale di circa 825 ore

46 46 Attività delle cariche istituzionali dal 2006 al 1° sem (esclusa la partecipazione a Consigli e Commissioni): Presidente:n° presenze: 247 per un totale di circa ore Vicepresidente:n° presenze: 36 per un totale di circa 108 ore Tesoriere:n° presenze: 81 per un totale di circa 243 ore Segretario:n° presenze: 29 per un totale di circa 87 ore

47 47 H) SUDDIVISIONE COSTI RELATIVI ALLANNO 2007

48 48 DETTAGLIO Iniziative per gli iscritti e la categoria: Albo, bollettino di informazione, tesserini, bollini, consulenze e pareri per denunce di abusivismo, consulenze gratuite agli iscritti per problemi legali e fiscali, ricerche, progetti e iniziative per la professione, corsi, convegni e seminari. Spese generali di gestione: Riscossione tributi, cancelleria, poste, telefono, affitto, luce, acqua, pulizie, manutenzione sede, manutenzione e acquisto di mobili e attrezzature, assicurazione multirischi, acquisto libri e giornali, commissioni e spese bancarie, tasse,etc.

49 49 DETTAGLIO COSTI CONSIGLIO ANNO 2007


Scaricare ppt "1 Il Bilancio di missione dellOrdine degli Psicologi dellEmilia Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google