La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo Scientifico Antonelli, a.s. 2010- 2011 1 docente Marina Albanese Un partito per tutte le stagioni (o quasi…): Storia della DC attraverso alcuni momenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo Scientifico Antonelli, a.s. 2010- 2011 1 docente Marina Albanese Un partito per tutte le stagioni (o quasi…): Storia della DC attraverso alcuni momenti."— Transcript della presentazione:

1 Liceo Scientifico Antonelli, a.s docente Marina Albanese Un partito per tutte le stagioni (o quasi…): Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

2 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Per raccontare la storia dellimpegno politico dei cattolici italiani la prenderemo un po alla larga… Lo sforzo da parte di alcuni gruppi interni o esterni alle gerarchie ecclesiastiche di indurre un rinnovamento culturale e politico nella chiesa cattolica risalgono ai primi decenni dellOttocento......con scarsi risultati. Qualche enciclica… Gregorio XVI nel 1832 pubblica lenciclica Mirari Vos con cui condanna il liberalismo e (senza nominarlo esplicitamente) il tentativo dellabate Lamennais di introdurre nella Chiesa le tesi liberali. Lenciclica condanna la tesi della necessità di un rinnovamento della Chiesa, riafferma l'indissolubilità del matrimonio e il valore del celibato ecclesiastico

3 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Lenciclica Mirari vos condanna lindifferentissimo religioso Veniamo ora ad un'altra sorgente trabocchevole dei mali, da cui piangiamo afflitta presentemente la Chiesa: vogliamo dire lindifferentismo, ossia quella perversa opinione che per fraudolenta opera degl'increduli si dilatò in ogni parte, e secondo la quale si possa in qualunque professione di Fede conseguire l'eterna salvezza dell'anima se i costumi si conformano alla norma del retto e dell'onesto

4 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Lenciclica Mirari vos condanna la libertà di coscienza intesa come corollario dell'indifferentismo e della libertà di pensiero e di stampa Da questa corrottissima sorgente dell'indifferentismo scaturisce quell'assurda ed erronea sentenza, o piuttosto delirio, che si debba ammettere e garantire a ciascuno la libertà di coscienza: errore velenosissimo, a cui apre il sentiero quella pessima, né mai abbastanza esecrata ed aborrita "libertà della stampa" nel divulgare scritti di qualunque genere; libertà che taluni osano invocare e promuovere con tanto clamore. Inorridiamo, Venerabili Fratelli, nell'osservare quale stravaganza di dottrine ci opprime o, piuttosto, quale portentosa mostruosità di errori si spargono e disseminano per ogni dove con quella sterminata moltitudine di libri, di opuscoli e di scritti

5 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Lenciclica Mirari vos riafferma il dovere di sottomissione ai sovrani legittimi condanna la separazione tra Stato e Chiesa Né più lieti successi potremmo presagire per la Religione ed il Principato dai voti di coloro che vorrebbero vedere separata la Chiesa dal Regno, e troncata la mutua concordia dell'Impero col Sacerdozio. È troppo chiaro che dagli amatori d'una impudentissima libertà si teme quella concordia che fu sempre fausta e salutare al governo sacro e civile si appella all'aiuto statale (concezione strumentale dello Stato)

6 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Pio IX nel 1864 pubblica il Syllabus complectens praecipuos nostrae aetatis errores (Elenco contenente i principali errori del nostro tempo), chiamato per antonomasia Sillabo. Si tratta di un elenco di ottanta proposizioni pubblicate insieme allenciclica Quanta cura. Pio IX. Al secolo Giovanni Mastai Ferretti, è il pontefice che inizialmente susciterà molte vane speranze nei patrioti italiani, che crederanno di vedere in lui un papa liberale e vicino alle aspirazioni di unificazione nazionale

7 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel Sillabo sono condannati il liberalismo, le vecchie eresie riproposte nelle idee del tempo, l'ateismo, il comunismo, il socialismo, lindifferentismo ed altre proposizioni relative alla ed alla società civile (tra cui il matrimonio civile) Sono condannati inoltre il panteismo, il razionalismo e la confusione tra natura e ragione. Seguono poi la condanna di venti errori sull'autorità del Papa, sulla Chiesa e i suoi diritti, e ventuno errori relativi alla società civile tra cui è condannato il fatto che il negare obbedienza, anzi il ribellarsi ai Principi legittimi, è cosa logica. E poi condannata l'idea che l'abolizione del civile impero posseduto dalla Sede apostolica gioverebbe moltissimo alla libertà ed alla prosperità della Chiesa.

8 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Un antefatto… Nel 1870, con la breccia di Porta Pia, la città di Roma viene sottratta al papa per essere annessa al Regno dItalia, di cui sarà la capitale. Il papa, Pio IX, non la prende bene e successivamente pronuncia il famoso non expedit con cui proibisce ai cattolici di partecipare alla vita politica italiana anche solo col voto. La breccia di Porta Pia in una foto dell'epoca

9 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel 1874 però viene fondata a Venezia lOpera dei congressi ad opera dei cattolici intransigenti (assoluta astensione vita politica, critica radicale mondo moderno, dellutilitarismo economico e individualismo razionalistico): inizialmente aveva solo finalità religiose ma a partire dalla metà degli anni Ottanta si diffuse in tutta Italia con iniziative di carattere spiccatamente sociale. Nel 1897 per esempio controllava 588 casse rurale e 668 società operaie. In quegli anni nascono le Leghe bianche di Guido Miglioli, primi embrioni del futuro sindacalismo cattolico.

10 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Papi successivi, idee diverse Leone XIII con la Rerum novarum del 1891 indica ai cattolici la strada dellimpegno sociale, in unottica interclassista, ma comunque a favore degli oppressi.

11 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Ma i cattolici … Giuseppe Toniolo, esponente del cattolicesimo sociale, prefigura una sorta di terza via tra il capitalismo privo di ogni responsabilità sociale il socialismo conflittuale e tendenzialmente anarchico. Individua come base sociale la piccola proprietà contadina e alcuni settori della classe media. Nel suo Programma dei cattolici contro il socialismo, 1894, propone una serie di misure decisamente favorevoli alle classi povere come sostegno al piccolo credito, partecipazione operaia agli utili dimpresa, edilizia popolare, assicurazioni sociali e sistema pensionistico.

12 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Queste idee, sintetizzate da Toniolo nel concetto di democrazia cristiana, confluiranno ma con una connotazione più radicale, nel pensiero di don Romolo Murri Murri ipotizza incontro tra dottrina sociale cattolica e posizioni socialiste. Sviluppa una rete di Fasci democratico cristiani e di Uffici del lavoro per unopera di organizzazione sociale. Appoggia alcune lotte della sinistra e vuole fondare un partito autonomo, appunto la Democrazia cristiana Don Romolo Murri

13 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nei primi anni del Novecento però le gerarchie vaticane e lo stesso Leone XIII assumono atteggiamenti più cauti. Leone XIII proibisce di attribuire un significato politico alla Democrazia Cristiana di Murri. Nel 1904 Pio X scioglie lOpera dei congressi perché il direttore Giovanni Grosoli appoggia le posizioni di Murri, che nel 1907 è sospeso a divinis. Murri è poi eletto parlamentare nel 1909 nelle file dei socialisti ed è scomunicato. Anche il modernismo, movimento che si propone un rinnovamento culturale e politico della chiesa, viene condannato duramente nel 1907.

14 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Intanto i cattolici conservatori... Intanto però liniziativa politica in campo cattolico è portata avanti anche da cattolici politicamente conservatori dellUnione elettorale cattolica del Conte Gentiloni. Nel 1912 Giolitti (discusso ma longevo uomo politico italiano, la cui influenza o come presidente del consiglio o in altre posizioni è rilevante almeno fino 1921) stipula col conte Vincenzo Gentiloni una sorta di patto: i cattolici che fanno riferimento a Gentiloni voteranno per i candidati del partito liberale che si impegneranno a non andare contro gli interessi clericali in campi delicati come per esempio listruzione (con il finanziamento alle scuole non statali prevalentemente cattoliche), il matrimonio (impedendo una legge sul divorzio) e la giurisdizione separata per il clero

15 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel 1919 don Sturzo... Nel 1919 un altro religioso, Luigi Sturzo, fonda il Partito Popolare Italiano. Il programma più moderato, che tiene conto delle posizioni delle gerarchie ecclesiastiche ma che include anche temi decisamente popolari, permetterà a questa nuova creazione di sopravvivere più a lungo. Latto di fondazione del nuovo partito è lAppello ai liberi e forti, carta istitutiva del Partito Popolare Italiano

16 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Partito di massa 1919 Il partito popolare ottiene un buon successo alle elezioni del 1919, le prime col suffragio universale maschile. Insieme col partito socialista, è uno dei principali partiti politici italiani: partiti di massa con un notevole radicamento sul territorio.

17 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Avvento del fascismo Nel 1922 avviene la marcia su Roma, prova di forza con cui Mussolini, che prudentemente segue lo svolgersi degli eventi da Milano (vicino al confine svizzero…), ottiene dal re lincarico di formare un nuovo governo. Il re si rifiuta di firmare la proclamazione dello stato dassedio presentatagli dal presidente del consiglio Facta, il quale darà quindi le dimissioni. Di fatto il re Vittorio Emanuele III avalla il colpo di stato di Mussolini. Nellagosto del 1924 è assassinato Giacomo Matteotti, deputato socialista che ha denunciato i brogli dei fascisti alle elezioni dellaprile di quellanno. Don Luigi Sturzo, fondatore del partito popolare è costretto a nascondersi. Finirà con lespatriare a Londra. De Gasperi, divenuto capo del partito popolare, partecipa alla secessione dellAventino (in seguito al delitto Matteotti) ma le opposizioni al fascismo sono divise, e quindi impotenti. Inoltre la Santa Sede guarda già allastro nascente di Mussolini come ad un più valido tutore dei propri interessi.

18 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi 1925 Le leggi fascistissime ordinano lo scioglimento dei partiti politici di opposizione e dei sindacati. Anche il PPI è sciolto Il cardinale Gasparri, segretario di stato vaticano, per conto del papa Pio XI e Mussolini come rappresentante dello stato italiano firmano i Patti lateranensi. Il capo del fascismo, Mussolini e Pio XI

19 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il fascismo fa alcune importanti concessioni al Vaticano (riconoscimento automatico degli effetti civili del matrimonio religioso, insegnamento della religione cattolica nelle scuole, risarcimenti economici) ma ottiene il giuramento di fedeltà dei vescovi allo stato, il riconoscimento da parte del Vaticano di Roma capitale dello stato italiano e un grande successo dimmagine

20 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Tutti daccordo? Con lavvento del fascismo l'attività formativa esercitata nei circoli dell'Azione Cattolica e la vicinanza di molti suoi iscritti al PPI diventano motivo di scontro. Nel 1928 Mussolini decreta lo scioglimento di tutte le associazioni non fasciste. Il Vaticano non accetta lo scioglimento anche dei circoli di Azione Cattolica. Mussolini per non compromettere il lavoro diplomatico che lanno successivo porterà ai Patti lateranensi esclude dal divieto l'Azione Cattolica. Il simbolo dellAzione Cattolica

21 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Ma nel 1931 la situazione di compromesso precipita. Mussolini chiede alla Santa Sede che la stampa cattolica venga moderata e che lAzione cattolica smetta di fare politica, e, successivamente, ordina la chiusura di tutti i circoli della gioventù cattolica e di tutte le federazioni universitarie. Il successivo accordo stabilisce che l'Azione Cattolica è diocesana, dipende dai vescovi che scelgono i dirigenti; non ha gruppi professionali e sindacali perché si propone solo obbiettivi religiosi e forma i giovani alla spiritualità; i circoli giovanili si chiameranno "Associazioni di AC" e si asterranno da attività atletiche e sportive. Malgrado queste gravi limitazioni della sua attività lAzione Cattolica sopravvive e molti quadri della futura DC si formano al suo interno

22 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nasce la DC Nell'ottobre 1942, mentre si comincia a intravedere la sconfitta del regime, il partito popolare rinasce sotto la guida di De Gasperi ma con il nuovo nome di Democrazia cristiana (scelto con esplicito riferimento a Murri). Partecipano a questa prima fase esponenti del disciolto Partito Popolare Italiano e intellettuali provenienti dalle organizzazioni cattoliche, come l'Azione Cattolica e la FUCI Il 25 luglio del 1943 Mussolini è messo in minoranza dal Gran consiglio del fascismo ed è arrestato, per ordine del re, dai carabinieri. Il re, che ritiene in questo modo di aver dissociato le proprie responsabilità da quelle del fascismo, nomina come nuovo presidente del consiglio il generale Pietro Badoglio.

23 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi L8 settembre del 1943 viene reso noto larmistizio firmato dal Governo Badoglio con gli americani. Il re, la corte e il governo abbandonano precipitosamente Roma e fuggono a Brindisi, nella zona dItalia già occupata dallesercito USA. Lesercito italiano è lascito allo sbando, senza direttive. LItalia è divisa in due tronconi: lItalia meridionale, in mano agli Alleati, lItalia settentrionale occupata dai tedeschi. Contro gli occupanti nel nord si sviluppa la resistenza Dal 1943 la DC partecipa con i suoi rappresentati al CLN (comitato di liberazione nazionale) che coordina gli sforzi della Resistenza per scacciare i nazifascisti.

24 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il CLN (Comitato di liberazione nazionale) è una formazione composta da rappresentanti delle forze di opposizione al fascismo. Comprende esponenti comunisti, democristiani, azionisti, liberali e altri. Il CLN intende concentrarsi sulla lotta contro il nemico esterno, spostando a dopo la vittoria il problema dell'assetto istituzionale dello stato. Si propone di assumere tutti i poteri costituzionali dello Stato evitando ogni atteggiamento che possa compromettere la concordia della nazione e pregiudicare la futura decisione popolare; condurre la guerra di liberazione a fianco degli alleati angloamericani; convocare il popolo al cessare delle ostilità per decidere sulla forma istituzionale dello Stato.

25 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Ogni partito rappresentato nel CLN ha le sue formazioni militari partigiane, che in genere sono coordinate dal rispettivo rappresentante nel CLN Alla Resistenza partecipano anche molti partigiani cattolici (Tina Anselmi, un personaggio di cui parleremo per esemplificare uno degli aspetti della DC è per esempio una giovanissima staffetta partigiana).

26 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Assemble costituente e governi di unità nazionale Dal 1944 al 1947 si susseguono governi di unità nazionale a cui partecipano tutte le forze antifasciste. Nel 1946 viene tenuto il Referendum istituzionale con cui gli italiani e le italiane scelgono tra repubblica e monarchia (vince la prima). Sarà un Governo De Gasperi a gestire il trapasso del potere dal re alla repubblica.

27 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Assemble costituente e governi di unità nazionale Sempre il 2 giugno 1946 gli italiani votano, a suffragio universale, lassemblea costituente, che ha il compito di redigere la nuova costituzione, che entrerà in vigore il 1 gennaio 1948 (cento anni esatti dopo la promulgazione dello Statuto albertino). Gli esponenti della DC partecipano intensamente e autorevolmente a questa stagione (si ricorda per esempio il contributo dato sui temi del lavoro alla carta costituzionale da Costantino Mortati, giurista cattolico). Come dicono gli storici Ortoleva e Revelli Il modello politico così elaborato privilegiava ampiamente il momento della democrazia e della socialità […] mediati e accomunati in una concezione del ruolo attivo dello Stato soprattutto in materia di politica sociale

28 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Assemble costituente e governi di unità nazionale La stesura della Costituzione è caratterizzata da un proficuo compromesso tra le forze appartenenti ai vari schieramenti, che attraverso una serie di mediazioni e compromessi, riescono a raggiungere un largo consenso sul testo definitivo. Nei vari governi che si succedono però è attivo lo scontro politico tra le varie componenti, con la DC che riesce infine ad estromettere il PCI, dopo averne ridimensionato il ruolo.

29 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Dal 1948 al 1954 La Costituzione entra in vigore il primo gennaio I tempi però sono decisamente mutati. I partiti politici di sinistra sono estromessi dal governo. De Gasperi è capo del governo e segue una politica decisamente filo-americana. LItalia otterrà gli aiuti del Piano Marshall e entrerà poi a far parte della Nato. Questa scelta sarà portata avanti con una forte battaglia in Parlamento e nel Paese, nella quale la sinistra italiana si oppone duramente alle scelte occidentali di De Gasperi e della DC.

30 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Dal 1948 al 1954 De Gasperi sarà anche un convinto assertore della costituzione dellunità europea, nellambito dellEuropa occidentale: grazie a lui lItalia sarà tra i sei fondatori della Comunità Europea per il Carbone e l'Acciaio (CECA), e successivamente tra i protagonisti della battaglia politica per la Comunità Europea di Difesa (CED), che non sarà invece realizzata.

31 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Alle elezioni politiche del 1948 la DC otterrà un notevolissimo risultato elettorale (il 48.5% dei suffragi, voti, contro il 31% dei suffragi, poco più di otto milioni di voti, del Fronte democratico popolare, composto da socialisti e comunisti) anche grazie ad una spregiudicata campagna elettorale che associa sistematicamente il partito comunista italiano allURSS. La collaborazione durante la Resistenza è ormai solo un ricordo, i comunisti e in generale la sinistra sono ora il nemico da battere. Sono anni di intensa contrapposizione ideologica tra PCI e DC.

32 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi De Gasperi però non seguirà il mondo cattolico più oltranzista nella demonizzazione dellavversario politico. In occasione delle elezioni amministrative del 1952 Roma, il papa Pio XII vede con orrore la prospettiva un sindaco comunista: ispira quindi unoperazione politica tesa a far convergere la DC con i partiti di destra (è la cosiddetta "operazione Sturzo", che avrebbe dovuto essere a capo della lista). De Gasperi respinge questo progetto e vince le elezioni amministrative con l'alleanza dei partiti laici centristi (senza lappoggio di monarchici e missini). Pio XII

33 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi In questi anni De Gasperi propone anche una modifica della legge elettorale, introducendo la norma in base alla quale le coalizioni che raggiungono la maggioranza assoluta dei voti, ricevono una premio di maggioranza in termini di seggi parlamentari. La nuova legge elettorale verrà bollata dalle opposizioni come legge truffa ma non porterà il risultato sperato: alle elezioni del 1953 la coalizione centrista mancherà di poco lobiettivo del 50% e quindi non scatterà il premio di maggioranza.

34 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Che tipo di partito è la DC di De Gasperi? E un partito composito. E caratterizzato da posizioni politiche differenziate: accanto alla componente di maggioranza, di orientamento cattolico-liberale di De Gasperi si forma una cosiddetta sinistra interna che accentua i riferimenti con una attenzione maggiore verso tematiche care alla sinistra italiana. Tre immagini di Giuseppe Dossetti, nella terza è insieme a Renzo Imbeni, sindaco comunista di Bologna negli anni Ottanta

35 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Che tipo di partito è la DC di De Gasperi? Sono i cosiddetti "dossettiani", dal nome del loro leader Giuseppe Dossetti. Altri esponenti sono Amintore Fanfani e Giorgio La Pira. E' nel Congresso nazionale di Venezia del 1949 che tali posizioni emergono con chiarezza, i dossettiani, persa la battaglia interna, si sciolgono come gruppo autonomo. Fanfani avrà poi un ruolo fondamentale nelle fasi successive della vita del partito

36 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Le correnti sono un tipico fenomeno della DC. Esistono anche in altri partiti ma nella DC la loro presenza è formalizzata. Le correnti hanno leffetto di articolare la DC (partito di centro) al suo interno in destra, centro e sinistra. Accanto a questa differenza di orientamenti ideologici (resa possibile anche dal carattere interclassista del partito) resta il fatto che le correnti si coagulano intorno a figure specifiche e sono quindi anche espressione di potentati (a volte su base locale, legati al numero delle tessere)

37 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Le correnti Come esempio del ruolo delle correnti questi sono gli esiti del congresso del 1959 (dal sito Il Congresso nazionale di Firenze della DC, nell'ottobre 1959, segna uno degli scontri più duri tra dorotei e fanfaniani, sulla linea del centro-sinistra e dell'apertura al PSI, o sull'opportunità di sviluppare alleanze con i partiti di destra. Prevalgono di poco i dorotei e gli andreottiani della corrente "Primavera", con il sostegno della corrente di "Centrismo popolare" di Mario Scelba, sui fanfaniani di "Nuove Cronache" e della componente sindacale cattolica, sostenuti anche dalla sinistra democristiana della "Base". Così, Aldo Moro viene confermato Segretario del partito. La politica della DC si muove in una situazione di ostilità da parte di vari settori della Chiesa verso l'ipotesi di alleanza con il Partito Socialista

38 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. In quegli anni i sindacati sono divisi e il boom economico che di lì a poco porterà lItalia tra le potenze industriali è costruito anche grazie alle basse retribuzioni degli operai, dei quali è ostacolata la sindacalizzazione (lo Statuto dei lavoratori sarà approvato solo nel 1970). Sono anni di massicce migrazioni interne, dovute ad uno sviluppo che ricalca ancora la vecchia contrapposizione Nord Sud (mentre sussiste ancora il fenomeno dellemigrazione allestero da parte degli italiani). La politica economica del governo è liberista, (Luigi Einaudi, liberale, nel 1947 ministro del bilancio in un governo DeGasperi ne è lispiratore).

39 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. Alcune parti della Costituzione non vengono attuate: listituzione delle Regioni è rimandata a tempi migliori (la DC non intende permettere che nellItalia centrale queste istituzioni siano conquistate dai comunisti). Anche il referendum abrogativo, unico istituto di democrazia diretta presente nella Costituzione, resta lettera morta perché non si approva la legge che ne dovrebbe stabilire le modalità di esercizio. La scuola e la cultura ufficiale non subiscono per il momento alcun rinnovamento.

40 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. I sindacati in Italia La Confederazione generale del lavoro (Cgl, ) nasce a Milano dall'unificazione delle strutture sindacali orizzontali (le Camere del lavoro provinciali che esistevano fin dal 1881) e verticali (le federazioni di mestiere) di ispirazione socialista. Con l'avvento del fascismo (1922) e con le leggi fascistissime del 1926 è costretta a sciogliersi ma i comunisti la mantengono in vita sia pure in clandestinità. La Confederazione italiana del lavoro (Cil, ) viene invece fondata a Roma, poco prima della nascita del Partiro Popolare ed è di ispirazione cattolica. Anche la Cil si scioglierà in seguito alle leggi promulgate dal fascismo nel La confederazione nazionale dei sindacati fascisti è fondata a Bologna nel gennaio Tra i capisaldi ideologici vi sono l'eliminazione della lotta di classe e, soprattutto, la subordinazione dell'interesse individuale e di gruppo all'interesse superiore della nazione. Attraverso varie tappe, culminate col patto di palazzo Vidoni nel 1925, ottiene il riconoscimento del proprio stato giuridico da parte del regime fascista e l'esclusione degli altri sindacati (quelli antifascisti).

41 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. I sindacati in Italia Con la caduta di Mussolini la Confederazione generale del lavoro (Cgl, ) viene infine ricostituita nel 1944 col nome di Confederazione generale italiana del lavoro (CGIL) con il patto di Roma tra i principali partiti politici democratici rinati con la caduta del fascismo. L'unità delle varie componenti non durerà a lungo. Nel 1948 ne uscirà la componente cattolica e nel 1950 quella repubblicana e socialdemocratica. Con la fine del fascismo e l'instaurazione della repubblica in Italia (1946), nasce la Costituzione repubblicana (entrata in vigore nel 1948), ancora oggi vigente, che riconosce negli art il sindacato e il diritto dei lavoratori ad associarsi.

42 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. I sindacati in Italia I sindacati si riorganizzano ma la loro azione non è da subito molto incisiva. Solo con gli anni sessanta le iniziative sindacali riescono a migliorare sensibilmente le condizioni delle classi lavoratrici in Italia e a conseguire importanti vittorie anche sul piano legislativo. Iniziò infatti una stagione di rivendicazioni salariali che portò a ridefinire la quota del PIL assegnata al lavoro (portandola da 57% nel 1966 a 69% nel 1971), e ispirò una nuova legislazione sociale a favore delle classi subalterne le cui tappe furono l'istituzione di un sistema pensionistico universalistico, la riforma sanitaria del 1978 e la creazione dello Statuto dei lavoratori (nel 1970 il parlamento italiano approva la legge n.300 nota come Statuto dei lavoratori che prevede tra l'altro il divieto di licenziamento in mancanza di una "giusta causa" e il divieto per il datore di lavoro di indagare sulle scelte politiche e sindacali dei dipendenti).

43 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Economia e politica. I sindacati in Italia I principali sindacati del dopoguerra sono: CISL (di orientamento cattolico), UIL (di orientamento socialista) e CGIL (di orientamento comunista). Nel 1972 i tre sindacati principali danno vita ad un patto federativo che segna la ripresa di un'azione congiunta "confederale". Negli ultimi anni però la CGIL da un lato e la CISL e UIL dallaltro si sono di nuovo frontalmente divise.

44 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Una storia novarese Il quartiere novarese di S.Agabio è negli anni Cinquanta fortemente polarizzato dal punto di vista politico. Ad una massiccia presenza di operai (che votano per lo più per il PCI) si contrappone un parroco molto attivo nellacquisire spazi per le proprie attività. Eugenio Lupo diventa parroco di S. Agabio nel Riesce, con l'aiuto economico di alcuni industriali locali, ad acquistare la sede storica del circolo operaio di S. Agabio (il Circolo Provera, noto come il Circolone), per collocarvi l'oratorio maschile. La stampa cittadina di sinistra considera negativamente levento e l'intera città ne discute.

45 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Una storia novarese Il giornale La lotta organo del P.C.I. di Novara, titolerà, giocando sul cognome del parroco, "Il lupo di Sant'Agabio aguzza le zanne". Nel testo dell'articolo "ed ecco clericali e industriali costituirsi in santa alleanza e, con la forza del denaro, partire all'assalto dei circoli proletari, perseguendo i loro obbiettivi integralisti e di regime". Il tutto si concludeva invitando i comunisti, i socialisti e i democratici ad opporsi all'offensiva, impegnandosi nell'apertura di un nuovo circolo più bello e più grande di quello perduto.). Alla fine, il circolo operaio viene spostato in Corso Milano 7, nella nuova sede che prende il nome di sezione "Di Vittorio". Sul pavimento del vecchio circolo i militanti, prima di andarsene, lasciano la scritta: "Vogliamoci bene". La struttura acquisita dalla parrocchia avrà il nome di "Convivio".

46 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi La propaganda elettorale I manifesti elettorali della DC sono stati tanti e importanti. Come ricorda lo studioso Giulio Astengo dal 1946 al 1990 la DC ha stampato circa 1200 manifesti: "Nei primi anni era tutto un fiorire di mamme canute e di figli dispersi, orfanelle smunte, sposine fedelissime preoccupate dellavvenire, scrupolosi lavoratori tutti casa e chiesa, colombe con l'ala ferita. Gli anni del boom sottolineano gli aspetti positivi del "buon" governo della DC, con famigliole allegramente riunite in unItalia piena di case, energia elettrica e industrie ricostruite

47 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi La propaganda elettorale Slogan e canzoni Negli anni Cinquanta Fanfani lancia lo slogan (copiato dalla DC tedesca): Progresso senza avventure subito capovolto dagli avversari in Avventure senza progresso. Allo stesso Fanfani si attribuisce la creazione del jingle della DC, che fino ad allora aveva cantato soltanto il vecchio inno del partito popolare: 0 biancofiore/ simbol damore,/ tu sei la gloria/ della vittoria. Ma nel 58 Domenico Modugno vince il Festival di Sanremo con "Nel blu dipinto di blu", che Fanfani trasforma così: Lo scudo dipinto nel blu/ lo devi votare anche tu Manifesto elettorale del 1963

48 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Questo e i successivi manifesti elettorali della DC sono centrati sui rischi di votare per il PCI

49 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi In alcuni casi leffetto è raggiunto associando sistematica mente il partito comunista italiano allURSS

50 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

51 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

52 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

53 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

54 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

55 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Seguono ora alcuni esempi che mostrano in positivo il modello proposto dalla DC

56 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

57 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi In questo lItalia è da salvare dalleffetto congiunto di PCI e MSI: la DC contro gli opposti estremismi

58 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Qui ci si rivolge alle donne...

59 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Adesso qualche manifesto contro la DC...

60 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

61 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

62 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi De Gasperi muore nel Non vedrà lascesa al soglio pontificio di Giovanni XXIII, il papa del Concilio Vaticano II, dellecumenismo e del dialogo Est Ovest. Giovanni XXIII con i detenuti, nel 1958

63 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi De Gasperi muore nel Non vedrà la stagione di tensioni che si profila con i primi anni Sessanta: La società italiana è cambiata, la DC non ha più la maggioranza e deve trovare degli alleati per mantenere il potere. Intanto una nuova generazione di politici democristiani, più giovani di De Gasperi, arriva a ricoprire ruoli importanti allinterno del partito e ne disegna le sorti future.

64 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi De Gasperi muore nel Gli anni della Segreteria politica di Fanfani, dal 1954 al 1959, sono segnati da un notevole sforzo organizzativo, per fare del partito, un moderno partito di massa, anche per la grande capacità organizzativa del Partito Comunista. Fanfani inoltre mira alla modernizzazione sul piano sociale ed economico con nuove forme di intervento pubblico nell'economia attraverso gruppi industriali quali ENI ed IRI, incrementando il ruolo della DC nelle strutture economiche fondamentali per la modernizzazione del Paese, e riducendo il ruolo di una imprenditoria privata e moderata, Fanfani consolida la natura interclassista della DC, valorizzando lapporto del mondo contadino dell'artigianato e del commercio, della base operaia dell'industria, degli insegnanti e del sindacalismo cattolico.

65 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi ENI L'ENI (Ente Nazionale Idrocarburi) è' stata fondata nel 1953 e affidata a Enrico Mattei (durante la resistenza partigiano cattolico). Inizialmente valorizza le risorse del sottosuolo in Italia (si scoprono giacimenti di gas naturale in Val Padana) e incorpora l'Agip (nata nel periodo fascista). Mattei inoltre con una politica commerciale giudicata "spregiudicata" ai suoi tempi non esita a concludere accordi con l'Unione Sovietica per rifornire l'Italia di carburanti. Rifiuta inoltre di partecipare al cartello messo in piedi dalle sette sorelle (le sette più importanti compagnie petrolifere su scala mondiale) che ha come scopo di tenere bassi i prezzi dalla materia prima da comprare dai paesi produttori come i paesi arabi. Con lungimiranza Mattei intuisce che prima o poi i movimenti nazionalistici avrebbero imposto una ripartizione dei profitti del greggio più favorevole ai singoli paesi produttori e rifiuta di associarsi ad una strategia commerciale neocolonialista. Probabilmente anche per questo motivo il suo aereo cade a Bascapè (Pavia) in circostanze misteriose (e mai chiarite: uno dei tanti misteri della storia italiana) nel Questo incidente mette fine all'anomalia rappresentata da Mattei e dall'ENI nel panorama economico internazionale.

66 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi L'IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale) è costituito dal regime fascista nel Il suo compito è di sostenere le industrie e le banche che sono entrate in crisi per le conseguenze della crisi economica mondiale del 1929, assumendone il controllo e tentando il risanamento con l'ausilio di tecnici e di capitali (ovviamente pubblici). Siccome solo poche aziende potranno essere risanate e riprivatizzate, le altre restano sotto il controllo dell'IRI e quindi in una situazione di proprietà semipubblica. Secondo la critica antifascista, questo è un modo per "privatizzare i profitti e socializzare le perdite". Attraverso questo meccanismo, detto delle partecipazioni statali, l'Italia si trova ad avere un settore pubblico secondo solo a quello dell'URSS.

67 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il regime fascista utilizzerà l'IRI per intervenire direttamente nell'economia del paese e orientarla. Inizialmente l'IRI è progettato per essere un ente provvisorio ma nel 1937 il governo lo trasforma in ente pubblico permanente. Questa scelta è confermata dai successivi governi democratici (dopo il 1945). Nel dopoguerra l'IRI amplia la sua sfera di intervento in svariati settori dell'economia italiana.

68 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi In questo modo assume un ruolo fondamentale nella politica economica: il sistema delle "partecipazioni statali" concorre infatti ad iniziative che sono state definite keynesiane perché si propongono "riequilibri settoriali [del mercato], riequilibrio nord-sud, gestione anticiclica della spesa pubblica), fino all'assunzione di oneri generali come la politica dell'occupazione e di investimenti in localizzazioni industriali svantaggiose" (come dicono gli storici Grassato e Danieli). Nel 1950 si inizia la costruzione della rete autostradale e vengono potenziati il settore navale e quello telefonico. Altri settori di intervento saranno la radiotelevisione con l'Eiar (che diventa poi la Rai) e i trasporti aerei con l'Alitalia. L'IRI si occupa anche del programma di sviluppo per il Mezzogiorno.

69 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Negli anni Sessanta e Settanta l'IRI subisce gli effetti della crisi internazionale del settore siderurgico e della cantieristica. Il problema dell'indebitamento delle società operative e della holding diviene grave. Nel 1993 pertanto il governo italiano dà il via al programma di privatizzazioni che si conclude nel 2000 mettendo fine ad una storia durata quasi 70 anni.

70 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il Governo Tambroni Alla fine degli anni Cinquanta nella DC si dibatte lipotesi di alleanza con il PSI ma vari settori della Chiesa osteggiano questa possibilità. Nel 1960 il Governo Segni (a maggioranza democristiana ma sostenuto dai partiti laici) cade a causa dei contrasti interni tra Partito Liberale ed il Partito Repubblicano. Il Presidente della Repubblica, Giovanni Gronchi, affida l'incarico di formare un nuovo governo a Fernando Tambroni, democristiano di destra che ottiene la fiducia dalla Camera dei Deputati con i voti determinanti del MSI.

71 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il Governo Tambroni Questo governo suscita polemiche all'interno della DC e proteste nel paese, in particolare a Genova, dove era stato consentito al MSI di tenere il congresso del partito. La città, caratterizzata da una forte memoria storica legata alla resistenza, si oppone: vi sono scontri di piazza tra giovani manifestanti e polizia. Proteste e scontri hanno luogo anche in altre città italiane: per esempio a Reggio Emilia, sempre nel luglio 1960, le forze dellordine aprono il fuoco sui manifestanti e fanno cinque vittime.

72 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il Governo Tambroni In Italia in quegli anni non è insolito che a manifestazioni di natura politica e sindacale si risponda con la forza, lasciando sul terreno morti e feriti. Particolarmente rilevante per esempio è la repressione di una protesta sindacale avvenuta a Modena nel 1950 durante la quale la polizia ucciderà sei persone. Alle fine, il MSI rinuncia a tenere il congresso e il governo Tambroni si dimette.

73 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi LMSI è un partito di destra dalle non rinnegate (anzi ostentate) origini fasciste. MSI sta per Movimento Sociale Italiano. Laggettivo sociale richiama lo stesso termine presente nel nome della Repubblica Sociale Italiana (lo stato fondato da Mussolini nel 1943, nel Nord Italia sotto loccupazione tedesca). Tra i suoi leader vi sono anche, infatti, alcuni ex repubblichini (esponenti o simpatizzanti della Repubblica sociale italiana).. Il simbolo: il trapezio rappresenta il feretro di Mussolini Nel 1952 è approvata la legge Scelba che vieta la riorganizzazione e lattività di gruppi e partiti neofascisti, ma lMSI non viene sciolto. Alle elezioni del 1953 ottiene il 5,8% dei voti

74 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Seguirà un nuovo governo guidato da Amintore Fanfani (è il suo III° dicastero, da lui chiamato di "restaurazione democratica"), ancora un monocolore DC che riceve il voto favorevole dei partiti centristi e l'astensione del PSI. La politica, rispetto al quadro creatosi con Tambroni, evidentemente si ribalta. Il III° Governo Fanfani dura dal luglio 1960 al febbraio Passa alla storia come il governo "delle convergenze parallele", il processo politico che porta con cautela e determinazione verso il centro- sinistra organico. Nella foto, Giulio Andreotti e Fernando Tambroni Alcuni (tra cui lo stesso Tambroni) attribuiranno la caduta del Governo Tambroni alle macchinazioni di Andreotti

75 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi

76 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi 28 giugno 1960, Genova, comizio di Sandro Pertini, esponente socialista futuro presidente della repubblica nel giugno 1960, Genova, docenti e studenti universitari che protestano

77 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi 30 giugno 1960, Genova, comizio e scontri di piazza

78 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Le pagine che lUnità, organo nazionale del PCI, dedica ai fatti di Genova il 1 luglio e il 7 luglio 1960

79 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Dato generazionale Alle manifestazioni prendono parte gli ex-partigiani, ancora molto attivi a Genova ma anche molti giovani (caratterizzati in seguito dalla stampa per il loro abbigliamento: le magliette a righe). Questi ventenni che protestano nel 1960 non hanno potuto prendere parte alla resistenza per motivi cronologici ma sono antifascisti. Hanno assorbito questi valori non dalla formazione ufficiale ma attraverso il clima antagonista che si respira ancora in molte parti dItalia e che induce molti a ritenere che la Resistenza sia finita troppo presto.

80 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Effetti La loro mobilitazione bloccherà il progetto del congresso missino ma stroncherà anche sul nascere lavventura politica di Tambroni. I suoi compagni di partito, pur divisi su molte questioni, sono accomunati da una grande sensibilità agli umori della piazza e lasceranno solo Tambroni a difendere il suo progetto di centro destra. Un altro effetto importante di questa protesta si manifesta sul piano simbolico: la memoria della Resistenza, che era stata troppo presto sterilizzata e diluita dal racconto proposto dai canali ufficiali, diventa una memoria più connotata politicamente, lantifascismo appare qualcosa di ancora vivente nel corpo della nazione, per quasi tre decenni ancora nella storia italiana successiva

81 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il centrosinistra Nel 1962 nasce il governo Fanfani con appoggio del PSI (il primo governo del centrosinistra). Importanti realizzazioni sono listituzione della scuola media unificata e la nazionalizzazione dellenergia elettrica Funzionale al rinnovamento democristiano è levoluzione che coinvolge in quegli anni la chiesa cattolica. A Pio XII succede infatti Giovanni XXIII che, in un pontificato breve ( ) ma intensamente innovativo, darà inizio al Concilio Vaticano II. Questo evento contribuirà a sviluppare il tema dellecumenismo in ambito religioso e dal punto di vista politico favorirà il dialogo Est-Ovest. Effetti significativi sul piano politico interno saranno la spinta al dialogo con laici e socialisti già auspicata da tempo dalla sinistra democristiana.

82 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il centrosinistra La breve stagione di riforme del centrosinistra entra presto in crisi sia per la crisi economica sia per le oscure minacce legate al piano eversivo (il cosiddetto "Piano Solo") progettato ma misteriosamente non attuato dal generale dei carabinieri De Lorenzo nel All'impeto iniziale ed al profilo riformista di Fanfani, che per primo propone una politica di apertura a sinistra segue la gestione di Aldo Moro del centro-sinistra molto più cauta e prudente. All'interno della DC, questi anni vengono caratterizzati da un consolidamento organizzativo delle correnti interne, che diventano sempre più vere e proprie strutture organizzate.

83 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi TinaAnselmi È una politica e partigiana italiana. A 17 anni entra nella resistenza come staffetta della Brigata autonoma "Cesare Battisti" e poi fa parte del Comando Regionale del Corpo Volontari della Libertà. E attiva nel sindacalismo cattolico e nelle organizzazioni femminili del partito. È eletta per la prima volta come deputato nel 1968 e riconfermata fino al 1992, nel Collegio di Venezia e Treviso. È sottosegretario al lavoro nel V governo Rumor e nel IV e V governo Moro. Nel 1976 viene nominata Ministro del Lavoro ed è la prima donna che ricopre lincarico di Ministro. Nel 1978 viene nominata Ministro della Sanità. Nel 1981 viene nominata Presidente della Commissione di inchiesta sulla loggia massonica P2, che termina i lavori nel Viene nominata Presidente della Commissione nazionale per le pari opportunità. È stata più volte presa in considerazione da politici e società civile per la carica di Presidente della Repubblica: nel 1992 fu il settimanale "Cuore" a sostenerne la candidatura, mentre nel 2006 un gruppo di blogger l'ha sostenuta attraverso un tam tam mediatico che prende le mosse dal blog "Tina Anselmi al Quirinale".

84 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Tina Anselmi Come ministro del lavoro, Tina Anselmi promuove la legge del 1977 sulla parità tra uomini e donne in ambito lavorativo, contro ogni discriminazione nelle assunzioni come nel trattamento pensionistico. La legge sarà appoggiata in aula da deputate socialiste, comuniste e democristiane, anche se ufficialmente la DC privilegia il ruolo familiare della donna. E un esempio di provvedimento ottenuto grazie ad una politica femminile trasversale che supera le posizioni tradizionalmente espresse dai vari schieramenti politici.

85 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Tina Anselmi Come presidente della Commissione pari opportunità, nel 1993 in occasione del passaggio al sistema di voto maggioritario fa approvare alcuni correttivi per i Consigli comunali e la Camera dei deputati per introdurre candidature femminili in quote obbligatorie. il motivo del provvedimento è che il nuovo sistema è sfavorevole ai candidati più deboli e le donne rischiano quindi di scomparire dalla vita politica. Il provvedimento sarà però annullato da una sentenza della Corte Costituzionale del 1995.

86 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il 68 Una situazione completamente diversa accompagna la fase finale dellimpegno politico di Tina Anselmi. Il 68 italiano è una delle manifestazioni di un movimento di protesta giovanile che ha valenza planetaria. In Italia il movimento studentesco si salda con unintensa stagione di lotte operaie, che prosegue anche quando gli studenti tornano nelle aule scolastiche e universitarie. La contestazione giovanile prende di mira limperialismo delle due superpotenze (USA e URSS), lautoritarismo e lossequio alla tradizione, le modalità di trasmissione della conoscenza e i costumi familiari e sessuali.

87 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Gli anni 70, malgrado i gravi problemi che travagliano il paese, sono anni di grande rinnovamento dal punto di vista sociale e politico. Verranno varate molte nuove leggi, sia riguardanti il mondo del lavoro sia altri settori della vita sociale lo Statuto dei lavoratori, che prevede tra l'altro il divieto di licenziamento in mancanza di una "giusta causa, il divieto per il datore di lavoro di indagare sulle scelte politiche e sindacali dei dipendenti e sanziona i comportamenti antisindacali dei datori di lavoro

88 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel 1970 viene approvata la legge sul divorzio (per la prima volta nella storia italiana). In parlamento la legge ottiene i voti dei partiti laici e dei partiti di sinistra. La Democrazia cristiana, il partito che rappresenta i cattolici italiani, ritiene che la legge non esprima il vero sentire del popolo italiano. La Costituzione repubblicana prevede, come unico istituto di democrazia diretta, il referendum abrogativo (che può solo abrogare cioè eliminare una legge, o parti di essa, già vigente). Dal 1948 però questo tipo di pronunciamento popolare non è mai stato attuato. Nel 1974 il quesito referendario sullabrogazione o meno della legge sul divorzio viene presentato agli italiani, nel contesto di uninfocata campagna elettorale: il 59% dei votanti si esprime per il mantenimento della legge.

89 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi 1975 Viene approvata la legge sul nuovo diritto di famiglia. Il marito non ha più il diritto esclusivo di stabilire la residenza della famiglia, la moglie non ha più lobbligo di assumere il cognome del marito. Entrambi i coniugi hanno gli stessi diritti e doveri, concorrono al mantenimento della famiglia ed esercitano di comune accordo la potestà sui figli (tale potestà non è più esclusivamente patria cioè del padre (prima di questa legge, quando una coppia si sposava, il prete o lufficiale di stato civile nel pronunziare le formule di rito affermava che il marito è il capo della famiglia ecc. ecc.)

90 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi 1978 Il Parlamento approva la legge 194, dal titolo Norme per la tutela sociale della maternità e sullinterruzione volontaria della gravidanza. Tale legge consente laborto nel primo trimestre della gravidanza in base a problematiche di vario tipo presentate dalla donna, nel periodo successivo (non oltre il sesto mese) è possibile ricorrere allinterruzione volontaria della gravidanza solo se sussistono gravi rischi per la salute fisica e psichica della donna oppure per gravi anomalie o malformazioni nel nascituro. La legge prevede che laborto possa essere praticato solo in strutture pubbliche, allo scopo di contrastare la diffusa pratica dellaborto clandestino e le sue negative conseguenze sociali e sanitarie. Viene inoltre riconosciuta al personale medico contrario a tale pratica la possibilità dellobiezione di coscienza. E previsto il potenziamento delle strutture sanitarie (i consultori) che hanno il compito di promuovere la procreazione cosciente e responsabile diffondendo le pratiche anticoncezionali e aiutando le donne in difficoltà a trovare soluzioni alternative allaborto. Nel testo della legge si specifica che laborto non è uno strumento di controllo delle nascite.

91 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi La legge 194 è sottoposta ad un duplice referendum abrogativo nel Da un lato alcuni esponenti del mondo cattolico ne propongono semplicemente labrogazione considerandola immorale, dallaltro il partito radicale ed altri gruppi ritengono che la legge sia comunque troppo restrittiva e che laborto (nel primo trimestre della gravidanza) vada semplicemente depenalizzato. Gli italiani e le italiane decidono di confermare la legge. Le fonti ISTAT documentano la costante riduzione degli aborti in Italia dallentrata in vigore della legge.

92 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Legge Basaglia 1978 Basaglia è uno psichiatra che cerca di integrare limpostazione medica con un approccio filosofico di stampo fenomenologico esistenziale e con una nuova attenzione al territorio e al tessuto sociale ritenuto un elemento essenziale nella cura e riabilitazione del paziente psichiatrico Basaglia propone un superamento della logica manicomiale, che privilegia il contenimento sociale del disturbo mentale alla terapia e alla riabilitazione. La Legge 180 prevede la chiusura dei manicomi, regolamenta il Trattamento sanitario obbligatorio e riconosce i diritti dei malati internati. Sempre negli anni Settanta è istituito il Servizio Sanitario nazionale, sono varate una riforma tributaria e una pensionistica, è istituito lequo canone, la RAI è riformata.

93 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Gli anni 70 Per quanto concerne il mondo della scuola nel 1962 è stata istituita la scuola media unificata (in precedenza dopo le elementari i percorsi di studio si articolavano nellavviamento professionale o nel ginnasio, solo per chi proseguiva gli studi). Durante gli anni 70 vengono varati i nuovi programmi per la scuola media e i decreti delegati che prevedeono la partecipazione di rappresentanti dei genitori e degli studenti negli organi collegiali delle istituzioni scolastiche.

94 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Gli anni 70 Sono quindi un periodo di riforme, accompagnate anche da unintensa partecipazione popolare, effetto anche della mobilitazione del 68. Questo periodo è però funestato dal fenomeno del terrorismo che insanguina lItalia fino a metà degli anni Ottanta.

95 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il terrorismo Cosè il terrorismo? Secondo lo storico Bordino è quella pratica politica volta a produrre terrore per scopi politici, definizione che vale anche se è lo stato che lo pratica. Secondo unaltra definizione il terrorismo è la pratica in cui gli effetti psicologici eccedono quelli fisici. Schematizzando molto, il terrorismo compare in Italia con due tipologie ben distinte

96 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il terrorismo di destra colpisce in modo indiscriminato la popolazione, per esempio con bombe nascoste in luoghi pubblici. I luoghi e i momenti in cui avvengono gli attacchi possono avere una valenza politica (nel 1974 ad esempio una bomba neofascista esplode in Piazza della Loggia a Brescia durante una manifestazione sindacale) oppure non averla (il primo di questi attentati avviene nel 1969 a Milano, in Piazza Fontana allinterno dei locali della Banca dellagricoltura).

97 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Milano, linterno della Banca dellagricoltura dopo lesplosione,

98 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Gli esecutori materiali sono esponenti dellestremismo di destra, ma tra i mandanti vi sono anche apparati deviati dello stato, che organizzano anche sistematici depistaggi delle inchieste. E la strategia della tensione: il suo scopo è spaventare e scoraggiare la popolazione, seminare il sospetto allinterno dei movimenti (lattentato di Piazza Fontana fu inizialmente attribuito agli anarchici che risultarono poi essere estranei) e indurre una rassegnata accettazione di una politica repressiva e antipopolare. Malgrado decenni di indagini, anche grazie ai depistaggi, le principali stragi di questo tipo non hanno colpevoli ufficiali cioè riconosciuti tali da un tribunale (con la parziale e significativa eccezione della strage della Stazione di Bologna).

99 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il terrorismo di sinistra (la cui sigla più importante è quella delle Brigate rosse) colpisce obiettivi specifici, per esempio uomini politici, giornalisti, giudici, esponenti del mondo economico, scelti per le loro attività e a cui vengono imputate colpe di tipo politico. Queste persone sono colpite con agguati di tipo militare, accuratamente pianificati, in cui spesso oltre alla vittima designata restano uccisi poliziotti e uomini della scorta. In questo caso lazione repressiva dello stato, non essendovi complici allinterno, è più efficace. Anche grazie a leggi speciali che incentivano il fenomeno del pentitismo e della dissociazione, molti esponenti delle Brigate rosse vengono arrestati e processati e il fenomeno viene sradicato (anche se esistono nuove manifestazioni, come nei casi degli omicidi DAntona e Biagi).

100 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il terrorismo La DC è colpita molto duramente da questo secondo tipo di terrorismo. La vittima più illustre è Aldo Moro (1978). Altre vittime sono Bachelet, Tarantelli, Ruffilli. Aldo Moro

101 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Le elezioni del 1976 In un clima molto teso si svolgono le elezioni politiche del 20 giugno 1976, le elezioni del temuto "sorpasso" elettorale del PCI ai danni della DC. Il sorpasso non ci sarà: le elezioni confermano una ulteriore avanzata del PCI (34,4%) ma anche un recupero della DC (38,7%) che continua ad essere il primo partito italiano, anche a scapito della destra e dei partiti laici, che perdono voti a vantaggio della DC, in un momento di pericolo di successo elettorale comunista. Aldo Moro, ispiratore della politica democristiana di questi anni, afferma che le elezioni consegnano due vincitori, la DC ed il PCI. Su proposta democristiana, si decide di attribuire le cariche istituzionali a esponenti di tutte le forze del cosiddetto "arco costituzionale (quindi escluso il MSI), con una spartizione delle altre cariche (Vice Presidenti, Segretari e Questori dei due rami del Parlamento) in base al peso elettorale raggiunto. Come risultato di questa prassi il democristiano Fanfani verrà eletto Presidente del Senato, e il comunista Pietro Ingrao verrà eletto Presidente della Camera.

102 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il 16 marzo 1978, in via Fani a Roma, un gruppo di terroristi delle Brigate Rosse rapisce il Presidente della DC, Aldo Moro, e uccide i cinque uomini della sua scorta: Moro si stava recando alla Camera dei Deputati dove il nuovo governo Andreotti si presenta per il voto di fiducia. Data la situazione, Camera e Senato votano immediatamente la fiducia al governo, per permettergli di affrontare la straordinaria emergenza. I sindacati proclamano lo sciopero generale. Con una telefonata all'ANSA, le Brigate Rosse rivendicano il rapimento di Moro e l'assassinio della sua scorta. Successivamente le BR comunicheranno di aver avviato il "processo" a Moro essendo "il gerarca più autorevole, il teorico, lo stratega indiscusso" della "controrivoluzione imperialista di cui la Dc è stata artefice".

103 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Mentre il mondo politico si divide sulla possibilità di trattare con i terroristi per liberare lostaggio, Moro scrive dalla prigionia numerose lettere a esponenti dello Stato in cui chiede la trattativa e ipotizza un possibile scambio di prigionieri. Aderiscono al "fronte della fermezza" (no a qualunque trattativa) il PCI, la stessa Democrazia Cristiana, il governo Andreotti nel suo complesso; nel partito socialista invece molti, in particolare Bettino Craxi, propongono la ricerca di soluzioni per salvare la vita di Moro. In ambito democristiano sarà Fanfani, dopo molti dubbi, ad aprire alla possibilità della trattativa. Il 15 aprile le BR annunciamo di aver emesso la condanna a morte di Moro.

104 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il 21 aprile, è lo stesso Papa Paolo VI a rivolgersi agli "uomini delle Brigate Rosse" per liberare Moro: "vi prego in ginocchio, liberate l'onorevole Aldo Moro, semplicemente, senza condizioni". Il 9 maggio viene trovato il corpo di Moro nel bagagliaio di un'auto parcheggiato a Roma in via Caetani. Ai funerali di Stato, alla presenza di Papa Paolo VI, non partecipa la famiglia Moro, che ha strenuamente lottato perché lostaggio fosse salvato.

105 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Tra le iniziative più importanti legate al nome di Tina Anselmi vi è la Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2. La P2 (abbreviazione di Propaganda 2) è stata una loggia massonica coperta, cioè segreta, caratterizzata da fini di sovversione dell'assetto socio-politico-istituzionale. La P2 riunisce nella fase di massima estensione circa mille personalità di primo piano, principalmente esponenti politici e alti funzionari dello stato ma anche esponenti del mondo economico.

106 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Le indagini sulla P2 partono da alcuni episodi molto gravi di criminalità organizzata. La scoperta della loggia e lidentità dei suoi aderenti costituisce un dei più gravi scandali politici nella storia della stato italiano. Un'apposita legge, la numero 17 gennaio del 1982, scioglie la P2 e dichiara illegale il funzionamento di associazioni segrete con analoghe finalità, in attuazione dell'articolo 18 della Costituzione, che più genericamente proibisce le associazioni a scopi, anche indirettamente, politici mediante organizzazioni di carattere militare.

107 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Cosè la Massoneria La Massoneria è unassociazione segreta le cui origini cronologiche sono difficili da determinare. Secondo alcuni risalirebbe addirittura al Rinascimento, periodo in cui è forte lattenzione per gli scritti del presunto sacerdote egiziano Ermete Trismegisto e per un immaginario Oriente magico. E presente in vari paesi dEuropa. Ha come fine quello di associare persone che ambiscono al perfezionamento di sé, inteso in un contesto magico e teosofico. Dal Settecento sono attestate in ambito massonico anche idee di rinnovamento, libertà e fratellanza universale.

108 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi cosè la Massoneria La massoneria è unassociazione segreta, articolata in logge, con un percorso di iniziazione complesso e un linguaggio in codice (si utilizzano per esempio termini tratti dal mestiere manuale del muratore, in francese maçon). Tra Settecento e Ottocento molti degli ideali della massoneria diventano in varia misura legali e perseguibili alla luce del sole. Ma le associazioni segrete continuano ad esistere, raggruppano persone di elevata estrazione sociale, ambiziose, che spesso usano la loro influenza per favorire i confratelli e raggiungere scopi di potere personale non dichiarati

109 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Cosè una commissione parlamentare dinchiesta E una commissione (prevista dall'art. 82 della Costituzione) formata da parlamentari di tutti gli schieramenti politici presenti in parlamento, in misura proporzionale allentità numerica dei singoli schieramenti. Ha il compito di indagare sullambito di inchiesta che le viene attribuito (deve trattarsi di materie di pubblico interesse) e può effettuare in questo ambito anche degli interrogatori detti audizioni.

110 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Cosè una commissione parlamentare dinchiesta La commissione di inchiesta procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni della Autorità giudiziaria. La commissione può essere bicamerale o espressione di un solo ramo del parlamento. Dal lavoro della Commissione può uscire una sola relazione qualora tutti i componenti della Commissione siano giunti alle stesse conclusioni oppure una relazione di maggioranza e una (o più di una) di minoranza. Questa eventualità è legata al fatto che i membri della Commissione sono scelti in seno alle forze politiche presenti in parlamento e possono essere in disaccordo sulle conclusioni a cui è giunta la Commissione La o le relazioni di una commissione parlamentare dinchiesta non sono equivalenti al pronunciamento di un giudice ne costituiscono giurisprudenza (in eventuali successivi procedimenti giudiziari). Hanno però un indubbio peso politico.

111 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Nel 1981 si decide di istituire, per volontà del Presidente della Camera Nilde Iotti, una commissione dinchiesta parlamentare guidata dalla deputata democristiana. La commissione produrrà una relazione di maggioranza e alcune relazioni di minoranza. La prima, più articolata, espone le seguenti conclusioni: la Loggia P2 è un punto di riferimento in Italia per ambienti dei servizi segreti americani intenzionati a tenere sotto controllo la vita politica italiana fino al punto di promuovere trasformazioni istituzionali che vadano nel senso sperato, anche attraverso colpi di stato la Loggia è ritenuta responsabile in termini non giudiziari ma storico-politici, quale essenziale retroterra economico, organizzativo e morale della Strage dellItalicus, si ritiene inoltre che nel 1970 Licio Gelli e la P2 abbiano preso parte al Golpe Borghese la Loggia è ritenuta un complotto permanente che si plasma in funzione dell'evoluzione della situazione politica ufficiale;

112 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi La Commissione sottolinea l'uso privato della funzione pubblica da parte di alcuni apparati dello stato legati alla Loggia e la presenza in essa di alcuni imprenditori che è ritenuta spiegabile con i benefici economici che il legame con alti dirigenti di imprese pubbliche e banche avrebbe potuto potenzialmente portare loro, per esempio sotto forma di credito concesso in misura superiore a quanto consentito dalle caratteristiche dell'impresa da finanziare; si ritiene che nel periodo dal 1976 al 1981 la P2 abbia avuto la massima espansione ed influenza, sono evidenziati anche i legami della Loggia con i casi Sindona e Calvi.

113 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi I documenti su cui, tra laltro, la Commissione basa i suoi lavori sono la lista (attendibile ma presumibilmente incompleta) degli appartenenti alla P2. Tale lista è rinvenuta durante una perquisizione della villa di Gelli ad Arezzo e della la fabbrica di sua proprietà nel marzo 1981, nell'ambito di una inchiesta sul presunto rapimento dell'avvocato e uomo d'affari siciliano Sindona ordinata dai giudici istruttori Gherardo Colombo e Giuliano Turone. L'operazione viene eseguita dal colonnello Bianchi della Guardia di finanza. Nella lista figurano tra gli altri i nomi del comandante della Guardia di Finanza stessa il generale Orazio Giannini e lo stesso Michele Sindona. Il colonnello Bianchi resiste a vari tentativi di intimidazione e pubblica la lista.

114 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Licio Gelli fugge in Uruguay, per sottrarsi al mandato di arresto emesso dalla magistratura nel maggio 1981 per violazione dell'art. 257 del codice penale ( spionaggio politico o militare) Lico Gelli in unimmagine recente e in una, molto piu antica, con lesponente democristiano Giulio Andreotti

115 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Il Piano di rinascita democratica" Laltro documento, sequestrato poco tempo dopo alla figlia di Gelli, è il Piano di rinascita democratica", un progetto per la penetrazione di esponenti della loggia nei settori chiave dello Stato e un preventivo dei costi per l'acquisizione delle funzioni vitali del potere. Il documento propone il riordino dello stato in senso autoritario e classista. Alcuni punti sono portare il Consiglio superiore della Magistratura sotto il controllo dellesecutivo, separare le carriere dei magistrati, rompere l'unità sindacale e controllare i media. Sono poi segnalati per ogni partito politico alcuni personaggi da reclutare per assumere il controllo delle rispettive organizzazioni. Alcuni di questi politici avranno poi effettivamente ruoli di primo piano. Inoltre si parla di reclutare giornalisti che dovranno disporre positivamente lopinione pubblica verso i personaggi indicati dalla loggia.

116 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi La commissione giunge alla conclusione che la P2 sia strutturata come due piramidi sovrapposte, con i 972 nomi della lista appartenenti alla piramide in basso, un oscuro e inquietante personaggio, Licio Gelli come punto di congiunzione tra le due piramidi e una piramide superiore composta da nomi che figuravano su un'altra lista composta da personaggi che impartiscono ordini alla piramide inferiore.

117 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Michele Sindona e Roberto Calvi: morti entrambi in circostanze misteriose ed entrambi meritori di condanne penali da parte della magistratura. Legati tra loro dalla vicenda del crack del Banco Ambrosiano (ma questa è unaltra storia…) e dal fatto di essere stati curatori degli interessi dello Ior. Anche dalle indagini sulle loro morti gli inquirenti italiani arriveranno alla P2.

118 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Licio Gelli è un imprenditore toscano che nel secondo dopoguerra, in una situazione politica ancora fluida, cerca di stabilire legami con chiunque possa avere in futuro uninfluenza politica sullItalia. Tratta quindi con i servizi segreti americani e con quelli dellEst. Il suo coinvolgimento con questi ultimi è già noto nel 1950 grazie ad una nota informativa denominata Cominform a cui però non seguono indagini. La commissione conclude che Gelli non è un tipico massone ma è stato inserito nellorganizzazione col preciso mandato di utilizzarla per altri fini.

119 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Il fatto che le attività di Gelli siano fino a quel momento sfuggite allattenzione degli inquirenti e siano peraltro così ben dissimulate è spiegato col fatto che i servizi segreti abbiano creato una sorta di cordone sanitario intorno allo stesso Gelli. Si pensa inoltre che i servizi segreti lo controllino anche grazie alle informazioni Cominform Si ritiene che vi siano stati anche scontri tra Gelli e i suoi amici- alleati statunitensi e dei servizi segreti che si sarebbero attivati per indurlo a farsi da parte.

120 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi Molti politici accusati di essere piduisti si faranno temporaneamente da parte per poi ripresentarsi qualche tempo dopo. Altri politici, tra cui Bettino Craxi del PSI e alcuni deputati della DC, attaccano invece l'operato della magistratura, accusandola di aver dato per scontato la veridicità di tutta la lista che invece, secondo Craxi, mischiava "notori farabutti" a "galantuomini" e di aver causato, con le indagini e l'arresto di Roberto Calvi, una crisi della Borsa, che nel luglio 1981 chiuderà per una settimana per eccesso di ribasso

121 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel caso della Commissione parlamentare dinchiesta sulla P2 guidata da Tina Anselmi, il quadro finale delineato dalla Commissione non è stato confermato in tutti i punti in sede giudiziaria. Ciò ha fatto gridare allesagerazione e alla strumentalizzazione. In realtà occorre notare la differenza tra la funzione di un procedimento giudiziario e quella di una indagine parlamentare. Il primo ha il compito di accertare senza ombra di dubbio le responsabilità penali del singolo individuo chiamato in giudizio e in mancanza di solide prove limputato è assolto. La seconda ha come fine non la condanna di uno specifico individuo ma la conoscenza di un fenomeno problematico. Questa conoscenza può eventualmente portare a nuove leggi (come è avvenuto) oppure può accrescere la consapevolezza collettiva di un processo in atto senza che si ritenga di dovere intervenire in modo specifico

122 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel caso della P2 Nel caso della P2 ci sono stati gli effetti politici (dimissioni di uomini politici, però solo con effetto temporaneo; nuove leggi contro le associazioni segrete) ma è anche stato portato alla conoscenza dellopinione pubblica un vasto intreccio di affari di natura economica e di progetti per accrescere il controllo di singoli o di gruppi sullo stato, che negli anni successivi si sono puntualmente realizzati. Il caso più esemplificativo è il piano di influenzare lopinione pubblica attraverso il controllo dei media.

123 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Nel caso della P2 Un altro aspetto importante di questa vicenda, considerando che il nostro tema è la storia della DC, è il fatto che in questa storia troviamo democristiani nella Commissione che indaga e democristiani nella loggia che viene indagata e non si tratta di figure di poco conto. Una considerazione che si può fare è ancora una volta sulla natura estremamente composita del partito DC, sulla sua capacità di motivare allazione e fornire stimoli e aspettative a personaggi tra loro molto diversi.

124 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi La fine della DC Nel 1992 scoppia lo scandalo di Tangentopoli. La crisi innescata dalle inchieste giudiziarie spinge il nuovo segretario Mino Martinazzoli a costituire nel 1994, dopo oltre cinquant'anni di attività, un nuovo partito, che viene ribattezzato come la creatura di Don Sturzo in un disperato tentativo di tornare ad unoriginaria purezza: il Partito Popolare Italiano. All'interno del PPI confluisce gran parte della tradizione politico-culturale della Democrazia cristiana. Il partito mostra ad esempio una chiara linea "di centro che guarda a sinistra" ed è sostanzialmente spaccato in tre correnti: una di sinistra, una di centro ed una di destra.

125 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi La fine della DC Intanto alcuni esponenti provenienti soprattutto dalla destra forlaniana-dorotea, favorevoli all'entrata nella coalizione di centro-destra con Forza Italia, Alleanza nazionale e Lega Nord, diedero invece vita al (CCD), guidato da Clemente Mastella e Pier ferdinando Casini. Altra scissione dalla Democrazia cristiana fu provocata dalla frangia cattolico-sociale raccolta attorno ad Ermanno Gorrieri, che, fondendosi con la pattuglia di socialisti-cristiani di Pierre Carniti, diede vita al Movimento Cristiano Sociali, che contribuiranno a fondare i Democratici di Sinistra nel La DC si vide così divisa in tre tronconi: il PPI che mantenne la collocazione centrista, il CCD collocato nel centrodestra e i CS collocati a sinistra.

126 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Per la storia della Democrazia Cristiana De Bernardi A., Revelli M., LOttocento, Milano, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, 1998 Ortoleva P., Revelli M., L'età contemporanea, Milano, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, 1998 alcuni siti Internet: wikipedia ma anche il sito espressione di una fondazione nata per documentare la storia del movimento. Per i manifesti politici: milano.repubblica.it/multimedia/home/ Per gli aspetti di carattere economico e sociale dei periodi considerati Amatori F. e Colli A., Impresa e industria in Italia dall'Unità a oggi, Venezia, Marsilio, 1999 De Bernardi A., Guarracino S., (a cura di), Il fascismo, Milano. Bruno Mondadori, 1998 Pietra I., Mattei. La pecora nera, Milano SugarCo, 1987

127 Liceo Scientifico Antonelli, a.s Storia della DC attraverso alcuni momenti e personaggi Alcuni testi sono stati tratti dalla Ricerca sullindustria chimica a Novara, svolta da docenti e classi del Liceo Antonelli di Novara negli a.s e Per aspetti specifici Archivio Istoreto [IT C00 BP558] Anselmi, Tina Cooke P., Luglio 1960: Tambroni e la repressione fallita, Milano, Teti, 2000 Doni E., Fugenzi M., Il secolo delle donne, Roma Bari Laterza, 2001 Inoltre Astengo Giulio "Parete" (n. 55, dicembre 1990) Bordino,G., LUnione europea e la lotta al terrorismo, intervento al Corso di aggiornamento per insegnanti dedicato al tema La Costituzione europea, VIII edizione, Torino, 9-10 novembre http: //cronologia.leonardo.it (testo di Grassato L. e Danieli E.)


Scaricare ppt "Liceo Scientifico Antonelli, a.s. 2010- 2011 1 docente Marina Albanese Un partito per tutte le stagioni (o quasi…): Storia della DC attraverso alcuni momenti."

Presentazioni simili


Annunci Google