La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Business Plan Game Il Nuovo Ospedale di Taranto GRUPPO 6: Stefano Federico Alfonso Gualtieri Paola Russo Patrizia Sfreddo Trificò Franco Andrea Vespucci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Business Plan Game Il Nuovo Ospedale di Taranto GRUPPO 6: Stefano Federico Alfonso Gualtieri Paola Russo Patrizia Sfreddo Trificò Franco Andrea Vespucci."— Transcript della presentazione:

1 Business Plan Game Il Nuovo Ospedale di Taranto GRUPPO 6: Stefano Federico Alfonso Gualtieri Paola Russo Patrizia Sfreddo Trificò Franco Andrea Vespucci

2 Promuovere, attrarre ed erogare servizi di qualità per garantire e mantenere la salute dei cittadini, in stretta integrazione con le strutture territoriali Promuovere Attrarre Erogare

3 Garantire unautonomia produttiva di prestazioni ospedaliere e specialistiche di elevato livello qualitativo e tendere ad essere polo di attrattività Regionale ed ExtraRegionale Essere centro di riferimento regionale per il monitoraggio delle patologie sui lavoratori esposti nellarea industriale tarantina Sviluppare PDTA integrati con le strutture territoriali Produrre salute appropriata in termini economici, organizzativi e clinici in un processo continuo di ricerca della qualità attraendo competenze di elevata professionalità utilizzando quale leva anche la facilitazione dellattività Libera Professionale Favorire lo sviluppo delle specialità di Oncologiche, Cardio-vascolari, Ortopediche secondo standard di elevata qualità garantendo laggiornamento e la formazione continua dellintero personale sanitario

4 Azienda SS. Annunziata Moscati Ospedale San Raffaele del Mediterraneo

5 Mercato/Target di riferimento Mercato riferimento: Taranto; Regione Puglia; Mezzogiorno dItalia. Target: Cittadini soggetti con patologie neoplastiche, cardiovascolari e patologie derivanti da esposizione ad inquinanti atmosferici e malattie professionali; Popolazione anziana; Popolazione attratta da altre regioni.

6 Aziende Ospedaliere anche Universitarie regionali ed extraregionali IRCCS pubblici e privati regionali ed extraregionali Presidi Ospedalieri Religiosi regionali ed extraregionali Strutture ospedaliere private regionali ed extraregionali Presidi ospedalieri regionali ed extraregionali Competitors

7 Il prodotto/servizio offerto Oncologia, Cardio- Vascolare, Ortopedia, Geriatria, Medicina del lavoro DO, DH, DSU, ambulatoriali e diagnostiche Prestazioni specialistiche e ospedaliere SSN e LP Formazione e aggiornamento del personale sanitario Monitoraggio dei lavoratori esposti a rischi professionali PDTA integrati H e territori Accessibilità logistica Accessibilità documentale informatizzata anche in remoto Comfort strutturali e alberghieri Elevate Competenze professionali Affidabilità Informatizzazione della cartella clinica

8 CdA DG DS Dip. Medico Dip. Chirurgico Dip. Card.-Tor.- Vas Dip. Testa Collo Neuroscienze Dip. Materno- Infanile Dip. Post Acuzie Medicina Generale Malattie Infettive Trop. Nefrologia Pneumologia Geriatria Ematologia Oncologia Dh Multispec. Anestesia e Rianimazione Day Surgery Urologia Ortopedia Chirurgia Gen.Cardiologia Cardiochirurgia Chirurgia Toracica Chirurgia Vascolare TI Cardiochirurgica UTIC Neurologia Psichiatria Neurochirurgia Chirurgia Maxillo-Facciale Otorino laringoiatra Oculistica Stoke Unit TI Neurochirurgica Pediatria Ostetricia e ginecologia Patologia Neonatale TI Neonatale Riabilitazione Multidiscipl. Struttura aziendale DA STAFF

9 Proiezioni economico finanziarie Produzione a pieno regime: euro Attività ambulatoriale: euro Attività degenza: euro Libera professione: euro Valore finanziario del progetto: VAN: euro TIR: 6,84% VAN E: euro

10 Assunzioni chiave e potenziali rischi Assunzioni: Recupero parziale della mobilità ed incremento del tasso di occupazione fino all83% per i DRG Chirurgici attraverso il potenziamento delle professionalità, il potenziamento della tecnologia per diagnostica e interventistica, innalzamento della complessità e della specializzazione; Riduzione dei gg di degenza media attraverso lintegrazione assistenziale tra ospedale e territorio e il potenziamento del DPT ospedaliero del post-acuzie; Libera professione come leva di attrazione dellalta professionalità; Rispetto dei requisiti di legge (DL 95 del 06/07/2012). Rischi: Rischio di sovrastima della produzione in termini di numero di ricoveri chirurgici e peso medio dei DRG; Sottostima dei gg di degenza media.

11 Proposta Laboratorio di competenze a carattere clinico - scientifico di comprovata e storica esperienza consolidata sul territorio nazionale per una proattiva risposta ai bisogni emergenti del territorio di riferimento; Prodotto di una nuova sensibilità e concretezza ai fenomeni socio- culturali e ambientali riferita al bacino industriale; Nuovo modello di collaborazione sinergica tra pubblico e privato Azienda orientata alla coerenza, autonomia e sostenibilità economica; Fabbisogno finanziario: Totale: Contributo regionale: euro Capitale di terzi: euro


Scaricare ppt "Business Plan Game Il Nuovo Ospedale di Taranto GRUPPO 6: Stefano Federico Alfonso Gualtieri Paola Russo Patrizia Sfreddo Trificò Franco Andrea Vespucci."

Presentazioni simili


Annunci Google