La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il trasferimento tecnologico e la rete degli IRC per le strategie di sviluppo locale Dr. Francesco Cappello Consorzio Catania Ricerche Coordinatore Media.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il trasferimento tecnologico e la rete degli IRC per le strategie di sviluppo locale Dr. Francesco Cappello Consorzio Catania Ricerche Coordinatore Media."— Transcript della presentazione:

1 Il trasferimento tecnologico e la rete degli IRC per le strategie di sviluppo locale Dr. Francesco Cappello Consorzio Catania Ricerche Coordinatore Media Innovation Relay Centre di Sicilia e Calabria Piazza Falcone Catania fax

2 Tematiche che verranno trattate 1. Il concetto di trasferimento tecnologico 2. Le PMI e lo sviluppo locale 3. La rete degli Innovation Relay Centres

3 1. Il concetto di trasferimento tecnologico La parola TECNOLOGIA ha una origine Greca: TECHNE: capacità di fare (con le mani) tecnica LOGOS: conoscenza, scienza Conoscenza del saper fare (tecnica) ; scienza della competenza La parola tecnologia comprende una forte componente di conoscenza che può essere trasferita attraverso le interazioni sociali. La parola TRASFERIMENTO ha una origine Latina TRANS: significa attraversare il confine FERRE: significa trasportare Trasportare attraverso il confine

4 Technology Transfer può essere inteso come un processo attivo durante il quale la tecnologia è trasportata attraverso il confine di due entità, che possono essere Nazioni, imprese, o anche individui. oppure: Un meccanismo di trasferimento tecnologico è qualsiasi specifica interazione tra due o più entità durante il quale la tecnologia è trasferita. Esempi pratici: 1) Licensing Agreement ; 2)Technical Co-operation ; 3)Joint Venture ; 4)Commercial Agreement with Technical Assistance ; 5)Manufacturing Agreement (Subcontracting & Co-contracting)

5

6 Le PMI ed il trasferimento tecnologico internazionale Poichè la PMI rappresentano la spina dorsale delleconomia europea in termini di occupazione e produzione di reddito e conseguentemente di sviluppo locale la Commissione Europea ha adottato una politica del trasferimento tecnologico internazionale tra le imprese per migliorare la capacità di innovare. La Figura mostra i possibili collegamenti tra lentità impresa (company) ed i suoi partners nel processo di innovazione. Il trasferimento tecnologico industriale è incluso nel processo di cooperazione ma non costituisce motivazione principale per cooperare

7

8 Ruolo delle PMI per sviluppo locale Le PMI possono avere un ruolo chiave per la competitività dei sistemi produttivi locali in termini di: 1) competitività 2) sviluppo 3) territorialità 4) flessibilità La loro capacità di adattarsi al mercato implica a) produrre rapidamente b) sviluppare nuovi prodotti c) migliorare la qualità Per migliorare labilità di creare innovazione hanno necessità di sviluppare relazioni con attori economici esterni allazienda Esternalizzazione e sistemi reti (energia, telecomunicazioni,banche, infrastrutture, formazione, innovazione e tecnologia)

9 Alcune caratteristiche per una strategia di sviluppo locale basato sullinnovazione Il processo di innovazione è legato non soltanto allesistenza delle reti fisiche ma anche e soprattutto alle reti della conoscenza. Come ad es. le Istituzioni Universitarie che possono essere considerate knowledge factories operando per la creazione e trasferimento della conoscenza. Fungono da punti di accumulazione (Focal Point) del sapere a disposizione del sistema delle PMI. Economia della Conoscenza (Summit UE Lisbona 2000): prospettiva di una economia basata sul capitale intellettuale piuttosto che sul capitale materiale.

10 Fattori locali e generali che stimolano linnovazione e la competitività Prossimità geografica con i centri diri cerca e Università Risorse umane altamente specializzate Caratteristiche socio economiche e culturali dellarea geografica Efficienti collaborazioni tra ricercatori e imprenditori Reti internazionali

11 Principali attori del sistema Etna Valley ST Microelectronics Attività Il cambiamento di STM da un produzione integrata verticalmente alla decentralizzazione di alcune significative fasi La cooperazione di ST Microelectronics con importanti istituzioni locali, come Università di Catania, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Consorzio Catania Ricerche PMI del comparto Information technologies collegate alla produzione di STM (es. Xenia, Meriodionale Impianti, SAT, Hitec, Proteo, etc.)

12

13 Consorzio Catania Ricerche -Media Innovation Relay Centre Attività Nel campo del trasferimento tecnologico a Catania, un importante ruolo è svolto da Media Innovation Relay Centre (IRC) Attraverso la rete IRC, le imprese si possono collegare con un certo numero di sistemi produttivi e specifiche tecnologie di altre realtà industriali In questo modo Catania si proietta in quella rete si sistemi produttivi e tecnologie sviluppati nel panorama internazionale Media IRC è uno dei 68 nodi della rete IRC della Commissione Europea Programme Innovation (fig.1)

14

15 Università - Impresa Il classico trasferimento di conoscenza è la tradizionale interazione tra Università e Industria A Catania lesperienza del Consorzio Catania Ricerche (Università di Catania, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Camera di Commercio, e PMI - SIFI SPA, AID SPA, ELMEC SPA) va in questa direzione. Il Consorzio è stato istituito nel 1987 per assolvere alla funzione di punto di incontro delle reti della ricerca universitaria, del C.N.R. e industriale, ed ha come obiettivi: il trasferimento delle conoscenze, la diffusione dellinnovazione tecnologica, la ricerca applicata, la formazione avanzata, i servizi alle imprese e lo sviluppo del territorio.


Scaricare ppt "Il trasferimento tecnologico e la rete degli IRC per le strategie di sviluppo locale Dr. Francesco Cappello Consorzio Catania Ricerche Coordinatore Media."

Presentazioni simili


Annunci Google