La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 | 1Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 MariaOlivella Rizza Ricercatrice nellUniversità di Catania Facoltà di Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 | 1Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 MariaOlivella Rizza Ricercatrice nellUniversità di Catania Facoltà di Scienze."— Transcript della presentazione:

1 1 | 1Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 MariaOlivella Rizza Ricercatrice nellUniversità di Catania Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Politiche e Relazioni Internazionali Corso di ECONOMIA 2011/12

2 1 | 2Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Capitolo 3: Teora del Consumo marzo 2012 Microeconomia Becchetti, Bruni, Zamagni, 2010

3 1 | 3Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Il circuito del reddito Famiglie Mkt Beni Mkt Lavoro Imprese VOTO CON IL PORTAFOGLIO Il consumo ha anche una valenza politica e simbolica Il consumo è CENTRALE nel determinare landamento delleconomia e di unimpresa nel sistema di mercato

4 1 | 4Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Il circuito del reddito Famiglie Mkt Beni Mkt Lavoro Imprese La centralità del consumatore è vanificata in termini di potere dal fatto che le decisioni sono prese in forma Decentralizzata Polverizzata

5 1 | 5Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Il circuito del reddito Famiglie Mkt Beni Mkt Lavoro Imprese Attenzione: in questo schema mancano le conseguenze dl consumo che vengono abitualmente definite Scorie industriali e Rifiuti del consumo delle famiglie. Inoltre, non cè accenno alla qualità dellenergia usata nel processo produttivo, se da fonti rinnovabili o a rischio di esaurimento

6 1 | 6Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 La massimizzazione dellutilità La funzione di utilità è una relazione che mostra la corrispondenza di un certo valore dellutilità TOTALE al variare del consumo di UN bene (Lo spazio bidimensionale ci obbliga a mantenere fissa la quota dellaltro bene consumata) Utilità marginale È decrescente al crescere della quantità del bene x1 consumata.

7 1 | 7Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 La funzione dellutilità Lutilità totale cresce velocemente allinizio, conosce un punto di massima oltre il quale cresce a tassi a tassi decrescenti Lutilità totale cresce Lutilità marginale prima è positiva poi negativa NELLA FUNZIONE DI UTILITA U x

8 1 | 8Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Assiomi della teoria dellUTILITà Relazione di preferenza A B leggiamo: A è preferito a B A B leggiamo: A è indifferente rispetto a B Il consumatore è razionale: 1.Completezza A B o B A oppure A B Coerenza 2. Transitività A B e B C allora A C Le alternative irrilevanti non contano 3. Monotonicità Se A > B allora A B

9 1 | 9Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Curve di indifferenza Luogo dei punti che rappresentano combinazioni di quantità di due beni consumati in grado di conferire al consumatore lo stesso grado di utilità Esprimono un ordine, conferire un numero allutilità è – stante il grado di conoscenze oggi disponibili – logicamente insensato Lungo la curva di utilità, a motivo del principio dellutilità marginale decrescente, il saggio marginale di sostituzione è decrescente.

10 1 | 10Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Curve di indifferenza Il saggio marginale di sostituzione è è la pendenza della curva di indifferenza. Se consideriamo variazioni discrete e non infinitesimali, possiamo definirlo Esso indica la quantità di bene y che il consumatore richiede per mantenere invariata la sua utilità, quando rinuncia a ununità del bene x. Osserviamo (regione in alto a sinistra del diagramma cartesiano) che quando dispone di quantità relativamente maggiori di bene y, è disposto a rinunciare a molte unità di bene y per ottenere ununità di x (e viceversa)

11 1 | 11Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Vincolo di bilancio Il vincolo di bilancio ha la forma algebrica di unequazione di primo grado Esprime la frontiera delle possibilità di spesa del consumatore La sua pendenza è data dal rapporto fra i prezzi, per cui il vincolo ruota se cambia uno dei prezzi. Se il reddito aumenta (diminuisce), il vincolo trasla verso destra (sinistra)

12 1 | 12Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 La massimizzazione dellutilità X*

13 1 | 13Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 La massimizzazione dellutilità In equilibrio Nel punto in cui il consumatore massimizza lutilità, deve esserci eguaglianza tra il valore relativo del bene y sul ben x in termini di prezzo e il valore relativo del bene y sul bene x in termini di gusti.

14 1 | 14Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Derivazione della curva di domanda individuale Curva prezzo-consumo: la deriviamo ipotizzando spostamenti successivi del vincolo di bilancio in relazione a variazioni del prezzo di uno dei due beni. Curva reddito-consumo: la deriviamo ipotizzando spostamenti successivi del vincolo di bilancio in relazione a variazioni del reddito

15 1 | 15Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Effetto reddito ed effetto sostituzione Perché quando il prezzo di un bene sale, il consumo diminuisce?

16 1 | 16Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 Effetto reddito ed effetto sostituzione i beni di Giffen costituiscono un caso particolare dei beni cosiddetti inferiori, che presentano una elasticità rispetto al reddito minore di uno (il loro consumo aumenta meno che proporzionalmente allaumento del reddito (legge di Engel) Leffetto sostituzione è negativo, leffetto reddito ha dimensioni maggiori delleggetto sostituzione, in modo da vanificarlo e generare un effetto complessivo positivo


Scaricare ppt "1 | 1Goodwin et al., MICROECONOMIA, Zanichelli editore S.p.A. Copyright © 2008 MariaOlivella Rizza Ricercatrice nellUniversità di Catania Facoltà di Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google