La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Consumi di alcol e tabacco: unanalisi econometrica Tesi di Dottorato di Alessandra Bettocchi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Consumi di alcol e tabacco: unanalisi econometrica Tesi di Dottorato di Alessandra Bettocchi."— Transcript della presentazione:

1 Consumi di alcol e tabacco: unanalisi econometrica Tesi di Dottorato di Alessandra Bettocchi

2 OBIETTIVI Presentare diverse tipologie di analisi della domanda di bevande alcoliche e tabacchi in Italia nellambito della struttura teorica dellanalisi empirica della domanda. Sottolineare levoluzione della domanda in Italia nellultimo ventennio ed evidenziare attraverso tecniche econometriche le principali determinanti del consumo.

3 Bevande alcoliche e tabacco: beni di tipo addictive, che generano cioè effetti di dipendenza nei consumi Principali caratteristiche di questi beni di tipo addictive: 1. La domanda in media meno elastica nel breve periodo li rende molto più soggetti di altri beni a politiche fiscali e di prezzo Disincentivarne il consumo Effetti dannosi sulla salute Internalizzare le esternalità che il consumatore fa ricadere sulla società (costi sanitari, polizze assicurative, incidenti sul lavoro) Rendere più consistenti gli introiti fiscali vista la sostanziale rigidità della domanda

4 2. I classici fattori esplicativi dellanalisi della domanda (prezzo e reddito) non sono sufficienti per spiegarne le dinamiche. Il consumo di beni di tipo addictive è strettamente legato a fattori sociali, culturali ed economici i.Etnia di provenienza ii.Età, titolo di studio iii.Pubblicità, facilità nel reperire il bene Alcol come lubrificante sociale Fumo: attività socialmente contagiosa Alcune teorie……..

5 3. Consumo di tipo habit forming: conseguenze intertemporali dirette sui consumi. Il consumo passato influenza le preferenze di consumo futuro. 4. Persistenza dei consumi nonostante ci sia la consapevolezza dei rischi che ne derivano. La classica struttura teorica del comportamento del consumatore razionale non è più adeguata ad un contesto in cui il consumatore non si comporta in modo razionale. 5. Consumi di bevande alcoliche e tabacchi: decisioni simultanee Complementari o sostituti? Importante ai fini di policy

6 I DATI Fonte: Indagine annuale Istat sui Consumi delle Famiglie Indagine campionaria: circa famiglie, 2% delle famiglie italiane Campione articolato in due stadi Unità di primo stadio: comuni Unità di secondo stadio: le famiglie Per adeguare lindagine a sempre nuove richieste di informazioni nel tempo lIstat ha apportato modifiche alla struttura del questionario. La profonda ristrutturazione del 1997 ha portato sostanziali cambiamenti provocando una rottura della serie storica. Sono state introdotte informazioni relative al consumo di birra e liquori; prima del 1997 lIstat raccoglieva dati relativi al solo consumo di vino e tabacchi

7 I consumi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia: alcuni dati Andamento della spesa reale mensile delle famiglie per lacquisto di vino e tabacchi ( ). Base 1995 (Euro) Fonte: Ns elaborazioni su dati Istat (Indagine sui consumi delle famiglie)

8 I consumi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia: alcuni dati Andamento degli indici di prezzo reali al consumo per vino e tabacchi ( ). Base 1995 Fonte: Ns elaborazioni su dati Istat

9 I consumi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia: alcune analisi descrittive Andamento della spesa reale mensile delle famiglie per lacquisto di vino, birra, liquori e tabacchi ( ). Base 1995 (Euro) Fonte: Ns elaborazioni su dati Istat (Indagine sui consumi delle famiglie)

10 I consumi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia: alcune analisi descrittive Andamento degli indici di prezzo reali al consumo per vino, birra, liquori e tabacchi ( ). Base 1995 Fonte: Ns elaborazioni su dati Istat

11 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Un sistema di domanda: applicazione al consumo di alcol e tabacco in Italia. Il consumo di tabacchi e bevande alcoliche: unapplicazione delle Curve di Engel Sono state effettuate le seguenti applicazioni:

12 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Un sistema di domanda: applicazione al consumo di alcol e tabacco in Italia. Analisi empirica della domanda sui consumi di vino e tabacchi Analisi in serie storica, dati mensili relativi alla spesa delle famiglie per il periodo Ricostruzione della serie storica per il periodo Vengono confrontate fra di loro diverse specificazioni di sistemi di domanda di tipo Almost Ideal al fine di individuare quella che meglio approssima i dati sistema Almost Ideal statico (AIDS) sistema Almost Ideal dinamico (DAIDS) Vengono considerati anche modelli di tipo switching al fine di considerare lipotesi di cambiamento strutturale nelle preferenze del consumatore sistema switching Almost Ideal statico (S-AIDS) sistema switching Almost Ideal dinamico (S-DAIDS) e (S-DAIDS(λ))

13 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia I modelli stimati con i vincoli teorici di omogeneità e simmetria imposti a priori (additività rispettata per costruzione) sono: 1. AIDS Se consideriamo Y=spesa totale delle famiglie P j =prezzo del bene j-esimo P*=Indice dei prezzi di Stone D s = dummies mensile Soggetto ai vincoli additività omogeneitàsimmetria W i = quota d spesa relativa al bene i- imo

14 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia 2. DAIDS Soggetto ai vincoli additività omogeneità simmetria Quote di spesa ritardate

15 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia 3. S-AIDS Dove τ 1 = periodo finale del primo regime τ 2 = periodo iniziale del secondo regime Soggetto ai vincoli omogeneità additività simmetria Variabile di intervento Transition path di tipo lineare

16 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia 4. S-DAIDS Variabile di intervento Quote di spesa ritardate Soggetto ai vincoli τ 1 = periodo finale del primo regime τ 2 = periodo iniziale del secondo regime omogeneità additività simmetria Transition path di tipo lineare

17 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia 5. S-DAIDS(λ) Il modello è il S-DAIDS, cambia solamente la struttura della variabile di intervento τ 1 = periodo finale del primo regime τ 2 = periodo iniziale del secondo regime Maggiore flessibilità Ricerca della forma funzionale del transition path I modelli a regimi alternati ammettono la presenza di un solo cambiamento strutturale per il periodo considerato, irreversibile nella forma

18 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia La stima AIDS, DAIDSUna stima iterativa è stata ottenuta attraverso il metodo di stima Seemingly Unrelated Regression Equation S-AIDS La stima dei sistemi di tipo switching sono state condotte per tutte le combinazioni dellintervallo temporale gennaio dicembre (t 1, t 2 ) vengono identificati mediante lutilizzo di un algoritmo che massimizza il valore della funzione di verosimiglianza. S-DAIDS S-DAIDS(λ) (t 1, t 2,λ) (t 1, t 2 ) (09-96, 08-02) (01-94, 09-94) (08-86, 05-94, 1.2)

19 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Diversi modelli a confronto…

20 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Passando dal sistema AIDS al sistema DAIDS il valore di R aumenta notevolmente in particolare per il tabacco. Un considerevole miglioramento della capacità di adattamento del modello si ottiene passando dal modello AIDS alla versione a regimi alternati S-AIDS sempre per il tabacco che trae chiaramente giovamento dallintroduzione dellipotesi di cambiamento strutturale di tipo lineare nel modello; per lequazione relativa alla domanda di vino il miglioramento delle performance è solo sensibile. Si verifica un lieve miglioramento passando dal S-AIDS al S-DAIDS, inserendo quindi gli effetti dinamici in un modello che già considera lipotesi di cambiamento strutturale delle preferenze; al contrario in 5 S-DAIDS(λ), in cui si ipotizzano effetti dinamici e la ricerca ed un transition path λ=1,2 i valori dellindice sono più bassi.

21 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia La correlazione residuale, in modo particolare per lequazione del tabacco, migliora notevolmente passando dal sistema AIDS al sistema S-AIDS, anche se una leggera correlazione sembra permanere sempre per la domanda di tabacchi Si ricorre alla statistica di Ljung-Box (Q) ne caso in cui il sistema da stimare presenti un andamento AR; in questo caso il numero di ritardi è stato posto uguale al lnT (T=204); la statistica Q si distribuisce asintoticamente come un χ(5). Anche in questo caso nella versione dinamica linserimento di una variabile di intervento lineare S-DAIDS, riduce fino a far sparire la correlazione fra i residui della domanda di tabacco. Il sistema S-DAIDS(λ) notiamo che lipotesi di variabile di intervento non lineare (λ =1,2) porta nuovamente a correlazione nei residui al quinto ritardo per la domanda di tabacchi, (Q=16,4).

22 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia J-test, utilizzato per confrontare fra loro modelli non innestati Il valore del test non porta allaccettazione di nessuno dei due modelli proposti, il modello S-DAIDS(λ) con λ=1,2 viene rigettato con maggiore forza.

23 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Structural change Bias:cambiamento nelle preferenze medie del consumatore, misurato attraverso la variazione nella quota di spesa allocata per ciascun bene con e senza il cambiamento strutturale, mantenendo costanti prezzi relativi e spesa complessiva. Calcolato nel punto medio del campione per cui log p=0, log y=0 sarà: W i a =quota di spesa che considera esplicitamente lavvenuto cambiamento nelle abitudini di spesa (h t =1) W i b = quota di spesa media per il bene i-esimo in assenza di cambiamento strutturale (h t =0)

24 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Misura del cambiamento strutturale nel punto medio e relative quote di spesa Il cambiamento strutturale identificato dal modello ha portato, a parità di prezzi e spesa ad una riduzione della quota di spesa per lacquisto di vino, la quota di spesa per lacquisto di tabacco subisce un leggero incremento Allontanamento delle preferenze dal vino, verso altri beni C.S. Favorevole per il tabacco

25 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Elasticità di prezzo e spesa di breve periodo Elasticità marshalliane di prezzo di breve periodo, diretta e incrociata E possibile ottenere le elasticità di prezzo o spesa in presenza o assenza del C.S. alternando le quote di spesa W i a, W i b

26 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Elasticità marshalliane di spesa di breve periodo

27 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Conclusioni A parità di prezzi e spesa si è verificato un cambiamento nelle preferenze del consumatore Riduzione della quota di spesa per lacquisto di vino. Incremento di quella relativa al tabacco. Tabacco: riduzione dei consumi dovuta esclusivamente a dinamiche di prezzo Vino: riduzione dei consumi dovuta sia a dinamiche di prezzo che a cambiamenti nelle preferenze

28 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Il cambiamento strutturale implica una riduzione dellelasticità del vino ed un aumento di quello del tabacco Leffetto dellincremento dei prezzi è amplificato dal cambiamento strutturale nel caso della domanda di tabacco, e moderato nel caso del vino. E interessante inoltre notare come la complementarietà osservata in assenza di cambiamento strutturale scompaia quando il cambiamento strutturale viene preso in considerazione.

29 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Il consumo di tabacchi e bevande alcoliche: unapplicazione delle Curve di Engel. Analisi empirica della domanda sui consumi di vino, birra, liquori e tabacchi Analisi in coorti, dati trimestrali relativi alla spesa delle famiglie per il periodo Dati individuali aggregati per trimestre dacquisto, sesso del capofamiglia, ripartizione di residenza e titolo di studio del capofamiglia al momento dellindagine. Effetti socio-demografici Scarsa informatività dei prezzi, variabilità territoriale assente Sistema di curve di Engel

30 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia La forma funzionale delle curve di Engel non è stata definita Sistema di curve di Engel Ricerca della forma funzionale con una trasformata Box-Cox della spesa Inserimento di effetto socio-demografici Ripartizione di residenza della famiglia Titolo di studio del capofamiglia Sesso del capofamiglia Trimestre in cui viene effettuato lacquisto

31 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Si è stimato il seguente sistema w i = quota di spesa del bene i-esimo sulla spesa totale y (λ) = trasformata Box-Cox della spesa z k = vettore della k-esima caratteristica socio demografica dove 1>λ>-1.

32 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia λ =0 Sistema di curve di Engel di tipo Working-Leser, nel caso di analisi di tipo cross section coincide con quelle del sistema Almost Ideal λ =-1 Il sistema di curve di Engel sottostante al Linear Expenditure System λ =1 funzione lineare della spesa totale Stima: SURE non lineari Λ: stimato attraverso un algoritmo che individua il valore di verosimiglianza più elevato del sistema per 1>λ>-1. Λ=-0,58 Il sistema di domanda che meglio approssima i dati è il Linear Expenditure System

33 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Trappola delle dummies: viene eliminata una dummy per ogni gruppo di variabili. Tutti i risultati verranno letti alla luce della famiglia di riferimento identificata dalle dummies non incluse. Cioè Il capofamiglia è di sesso maschile La famiglia risiede in Italia centrale Il titolo di studio del capofamiglia è la licenza elementare o nessun titolo Acquisto effettuato nel quarto trimestre 843 celle di dimensione diversaProblema si eteroschedasticità Fattore correttivo

34 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia dove Elasticità di spesa media del campione Elasticità di spesa relativa alla k-ima caratteristica Elasticità nel punto medio del campione

35 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Differenza tra lelasticità di spesa per il i-imo bene della famiglia che presenta il k-esimo attributo e la famiglia di riferimento D k = componente imputabile direttamente alle differenze socio demografiche tra le famiglie (definita come componente demografica,) Per differenza si ottiene la seconda componente (detta componente di quota, S k Indice R Se R k >0.5 la componente demografica prevale

36 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Elasticità di spesa condizionale alle caratteristiche socio- demografiche

37 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Componente demografica

38 Diversi approcci allanalisi di bevande alcoliche e tabacchi in Italia Indice R


Scaricare ppt "Consumi di alcol e tabacco: unanalisi econometrica Tesi di Dottorato di Alessandra Bettocchi."

Presentazioni simili


Annunci Google