La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare."— Transcript della presentazione:

1 GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare Equipaggiamento e Attrezzatura III CORSO PROPEDEUTICO alla formazione degli ACCOMPAGNATORI di ESCURSIONISMO (A.E.) 2008 AE Francesco Battisti CAI Rieti, AE Vincenzo La Monaca CAI Chieti AE AEI Carlo Diodati CAI Popoli

2 Equipaggiamento e Attrezzature Principali attrezzature: 1.Abbigliamento ed accessori 2.Scarponi 3.Zaino 4.Imbraco e casco 5.Kit da ferrata 6.Piccozza e ramponi

3 ABBIGLIAMENTO Indumenti Copricapo Ghette Calze Guanti Equipaggiamento e Attrezzature

4 Un abbigliamento adeguato contribuisce al benessere dellescursionista, creando uno stato isolante daria vicino alla pelle; uno stato isolante daria vicino alla pelle; la pioggia, il vento, il freddo e il caldo agiscono contro questa barriera protettiva; la pioggia, il vento, il freddo e il caldo agiscono contro questa barriera protettiva; la cosa migliore è vestirsi a strati a cipolla, in modo da adattarsi rapidamente alle la cosa migliore è vestirsi a strati a cipolla, in modo da adattarsi rapidamente alle variazioni meteo. variazioni meteo. Strato a contatto con la pelle deve assorbire e disperdere rapidamente il sudore mantenendo la pelle asciutta Strato isolante serve ad intrappolare laria calda intorno al corpo Strato esterno serve a proteggere dal vento dalla pioggia e dalle intemperie Equipaggiamento e Attrezzature ABBIGLIAMENTO

5 Esistono capi di diverso spessore: leggero, medio, pesante (intimo invernale-intimo estivo); Tessuti disponibili: polipropilene o poliestere (sono leggere ed asciugano in fretta, vanno bene sia come indumento intimo dinverno che esterno destate, sono idrorepellenti ed aiutano a trasferire lumidità verso lesterno) lana merino (ha grandi proprietà, dotata di grande potere assorbente, la lana rimane calda anche se bagnata) Equipaggiamento e Attrezzature Intimo

6 Il termine pile viene dal latino pilus, in italiano pelo; è una pelliccia artificiale costituita da un supporto esterno a maglia che hanno una trama più o meno fitta. Tessuti gradevoli, comodi e caldi, ideali per il freddo perché hanno peso ed ingombro ridotti. Equipaggiamento e Attrezzature Pile

7 I pantaloni destate sono indicati quelli tecnici in materiale sintetico, asciugano in fretta e sono leggeri, se sono reversibili è meglio (diventano corti). Dinverno sono da preferire pantaloni in softshell non imbottiti, eventualmente da utilizzare con una calzamaglia; questo perché, come già detto, utilizzare più strati sovrapposti permette più facilmente di adattarsi alle variazioni climatiche. Equipaggiamento e Attrezzature Pantaloni

8 Il piumino è un rivestimento costituito da fiocchi di forma tondeggiante con un piccolissimo nucleo centrale da cui si dipartono sottili barbe; maggiore è la quantità di piumino, maggiore è il potere coibentante e la leggerezza dellimbottitura. Il piumino ha un unico difetto: se si bagna perde totalmente il suo potere isolante. Equipaggiamento e Attrezzature Piumini Piumino in Primaloft Piumino Doca Piumino Doca

9 Deve essere leggera e non imbottita, traspirante ed impermeabile, possibilmente in goretex, con il cappuccio non staccabile (il vento lo può staccare). E sicuramente loggetto più costoso, ma vale la pena spendere un po per un capo che in caso di necessità, pioggia, neve, vento, può essere veramente molto utile. E lultimo strato esterno. Equipaggiamento e Attrezzature Giacche a vento

10 Ne esistono vari tipi, le migliori sono quelle che coprono anche lo zaino; Può essere utile prendete la taglia un po più grande, per sudare di meno. Equipaggiamento e Attrezzature Mantella antipioggia

11 Indispensabile in montagna. Distinguiamo: berretto, passamontagna, fascia multifunzione. Il berretto può essere realizzato con lana, pile, ma anche cotone. Serve destate per ripararsi dal sole e dinverno per proteggersi dal freddo. Il passamontagna è da tenere sempre nello zaino in caso di escursioni particolarmente impegnative, perché offre protezione anche per il viso e per il collo. Le fasce multifunzione sono costituite da un pezzo di tessuto tubolare realizzato in microfibre poliesteri, lungo poco meno di 50 cm, che si presta a formare berretti, passamontagna, paraorecchie, o foulard per il collo. Equipaggiamento e Attrezzature Copricapo

12 Esistono in commercio svariati tipi di calze in materiale traspirante; si consiglia di collaudarle prima di una escursione impegnativa, come per gli scarponi. Il confort dipende dal binomio scarponi calzettoni, i migliori sono in lana merino. Le calze hanno la funzione di mantenere costante la temperatura del piede, disperdono il sudore, proteggono il piede da sollecitazioni ed abrasioni, hanno i rinforzi sulle zone con maggiore attrito, alcune hanno anche un verso (destro e sinistro). Equipaggiamento e Attrezzature Calze Quantità di umidità espulsa da diverse fibre.

13 Distinti in: Sottoguanti: guanti leggeri ed aderenti, quasi una seconda pelle. Possono essere realizzati in seta, lana merino o in fibre artificiali. Guanti: possono essere realizzati in pelle, pile, lana, tessuti artificiali. Moffole: le dita, salvo il pollice, sono isolate dallesterno tutte insieme in un unico ambiente protettivo, con riduzione della prensilità. Si possono utilizzare in condizioni di freddo estremo. Equipaggiamento e Attrezzature Guanti

14 Kevlar Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali

15 membrana eVent membrana eVent La membrana eVent è una barriera impermeabile con una significante ed innovativa tecnologia di traspirazione che permette oltre a non fare penetrare l'acqua, anche la fuoriuscita del sudore favorendo il massimo confort. utilizzo: fodera per abbigliamento e scarpe. Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

16 Gli indumenti creati con i laminati WINDSTOPPER® N2S vanno indossati direttamente sulla pelle. Grazie alla particolare struttura dello strato interno in combinazione con la membrana WINDSTOPPER® non è più necessario indossare un ulteriore strato base o una protezione dal vento. Utilizzo: abbigliamento per ciclismo sci di fondo e trekking Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

17 La cordura è realizzata in fibra sintetica (nylon) con lintento di creare un tessuto leggero, resistente allabrasione e alla trazione. La cordura esiste in varie grammature per permetterne lutilizzo in svariati impieghi, persino la più leggera è due volte più resistente allabrasione rispetto ad una superficie in nylon standard. Non è un tessuto impermeabile, ma si asciuga rapidamente. Vista la sua resistenza allabrasione, la cordura, viene spesso utilizzata per rinforzare capi dabbigliamento, zaini, ghette, guanti, scarpe, ecc. Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

18 Il kevlar, è una fibra sintetica polimerica, che a parità di peso è 5 volte più resistente dell'acciaio. Il Kevlar ha un grande resistenza al calore.polimerica Per le sue caratteristiche di resistenza, il kevlar viene utilizzato per la costruzione di giubbotti antiproiettile, di attrezzature per gli sport estremi, di componenti per gli aeromobili.giubbotti antiproiettile Utilizzi: Zaini, tomaia per calzature, parti di giacche a vento sottoposte ad particolare usura, ecc. Kevlar Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

19 L'imbottitura Primaloft® E la microfibra sintetica che più si avvicina alle proprietà isolanti del piumino d'oca. Ma in più le sue fibre subiscono un trattamento idrorepellente permanente che lo rende più pratico in caso di clima umido; trattiene il calore anche se bagnato, per il suo spessore minimo l'isolamento è veramente efficace. Utilizzo: imbottitura per piumini sintetici, guanti e calzature invernali Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

20 Fodera Out-Dry. Totale impermeabilità. OutDry. Un sistema infallibile che impedisce all'acqua di penetrare e stagnare tra fodera e tomaia. Con OutDry infatti la membrana è laminata direttamente sul lato interno della tomaia. Grande traspirabilità. OutDry ha anche il vantaggio di un'altissima permeabilità al vapore acqueo con on 100% di superficie traspirante attiva. Principale impiego: fodera per calzature Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche

21 Storia del Gore-Tex Il Gore-Tex è stato inventato dai famosi imprenditori tessili americani Wilbert L. Gore ( ) e da suo figlio Robert W. Il nome deriva proprio dal loro cognome e letteralmente significa appunto "tessuto Gore".Wilbert L. Gore Il Gore-tex ha presentato una grossa evoluzione per alcuni settori quali l'alpinismo e gli sport estremi in generale in quanto ha permesso la produzione di abbigliamento (giacche a vento) tecnico resistente all'acqua, al vento, traspirante e assai leggero. I primi uomini sbarcati sulla luna indossavano abbigliamento in Gore-tex.alpinismogiacche a ventoluna Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali

22 Il Gore-Tex è composto da politetrafluoroetilene (PTFE) espanso termo meccanicamente. Il tessuto vero e proprio è poi costituito da dieci membrane di Gore-Tex ciascuna delle quali presenta circa 9 miliardi di microscopici fori per pollice quadrato. Ciascun foro è circa volte più piccolo di una goccia d'acqua, ma permette il passaggio del vapore acqueo prodotto dalla sudorazione umana, rendendo il tessuto traspirante.politetrafluoroetilene pollicevapore acqueo Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali Composizione del Gore-Tex

23 Il segreto di un tessuto GORE-TEX® sta nella sua rivoluzionaria membrana a doppio componente. Il risultato è una barriera totalmente impermeabile all'acqua, antivento e traspirante. Struttura Gore-tex al microscopio Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali Molecole dacqua Molecole di vapore acqueo

24 Gore-tex Performance Shell Gore-tex Paclite Shell Gore-tex Soft Shell Gore-tex Pro Shell Realizzato per rispondere alle esigenze di abbigliamento sia dei professionisti che degli sportivi amatoriali. Ideale per resistere a lungo in condizioni estreme Caldo e morbido, garantisce una libertà di movimento senza confronti. Ideale quando è necessario un abbigliamento a strati ridotti anche nelle condizioni di freddo più intenso. Gli indumenti GORE-TEX® Paclite® Shell, estremamente leggeri, compatti, impermeabili, antivento e traspiranti sono l'ideale quando servono spazio e leggerezza. Realizzati per garantire comfort e traspirabilità ottimali ed impermeabilità di lunga durata, questi strati rispondono alle più diverse necessità e consentono di svolgere tantissime attività all'aperto. Abbigliamento Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali

25 Test sui Prodotti Equipaggiamento e Attrezzature Fibre sintetiche e naturali

26 Equipaggiamento e Attrezzature I componenti dello scarpone Tomaia Sistemi di chiusura Suola e sottopiede Fodera interna e imbottitura

27 Tomaia Fodera interna Kevlar Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi

28 Pelle pieno fiore Questa è la qualità migliore e più pregiata del pellame pieno fiore (aspetto liscio), dello spessore variabile da 2.0 a 3.5 mm Pelle nabuck Questo pellame ha le stesse caratteristiche di pregio del pieno fiore. La scrivenza della superficie la rende meno delicata del pieno fiore e permette un ottimale assorbimento dei prodotti di manutenzione (effetto velluto). Pelle scamosciata Questo pellame è realizzato utilizzando lo strato inferiore della pelle; durante la lavorazione si smeriglia la superficie conferendo il caratteristico aspetto velourizzato Questo materiale da tomaia garantisce un'elevata resistenza alle abrasioni in qualsiasi situazione climatica. Il comfort, la leggerezza e la protezione offerte dal Kevlar® lo rendono ideale per la realizzazione di calzature da montagna Kevlar® Questo tessuto ad alta resistenza è impiegato nella realizzazione di tomaie, generalmente in abbinamento alla pelle scamosciata. Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi - Tomaia

29 Materiali per imbottitura Lattice Il lattice è impiegato come materiale per l'imbottitura, è permeabile all'aria, soffice e mantiene bene la forma originale oltre ad avvolgere perfettamente il piede. Con questo materiale si realizzano degli inserti utilizzati come paramalleoli, paracolpi ed imbottitura della lingua. Le caratteristiche di questo materiale permettono di contenere lo spazio necessario ed ottenere una forma anatomica. E.V.A. È un polimero a cellula chiusa d'alta qualità. Questo materiale per imbottitura ha una densità molto alta a garanzia di una tenuta della forma originale negli anni, il peso è molto ridotto e ha buone capacità di traspirazione. E.V.A. permette di usare degli spessori ridotti, rispetto alla gommapiuma normale, permettendo di contenere gli spazi; ha inoltre delle ottime qualità d'isolamento termico e non ne limita l'utilizzo ai soli scarponi invernali. Equipaggiamento e Attrezzature Componenti degli scarponi

30 Suola Vibram® non significa solo tradizione ma anche qualità ed innovazione. Ogni suola è stata disegnata per offrire la migliore durata anche all'escursionista più esigente. Con oltre 60 anni d'esperienza Vibram® produce oltre 50 mescole e 400 modelli diversi di suola; ogni nuovo modello è sottoposto a numerose prove, sia in laboratorio sia in montagna. Nel 1936 Vitale Bramani, accademico del Club Alpino Italiano al ritorno da una tragica ascesa alpina, ebbe la geniale intuizione di utilizzare per le calzature la tecnica sviluppata dalla Pirelli, che costruiva gomme per automobili. Applicando della gomma sotto ai suoi scarponi da montagna, fece stampare le prime suole in gomma vulcanizzata, inventando così la suola che ha rivoluzionato la pratica dellalpinismo. Equipaggiamento e Attrezzature Componenti degli scarponi

31 :Materiali anti-shock La zeppa può essere realizzata in poliuretano a base acquosa (invece che cloro fluoro carburi CFC). Questo nuovo tipo di poliuretano ha una resa ottimale anche a basse temperature ed ha caratteristiche d'isolamento termico elevate. Abbinata ad un battistrada a mescola morbida assicura una presa ottimale su qualsiasi tipo di terreno. L'inserto nel tacco è in gomma sintetica che mantiene le proprie caratteristiche d'elasticità nel tempo. Questo materiale tende a mantenere la propria forma anche se sottoposto a pressioni elevate e ripetute, conferendo quindi ottime qualità d'assorbimento agli urti poliuretano microporosa Equipaggiamento e Attrezzature Componenti degli scarponi

32 GORE-TEX® Le calzature GORE-TEX® sono traspiranti, isolate termicamente, comode ed impermeabili a lungo, adatte a moltissime attività. Sistema tecnologico che utilizza i tessuti più robusti, traspiranti e impermeabili. Le calzature GORE- TEX® con tecnologia di prodotto XCR® sono adatte a condizioni climatiche moderate e calde e per le attività ad alto impatto. fodera GORE-TEX® XCR® Equipaggiamento e Attrezzature Componenti degli scarponi

33 La categoria comprende le scarpe leggere, per escursionismo su terreno facile e con zaino leggero Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi Legenda delle difficoltà escursionistiche CAI T TURISTICA

34 La categoria comprende le scarpe leggere, per escursionismo su carrarecce, mulattiere con dislivello medio Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi Legenda delle difficoltà escursionistiche CAI E ESCURSIONISTICA

35 La categoria comprende le scarpe di media pesantezza, per escursionismo di medio livello con zaino sotto i 10 kg e su dislivelli impegnativi. Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi Legenda delle difficoltà escursionistiche CAI EE ESCURSIONISTI ESPERTI

36 La categoria comprende le scarpe di media pesantezza, semirigide e adatte al montaggio di ramponi semiautomatici.. Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi Legenda delle difficoltà escursionistiche CAI EEA ESCURSIONISTI ESPERTI con ATTREZZATURA

37 La categoria comprende le scarpe di media pesantezza, rigide e adatte al montaggio di ramponi automatici. Equipaggiamento e Attrezzature Scarponi Legenda delle difficoltà escursionistiche CAI EEAI Escursionisti Esperti con Attrezzatura in Ambiente Innevato

38 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi

39 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi Quando finite l'escursione, cercate di rimuovere subito la maggior parte di fango dagli scarponi, utilizzando dell'acqua corrente. Non riponete mai gli scarponi in una borsa di plastica, per evitare la formazione di muffe.

40 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi PASSO.1 Rimuovete i lacci ed i plantari, fateli asciugare. Asportate lo sporco ed il fango usando una spazzola non troppo dura. PASSO.2 Residui di fango possono essere rimossi usando con moderazione acqua fredda.

41 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi PASSO.3 Fate asciugare gli scarponi lontano da ogni fonte di calore diretta, compresa la luce solare: un calore troppo intenso può infatti danneggiare sia la pelle sia i materiali interni. Aprite gli scarponi tirando in fuori la lingua. Si può eventualmente utilizzare della carta da giornale inserita nello scarpone. PASSO.4 Una volta asciugati, trattate gli scarponi con un prodotto idoneo, attenetevi sempre alle istruzioni riportate sulla confezione.

42 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi Prodotti

43 Equipaggiamento e Attrezzature Manutenzione scarponi Pelle scamosciata e Utilizzare spray al silicone Pelle scamosciata: Pelle nabuck Pelle pieno fiore: Come scegliere il prodotto di manutenzione corretto? Utilizzare prodotti a base di cere Utilizzare spray al silicone o su base acquosa

44 Si utilizzano in caso di escursionismo invernale con le racchette da neve o a piedi, soprattutto in caso di itinerari poco battuti; si attaccano tra pantaloni e scarponi e servono ad impedire il passaggio di neve ed acqua. A seconda delle necessità possono essere più o meno alte e realizzate con un materiale impermeabile e leggero, oppure più robusto. E importante che siano apribili, per poter essere indossate senza togliere le scarpe (zip o velcro). Equipaggiamento e Attrezzature Ghette

45 ATTREZZATURE Zaino Imbraco Casco Kit da ferrata Piccozza Ramponi Equipaggiamento e Attrezzature

46 Da escursionismo Si consiglia uno zaino di almeno 30/35 litri, con copri - zaino impermeabile per la pioggia (alcuni modelli ne sono già forniti), che abbia lo scompartimento in basso per poter mettere le scarpe e gli oggetti più pesanti, la retina esterna portaoggetti e possibilmente lapertura frontale. Deve avere inoltre le regolazioni degli spallacci e possibilmente la possibilità di inserire la borraccia a sacca da 2 litri dalla quale fuoriesce un tubicino con tanto di rubinetto (è veramente comoda). Gli spallacci debbono essere oltre che regolabili, anche larghi ed imbottiti, alcuni modelli sono forniti di schienale areato e regolabile in altezza. Equipaggiamento e Attrezzature Zaino

47 Come caricare lo zaino : Equipaggiamento e Attrezzature Zaino

48 Orientarsi nella scelta Scelta della capacità: Il primo problema che ci si pone al momento dellacquisto dello zaino è la scelta della capacità: questa tabella definisce dei parametri medi di riferimento. Uomo: Trekking due/tre giorni in autosufficienza (tenda, viveri e fornelli): lt. Trekking due/tre giorni con soste in rifugio (senza tenda, viveri e fornelli): lt. Escursioni giornaliere: lt. Donna: 5 litri in meno Caratteristiche funzionali e costruttive: I materiali utilizzati sono cordura o nyloncon rinforzi in Kevlar. Molto importanti sono le cinghie di compressione, che hanno la funzione di compattare il carico migliorando sensibilmente la stabilità dello zaino e possono essere sia verticali che orizzontali: preferite nella scelta gli zaini che possono essere compattati sia in senso orizzontale che verticale. Fondamentali per il buon uso e la durata dello zaino sono le cerniere: verificate che siano ben dimensionate e scorrevoli, facilmente utilizzabili anche con i guanti ed opportunamente protette dagli agenti atmosferici. Equipaggiamento e Attrezzature Zaino

49 Equipaggiamento e Attrezzature Come riempire lo Zaino

50 Equipaggiamento e Attrezzature Come riempire lo Zaino

51 Equipaggiamento e Attrezzature Come riempire lo Zaino

52 Imbraco Serve per collegare la corda all'alpinista distribuendo l'impatto di un'eventuale caduta sulle parti più resistenti del corpo,in commercio è possibile trovarne di diversi tipi: interi, bassi, imbottiti, regolabili, con più o meno porta-attrezzi, generalmente sono realizzati con fettuccia in fibra poliammidica o poliestere e garantiti per carichi di rottura di 16 Kn. Casco Costituito da calotta in materiale sintetico molto leggero, come ogni casco che si rispetti per l'uso per cui è stato costruito, deve resistere ad urti e colpi senza rompersi, ovvero se si rompe è per evitare che lo faccia la testa ! Kit da ferrata E costituito da uno spezzone di corda del diametro di 8-10cm circa che passa in un dissipatore e permette di legarsi al cavo metallico grazie a due moschettoni con ghiera. Il dissipatore è un attrezzo che permette di trasformare l'energia che si sviluppa in caso di caduta, in calore. Ciò evita uno strappo troppo forte alla persona, nel momento in cui la caduta si arresta. Diminuendo l'energia, si rallenta la velocità di caduta e si aumenta l'elasticità del sistema. Equipaggiamento e Attrezzature Imbraco, casco e kit da ferrata

53 I ramponi a 8 o a 10 punte si usano per marciare sulla neve compatta, quelli a 12 punte o più si usano per la progressione su ghiacciaio e per scalare.neveghiacciaio La piccozza è un attrezzo alpinistico utilizzato per la progressione e lassicurazione su neve o ghiaccioalpinistico Equipaggiamento e Attrezzature Piccozza e ramponi

54 GRAZIE PER LATTENZIONE!!!


Scaricare ppt "GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare GRUPPO LAVORO ESCURSIONISMO Area Centro-Meridionale Insulare."

Presentazioni simili


Annunci Google