La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Maurizio Perugini Dott. Domenico Salerno. Le associazioni non profit con possibile attività commerciale Le grandi SMS non hanno problemi a diventare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Maurizio Perugini Dott. Domenico Salerno. Le associazioni non profit con possibile attività commerciale Le grandi SMS non hanno problemi a diventare."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Maurizio Perugini Dott. Domenico Salerno

2 Le associazioni non profit con possibile attività commerciale Le grandi SMS non hanno problemi a diventare Provider Alcune SMS che hanno un regime diverso (esempio enti morali) devono scegliere cosa fare Le SMS che hanno terziarizzato parte della attività commerciale attraverso società collegate devono ridefinire la dinamica dei rapporti contrattuali.

3 Fiscalità: linee guida per le associazioni non profit - Definizioni Associazioni non profit Sono considerate associazioni di promozione sociale le associazioni riconosciute e non riconosciute, i movimenti, i gruppi e i loro coordinamenti o federazioni costituiti al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, senza finalità di lucro nel pieno rispetto della dignità e della libertà degli associati (art. 2 primo comma, Legge 7/12/2000 no. 383) Onlus Acronimo di Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale, termine che raggruppa tutte quelle organizzazioni (associazioni, fondazioni, enti in generale) la cui attività sia inquadrabile con quanto previsto dal decreto legislativo no. 460/97 La commercialità delle attività svolte dagli enti non commerciali deve essere solo marginale, altrimenti non si tratterebbe di enti non commerciali. Lattività commerciale deve essere contabilmente separata da quella istituzionale

4 Obblighi contabili-fiscali

5

6 Le imposte degli enti non profit Le attività commcerciali degli enti non profit vengono tassate come reddito dimpresa e seguono le regole per la determinazione dellimposta previste per le imprese commerciali. Lo stesso vale per la determinazione delle imposte ai fini IRAP e IVA Non si considerano attività commerciali quelle per le quali sussistano congiuntamente le seguenti condizioni: Non rientrano nellattività di impresa Sono rese in conformità alle finalità istituzionali dellente I costi di un ente commerciale si distinguono in: Costi relativi allattività istituzionale Costi relativi allattività commerciale Costi promiscui, relativi ad entrambe

7 Calcolo delle imposte


Scaricare ppt "Dott. Maurizio Perugini Dott. Domenico Salerno. Le associazioni non profit con possibile attività commerciale Le grandi SMS non hanno problemi a diventare."

Presentazioni simili


Annunci Google