La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Resistere alla crisi e creare condizioni di sviluppo Linee guida per un marketing territoriale efficace La società moderna protagonista del territorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Resistere alla crisi e creare condizioni di sviluppo Linee guida per un marketing territoriale efficace La società moderna protagonista del territorio."— Transcript della presentazione:

1 Resistere alla crisi e creare condizioni di sviluppo Linee guida per un marketing territoriale efficace La società moderna protagonista del territorio Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

2 2 Cambiamento nella concezione dello sport e della pratica sportiva, delle modalità di fruizione ed erogazione del servizio sportivo che è diventato, a pieno titolo, un servizio sociale contemporaneo e un fenomeno di assoluta rilevanza: «Lo Sport comprende qualsiasi forma di attività fisica che, attraverso una partecipazione organizzata o non, abbia per obiettivo lespressione o il miglioramento della condizione fisica e psichica, lo sviluppo delle relazioni sociali o lottenimento di risultati in competizioni di tutti i livelli» [Commission of the European Communities – White Paper on Sport Luglio 2007] Lo Sport

3 3 Lo Sport contemporaneo LE FUNZIONI Educazione Generatore culturale Sostituto di socialità Servizio sociale Luogo di piena integrazione Linguaggio Media Economia sociale e politica Aggregatore e connettore sociale Centro valoriale e educativo Punti del PIL Prevenzione disagio e bullismo Alfabetizzazione motoria Sport Therapy Attività di motricità per nuove età Allungamento del ciclo della vita LE AREE Stile di vita Responsabilità sociale Benessere e qualità della vita [Sport Therapy] Economia sociale

4 A cosa serve lo Sport Strumento di prevenzione attiva Strumento di qualificazione sociale Comunicazione per creare relazioni Salute Devianze Politiche sociali Cultura Educazione Ambiente Lavoro Territorio Media Business

5 5 I Trend in atto I trend in atto indicano che la modalità di adesione allambito sportivo sta cambiando andando sempre più nella direzione di una pratica destrutturata, fuori dagli schemi classici del tesseramento federale ed interpretando sempre più lo sport come strumento di salute.

6 "De-strutturare" lo sport solo attraverso lo sviluppo dei processi e delle dinamiche espresse si può arrivare alla de- strutturazione dello sport, lopera di recupero e valorizzazione dello sport vero attraverso: dal risultato al gesto sportivo Spostamento dellimportanza dal risultato al gesto sportivo [preparazione, competizione, spirito, socializzazione, etc.] Riscoperta dei valori e delle emozioni della pratica sportiva vivere nella società Insegnamento a vivere nella società [cum + petere] Etica Sportiva Definizione del concetto di Etica Sportiva passaggio dalla concezione del valore a quella dei valori

7 le Origini Sport Sport : dal francese Deporte, diporto, diletto Dilettantismo Dilettantismo : dalla radice, fare le cose per diletto, divertimento Competizione Competizione : dal latino cum+petere, letteralmente tendere insieme; per traslato: collaborare allottenimento di un risultato Avversario Avversario : elemento necessario per la creazione di una impresa Vittoria e Sconfitta Vittoria e Sconfitta : momenti di confronto Agonismo Agonismo : etica del rispetto Doping Doping : mistificazione del risultato sportivo "Sportivizzare" la società

8 8 Il Sistema italiano

9 9 Finanziamento Pubblico Contributi pubblici complessivi pari a 2,3 mld (ca 40 / cittadino) Contributo centrale pari al 19% (450 milioni versati al CONI) del totale Gli Enti locali maggiormente coinvolti sono i Comuni che contribuiscono per il 68% del totale *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

10 10 Il peso sul Prodotto Interno Lordo Pil sportivo 25 mld Pari all1,6% del Pil a prezzi correnti nel 2011 *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

11 11 Sport e Occupazione Occupati direttamente in imprese legate allattività sportiva *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

12 12 Sport e Amministrazioni Pubbliche Spese per lo sport e il tempo libero (pagamenti) *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

13 13 Sport e Amministrazioni Pubbliche Entrate per lo sport ( milioni) *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

14 14 Risparmi sulla spesa sanitaria Diverse fonti, a causa dellinvecchiamento della popolazione e dellaumento dellincidenza di malattie croniche, stimano una crescita della spesa sanitaria dell1 - 2,5% del Pil per il 2030 La pratica sportiva è in grado di ridurre lincidenza di alcune di queste malattie croniche (ad esempio quelle cardiovascolari) e di patologie in preoccupante aumento (come lobesità)

15 15 Limpatto dello sport sulla spesa sanitaria *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012 Dato lattuale livello di pratica sportiva e fisica in Italia, i benefici economici che implicitamente lo Stato ne trae sono: -Circa casi di malattie evitati ogni anno -ovvero circa 1,5 miliardi di Euro di risparmio annuo sulla Spesa (sanitaria e non) -pari a circa l1,3 % della spesa sanitaria complessiva -Circa morti evitate ogni anno -ovvero circa 32 miliardi di euro di valore della Vita «salvaguardato» (inteso come monetizzazione della mancata produttività e del danno morale) -pari a circa il 2% del PIL (vale a dire che in assenza di pratica sportiva, la diminuzione del PIL italiano nel 2011 invece di -0,5% sarebbe teoricamente stato del -2,5% In prospettiva la diminuzione di un punto percentuale del tasso di sedentarietà in Italia (dallattuale 40% al 39% corrispondente a circa persone) porterebbe un beneficio incrementale per lo stato nellordine di: -200 milioni di Euro annui, come risparmio sulla spesa (sanitaria e non) -4 miliardi di Euro annui, come valore della vita salvaguardato

16 16 Impatti economici dello sport 1.Stima del Pil direttamente legato allo sport è di 25 miliardi 2.Equivale all1,6 % del Pil nazionale 3.Il valore della produzione direttamente e indirettamente attivato dallo sport è pari a 53,2 miliardi 4.Esportiamo 1,8 miliardi di prodotti sportivi, con un saldo attivo con lestero di 240 milioni 5.La stima delle entrate delle Amministrazioni Pubbliche attribuibili allo sport è di circa 5 miliardi 6.Lattuale pratica sportiva, permette allo Stato di evitare circa casi di malattie ogni anno, ovvero circa 1,5 miliardi di Euro di risparmio annuo sulla Spesa (sanitaria e non) 7.In prospettiva la diminuzione di un punto percentuale del tasso di sedentarietà in Italia porterebbe un beneficio per lo stato nellordine di 200 milioni di Euro annui, come risparmio sulla spesa (sanitaria e non) *Fonte: Libro Bianco dello Sport Italiano del CONI 2012

17 17 La Società Sportiva

18 Sport: tra sussidiarietà reale e specificità Erogatore di nuovi servizi: -tecnico-sportivi - socio-educativi - professionali Sistema delle Istituzioni Pubbliche con competenze in materia di Sport Sistema delle Istituzioni Pubbliche con competenze in materia di Sport SOCIETÀ SPORTIVA MODERNA MODERNA Sistema delle Istituzioni Sportive Aziende Buona reputazione RadicamentoAziende Buona reputazione Radicamento Privati Benessere Qualità della vitaPrivati Benessere Qualità della vita 18

19 comprendere le logiche del marketing management anticipare e interpretare il cambiamento favorire un modello di crescita condivisa imparare a lavorare in team diventare protagonista del territorio Nuovi contenuti per un "nuovo" ruolo

20 Radicamento Territoriale rapporti con le aziende e gli Enti Marketing politico, aziendale istituzionale, nuovi clienti, etc. Comunicazione a vari livelli Consenso Sociale Tesserati e Praticanti i numeri delle società ed associazioni Sport attività sportive a tutti i livelli la proposta di sport Qualità del prodotto lavorare per migliorare le proposte Autopotenziamento Il circolo virtuoso Società sportiva

21 Organizzazione Sponsorizzazioni Impianti Partecipanti Pubblicità Rete Territorio Media Buona reputazione Albero risorse Albero risorse [dirette ed indirette]

22 aumentare i contatti giusti dare tutto a tutti aumentare le capacità di marketing diventare protagonisti trasversali investire in qualità Levoluzione della Società ieri domani Evoluzione della "specie"

23 le opportunità ed i perché di un potenziale investimento nello sport la semplificazione del proficuo processo di maializzazione ponderato che valorizza lo sport come unico canale media che agisca a 360° Public Relation Progetti per le nuove età Promozione del territorio Contest [gioco, animazione e contatto] Advertising tradizionale Business to Business Hospitality e Corporate Comunicazione Integrata Valori, Emozioni, Sensazioni Responsabilità sociale Endorsement

24 TecnicaGiocoSaluteTEMPOFamigliaScuolaSocialitàTEMPO ImpiantoPiazzaParco Aree attrezzate Internet e New Media Jam session da Sponsor a Endorser Un "nuovo" modello possibile

25 Scuole, Università e nuove età Associazioni ed Enti Enti Pubblici Media locali Aziende Mondo sportivo Famiglie Società sportiva sportiva La Community

26 diventare il punto di riferimento dello sport a livello locale attraverso azioni volte ad accreditarsi nei confronti degli Enti pubblici e delle aziende Società sportiva Tesserati ed associati Community Sportiva Locale Community Locale Radicamento territoriale

27 La community diventa quindi patrimonio sociale: la vera ricchezza di ciascuna società o associazione sportiva Lavorare costantemente, infatti, per sviluppare la propria capacità di essere "territorio" e incrementare i proprio numeri, consentirà alla società sportiva di acquisire già una prima eredità sociale, che è quella di creare una forte rete di interlocutori (giovani, famiglie, tesserati, persone coinvolte, etc). Ciascuno di essi rappresenta unopportunità di dialogo, presente e futura, perché i tesserati bambini di oggi, rappresentano gli adulti di domani. Tifosi, appassionati, tesserati e praticanti

28 la community ce labbiamo in casa la CON – Partecipazione e il valore del Database La Community che va allevento… EVENTO Levento che va alla Community COMMUNITY EVENTO COMMUNITY La Community: la creazione

29 TERRITORIO ENTIPUBBLICI AZIENDE CLUB COMMUNITY COMMUNITY Il Proud Club

30 SERVIZI [promozioni e sconti] COMUNICAZIONE [below the line] CAMPAGNA ABBONAMENTI [promozioni e sconti] MERCHANDISING [Nuovi business per la società Identificazione per i tifosi] STARE INSIEME EVENTI LA CARD DEGLI APPASSIONATI [Creazione pool aziende partner Accesso a servizi a condizioni agevolate] La Community: la fidelizzazione

31 31 La Società Sportiva nel territorio

32 Lo sport come strumento sociale 32 È quindi ormai acquisito che lo sport, e lattività motoria ad esso connessa, abbia un rapporto diretto con il benessere e la salute delle persone, così come il fatto che sia un importante fattore di integrazione, di socializzazione e uno strumento di cultura sociale. Lo sport è infatti ritenuto una leva per lo sviluppo di valori sociali e svolge un ruolo centrale nella formazione e nelleducazione dei giovani. Dunque lo sport, lattività motoria e fisico-sportiva, e quindi la società sportiva e le Associazioni che lo promuovono, rientrano appieno nellarea del Welfare e delle politiche sociali e riguardando più Assessorati fanno parte integrante anche delle politiche economiche di un territorio.

33 33 Lobiettivo finale dello sport e di una società sportiva sarà quindi quello di lasciare una legacy cioè uneredità sociale alla città ed ai cittadini; un sistema maturo e compatto, capace di creare una prospettiva di benessere attraverso il sostegno di modelli sportivi allavanguardia. Inoltre ciascun bambino tesserato dalla società, rappresenta un futuro adulto con cui interloquire: unimportante occasione per implementare la propria rete e contribuire ad "educare" un futuro cittadino. Lo sport, attraverso la sua trasversalità culturale, viene quindi inteso come strumento per sviluppare nuove politiche sociali sul territorio e migliorare lambiente cittadino. Sport e società sportiva come elementi di rilievo in un sistema integrato di Welfare e di crescita. La Legacy

34 34 Lintero piano di attività ed eventi che una Società sportiva può mettere in atto, dovrà sempre essere ricondotto a percorsi di concreta sobrietà. Le iniziative sviluppate dovranno quindi essere sì di alto impatto, in linea con gli importanti obiettivi prefissati, ma dovrà essere posta una grandissima attenzione al controllo dei costi e alla riduzione degli sprechi, affinché il piano di attività individuato sia ricordato come una grande occasione di coinvolgimento e sviluppo per il territorio senza però che ad esso sia collegato unidea di cattiva amministrazione. La Sobrietà

35 Network sociale 35 Una simile strategia permetterà di offrire un impulso ancora più significativo nella realizzazione di sinergie operative e progettuali che riguardino il sistema sportivo e cittadino. Compattare il mondo dello sport territoriale sarà lobiettivo di tutte le azioni realizzate; attraverso la collaborazione interna tra i diversi player ed esterna con altri sistemi di città, un territorio può davvero vedere aumentare il grado di sportivizzazione della propria realtà. Non solo. Lo sport dovrà essere riconosciuto come elemento rilevante anche da altri settori della realtà territoriale, con cui potrà stringere relazioni profonde e proficue. Fare sistema è, dunque, la filosofia da declinare in ciascuna progettualità

36 36 Politiche Sportive Eventi sportivi Partecipazione Cultura e Formazione Interassessorilità Comunicazione La strategia di una Società sportiva sarà rivolta allideazione di un percorso che coinvolga lintero territorio e le realtà che ne fanno parte. Non solo quindi grandi eventi sportivi, ma bensì un progetto a tutto campo per lintero territorio. La Strategia

37 Le politiche sportive 37 Lo sport assume quindi una grande rilevanza per lintera cittadinanza, come strumento di socializzazione e inclusione e unopportunità per migliorare la qualità della vita e il benessere psico-fisico dei cittadini. Lobiettivo della Società Sportiva sarà quindi quello di promuovere progetti per lo sviluppo e limplementazione dellattività motoria e della pratica sportiva senza esclusione di età, sesso, nazionalità e censo, non intesa come agonismo e sport di vertice, ma bensì come linsieme di politiche sportive che contribuiscono a migliorare il territorio e la comunità locale a livello di integrazione, socialità, cultura, sanità ed educazione.

38 38 Le politiche sportive PROGETTI SCOLASTICI PROGETTI NUOVE ETA AMBIENTE IMPIANTISTICA VOLONTARIATO INTEGRAZIONE CULTURA FORMAZIONE SPORT PARALIMPICO

39 Lo sport elemento trasversale 39 Come già sottolineato, lo sport rappresenta dunque lunica vera attività trasversale, ovvero diretta a tutti; rappresenta il mondo demozioni più capace di essere realmente incisivo su tutti i territori, il media più pregnante di significati, valori ed emozioni. Questa peculiarità dello sport deve essere incentivata cercando di coinvolgere ogni Assessorato di riferimento, con particolare riguardo allo sviluppo di politiche trasversali e condivise. Uno strumento condiviso per il miglioramento di un territorio.

40 Gli Assessorati e lo sport 40 Lobiettivo di una Società Sportiva, di concerto con la propria Amministrazione sarà quindi quello di sviluppare progettualità dedicate alla pratica sportiva che possano, grazie alla loro trasversalità, coinvolgere più Assessorati per sfruttarne i benefici e le qualità con lobiettivo di raggiungere diversi obiettivi sociali. Sono infatti molteplici le attività della vita quotidiana di un territorio e dei suoi cittadini che coinvolgono direttamente la pratica motoria e sportiva e che attraverso essa portano ad un miglioramento dellambiente circostante. Durante i singoli eventi sportivi, culturali e sociali organizzati, verranno sottolineati i singoli Assessorati coinvolti e i risultati che, tali eventi, permettono di raggiungere. Lobiettivo sarà quello di far percepire alla cittadinanza limportanza dello sport e della pratica motoria nella vita di tutti i giorni.

41 Esempi di interassessorilità 41 AssessoratoAttività SaluteProgetti per la terza età Lotta allobesità Mobilità e trasportiRealizzazione di piste ciclabili Piedibus FamigliaLotta al bullismo Family Sports Days Servizi SocialiIntegrazione e inclusione sociale Corsi sportivi gratuiti TurismoPercorsi turistici a vocazione sportiva Sviluppo di marketing territoriale Scuola e infanziaAlfabetizzazione motoria Avvio alla pratica sportiva

42 42 AssessoratoAttività Attività produttiveProgetti di responsabilità sociale legata allo sport LavoroCorsi di formazione CulturaConvegni sulla cultura sportiva Premi Cultura e Sport LegalitàDiritto allo sport Fair Play Pari opportunitàSport per tutti e senza barriere Verde e ambienteParchi come palestre a cielo aperto Sport a impatto zero ImpiantisticaManutenzione degli impianti sportivi Ideazione di impianti allaria aperta nei parchi della città Esempi di interassessorilità

43 Rendicontazione finale 43 Al termine del progetto, la Società sportiva potrà presentare un bilancio conclusivo consegnando ai propri partner (Enti ed aziende) una relazione sullimpatto socio economico dello sport nel tessuto cittadino. Questa relazione dovrà toccare molteplici argomenti, dimostrando come il progetto sviluppato abbia avuto un impatto non solo a livello economico, ma soprattutto a livello sociale, ambientale, promozionale, culturale e formativo. Sarà posto laccento su come lo sport e la capacità di fare squadra tra i diversi soggetti cittadini possano portare ampi benefici allintera cittadinanza e allintero territorio in termini di sviluppo, crescita e Welfare.

44 44 La Comunicazione

45 Evento Rapporto con i Media Web Database Community Incontri/momenti ad hoc Progettualità Come e quando comunichiamo? Comunicazione

46 Il "potere" della comunicazione Comunicazione Connettore sociale Acceleratore di relazioni

47 Le "vie" di comunicazione Comunicazione InternaEsterna

48 «Avvicinare» Comunicazione interna Trasmettere senso di appartenenza «Community…zzare» Motivare ed emozionare

49 Le "vie" di comunicazione Comunicazione esterna Target primario : utenti fidelizzati Target secondario : utenti non fidelizzati Target obiettivo : …a caccia di «teste»…

50 La capacità delle organizzazioni sportive di promuoversi efficacemente sul territorio che le circonda, si realizza valorizzando: la loro rete di relazioni i loro collegamenti con il territorio la loro capacità di emozionare, coinvolgere, appassionare la loro storia, identità e tradizione i loro valori la loro credibilità i loro punti di forza = le loro specificità la qualità della loro attività = la loro capacità di soddisfare i bisogni di infinite categorie di pubblici di riferimento Comunicare è già costruire

51 51 Benchmark

52 Premier Rugby League la Premier Rugby League ha introdotto nel 2002 e sviluppato, in aggiunta alle iniziative che già i club svolgevano sulla loro community di riferimento, un: National Community Programme Questo programma nazionale, progettato per avere un ciclo di almeno tre anni, prevede due linee di intervento: Il mondo delle scuole : Ognuno dei 12 club si è impegnato ad entrare in contatto e a sviluppare il rapporto con 24 scuole sul proprio territorio nell'arco della stagione I club locali : clinic e workshop tecnici con allenatori ed atleti dei club locali, con l'obiettivo per ogni società di rapportarsi con 12 club Tale programma nazionale è stato sponsorizzato da POWERGEN e supportato da SPORTSMATCH, che hanno colto le opportunità di comunicazione di un'iniziativa innovativa che permetteva una forte penetrazione sul territorio, ed una precisa identificazione con i valori, e le emozioni del mondo del rugby Benchmark: lesperienza della P.R.L.

53 PRL Il buon ritorno ottenuto con l'iniziativa su scuole e club locali ha premesso alla PRL di sviluppare e trovare partner su altri progetti: 1. Premier Touch rugby 1. Premier Touch rugby : Manifestazione di rugby "a tocco" che si svolge nei mesi estivi, pianificata attraverso feste organizzate dai singoli club che ha permesso di raggiungere anche la fascia adulta della comunità che ha aderito con entusiasmo alla possibilità di svolgere un'attività ludica a loro riservata Le manifestazioni, organizzate sotto forma di feste, sono organizzate nelle sedi di gioco dei club, nelle piazze, nei parchi. La temporalità dell'iniziativa permette di creare una forte attenzione prima dell'inizio della stagione sportiva. Partner del Premier Touch rugby sono GILBERT e vi è il supporto mediatico di SPORTSMATCH 2. ZURICH with PRINCE's TRUST 2. ZURICH with PRINCE's TRUST : Lo sviluppo del progetto prevede un intervento rivolto al mondo delle scuole attraverso un concorso rivolto agli alunni direttamente legato al mondo del rugby. Nelle scuole aderenti al progetto sono previsti conferenze e dibattiti con la presenza di atleti dei club 3. ZURICH Disability Acess Stadium 3. ZURICH Disability Acess Stadium : Studio effettuato dai vari club per valutare le proposte offerte ai supporter diversamente abili e progettare idee e strategie per aumentare la qualità dell'offerta Le altre iniziative

54 Un esempio di lavoro con e per la community è il progetto, già realizzato in Inghilterra, del free family fun day, una intera giornata in cui i supporters hanno lopportunità di incontrare tutti i giocatori e lo staff completo dei clubs di rugby Giornata Annuale delle Famiglie Questa è la Giornata Annuale delle Famiglie, una giornata pre-stagionale in cui tutti i giocatori della prima squadra e delle giovanili accompagnano i tifosi [o categorie di tifosi tipo famiglie, classi, associazioni, etc.] a visitare lo stadio, e tra una foto e qualche azione di gioco vedono e vivono il dietro le quinte del club Laccesso è aperto a tutti coloro desiderino avvicinarsi al club e trascorrere una giornata fuori casa in compagnia Le opportunità di business che si aprono in un appuntamento del genere sono molteplici, ma non devono interferire con lobiettivo principe di tali iniziative: avvicinarsi al pubblico e portarlo nel rugby Premier Rugby: i progetti

55 GLOUCESTER GLOUCESTER Dal 2002 sono riusciti a visitare oltre 240 scuole, club locali ed aziende, arricchendo liniziativa con una partnership con lHartpury College. LEEDS TYKES LEEDS TYKES Per lo sviluppo del loro programma hanno lavorato in strettissima sinergia con la federazione regionale che ha permesso di implementare e promuovere su tutto il territorio lazione del clu7b, ricevendo in cambio formazione per i propri club. BATH BATH Per il programma commmunity hanno due risorse dedicate a tempo pieno ed un dirigente part-time. Hanno coinvolto lo sponsor principale nello sviluppo di un programma di tornei e manifestazioni amatoriali rivolti agli adulti, che possono iscriversi individualmente o in team ed hanno la possibilità di giocare le finali prima di match di campionato. Per iniziative di charity, locali, nazionali ed internazionali il dipartimento community del club ha raccolto £ nella stagione 2002/2003. LEICESTER TIGERS LEICESTER TIGERS La strada scelta per aumentare i contatti e la fidelizzazione è quella delle iniziative di Grassroots (letteralmente terreno dove cresce lerba). Iniziative itineranti in spazi aperti rivolte ad un target allargato. In ambito scolastico hanno raggiunto 300 scuole per un totale di oltre ragazzi. Altri esempi

56 LONDON WASPS LONDON WASPS Le iniziative sono rivolte al mondo delle scuole e consistono in una stretta collaborazione, a tempo pieno, con 50 scuole primarie, e con un programma di coaching intenso a favore delle scuole secondarie, con interventi continui di tecnici a supporto dellattività didattica curriculare. Hanno inoltre creato un partnership programme per i club a cui hanno aderito 26 club locali. Per queste iniziative rivolte alla community sono riusciti a raccogliere direttamente dal 2001 ad oggi oltre £. NEC HARLEQUINS NEC HARLEQUINS Rapporto diretto con 40 club che lavorano a livello giovanile sul territorio. Sviluppo di attività rivolte alle ragazze. Supporto alle istituzioni locali, in progetti dedicati alla salute e alla sicurezza sociale. Si sono realmente imposti come società e punto di riferimento per tutta la comunità. LONDON IRISH LONDON IRISH Dopo aver vinto la POWERGEN CUP, hanno progettato un tour in scuole, pub, centri dove migliaia di persone hanno avuto la possibilità di farsi fotografare con la Coppa e partecipare ad unestrazione in cui potevano vincere diversi premi che andavano dalla sciarpa ad una maglietta del club firmata dai giocatori e tecnici. Altri esempi

57 NORTHAMPTON SAINTS NORTHAMPTON SAINTS Trovandosi in una contea molto estesa hanno creato un gruppo di lavoro ampio, costituito da 3 dirigenti a tempo pieno e 15 part-time, in accordo con lUniversità. Hanno creato un piano di CASHBACK molto strutturato riuscendo ad aumentare del 33% le presenze. Dalla semplice scontistica iniziale SALE SHARKS SALE SHARKS Hanno dedicato la maggior parte delle risorse manageriali allo sviluppo delle iniziative alla community. Lo staff è di 21 persone. Rugby nelle scuole, un progetto di educazione multi sportivo, finalizzato soprattutto ai ragazzi svantaggiati ha permesso alla società di porsi come punto di riferimento per tutta la comunità scolastica. SARACENS SARACENS I primi ad iniziare nel 1997 un programma diretto specificatamente alla community. Le attività di Grassroots sono studiate congiuntamente agli insegnanti delle scuole coinvolte ed hanno consentito di utilizzare il rugby come strumento educativo e didattico anche per le altre discipline. sono passati a creare un pacchetto composito di offerte ed iniziative riservate, tese a assicurare il massimo divertimento alle persone che vanno allo stadio. Altri esempi

58 58 Grazie dellattenzione Roberto Ghiretti


Scaricare ppt "Resistere alla crisi e creare condizioni di sviluppo Linee guida per un marketing territoriale efficace La società moderna protagonista del territorio."

Presentazioni simili


Annunci Google