La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il piano di valutazione unitario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Roma, 12 Marzo 2008 Direzione Generale Servizio Pianificazione strategica,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il piano di valutazione unitario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Roma, 12 Marzo 2008 Direzione Generale Servizio Pianificazione strategica,"— Transcript della presentazione:

1 Il piano di valutazione unitario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Roma, 12 Marzo 2008 Direzione Generale Servizio Pianificazione strategica, programmazione e controllo

2 Roma, 12 Marzo 2008 Attraverso il piano di valutazione unitario si abbandona la logica di una singola valutazione per ciascun Programma Operativo, in tutti i rispettivi aspetti e misure, in favore di una valutazione integrata delle politiche complessivamente implementate dalle diverse misure incluse nei diversi Programmi Operativi e da misure prettamente regionali, ecc., evidenziando in queste ultime il valore aggiunto della programmazione comunitaria.

3 PROBLEMATICHE Competitività Sviluppo rurale … Territorio FVG OBIETTIVI b) analisi di sistema complesso a)analisi per singolo programma Strumenti Politiche comunitarie Politiche nazionali Politiche regionali Politiche locali Interventi POR Competitività – FESR POR Competitività – FSE POR Cooperazione – FESR PSR Pesca PO FAS VALUTAZIONE EFFETTI O RISULTATI a)di singolo programma b)Globali sul sistema FVG Roma, 12 Marzo 2008 b) analisi di sistema complesso

4 b) analisi di sistema complesso: sulla base di un confronto 2000 vs 2006 su un sistema di indicatori socioeconomici a livello macro è necessario stabilire la correlazione tra levoluzione del contesto socioeconomico e le politiche implementate in unottica di analisi sistemica è necessario stabilire le relazioni potenziali e reali tra i singoli interventi implementati: indipendenza consequenzialità overlapping contrapposizione Roma, 12 Marzo 2008 grado di integrabilita vs grado di integrazione effettivo Integrazione verticale (livello di governo) Integrazione orizzontale (per tema) b) analisi di sistema complesso:

5 Obiettivi della valutazione unitaria Roma, 12 Marzo 2008 conoscere quanto un intervento sia in grado di raggiungere i propri obiettivi (valutazione per singolo programma) conoscere se e come gli effetti di ogni intervento influenzano il raggiungimento degli obiettivi degli altri interventi

6 Le informazioni raccolte nei rapporti di valutazione dei singoli programmi non sono sufficienti: Roma, 12 Marzo 2008 analisi dei set informativi (dati e indicatori) utilizzati nei singoli programmi individuazione di eventuali set informativi aggiuntivi coordinamento tra i diversi soggetti valutatori per coerenza delle informazioni

7 Schema procedura piano unitario di valutazione Impostazione ed orientamento della domanda valutativa. I faseII faseIII faseIV fase Elaborazioni delle prime valutazioni e condivisione delle possibile integrazioni della domanda valutativa. Elaborazione della valutazione unitaria finale Roma, 12 Marzo 2008

8 Compiti DG DC_XYZ DG fi n P/P NdV 1.il coordinamento delle attività di redazione del Piano; 2.lorganizzazione e la conduzione delle attività partenariali necessarie allindividuazione dei temi e delle domande di valutazione 3.la gestione del Gruppo di coordinamento supporto tecnico-valutativo fi n DC_B DC_A DC_C DC_... DC_z DG la proposta di temi e domande di valutazione e la condivisione con le Autorità di Gestione delle modalità di valutazione, anche ai fini dellinserimento di tutte o parte delle esigenze conoscitive e valutative nei Piani/Disegni di valutazione dei programmi operativi Definizione dei temi di valutazione trasversali alle singole direzioni. Piano strategico regionale Documenti di riferimento Piano Sviluppo Rurale QSN POR-Fondi comunitari Piano triennale P/P DC_XYZ DG DC…n Tavoli di concertazione per Tematismo Nuvv Stakeholders ( partenariato, Enti loali,…) la selezione delle valutazioni; la partecipazione alle autovalutazioni; la partecipazione ai momenti valutativi dei Programmi operativi; la gestione tecnica di valutazioni esterne; la conduzione diretta di valutazioni interne; la partecipazione ad attività a sostegno della qualità dei processi di valutazione e della costruzione di capacità di valutazione condotte dal SNV domanda di valutazione unitaria Temi di valutazione.1 Temi di valutazione..2 Temi di valutazione..3 Temi di valutazione..n Fase 1 Valutazione ex ante Roma, 12 Marzo 2008

9 Compiti DG DC_XYZ DG fi n Specifiche NdV Valutazione intermedia dei P/P Attività a supporto delle DC: alla coerenza interna del P/P alla coerenza esterna nel rispetto della programmazione comuntaria e nazionale. Attività del PUV: Valutazione intermedia per tematismi: Efficienza ed efficacia dei P/P supporto tecnico-valutativo fi n DC_B DC_A DC_C DC_... DC_z DG Possibili azioni correttive. la proposta di temi e domande di valutazione e la condivisione con le Autorità di Gestione delle modalità di valutazione, anche ai fini delle riassetto delle esigenze conoscitive e valutative nei Piani/Programmi. DC_XYZ DG DC…n Tavoli di concertazione per Tematismo Nuvv Stakeholders ( partenariato, Enti loali,…) Concertazione delle possibili modifche dei Piani e Programmi; la gestione tecnica di valutazioni esterne; la conduzione diretta di valutazioni interne; la partecipazione ad attività a sostegno della qualità dei processi di valutazione e della costruzione di capacità di valutazione condotte dal SNV; domanda di valutazione unitaria definitiva Temi di valutazione.1 Temi di valutazione..2 Temi di valutazione..3 Temi di valutazione..n Fase 2 Valutatori esterni _DCxyz Raccolta dati coerenti con la domanda valutativa unitaria Nuove domande valutative Modifiche domande valutative esistenti Fase 3 Valutazione in itinere Roma, 12 Marzo 2008

10 Compiti DG DC_XYZ DG Specifiche Valutazione finale dei P/P Attività a supporto delle DC: alla coerenza interna del P/P alla coerenza esterna nel rispetto della programmazione comuntaria e nazionale. Attività del PUV: Valutazione finale per tematismi: Efficienza ed efficacia dei P/P Fase 4 Valutatori esterni _DCxyz Raccolta dati coerenti con la domanda valutativa unitaria Valutazione ex post Valutazione Finale Roma, 12 Marzo 2008

11 Criteri per lindividuazione delle domande valutative per la programmazione 2007 – 2013 : Coerenza con i temi di azione a livello comunitario le linee di indirizzo del Quadro strategico nazionale gli obiettivi strategici regionali Continuità con la programmazione 2000 – 2006 I temi individuati verranno pesati in relazione agli impegni di spesa (indipendentemente dalla fonte di finanziamento) al fine di stabilirne il grado di priorità nella valutazione.


Scaricare ppt "Il piano di valutazione unitario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Roma, 12 Marzo 2008 Direzione Generale Servizio Pianificazione strategica,"

Presentazioni simili


Annunci Google