La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 VINCI SE NON GIOCHI La dipendenza da gioco dazzardo Intervento a cura del Cap. Salvatore Maria Martino Hotel Mercure – Rende 29 Giugno 2010 Attività

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 VINCI SE NON GIOCHI La dipendenza da gioco dazzardo Intervento a cura del Cap. Salvatore Maria Martino Hotel Mercure – Rende 29 Giugno 2010 Attività"— Transcript della presentazione:

1 1 VINCI SE NON GIOCHI La dipendenza da gioco dazzardo Intervento a cura del Cap. Salvatore Maria Martino Hotel Mercure – Rende 29 Giugno 2010 Attività della Guardia di Finanza nel settore dei giochi e delle scommesse

2 2 Art. 43 … la legge può riservare … allo Stato, ad enti pubblici … determinate imprese o categorie di imprese … servizi pubblici essenziali o situazioni di monopolio che abbiano carattere di preminente interesse generale…. Varie leggi di riserva Art. 1 D.Lvo. 496 del 14/4/48 …L'organizzazione e l'esercizio di giuochi di abilità e di concorsi pronostici, per i quali si corrisponda una ricompensa di qualsiasi natura e per la cui partecipazione sia richiesto il pagamento di una posta in denaro, sono riservati allo Stato…. Art. 4 D.L. 138/2002 conv. L.178/2002 … l'A.A.M.S. svolge tutte le funzioni in materia di organizzazione ed esercizio dei giochi... Fondamento costituzionale Fondamento normativo

3 3 Definizione di gioco Individuazione del confine tra giochi legali ed illegali Il gioco

4 4 Il gioco, come volontà manipolatrice di elementi aleatori, che vanno dai numeri ai simboli, è caratteristica ontologica degli esseri umani. Sovente ad esso è associato il rischio dei propri beni e del denaro (azzardo). Definizione di gioco

5 5 Il confine tra giochi legali e giochi illegali scaturisce dalla riserva di legge di cui allArt. 1 del D.Lvo. n. 496 del 14/4/1948 …L'organizzazione e l'esercizio di giuochi di abilità e di concorsi pronostici, per i quali si corrisponda una ricompensa di qualsiasi natura e per la cui partecipazione sia richiesto il pagamento di una posta in denaro, sono riservati allo Stato. Individuazione del confine tra giochi legali ed illegali.

6 6 Lattività della Guardia di Finanza nella prevenzione e repressione del fenomeno del gioco dazzardo 1/2 FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA FUNZIONI DI PUBBLICA SICUREZZA FUNZIONI DI POLIZIA ECONOMICO - FINANZIARIA

7 7 Il fenomeno dei giochi, per i diversi profili giuridici di rilevanza, interessa lattività istituzionale della Guardia di Finanza non solo nellesercizio delle funzioni di ordine e sicurezza pubblica o di polizia giudiziaria, come sono interessate anche le altre Forze di polizia, ma anche nellesercizio delle funzioni di polizia economico finanziaria che lordinamento giuridico riconosce esclusivamente alla Guardia di Finanza. Lattività della Guardia di Finanza nella prevenzione e repressione del fenomeno del gioco dazzardo 2/2

8 8 …Capo II - Compiti di polizia economica e finanziaria 2. Tutela del bilancio. 1. Fermi restando i compiti previsti dall'articolo 1 della legge 23 aprile 1959, n. 189, e dalle altre leggi e regolamenti vigenti, il Corpo della Guardia di finanza assolve le funzioni di polizia economica e finanziaria a tutela del bilancio pubblico, delle regioni, degli enti locali e dell'Unione europea. 2. A tal fine, al Corpo della Guardia di finanza sono demandati compiti di prevenzione, ricerca e repressione delle violazioni in materia di: a) imposte dirette e indirette, tasse, contributi, monopoli fiscali e ogni altro tributo, di tipo erariale o locale…; D.Lvo n. 68/2001

9 9 Levoluzione del fenomeno del gioco dazzardo: dalle bische clandestine di un tempo, con accesso limitato e comunque consentito a persone adulte… …alla capillare diffusione degli Apparecchi da divertimento ed intrattenimento nei più comuni luoghi dincontro...

10 10 Una norma fondamentale: la legge n. 289/2002 … che ha introdotto nuove disposizioni in materia di apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento relativamente alla: 1.Disciplina tributaria; 2.Procedura per il rilascio dei nulla osta; 3.Normativa di pubblica sicurezza: con il fine dichiarato di favorire il recupero dellevasione fiscale ed assicurare una più efficiente ed efficace azione di prevenzione e contrasto delluso illegale di tali congegni.

11 11 Il comparto del gioco pubblico ha vissuto in Italia, negli ultimi anni, un periodo di straordinario dinamismo. Prova del forte interesse per il settore sono il costante aumento del volume delle giocate e la sempre più diversificata varietà di prodotti offerti. I giochi non attraggono, tuttavia, solo i cittadini che nutrono un sano desiderio di svago; i rilevanti interessi economici che ruotano attorno al mondo dei giochi attirano anche la criminalità, sia organizzata che comune. Agenzie clandestine, apparecchi da gioco truccati, siti di gioco artificiosamente collocati allestero per sfuggire ai controlli e lotterie fasulle diventano, quindi, gli strumenti attraverso i quali lucrare in danno della gente e dellErario. Contrastare le minacce del gioco illegale 1/2

12 12 Di qui limportanza dellazione della Guardia di Finanza che aggredisce i diversi fenomeni illeciti che interessano il gioco amministrato, attraverso unazione trasversale orientata su tre distinte linee dirette a: contrastare levasione fiscale, tenuto conto delle significative ricadute sulleconomia e sul gettito fiscale complessivo prodotte dal gioco illegale; tutelare il mercato, affinché gli operatori onesti non subiscano la concorrenza sleale di chi, invece, organizza e promuove giochi illegali e abusivi; proteggere i consumatori da proposte di gioco insicure e pericolose, perché non gestite e garantite dallo Stato. Contrastare le minacce del gioco illegale 2/2

13 13

14 14 * Dati aggiornati aprile 2010

15 15 Situazione del comparto prima della legge n. 289 del 2002 di riordino del settore 1/5 Nella seduta di giovedì 14 febbraio 2002, presso la VI Commissione Permanente (Finanze e Tesoro) del Senato della Repubblica, in relazione allindagine conoscitiva condotta sul settore dei giochi e delle scommesse lallora capo del III Reparto del Comando Generale della G.d.F affermava: ll fenomeno del gioco dazzardo mediante congegni elettronici – presenta aspetti di assoluta rilevanza sociale, in relazione allinteresse dello Stato ad esercitare unazione di vigilanza e moralizzazione in un settore molto delicato, contraddistinto dallelemento dellazzardo e da rilevanti flussi monetari, ove confluiscono parte dei risparmi della collettività…

16 16 Situazione del comparto prima della legge n. 289 del 2002 di riordino del settore 2/5 …Particolare attenzione va posta alle possibili infiltrazioni della criminalità organizzata nella gestione di tali attività caratterizzate da unaltissima remuneratività, da un limitato rischio imprenditoriale e – se vogliamo – anche sanzionatorio. In tale contesto, si deve registrare il proliferare dellinstallazione, allinterno di pubblici esercizi e di circoli ricreativi, di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici per il gioco dazzardo,

17 17 Situazione del comparto prima della legge n. 289 del 2002 di riordino del settore 3/5 …in violazione dei divieti sanciti dallart. 110 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e dagli articoli da 718 a 722 del codice penale, norme che tuttavia prevedono pene non eccessive, trattandosi di reati contravvenzionali. Il fenomeno, che ha visto nellultimo decennio una netta espansione, ha ingenerato un forte allarme sociale ed è stato sicuramente favorito, sia dal rapido sviluppo tecnologico, sia dal crescente interesse del pubblico, in particolare delle fasce più giovani di utenza.

18 18 Nessuna distinzione normativa tra apparecchi da puro intrattenimento ed apparecchi con vincite in denaro (AWP) Nessuna norma concernente le garanzie dimmodificabilità delle caratteristiche tecniche, delle modalità di funzionamento e di distribuzione dei premi Nessun impiego di dispositivi in grado di segnalare e di bloccare il funzionamento degli apparecchi in caso di manomissione anche solo tentata Presenza sul territorio nazionale di oltre videopoker Situazione del comparto prima della legge n. 289 del 2002 di riordino del settore 4/5

19 19 Questultima tipologia di apparecchi era presentata come da puro divertimento e senza vincita in denaro. In realtà, le schede di gioco erano costruite ad alea programmata, con accumulo dei punti vinti che ne consentivano una facile conversione in denaro. Non esistevano regole certificate di gioco. Tali apparecchi hanno alimentato, per oltre un decennio, un coacervo di interessi illeciti pregiudicando, di fatto, i più elementari diritti di tutela del giocatore e di salvaguardia dellordine pubblico. In molti casi tale situazione ha favorito il fenomeno del gioco compulsivo poi sfruttato, senza molti scrupoli, per fini di usura. Le competenze amministrative erano parcellizzate tra diverse amministrazioni, con procedure che non colloquiavano: non si conosceva il numero degli apparecchi; non si conosceva il luogo di installazione; non si conoscevano gli operatori. IN DEFINITIVA……. Situazione del comparto prima della legge n. 289 del 2002 di riordino del settore 5/5

20 20 Il Far West

21 21 Riforma del settore La Legge 27 dicembre 2002, n. 289 ha previsto: la ridefinizione degli apparecchi per il gioco lecito in due distinte e separate categorie, anche dal punto di vista concettuale: 1) apparecchi con vincite in denaro (introdotti per la 1^ volta in Italia) 2) apparecchi senza vincite in denaro La messa al bando dei videopoker (dal 1° maggio 2004) Lintroduzione di più incisivi strumenti di contrasto del gioco illegale (sistema autorizzatorio – nulla osta) Lindividuazione dellA.A.M.S. quale organo di governo del settore La sensibilizzazione del comparto mediante campagne di comunicazione appositamente individuate.

22 22 Principali tipologie di apparecchi da intrattenimento 1/2

23 23 a-bis) con provvedimento del Ministero delleconomia e delle finanze – Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato può essere prevista la verifica dei singoli apparecchi di cui alla lettera a). Principali tipologie di apparecchi da intrattenimento 2/2

24 24 Nel 2009 i giochi pubblici hanno fatto registrare una raccolta di 54,4 miliardi di euro (pari al 3,5% del PIL), con un incremento, rispetto al 2008, del 14,4%. Le entrate erariali derivanti dai giochi si sono attestate a 8,8 miliardi di euro (+13,7% rispetto al 2008) Pertanto nellanno 2009 le entrate erariali complessive ammontano a 9,4 miliardi di euro. Ai giocatori sono stati distribuiti in vincite oltre 37 miliardi di euro rispetto ai circa 33 dellanno precedente (+15,5%).. Giochi pubblici: la raccolta cresce … 1/2

25 25 Lincremento della raccolta è per larga parte il risultato del costante recupero di quote di gioco illegale ed irregolare. Un contributo significativo al miglioramento dei risultati è derivato dai seguenti fattori: la stabilizzazione del fatturato delle lotterie, per effetto soprattutto del successo del Gratta e Vinci, e laumento della domanda di gioco attraverso gli apparecchi da intrattenimento e divertimento (25,5 miliardi di euro di raccolta nel 2009 e oltre 3,1 miliardi di entrate erariali); una politica di progressiva riduzione delle imposte sulle scommesse sportive ed ippiche, sui concorsi a pronostico su base sportiva, sulle lotterie, sui giochi opzionali del lotto e del SuperEnalotto e sugli apparecchi da divertimento ed intrattenimento. Giochi pubblici: la raccolta cresce … 2/2

26 26 Il gioco illegale on-line Alcuni dati Nel 2007 e nel 2008 sono stati registrati rispettivamente oltre 240 e 446 milioni di tentativi di accesso a siti non autorizzati (reindirizzati sulla apposita pagina web di Aams) Nel 2009 il fenomeno è risultato in ulteriore forte incremento e nel corso dellanno sono stati registrati oltre 2500 milioni di tentativi di accesso a siti illegali; va peraltro detto che una quota parte di questi accessi è imputabile ad attacchi hacker volti a contrastare lazione di Aams. Nel primo bimestre del 2010 sono già stati registrati circa 108 milioni di tentativi daccesso senza che siano stati, tuttavia, rilevati picchi anomali di carico del sistema. Ad oggi i siti di gioco non autorizzati, identificati su internet, sono 2.171

27 27 Si ringrazia per lattenzione


Scaricare ppt "1 VINCI SE NON GIOCHI La dipendenza da gioco dazzardo Intervento a cura del Cap. Salvatore Maria Martino Hotel Mercure – Rende 29 Giugno 2010 Attività"

Presentazioni simili


Annunci Google