La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. I Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 Pier Paolo Maza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. I Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 Pier Paolo Maza."— Transcript della presentazione:

1 1

2 I Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 Pier Paolo Maza

3 3 Giochi Olimpici Invernali Torino 2006 Un successo di squadra Il TOROC Rapporti con il Territorio

4 4 La candidatura di Torino La volontà del territorio di lavorare per trovare una nuova identità. La città e le sue montagne si uniscono per costruire insieme il più grande evento sportivo mondiale e disegnare il loro futuro comune Il TOROC Rapporti con il Territorio

5 5 28 gennaio 1998: Torino, con delibera del CONI è ufficialmente la Città Candidata Italiana per i Giochi Olimpici Invernali del giugno 1999: a Seoul Torino si aggiudica i XX Giochi Olimpici Invernali del LHost City Contract viene firmato dal Sindaco della Città e dal Presidente del CONI La candidatura

6 6 Le tappe della candidatura Roma, dicembre 1997: il CONI ufficializza la candidatura Torino, 18/3/1998: presentazione alla città Losanna, 31/8/1998: consegna al CIO del dossier Seul, 19/6/1999: assegnazione a Torino dei XX Giochi Olimpici Invernali Il TOROC Rapporti con il Territorio

7 7 27 dicembre 1999: costituzione ufficiale del TOROC con delibera del Consiglio Comunale di Torino e della Giunta Esecutiva del CONI 9 ottobre 2000: emanazione della Legge Nazionale 285 che stanzia i fondi necessari e sancisce la nascita dellAgenzia Torino 2006 Dopo la vittoria

8 8 27 dicembre 1999: nasce ufficialmente TOROC Fondazione non profit di diritto privato Obiettivo: organizzare i Giochi Olimpici e Paralimpici con risorse provenienti da sponsor, diritti televisivi, biglietti. Il TOROC

9 9 L'Host City Contract (HCC) costituisce il supporto contrattuale, giuridicamente vincolante, mediante il quale il CIO ha assegnato l'organizzazione dei XX Giochi Olimpici Invernali del 2006 a Torino e al CONI A loro volta, con la sottoscrizione dell'HCC, la Città di Torino e il CONI si sono impegnati ad organizzare i Giochi nel pieno rispetto della Carta Olimpica e in ottemperanza alle indicazioni contenute nello stesso HCC Riferimenti di base

10 10 Presentazione di Torino 2006 alla Cerimonia di chiusura di Salt Lake 2002 Il TOROC Rapporti con il Territorio

11 11 Organizzare i migliori Giochi Olimpici invernali di sempre Celebrare lItalia, il suo stile, il design e la storia Lasciare uneredità duratura per il territorio fatta di infrastrutture fisiche, opportunità, competenze e valori Torino 2006: la nostra sfida Il TOROC Rapporti con il Territorio

12 12 Torino Giochi Olimpici Giochi Olimpici - Febbraio sport per 15 discipline 7 comuni sede di gara 3 villaggi olimpici 84 medaglie in palio 85 Comitati Olimpici Nazionali atleti tecnici e accompagnatori delle nazionali membri del CIO, Comitati Olimpici Nazionali e Federazioni 650 giudici ed arbitri media ospiti invitati da sponsor 1,5 milioni spettatori attesi

13 13

14 14 Torino Giochi Paralimpici Giochi Paralimpici - Marzo discipline 4 comuni sede di gara 1 Villaggio Paralimpico 56 medaglie in palio 40 Comitati Paralimpici Nazionali atleti, guide, tecnici e responsabili membri dellIPC, Comitati Paralimpici Nazionali e Federazioni giornalisti e operatori media ospiti invitati da sponsor spettatori attesi

15 15 Il Sistema Olimpico di Torino 2006 Il TOROC Rapporti con il Territorio

16 16 Il sistema olimpico di Torino 2006

17 17 Le mascotte

18 18 Programmi di interesse nazionale Torcia Olimpica Carta di Intenti Olimpiadi della Cultura Biglietti dei Giochi Educazione Olimpica Noi 2006

19 19 Ipotesi di Percorso 64 giorni di viaggio tutte le Regioni tutte le Province tedofori km di percorso La Torcia Olimpica Target Ipotesi di Percorso Calendario La Staffetta Celebrazione Gli Sponsor Comunicazione e Immagine

20 20 Il Calendario del Percorso Sintesi e caratteristiche accensione della Fiamma ad Olimpia (novembre 2005) consegna della Fiamma Olimpica al TOROC il 6 dicembre 2005 ad Atene arrivo in Italia della Fiamma il 7 dicembre 2005 partenza del Percorso della Torcia da Roma giovedì 8 dicembre 2005 periodo di Natale a Palermo Capodanno a Napoli arrivo a Cortina dAmpezzo giovedì 26 gennaio 2006, 50° anniversario della Cerimonia di Apertura dei Giochi del 1956 arrivo nel Sistema Olimpico circa una settimana prima dei Giochi La Torcia Olimpica Target Ipotesi di Percorso Calendario La Staffetta Celebrazione Gli Sponsor Comunicazione e Immagine

21 21 Carta di intenti

22 22 Carta di Intenti La Carta di Intenti rappresenta limpegno del TOROC verso le tematiche etiche, ambientali e sociali, attenzione che già in fase di Candidatura, lallora Comitato Promotore aveva espresso in un Codice deontologico di Comportamento. Rapporti con il Territorio Carta di Intenti

23 23 Olimpiadi della cultura

24 24 Olimpiadi della cultura Febbraio - Marzo 2006 Olimpiadi della Cultura Programma di eventi artistici e culturali durante i Giochi Olimpici e Paralimpici Febbraio 2005 MenoUNO Febbraio 2004 MenoDUE Olimpiadi della Cultura

25 25 Biglietti di Torino 2006

26 26 Ticketing 1 milione di biglietti per oltre 170 eventi di 15 sport diversi - Biglietti individuali per le gare sportive e le cerimonie di apertura e di chiusura -15 diversi Carnet Sport: per seguire tutte le gare di uno sport fino alla medaglia doro -15 Carnet Giornalieri: in una giornata due gare di sport diversi - 50 Carnet Esperienza Olimpica: quattro diverse gare in tre giorni 4 canali di vendita - - il call center Torino Filiali del Gruppo Sanpaolo punti TicketOne I biglietti Torino 2006

27 27 Programma di Educazione Olimpica Programma di Educazione Olimpica Sito Internet Education Il sito web

28 28 Programma di Educazione Olimpica Missione Progettazione e sviluppo di un programma di Educazione Olimpica per la popolazione scolastica. Obiettivi Divulgare i valori dello sport e dellolimpismo nella scuola. Innalzare la cultura sportiva degli studenti. Generare nei giovani un importante senso di appartenenza e partecipazione allevento olimpico e paralimpico, attraverso il loro coinvolgimento diretto. Programma di Educazione Olimpica Missione e obiettivi

29 29 Comunicazione e Immagine

30 30


Scaricare ppt "1. I Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 Pier Paolo Maza."

Presentazioni simili


Annunci Google