La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tratto dalla fiaba Lo gnomo Zirgulò Dal libro Un mondo di fiabe Edizione Erickson Classe 1°c scuola primaria statale Anna Vertua Gentile Codogno Anno scolastico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tratto dalla fiaba Lo gnomo Zirgulò Dal libro Un mondo di fiabe Edizione Erickson Classe 1°c scuola primaria statale Anna Vertua Gentile Codogno Anno scolastico."— Transcript della presentazione:

1 Tratto dalla fiaba Lo gnomo Zirgulò Dal libro Un mondo di fiabe Edizione Erickson Classe 1°c scuola primaria statale Anna Vertua Gentile Codogno Anno scolastico

2 Il Progetto Zigulò è nato per favorire la socializzazione, la collaborazione, il rispetto delle regole per il vivere civile fra gli alunni della Classe 1° C della SCUOLA PRIMARIA STATALE Anna Vertua Gentile di Codogno. Hanno collaborato: dott.ssa MANUELA ALLEVATO insegnante ROSANNA FERRARI Anno Scolastico Obiettivi I problemi di Zigulò Approfondimenti La storia

3 Obiettivi specifici tratti dalla programmazione delle classi 1° ANNO SCOLASTICA OBIETTIVI FORMATIVI 1.Competenze relazionali e comunicative (sapersi porre in positiva relazione con gli altri e saper comunicare con una pluralità di mezzi e di modi); 2.Competenze regolative e tecniche (saper applicare regole e tecniche apprese); 3.Competenze socio-ambientali e comportamentali (sentirsi parte attiva del proprio contesto socio-ambientale, comportandosi in modo conseguente e sempre più coerente); 4.Competenze emotive, affettive e sentimentali (riconoscere, regolare e padroneggiare, in una prospettiva di graduale sviluppo affetti e sentimenti.) EDUCAZIONEEDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 1.La funzione della regola e della legge nei diversi ambienti di vita quotidiana. 2.Manifestare il proprio punto di vista e le esigenze personali in forme corrette. 3.Mettere in atto comportamenti di autonomia, autocontrollo, fiducia in sé. 4.Interagire, utilizzando buone maniere, con persone conosciute e non, con scopi diversi. 5.Accettare, rispettare, aiutare glia altri e i diversi da sé, comprendendo le ragioni dei loro comportamenti. 6.Suddividere incarichi e svolgere compiti per lavorare insieme con un obiettivo comune. 7.Elaborare e scrivere il REGOLAMENTO di classe. 8.Saper collaborare per realizzare attività di gruppo.

4 LINGUA ITALIANA OBIETTIVI FORMATIVI 1.Competenze relazionali e comunicative (sapersi porre in positiva relazione con gli altri e saper comunicare con un pluralità di mezzi e di modi). 2.Competenze regolative e tecniche (saper applicare regole e tecniche apprese). 3.Competenze logiche e concettuali (padroneggiare ed applicare i concetti noti in contesti sia operativi, sia di osservazione, di analisi e di descrizione). OBIETTIVI SPECIFICI 1.Organizzazione del contenuto della comunicazione orale e scritta secondo il criterio della successione temporale. 2.Mantenere lattenzione sul messaggio orale, avvalendosi del contesto e dei diversi linguaggi verbali e non verbali. 3.Comprendere, ricordare e riferire i contenuti essenziali dei testi ascoltati. 4.Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo ordinato e pertinente. 5.Narrare brevi esperienze personali e racconti fantastici seguendo un ordine temporale. 6.Scrivere semplici testi. MATEMATCA OBIETTIVI FORMATIVI 1.Competenze regolative e tecniche (saper applicare regole e tecniche apprese). 2.Competenze logiche e concettuali (padroneggiare ed applicare i concetti noti in contesti sia operativi, sia di osservazione, di analisi e di descrizione). 3.Competenze disciplinari (padroneggiare il linguaggio ed i contenuti delle singole discipline). OBIETTIVI SPECIFICI 1.I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali. 2.Concetto di maggiore, minore, uguale. 3.Operazioni di addizione e di sottrazione fra numeri naturali. 4.Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti. 5.Comprendere il testo del problema e individuare la domanda. 6.Esplorare, rappresentare con disegni, parole, simboli i problemi. 7.Risolvere situazioni problematiche utilizzando disegno, addizioni e sottrazioni. 8.Saper spiegare con semplici risposte il percorso attuato.

5 SCIENZE OBIETTIVI FORMATIVI 1.Competenze logiche concettuali(padroneggiare ed applicare i concetti noti in contesti sia operativi, sia di osservazione, di analisi e di descrizione). 2.Competenze disciplinari (padroneggiare il linguaggio ed i contenuti delle singole discipline). OBIETTIVI SPECIFICI 1.Identificazione di alcuni materiali (legno, plastica, metalli, vetro). TECNOLOGIA ED INFORMATICA OBIETTIVI FORMATIVI 1.Competenze relazionali e comunicative (sapersi porre in positiva relazione con gli altri e saper comunicare con una pluralità di mezzi e si modi). 2.Competenze regolative e tecniche (saper applicare regole e tecniche apprese). 3.Competenze disciplinari (padroneggiare il linguaggio ed i contenuti delle singole discipline). OBIETTIVI SPECIFICI 1.Saper usare i principali componenti del computer: pulsante daccensione, monitor, tastiera, mouse. 2.Saper utilizzare il programma di video scrittura.

6

7 Il lavoro di Zigulò Sono un bravissimo falegname ! Costruisco ogni tipo di mobile: tavoli, sedie, armadi, comodini. Da solo sono capace di soddisfare ogni richiesta!

8 Zigulò per il troppo lavoro e perché vuole fare tutto da solo, rifiutando laiuto degli amici, di notte diventa un terribile mostro. Sono un mostro cattivo e nessuno lo sa! Ah! Ah!

9 Il mostro Zigulò distrugge i mobili costruiti e fa molti dispetti ai compagni! Sono cattivo e distruggo tutto! Ah! Ah!

10 Zigulò scoperto, accetta di farsi aiutare e curare dagli amici. Voglio essere amico di tutti e non voglio più rimanere solo! Bravo! Hai capito la lezione,finalmente! Come sta oggi Zigulò? Come sta oggi Zigulò? È migliorato? La medicina delle 5 S : Sport Socialità Sentimenti Sonno Svago lo sta guarendo! La mia cassetta delle lettere è tornata a posto! Grazie Zigulò!

11 Zigulò costruisce con il legno,senza fretta, aiutato dagli amici, colorati giocattoli. Ora è felice e non fa più i dispetti! Va bene Zigulò? È perfetto! Che bello lavorare insieme ad un amico!

12 Zigulò regala semplici ma divertenti giocattoli ai piccoli gnomi e si diverte. Grazie, Zigulò per il gioco! Sono contento di vederti sorridere, piccolo gnomo! Le parole magiche per star bene insieme sono: educazione e collaborazione!

13

14 Zigulò costruisce 3 giocattoli per Zufolo e 3 Flautina Di chi si parla? Si parla di Zigulò. Cosa fa Zigulò? Il falegname Quanti giocattoli riceve Flautina? 3 giocattoli Quanti giocattoli riceve Zufolo? 3 giocattoli Cosa riceve ogni figlio di Zigulò? 3 giocattoli Chi riceve più giocattoli? Nessuno Perché? 3 = 3 Quanti giocattoli distribuisce in tutto Zigulò? 6 giocattoli Perché? = 6 PROBLEMA n°1PROBLEMA n°2 Zigulò costruisce dei giocattoli da regalare alla scuola del villaggio. La sezione gialla ne riceve 2, la sezione verde 5. Di chi si parla? Si parla del lavoro di Zigulò Chi costruisce i giocattoli? Zigulò Chi riceve i giocattoli? Le sezioni gialla e verde della scuola del villaggio Quanti giocattoli costruisce Zigulò? 7 giocattoli Perché? = 7 Chi riceve meno giocattoli? La sezione gialla Perché? 2 < 5 minore

15 PROBLEMA n°3 Leggi e disegna. Zigulò raccoglie nel bosco 3 funghi e 4 castagne. Sul tavolo di Zigulò ci sono: un martello, 4 chiodi ed un righello. Nel giardino di Zigulò ci sono 2 alberi. PROBLEMA n°4 Leggi e rispondi. Zigulò costruisce alcuni tavoli per gli gnomi del villaggio. Di chi si parla? Del lavoro di Zigulò Chi costruisce i tavoli? Zigulò Chi riceve i tavoli? Gli gnomi Chi ha più tavoli di prima? Gli gnomi Chi ha meno tavoli? Zigulò Perché? Zigulò ha venduto i tavoli agli gnomi.

16 PROBLEMA n°5 Zigulò costruisce delle sedie per la scuola e per uno gnomo. Quante sedie costruisce in tutto? Disegnale! Confronta il tuo disegno e la tua risposta con quella dei tuoi compagni. Sono uguali? Sì No Perché? Dal testo al disegno alla risposta PROBLEMA n°6 Zigulò ha 10 fragole e le distribuisce in parti uguali ai suoi 2 figli Flautina e Zufolo. Quante fragole riceve ogni figlio? Disegna le fragole che ognuno riceve. Scrivi la risposta.

17 Zigulò raccoglie nel bosco delle castagne. Sua figlia ne mangia 3, suo figlio 4. Quante castagne mangiano in tutto? Disegna le castagne mangiate dai figli di Zigulò. Scrivi loperazione e la risposta. Chi mangia più castagne? Perché? Dal testo, al disegno, alla risposta. PROBLEMA n°7 PROBLEMA n°8 Zigulò fa un pic-nic con i 2 figli e la moglie Tisana. Porta 4 mele, 2 panini,una torta e 4 succhi di frutta. Le provviste messe nel cestino, basteranno per tutti? Sì No Perché?

18 Dal testo, al disegno, alloperazione, alla risposta PROBLEMA n°9 Zigulò costruisce per i figli e i loro amici 7 giochi, alcuni sono degli aerei altri dei trenini. Quanti trenini può aver costruito Zigulò? Disegna! Quanti aerei può aver costruiti Zigulò? Disegna! Scrivi le operazioni e poi rispondi. PROBLEMA n°10 Zigulò coglie nel bosco 18 more. Insieme ai figli ne mangia 12. Disegna le more. Quante more rimangono? disegnale! Scrivi loperazione ed eseguila sulla linea dei numeri. Scrivi la risposta. 18 – 12 = = 7

19 Gioca con zigulò : impara come si può lavorare e trasformare il legno


Scaricare ppt "Tratto dalla fiaba Lo gnomo Zirgulò Dal libro Un mondo di fiabe Edizione Erickson Classe 1°c scuola primaria statale Anna Vertua Gentile Codogno Anno scolastico."

Presentazioni simili


Annunci Google