La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il suo motto fu: credo ut intelligam, ma nel contempo intelligo ut credam. Anselmo è persuaso che credere in Dio sia innanzi tutto un atto di ragione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il suo motto fu: credo ut intelligam, ma nel contempo intelligo ut credam. Anselmo è persuaso che credere in Dio sia innanzi tutto un atto di ragione."— Transcript della presentazione:

1

2 Il suo motto fu: credo ut intelligam, ma nel contempo intelligo ut credam. Anselmo è persuaso che credere in Dio sia innanzi tutto un atto di ragione. Da ciò le due opere dedicate alle prove dellesistenza di Dio: il Monologion (Soliloquio) in cui espone la prova a posteriori dei gradi di bene e di perfezione il Proslogion (Discorso rivolto ad altri) (primo titolo: Fides quaerens intellectum) in cui espone il famoso argomento a priori o prova ontologica.

3 L argomento a priori, o prova ontologica, partendo dalla negazione di Dio da parte dello stolto dei Ps. 14, 1 e 53, 1, il quale per negarlo deve comunque possederne lidea, è così formulato: Io penso lEssere del quale non è possibile pensare uno maggiore (cioè Dio); Ma lEssere del quale non è possibile pensare uno maggiore non può esistere solo nel pensiero, perché altrimenti nella realtà potrebbe esistere un Essere maggiore di quello che sto pensando, ma sarebbe una contraddizione; Pertanto, lEssere del quale non è possibile pensare uno maggiore, cioè Dio, deve esistere anche nella realtà, oltre che nel pensiero.

4

5 Teologia e antropologia La teologia anselmiana segue da vicino quella di Agostino. Da questa però si differenzia per gli attributi divini che vanno considerati come aspetti dellessenza di Dio. Per cui Dio non è buono ma è Bontà, non è giusto ma è Giustizia, non è amorevole ma è Amore, ecc. Quanto alluomo, Anselmo sostiene che egli col peccato non ha perso la libertà e quindi la capacità di conservare la giustizia, che tuttavia abbisogna della grazia divina per essere riconquistata. Così anche la prescienza divina e la predestinazione alla salvezza non intaccano la libertà delluomo.


Scaricare ppt "Il suo motto fu: credo ut intelligam, ma nel contempo intelligo ut credam. Anselmo è persuaso che credere in Dio sia innanzi tutto un atto di ragione."

Presentazioni simili


Annunci Google