La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE Porte aperte in Chirurgia 3 Dicembre 2005 ASL 4 CHIAVARESE Dip.to Chiurgia Generale Valerio De Conca S.C. Gastroenterologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE Porte aperte in Chirurgia 3 Dicembre 2005 ASL 4 CHIAVARESE Dip.to Chiurgia Generale Valerio De Conca S.C. Gastroenterologia."— Transcript della presentazione:

1 EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE Porte aperte in Chirurgia 3 Dicembre 2005 ASL 4 CHIAVARESE Dip.to Chiurgia Generale Valerio De Conca S.C. Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

2 EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA (V. de Bosset, Endoscopy, 1999) Prevalenza (%) Incidenza Età media Mortalità (%) Trial Endoscopia SUP. INF ? > ° ?? Scarsi Numerosi TREITZ

3 EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE MODALITA di PRESENTAZIONE MASSIVA PERSISTENTE 10-15% MODERATA INTERMITTENTE % Nel 75-90% dei paz. il sanguinamento si arresta spontaneamente senza che sia richiesto alcun atto terapeutico

4 EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE ITER DIAGNOSTICO in rapporto a Modalita presentazione Presunta eziologia Status Clinico Risorse-disponibilità ANO- RETTOSCOPIA SCOUT COLONSCOPIA URGENTE SENZA PREPARAZIONE ESOFAGO-GASTRO-DUODENOSCOPIA (15%) COLONSCOPIA URGENTE CON PREPARAZIONE ( PEG litri 2-3/2 h) COLONSCOPIA INTRAOPERATORIA COLONSCOPIA in ELEZIONE RUOLO dellENDOSCOPIA

5 In alcuni lavori la colonscopia eseguita in corso di sanguinamento ha portato ad una diagnosi positiva dall85 al 100% contro il 45-50% dellendoscopia eseguita tardivamente Colonscopia durgenza Richter JM Gastroint. Endosc. 2001

6 COLONSCOPIA SENZA PREPARAZIONE Entro ore in UTI con ass.anestesiologica COLON ( 91%) % Diverticoli 20 Colite ischemica 21 IBD-Pseudomemb 9 Emorroidi 14 Angiodisplasie 11 Cancro/Polipi 8 Post:polipectomia 4 Varici rettali Ulcera solitaria retto 4 Corpo estraneo TENUE ( 9%) Crohn Meckel Rendu-Osler Altre Ignota Ann Surg. 1998

7 TIMING DELLA COLONSCOPIA Paziente emodinamicamente stabile entro 24 ore preparazione con PEG Paziente emodinamicamente instabile (nonostante emotrasfusioni) ± emorragia entro 4-6 ore Senza preparazione

8 Criteri per la diagnosi colonscopica di emorragia Lesione attivamente sanguinante Vaso visibile non sanguinante Coagulo aderente Ulcera su un diverticolo (con sangue fresco nel segmento) Assenza di sangue fresco nellileo terminale e sangue nel colon Assenza di sangue nel colon e deflusso ematico dall ostio della valvola ileo-cecale (egds negativa)

9 EMORRAGIA DIGESTIVA INFERIORE Terapia Endoscopica Iniettiva - Termica - Meccanica EMOSTASI 80 / 90%RECIDIVA 10 / 15% Tutti i metodi risultano efficaci nel controllo dellemorragia. Non sono riportati studi comparativi in letteratura

10

11 Endoscopia durgenza La terapia endoscopica riduce costi e degenza ospedaliera Da una analisi del 2000 è stato dimostrato che la colonscopia in urgenza ( piuttosto che la terapia medica, la diagnostica radiologica e la terapia chirurgica) comporta un risparmio di 10 mila $ per paziente

12 ……. e in caso di insuccesso ? ARTERIOGRAFIA CHIRURGIA In presenza di sanguinamento massivo che impedisce una corretta esplorazione o in presenza di sanguinamento intermittente in cui la colonscopia non ha rilevato le cause

13 GRAZIE PER LATTENZIONE ……ANCORA


Scaricare ppt "EMORRAGIA DIGESTIVA ACUTA INFERIORE Porte aperte in Chirurgia 3 Dicembre 2005 ASL 4 CHIAVARESE Dip.to Chiurgia Generale Valerio De Conca S.C. Gastroenterologia."

Presentazioni simili


Annunci Google