La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza."— Transcript della presentazione:

1

2 La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza.

3 Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne allimprovviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere desprimersi. (At 2,1-4)

4 Ma non è un peccato che Egli rimanga così lontano dalla nostra vita di fede? Non è una ricchezza che purtroppo non gustiamo? Qualcuno lo definisce il grande sconosciuto, forse perché è Colui che meno riusciamo a immaginare e a rappresentarci. Ci è stato donato lo Spirito Santo. Chi è lo Spirito Santo?

5 Cerchiamo allora di capire insieme: Chi è lo Spirito Santo? La nostra vita cristiana diventerà più autentica, e certamente più bella.

6 Nei discorsi dellultima cena Gesù aveva detto ai suoi: " È " È bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore" (Gv 16,7). Gesù collega la venuta dello Spirito con la sua dipartita. Ma, attento, non è una dipartita qualunque : Gesù se ne va donando la vita ! Dunque la venuta dello Spirito è legata al dono della vita di Gesù per noi.

7 E infatti,qual è lultimo gesto di Gesù sulla croce ? Levangelista Giovanni dice che: "chinato il capo, rese lo Spirito" (Gv 19,30). Lo rese disponibile per i credenti, dono nuovo di Pasqua.

8 E il primo gesto del Risorto? Apparendo ai discepoli nel cenacolo, Gesù "alitò su di loro e disse: Ricevete lo Spirito Santo" (Gv 20,22).

9 Prima di andare avanti, vuoi fermarti in contemplazione di queste tre parole di Cristo? Lascia che le parole ascoltate affascinino un po il tuo cuore. Ricevete lo Spirito Santo" (Gv 20,22). FermatiNutritiGusta

10 Ricevete Ricevete lo Spirito Santo" Siete inviati per convertire il mondo diffondendo la fede, ma questo compito immenso è molto superiore alle vostre forze umane.

11 Ricevete lo Spirito Santo" Lo Spirito che vi ho promesso scenderà su di voi e vi riempirà di luce, d'ardore, d'energia, d'amore.

12 Vi santificherà, vi trasformerà in testimoni convincenti di tutto il mio Vangelo, vi darà una lingua di fuoco. Ricevete lo Spirito Santo"

13 Vi assisterà, vi ispirerà in tutte le vostre iniziative; vi renderà fedeli al mio insegnamento, che vi farà comprendere. Ricevete lo Spirito Santo"

14 Con la sua forza divina, farà penetrare le vostre parole umane nello spirito e nel cuore di coloro che guiderà verso di me e la mia Chiesa. Ricevete Ricevete lo Spirito Santo"

15 Riunendo, tramite vostro, tutta l'umanità attorno alla mia persona, vi terrà uniti come segno e riflesso dell'unità divina. Ricevete lo Spirito Santo"

16 Tiriamo insieme le fila di quanto il Signore ci ha detto in queste tre parole. Ricevete lo Spirito Santo Lo Spirito Santo è legato alla passione di Gesù per noi, ed è anche legato alla sua vittoria sul peccato e sulla morte, alla sua risurrezione. La Pasqua di morte e risurrezione è lopera dellamore del Padre ed è lopera del sì amoroso di Cristo. Allora lo Spirito è il frutto della donazione damore di Cristo in croce. A partire da quel dono lo Spirito viene messo a nostra disposizione. Lo Spirito che noi abbiamo ricevuto nel battesimo e nella cresima ci collega intimamente con il gesto di amore più gratuito e fecondo della storia ! Ma lo Spirito non è solo il frutto della Pasqua di Cristo. Ne è anche e non meno il principio. Se Gesù ha potuto arrivare a quel momento, lo ha fatto nella forza dello Spirito.

17 Allora possiamo comprendere qualcosa della natura dello Spirito Santo. Egli non è uno "sconosciuto". Lo Spirito è Colui che dà alla parola "amore" tutto il suo significato, perché è nellintimo dellamore di Cristo, ed è nellintimo dellamore del Padre. Lo Spirito Santo è lamore del Padre per il Figlio e del Figlio per il Padre, ed è lamore che Dio ha voluto esprimere e vivere anche nei nostri confronti. Lo Spirito Santo è Amore, lo Spirito Santo è lamore personale e tenerissimo di Dio ! Vuoi stare allora qualche istante nellintimità di questo Amore ? Prova a scambiare parole di Amore con il Protagonista dellAmore. RiceviMedita Gusta

18 Solo il tuo soffio, Spirito Santo,… può portare il nostro amore più lontano del nostro cuore,farci superare gli stretti confini degli affetti umani.

19 Il tuo soffio può darci la forza… d'amare come Dio ama, universalmente, d'amare l'umanità senza respingere nessuno.

20 Damare sinceramente non solo a parole, gesti e sorrisi, ma col fondo dell'anima, con vera stima e pensieri benevoli.

21 Damare fedelmente senza mai stancarci, nonostante le delusioni, di rispondere sempre ad una mancanza d'amore con più amore.

22 Damare intensamente con una dedizione pronta ad ogni sacrificio, di dare nell'amore tutto quello che abbiamo, tutto quello che siamo.

23 Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio del tuo amore. Vieni, Padre dei poveri, vieni, Spirito generoso, vieni, Luce dei cuori. Tu, Consolatore perfetto, dona la pace alla nostra anima: vieni, Santo Spirito. Tu, meravigliosa freschezza, nella fatica sei il riposo, nella prova la forza: vieni, Santo Spirito.

24 Luce beatissima, invadi lintimo dei nostri cuori: vieni, Santo Spirito. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è tiepido: vieni, Santo Spirito. Placa la nostra sete guarisci le nostre ferite: vieni, Santo Spirito. Donaci la gioia eterna: vieni Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio del tuo amore. Amen Testo di d.Paolo Benvenuto. Preghiere di J.Galot. elaborato da Antonio Barone


Scaricare ppt "La festa del dono dello Spirito Santo alla Chiesa. Gustiamone la presenza, scopriamone la bellezza."

Presentazioni simili


Annunci Google