La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alla ricerca del cittadino II Tappa Curatrice grafica : Aspesi Mariagrazia Progetto Storia della Repubblica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alla ricerca del cittadino II Tappa Curatrice grafica : Aspesi Mariagrazia Progetto Storia della Repubblica."— Transcript della presentazione:

1 Alla ricerca del cittadino II Tappa Curatrice grafica : Aspesi Mariagrazia Progetto Storia della Repubblica

2 Istituto Scolastico Comprensivo Cardano al Campo Classi seconde Secondaria di primo grado Anno scolastico Progetto Storia della Repubblica

3 Insegnanti: Aspesi Mariagrazia Aspesi Mariagrazia Cerutti Rita Tomasini Rachele Vernocchi Maria Eva Classi IIA, IIB, IIC, IID con la partecipazione straordinaria della IIIA

4 Dal suddito al cittadino Un percorso a tappe attraverso la storia II Tappa dalla Magna Charta alle Rivoluzioni

5 2 giugno giugno 2006

6 Presentazione in Sala Consiliare S.Pertini 1 giugno 2006 Conferenza - drammatizzata ore 21 Via Verdi 2 - Cardano al Campo

7 Aspesi Mg. Un viaggio in compagnia di Diogene

8 Aspesi Mg. Dove eravamo rimasti? Al 1215 in Inghilterra in Inghilterra con la con la Magna Charta Libertatum in cui re Giovanni Senza Terra si impegnava a rispettare alcune libertà richieste dai suoi baroni

9 Aspesi Mg. La Magna Charta fu il primo atto storico che poneva dei limiti al governo sovrano riconoscendo dei diritti ai sudditi, ma non garantiva ancora il principio della legalità e della giustizia. il principio della legalità e della giustizia. Il principio delle libertà personali rimase inapplicato fino all'approvazione della rimase inapplicato fino all'approvazione della Petition of Rights, nel 1628.

10 Bravo Diogene! Ripartiamo proprio da qui

11 Aspesi Mg. Tra il 1200 e il 1500 in Europa nascono le prime Monarchie Nazionali di Francia, Inghilterra e Spagna Regno di Inghilterra Regno di Spagna Regno di Francia

12 Aspesi Mg. Un Parlamento che affianca il Re Monarchia nazionale Un unico Re che governa su un territorio vasto come quello di una nazione Un esercito nazionale Un apparato burocratico Un sistema di tassazione Delle leggi valide su tutto il territorio

13 Aspesi Mg. Nascono i primi parlamenti la Camera dei Lord e la Camera dei Comuni in Inghilterra la Camera dei Lord e la Camera dei Comuni in Inghilterra gli Stati Generali in Francia gli Stati Generali in Francia le Cortes in Spagna le Cortes in Spagna i Lander in Germania i Lander in Germania

14 Aspesi Mg. La situazione italiana tra 1200 e 1500 un mosaico di poteri e autorità Nessuno Stato così forte da poter guidare la formazione di uno Stato Nazionale

15 Aspesi Mg. La situazione italiana tra 1200 e 1500 un mosaico di poteri e autorità Il Papa nello Stato della ChiesaIl Papa nello Stato della Chiesa Principati e Signorie nellItalia centro - settentrionalePrincipati e Signorie nellItalia centro - settentrionale Il Ducato di MilanoIl Ducato di Milano Il Ducato di SavoiaIl Ducato di Savoia La Repubblica di FirenzeLa Repubblica di Firenze La Repubblica di VeneziaLa Repubblica di Venezia La Repubblica di GenovaLa Repubblica di Genova Ducato di FerraraDucato di Ferrara Ducato di MantovaDucato di Mantova Ducato di UrbinoDucato di Urbino I Normanni prima, gli Angioini e gli Aragonesi poi nellItalia MeridionaleI Normanni prima, gli Angioini e gli Aragonesi poi nellItalia Meridionale

16 Aspesi Mg. Machiavelli (1469 –1527) la scienza della politica Nel Principe (1513) ha ipotizzato che solo un principe astuto come una volpe e audace come un leone potesse salvare lItalia dalla rovina, liberandola dagli stranieri e creando un forte stato nazionale, basato su un buon esercito, formato da cittadini e non da mercenari

17 Aspesi Mg. Machiavelli ha guardato la realtà del suo tempo senza ipocrisie… è stato uno STORICO. E stato il primo storico che, partendo dallanalisi della realtà concreta, ha tracciato una possibile linea di condotta: il principe deve essere spregiudicato, falso, crudele, astuto se serve al bene dello stato ha tracciato una possibile linea di condotta: il principe deve essere spregiudicato, falso, crudele, astuto se serve al bene dello stato. Machiavelli lanalisi della realtà storica

18 Aspesi Mg. Dallanalisi della realtà storica si sviluppa la ricerca utopistica di una società che non esiste, ma che potrebbe essere. Dalla realtà storica allutopia Thomas Moore

19 Aspesi Mg. Utopia, lisola che non cè unisola immaginaria in cui non cè proprietà privata non cè proprietà privata non circola il denaro non circola il denaro cè giustizia sociale cè giustizia sociale si respinge il ricorso alla guerra dattacco si respinge il ricorso alla guerra dattacco si esercita una grande tolleranza religiosa… si esercita una grande tolleranza religiosa…

20 Aspesi Mg. Una società ideale Una società idealepensata in un mondo come quello del 1500 dominato da guerre, carestie e intolleranza… un sogno a cui gli uomini hanno sempre pensato Tommaso Moro non è stato il primo e non sarà neppure lultimo

21 Aspesi Mg. una stato repubblicano basato sulla delega del potere politico ai rappresentanti del popolo. Campanella e la Città del Sole Milton e il Paradiso Perduto una società utopica capace di autogovernarsi senza bisogno dei poteri dello Stato

22 Aspesi Mg. Nel Quattrocento e nel Cinquecento di cittadini non se ne vede neanche lombra: Coloro che hanno il potere sono poche persone (re, imperatori, principi) che appartengono a classi sociali nobili o al clero tutti sono sudditi.

23 Aspesi Mg. Si sviluppano riflessioni sulla ragion di stato, cioè si cercano le regole e le condizioni che dovevano essere seguite per conservare e ampliare il dominio dello stato. Pensiero politico tra 1500 e 1600 Si mette al centro del ragionamento il tema dello Stato: si vogliono scoprire le sue origini, i suoi poteri e le sue funzioni si vogliono scoprire le sue origini, i suoi poteri e le sue funzioni

24 Aspesi Mg. Si ragiona sul potere dello stato e sui suoi rapporti con la morale e con la Chiesa, sui diritti che ha chi governa e sui diritti di chi è governato. Pensiero politico tra 1500 e 1600 Morale Politica Chiesa Stato ?? Diritti ?? Re Sudditi

25 Aspesi Mg. Proprio nel secolo di ferro, tra il 1550 e il 1650, quando lEuropa è infiammata da sanguinose guerre di religione e da guerre per il predominio territoriale, si fa strada la teoria politica dellassolutismo che poi diventerà pratica di governo. Lassolutismo

26 Aspesi Mg. Si auspica la necessità di un ordine politico capace di garantire la pace, dotato di potere autonomo e forte a sufficienza per imporre dallalto la propria legge e la propria autorità. Lassolutismo I principali teorici sono il francese Jean Bodin e linglese Thomas Hobbes

27 Aspesi Mg. I DIRITTI NATURALI Nel Seicento incominciarono a diffondersi idee che sostenevano nell uomo diritti naturali, esistenti prima di ogni organizzazione in società. Le organizzazioni statali, sorte sulla base di un accordo tra uomini, dovevano rispettare questi diritti.

28 Aspesi Mg. Nel 1679 in Inghilterra fu stipulato l Habeas corpus Act che stabiliva il principio della garanzia della libertà del cittadino, che stabiliva il principio della garanzia della libertà del cittadino, che non poteva essere arrestato o subire limitazioni alla sua libertà personale, se non veniva data dall'autorità la prova del reato commesso.

29 Aspesi Mg. Un ulteriore passo sulla via dellaffermazione dello stato di diritto, vale a dire di un ordinamento statale nel quale nessun organo è svincolato dalla obbedienza alla legge, si ebbe, ancora in Inghilterra, con la Carta dei Diritti, Bill of Rights, del 1689

30 Aspesi Mg. La Dichiarazione dei Diritti costituì un atto legislativo importante, in quanto segnò per lInghilterra la fine dellassolutismo regio, proprio mentre nel resto dellEuropa esso era in pieno sviluppo. Bill of Rights Iocomando…

31 Aspesi Mg. Lassolutismo di Luigi XIV Lo Stato sono io Lo Stato sono io Luigi XIV, il re Sole, governò la Francia dal 1661 al Lo Stato gravita intorno al Re. Il Re è lunica e insostituibile fonte della legge. Il Re fa le leggi, ma non è tenuto a rispettarle. Nessuno può limitare il potere del Re, perché il potere gli deriva da Dio.

32 Aspesi Mg. Laristocrazia venne raccolta a corte attorno al re e fu colmata di regali e privilegi economici di ogni tipo. Venne racchiusa nella gabbia dorata della reggia di Versailles e trasformata in un esercito di cortigiani La nobiltà venne così privata di ogni concreta possibilità dintervento nel governo dello Stato e non poteva più fare politica

33 Aspesi Mg. La stragrande maggioranza della popolazione, il Terzo Stato, non aveva diritti, ma solo doveri, in particolare quello di pagare ingenti tasse, che diventavano sempre più alte per le continue guerre e per le spese di mantenimento dei nobili… Il Terzo Stato non riusciva ad intervenire e a far sentire la propria voce

34 Aspesi Mg. L idea del diritto naturale valido per ogni uomo fu dibattuta a lungo ed in modo sempre più preciso nel corso del Settecento con l Illuminismo. con l Illuminismo. Questa idea assunse un valore concreto quando venne affermata per la prima volta in testi costituzionali

35 Aspesi Mg. Illuminismo e teoria politica E nel Settecento che giungono a maturazione le teorie relative ai diritti naturali degli uomini. Questi diritti diventarono patrimonio comune della cultura europea, soprattutto grazie allopera degli intellettuali francesi impegnati a porre fine alla supremazia delle classi privilegiate e a rivendicare pari dignità per tutti gli uomini E nel Settecento che giungono a maturazione le teorie relative ai diritti naturali degli uomini. Questi diritti diventarono patrimonio comune della cultura europea, soprattutto grazie allopera degli intellettuali francesi impegnati a porre fine alla supremazia delle classi privilegiate e a rivendicare pari dignità per tutti gli uomini. Lepoca dei lumi, lepoca delle rivoluzioni diventa una fucina di idee sullo stato e sulla vita politica.

36 Aspesi Mg. Lilluminismo cominciò a demolire la teoria e la pratica dellassolutismo: gli illuministi volevano abbattere lancient regime e cominciarono a dibattere sui grandi problemi che riguardano la natura delluomo e la natura dello Stato. Lilluminismo cominciò a demolire la teoria e la pratica dellassolutismo: gli illuministi volevano abbattere lancient regime e cominciarono a dibattere sui grandi problemi che riguardano la natura delluomo e la natura dello Stato. Come deve organizzarsi uno Stato per realizzare laspirazione degli uomini alla felicità? Perché gli uomini sono disuguali?

37 Aspesi Mg. In particolare tre illuministi francesi cercarono di indicare tre vie per abbattere lassolutismo. Sono Montesquieu, Voltaire e Rousseau

38 Aspesi Mg. Montesquieu ( ) Teorizza la divisione dei poteri Voltaire Voltaire ( ) Teorizza lassolutismo illuminato Teorizza il contratto sociale Teorizza il contratto sociale Rousseau ( )

39 Aspesi Mg. Con Rousseau si fa un notevole passo avanti, si apre alla concezione democratica che ispirerà le Costituzioni delle due grandi rivoluzioni del Settecento, nelle quali lidea di un diritto naturale valido per ogni uomo assunse un valore concreto in quanto venne affermato in testi costituzionali.

40 Aspesi Mg. Questo avvenne in America nel 1776, con la Dichiarazione dIndipendenza Americana e in Francia nel 1789 con la in Francia nel 1789 con laDichiarazione dei diritti delluomo e del cittadino

41 Aspesi Mg. Le leggi della Natura e Dio davano diritto al popolo delle colonie americane di proclamarsi indipendenti. Le leggi della Natura e Dio davano diritto al popolo delle colonie americane di proclamarsi indipendenti. tutti gli uomini sono creati eguali… …dotati di inalienabili diritti Vita, Libertà, ricerca della Felicità La Dichiarazione dIndipendenza Americana Proclamata il 4 luglio 1776 dalle colonie britanniche in America, rappresentò latto di nascita di un nuovo Stato

42 Aspesi Mg. La rivoluzione francese Nel 1789 la Francia conobbe una grande rivoluzione che portò al crollo dellassolutismo e alla fine dellancien regime rappresentato dalla condanna a morte di Luigi XVI. Nel 1789 la Francia conobbe una grande rivoluzione che portò al crollo dellassolutismo e alla fine dellancien regime rappresentato dalla condanna a morte di Luigi XVI.

43 Aspesi Mg. La Dichiarazione dei Diritti dellUomo e del Cittadino votata nel 1789 dallAssemblea Costituente della Francia rivoluzionaria identificava nella costituzione scritta identificava nella costituzione scritta la difesa della libertà dellindividuo dagli arbitri del potere. la difesa della libertà dellindividuo dagli arbitri del potere.

44 Aspesi Mg. Dopo la rivoluzione francese Il vento rivoluzionario francese si diffuse con le idee illuministiche in tutta Europa, ma fu molto difficile il cammino che portò alla applicazione dei principi di libertà dellindividuo e alla realizzazione del principio democratico negli Stati. Il vento rivoluzionario francese si diffuse con le idee illuministiche in tutta Europa, ma fu molto difficile il cammino che portò alla applicazione dei principi di libertà dellindividuo e alla realizzazione del principio democratico negli Stati.

45 Aspesi Mg. … non cè ancora lItalia come Stato: la nostra penisola è un mosaico di Stati e Staterelli, soggetti allautorità straniera: Spagnoli, Austriaci, Francesi… I cittadini/sudditi italiani non esistono ancora. In Italia cosa accade?

46 Non abbiamo ancora trovato il cittadino? Aspetta lanno prossimo quando … Per ora no, caro Diogene

47 Aspesi Mg. Carlo Alberto Garibaldi I partigiani Napoleone Mussolini Vittorio Emanuele II Cavour …il viaggio continuerà tra Ottocento e Novecento con… Assemblea Costituente Progetti per lunificazione Unità Congresso di Vienna

48 Aspesi Mg. …i protagonisti del Risorgimento, dellUnità dItalia, passando dalla Monarchia alla dittatura… per arrivare fino alla…

49 Aspesi Mg. Repubblica Italiana LItalia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Art. 1

50 …e finalmente lo troveremo diritti doverilibertà

51 Aspesi Mg. Tutti i materiali prodotti durante il progetto sono conservati dalla docente responsabile del progetto e dagli insegnanti che hanno condotto lesperienza

52 Aspesi Mg. BIBLIOGRAFIA G.Barbiellini Amidei, Vivere da cittadini, Minerva ItalicaG.Barbiellini Amidei, Vivere da cittadini, Minerva Italica Bonifazi –Pellegrino, Cittadini per il 2000, Bulgarini,Bonifazi –Pellegrino, Cittadini per il 2000, Bulgarini, A.R.Leone, Dal villaggio alla rete, Sansoni per la scuola,1°A.R.Leone, Dal villaggio alla rete, Sansoni per la scuola,1° C.Cartiglia, Storia amica, Loescher,2°C.Cartiglia, Storia amica, Loescher,2° V. Calvani, Scambi tra civiltà, Arnoldo Mondadori,2°V. Calvani, Scambi tra civiltà, Arnoldo Mondadori,2° E.Baffi-E.Beni, Il racconto della storia, BE.Baffi-E.Beni, Il racconto della storia, B A.Brancati- T.Pagliarani, Tanti tempi, una storia, La Nuova Italia, 2°A.Brancati- T.Pagliarani, Tanti tempi, una storia, La Nuova Italia, 2° S.Zaninelli-G.Bonelli-P.Riccabone, Storia ed Educazione alla Cittadinanza, Atlas, 2°S.Zaninelli-G.Bonelli-P.Riccabone, Storia ed Educazione alla Cittadinanza, Atlas, 2° Immagini e fotografie : da Internet ( siti di ricerca libera)Immagini e fotografie : da Internet ( siti di ricerca libera)


Scaricare ppt "Alla ricerca del cittadino II Tappa Curatrice grafica : Aspesi Mariagrazia Progetto Storia della Repubblica."

Presentazioni simili


Annunci Google