La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Emanuela Curto menù Esami di Stato del primo ciclo distruzione A.S. 2009/2010 S.M.S. Mendola - Vaccaro Favara, Agrigento Classe 3D.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Emanuela Curto menù Esami di Stato del primo ciclo distruzione A.S. 2009/2010 S.M.S. Mendola - Vaccaro Favara, Agrigento Classe 3D."— Transcript della presentazione:

1 Emanuela Curto menù Esami di Stato del primo ciclo distruzione A.S. 2009/2010 S.M.S. Mendola - Vaccaro Favara, Agrigento Classe 3D

2 menù I grandi uomini del passato STORIA: Garibaldi e lUnificazione dItalia LETTERATURA: Giacomo Leopardi INGLESE: Martin Luther King e il razzismo ED. FISICA: il doping e Pantani CITTADINANZA: la costituzione e lat.3 ARTE: Picasso e la Guernica SCIENZE: Mendel MUSICA: Il romanticismo ANTOLOGIA: Martin Luther King I have a dream GEOGRAFIA: America FRANCESE: Il Razzismo FRANCESE: Il Razzismo TECNICA: lenergia e il circuito

3 Le racisme Le racisme consiste à se méfier et même à mépriser des personnes ayant des caractéristiques physiques et culturelles différentes des nôtres. Le raciste a peur de celui qui ne lui ressemble pas. Il a tendance à se méfier de ce qui est nouveau. Le raciste exploit la peur, parfois réelle, des gens. Par exemple, il leur dit que les immigrés viennent en France pour prendre le travail des Français… Ce nest pas vrai. Les immigrés font souvent les travaux que refusent les Français. Le raciste est celui qui, sous prétexte quil na pas la même couler de peau, ni la même langue, ni la même façon de faire la fête, se croit meilleur, disons supérieur, que celui qui est différent de lui. Lhomme a des préjugés. Il juge les autres avant de les connaître. Il croit savoir davance ce qui ils sont et ce quils valent. Il se trompe. Sa peur provoque son agressivité, il se sent menacé et il attaque. Le raciste est agressif. Comment combattre? Comment combattre?

4 D abord apprendre à respecter. Le respecte est essentiel. Cest savoir écouter. Avec la culture, on apprend à vivre ensemble; on apprend surtout que nous ne sommes pas seuls au monde, quil existe d autres peuples avec dautres traditions, dautres façons de vivre. Apprendre à se connaître, à se parler, à rire ensemble; essayer de partager ses plaisir, mais aussi ses peines. Le voyage peut être un bon moyen pour mieux connaître. Cest auprès dun enfant quon peut intervenir pour corriger son comportement. Parce quun enfant ne naît pas avec le racisme dans la tête. Lécole est faite pour leur apprendre que les hommes naissent et demeurent égaux en droits et différents, pour leur enseigner que la diversitè humaine est une richesse, pas un handicap Lécole est faite pour leur apprendre que les hommes naissent et demeurent égaux en droits et différents, pour leur enseigner que la diversitè humaine est une richesse, pas un handicap. menù Comme combattre le racisme?

5 Martin Luther King was a brave man who worked for the civil rights in the United States of America and Rosa Parks played an important role in his work. He was born in Atlanta, Georgia in He was a minister and a pastor of his own church in Montgomery, Alabama. His wifes name was Coretta Scott. In 1955 he got a doctoral degree(laurea). It is the same year that a bus driver ordered Mrs. Parks to give up her seat to a white man. When she refused, she was arrested.Martin led a boycott (condusse un boicottaggio) of the buses in Montgomery, Alabama, to give freedom to Mrs. Rosa Parks. The bus boycott lasted for 381 (three hundred eighty-one ) days. In 1963 Martin led a march on Washington on August 28 th and gave his famous speech I have a dream. In 1964 he received the Nobel prize for peace. Martin was assassinated because some people did not like him (1968). Martin Luther King

6 I have a dream I have a dream that one day on the red hills of Georgia the sons of former slaves and the sons of former slaveownes will be able to sit down together at the table of brotherhood. I have a dream that my four children will one day live in a nation where they will not be judged by the colour of their skin but by the content of their character. I have a dream today! I have a dream that one day down in Alabama little black boys and little black girls will join hands with little white boys and little white girls as sister and brothers…I have a dream! We will work together,pray together, go to jail together knowing that we will be free one day… Thatbday all of Gods children…will sing in the words of the old Negro spiritual:Free at last, free at last.Thank God Almighty,we are free at last

7 Martin Luther King menù

8 Il romanticismo Nella prima metà dellOttocento si diffonde in tutta Europa un movimento culturale che si sviluppa inizialmente in Germania e che in seguito contagia il modo di pensare e di sentire anche in altre nazioni:il Romanticismo. Se gli illuministi credevano soprattutto nella ragione e nella sua capacità di regolare il mondo, i romantici esaltavano invece lirrazionalità, cioè la libera espressione del sentimento individuale e collettivo. Vengono così valorizzati lamore patriottico, lorgoglio per le tradizioni popolari e tutti i sentimenti spontanei dellanimo umano. É il segno di unepoca nuova, nella quale la borghesia ha definitivamente soppiantato la nobiltà, lindustrializzazione sta iniziando a trasformare leconomia e ovunque si diffonde il desideri di indipendenza dai domini stranieri. I nuovi centri della cultura musicale sono ora i salotti dei ricchi borghesi, circoli privati in cui confluiscono anche letterati, pittori e artisti dilettanti. Ampie sale si aprono ai concerti a pagamento, cioè a esibizione di virtuosi, generalmente di pianoforte, molto apprezzati da un pubblico che si entusiasma di fronte alle acrobazie tecniche sulla tastiera e che vuole ascoltare musica impetuosa, appassionata e drammatica. I musicisti, non più alle dipendenze dei nobili, sono ora liberi professionisti e si guadagnano da vivere con la pubblicazione delle proprie composizioni o con i concerti a pagamento. Se adesso sono liberi di esprimere il proprio mondo interiore senza paura di urtare o inquietare la rigida compostezza di un aristocratico, rischiano però anche di trovarsi in serie difficoltà economiche. Uno dei maggiori esponenti di questo periodo è Giuseppe Verdi.

9 GIUSEPPE VERDI menù

10 Pablo Picasso Pablo Picasso nato nel 1881 in Spagna, si stabilisce nel 1895 a Barcellona.Dal 1900 si reca molto spesso a Parigi, fino a stabilirsi nel Nel 1946 Picasso si trasferisce in Francia,dove vive una nuova e straordinaria fase creativa. Muore nel La figura di Picasso è legata allo sviluppo dellarte del XX secolo. Egli si misura con la pittura, la scultura, lincisione, la scenografia teatrale. Egli sa esprimere in pittura, con ironia o con gioia, tutte le sollecitazioni offerte dal mondo alla sua grande sensibilità peraltro rifiutando di identificarsi con una sola corrente artistica. A Parigi, allinizio del secolo, Picasso avvia il processo di progressiva semplificazione delle forme e dei colori che lo porta a rinunciare alle norme accademiche che egli, padroneggiava. Dapprima utilizza esclusivamente il blu. Con il blu, colore freddo, egli rappresenta la triste condizione dei poveri e degli emarginati. Nel 1904 inizia il periodo rosa. Picasso raffigura attori, giocolieri del circo. Prevale una gamma di tinte calde e tenui, con le quali il pittore realizza effetti di rilievo e forme più solide. Giunto allapice dellesperienza cubista, però, Picasso muta il suo linguaggio espressivo. Sperimenta contemporaneamente più stili, anche rivolgendosi al passato, arricchendoli sempre di nuove suggestioni. Dal 1917, in seguito ad un viaggio in Italia, si lascia ispirare dal classicismo. Una chiave di lettera per comprendere la grande arte di Picasso sono i ritratti. Una delle opere più importanti di Picasso è la Guernica.

11 La tela è stata ispirata dal bombardamento della cittadina basta di Guernica ad opera degli aerei tedeschi. IL SOGGETTO: Picasso non descrive levento in modo naturalistico: pochi segni indicano un incendio, qualche apertura le finestre. Distinguiamo, però, alcune figure: un toro, donna e uomini in fuga, un cavallo che, dimenandosi, domina la scena. IL LINGUAGGIO VISUALE: le grandi dimensioni della tela mettono in evidenza lenormità dellevento. La composizione, simmetrica, è dominata da un grande fascio triangolare di luce, al cui interno si dispongono le figure; a questo corrispondono, ai lati, le immagini di un toro e di una donna in fuga con le braccia alzate. I colori sono limitati alle gradazioni del grigio; la luce pertanto sembra simbolicamente rischiarare un mondo in bianco e nero. Limpatto visivo è immediato, grazie alle forme piatte e semplificate, come quelle di un manifesto. Anche lo spazio è compresso, come snaturato, facendo emergere un chiaro riferimento alla stagione cubica. Il quadro è una vera e propria allegoria del dolore umano. Esso testimonia la partecipazione di Picasso alle tragedie dellumanità, di fronte alle quali, egli afferma gli artisti non possono e non devono restare indifferenti. Lopera è coma di valori simbolici. Il toro annuncia il dramma: esso ricorda la figura mitica del Minotauro, emblema dellirrazionalità e della brutalità. I corpi sono deformati, le linee si intrecciano, tra ampie campiture dai contorni taglienti. Il senso di violenza e di dolore è accentuato da forti effetti di contrasto, che lacerando la scena mettono in evidenza le espressioni di terrore dei volti.

12 PICASSO E LA GUERNICA menù

13 Il Romanticismo Il Romanticismo fu un movimento culturale che si diffuse in Europa tra la fine del 700 e la prima metà dell 800. I romantici rivalutano la fantasia, il sentimento, la passione, la libertà dazione e di pensiero.Luomo romantico si sente creatura limitata e cerca laiuto in Dio. I romantici sono pessimisti cioè si sentono vittime destinate a una vita di dolore e di sofferenza da ciò nasce il desiderio di ribellarsi contro ogni cosa. La natura è un elemento importante per luomo romantico, in essa luomo si rispecchia, le confida dolori e ansie e riceve comprensione e conforto in un colloquio muto e intenso. I romantici attribuiscono gran valore alla storia ritenuta patrimonio culturale e spirituale dei popoli. Gli esponenti più importanti del Romanticismo italiano sono stato Giacomo Leopardi e Alessandro Manzoni. Giacomo Leopardi Giacomo Leopardi

14 Giacomo Leopardi A Silvia, A Silvia, Giacomo leopardi nacque nel La sua infanzia non fu molto felice a causa di alcuni problemi familiari ed altri fisici. Questa sua tristezza, provocò un grande vuoto in lui che cerco di colmarlo con uno studio senza misura, forsennato che lui stesso definisce matto e disperatissimo. Diventato adulto si spostò a Roma,a Firenze e Napoli. Grazie a questi viaggi riuscì ad avvicinarsi ai letterati del tempo e a farsi conoscere tra la gente. Vi furono però anche lati negativi: poiché Leopardi aveva passato gran parte della propria vita a immaginarsi ciò che vi era aldilà di Recanati e se lo era immaginato come un qualcosa di straordinario e bellissimo. Ciò non poté far altro che provocare una grande delusione nel poeta. Morì il 14 giugno 1837 a soli 39 anni a Napoli. Leopardi, condivideva le idee romantiche e dava molta importanza ai paesaggi e ai sentimenti. Un sentimento che caratterizzò gran parte della sua vita è la tristezza. Tale tristezza è provocata soprattutto da delusioni e solitudine che è presente fin dallinfanzia quando egli stava tutto il giorno guardando fuori dalla finestra e ammirava in disparte la vita operai che si svolgeva quotidianamente presso la villa a Recanati. Con un solo colpo docchi egli riusciva a comprendere i sentimenti e gli ideali della persona. Costretto a vivere in un luogo dove nulla poteva consolare il suo animo sensibile e ansioso di vita, egli lasciava testimonianza nelle sue poesie di questa disperata solitudine. Il suo pensiero era basato su un gran pessimismo dovuto a varie delusioni che hanno contribuito a far diventare il suo animo fragile. Secondo il suo pensiero nella vita non cè spazio per la felicità e ogni spiragli di luce in realtà è un illusione che porterà ad unaltra delusione. In questo contesto esistenziale drammatico, la natura è vista come una sorta di matrigna che crea nelluomo delle speranze, dei sogni, delle illusione per poi distruggerle una ad una per poter creare delusione e infelicità nellessere umano. Leopardi riesce comunque a trovare un conforto nella sua poesia con la quale esprime se stesso e ciò che prova. Vastissima è la produzione leopardiana: il solo Zibaldone, diario di appunti, raccoglie 4526 fogli di quaderno pensieri, riflessioni, annotazioni di studioso, trascritte quasi giornalmente per circa 20 anni. Assai ricco è anche lEpistolario considerato uno dei più importanti del XIX secolo. Fra le tante opere ricordiamo le due fondamentali: i canti e le operette morali. Tra i canti ricordiamo : A Silvia, Il Sabato del Villaggio e Linfinito. A Silvia,

15 Questa canzone, composta nel 1828 è dedicata A Silvia, una fanciulla Silvia che simboleggia i sogni e le illusioni giovanili. Il poeta si rivolge a lei ricordato il tempo felice della giovinezza in cui entrambi si nutrivano di speranze tradite poi dalla realtà della vita. E il poeta si scaglia contro la Natura che incanna i suoi figli non mantenendo le promesse di felicità che fa crescere le loro anime. Allapparire dellamara verità della vita, al cadere delle illusioni non resta che la morte che pone fine a ogni cosa Silvia, rimembri ancora Quel tempo della tua vita mortale, Quando beltà splendea Negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi, E tu, lieta e pensosa, il limitare Di gioventù salivi? Sonavan le quiete Stanze, e le vie dintorno, Al tuo perpetuo canto, Allor che all'opre femminili intenta Sedevi, assai contenta Di quel vago avvenir che in mente avevi. Era il maggio odoroso: e tu solevi Così menare il giorno… menù A Silvia

16 GARIBALDI E LUNIFICAZIONE DITALIA GARIBALDI Organizza la SPEDIZIONE DEI MILLEI IL MERIDIONE REGNO DITALIA RISORGIMENTO Per liberare Viene quindi proclamato menù

17 Il RISORGIMENTO è il lungo processo che ha portato allunificazione nazionale e alla organizzazione dello Stato unitario. I PROTAGONISTI del Risorgimento furono i PATRIOTI, principalmente intellettuali e borghesi. OBIETTIVI:lindipendenza e lunità nazionale,il diritto di partecipare alla gestione politica del Paese, una maggiore libertà di iniziativa e migliori condizioni sociali. IL RISORGIMENTO Il Risorgimento

18 Spedizione dei Mille 5 MAGGIO 1860 Garibaldi salpò da QUARTO. 11 MAGGIO Garibaldi sbarcò a MARSALA. 15 MAGGIO Garibaldi sconfisse i Borbonici a CALAFATIMI. 29 MAGGIO Garibaldi conquistò PALERMO. 20 LUGLIO Garibaldi a MILAZZO sconfigge le truppe Borboniche. AGOSTO Le truppe di Garibaldi sbarcano in CALABRIA. 6 SETTEMBRE Francesco II lascia la capitale per rifugiarsi a GAETA. 7 SETTEMBRE Garibaldi entra vittorioso a NAPOLI liberatore del SUD. INIZIO OTTOBRE Ultima battaglia a VOLTURNO. TEANO 26 OTTOBRE 1860 Garibaldi incontrò Vittorio Emanuele II al quale cedette ogni potere. SPEDIZIONE DEI MILLE

19 Giuseppe Garibaldi GARIBALDI Garibaldi fu il protagonista più amato del RISORGIMENTO ITALIANO e divenne il simbolo dellunità dItalia. nacque a Nizza nel 1807 fu condottiere in AMERICA Guidò la SPEDIZIONE DEI MILLE(1860)

20 Regno D Italia GENNAIO 1861 si svolsero le elezioni per il nuovo PARLAMENTO. 17 MARZO 1861 a TORINO il parlamento proclamò ufficialmente LA NASCITA DEL REGNO D ITALIA e dichiarò Vittorio Emanuele re dItalia.per grazia di dio e per volontà della nazione. 6 GIUGNO 1861 morì Cavour. REGNO DITALIA

21 ART. 3 della Costituzione Italiana LA COSTITUZIONE ITALIANA COMMENTO ART.3

22 La costituzione Italiana entrò in vigore l1 gennaio Fu il frutto del lavoro dellAssemblea Costituente,è cui 556 membri furono eletti il 2 giugno 1946, lo stesso giorno in cui lItalia votò con un referendum in favore della Repubblica. I lavori dellassemblea costituende durarono più di un anno e il testo definitivo fu approvato il 22 dicembre La Costituzione è la legge fondamentale di uno stato:garantisce i diritti dei cittadini e definisce lordinamento dello stato. La Costituzione Italiana è divisa in 4 sezioni:principi fondamentali, parte prima, parte seconda,18 disposizioni transitorie e finali ed è composta da 139 articoli. Il testo si apre con lesposizione dei principi fondamentali. Essi sono particolarmente importanti perché riconoscono e garantiscono i diritti inviolabili dei cittadini (primi tra tutti luguaglianza davanti alla legge e il diritto di lavoro) e dichiararono la Repubblica Italiana una e indivisibile. Questa parte definisce e regola in modo preciso i rapporti tra i cittadini, e tra i cittadini e lo stato, nella sfera civile, etica, sociale, economica e politica. Nello specifico riconosce e garantisce i diritti civili, politici e sociali dei cittadini. Accanto ai diritti, sono elencati anche i doveri dei cittadini. Tra i doveri vi sono il diritto-dovere del lavoro, la fedeltà alla Repubblica, il pagamento delle tasse, il dovere di occuparsi dei figli, il dovere di votare e di difendere la patria. La seconda parte invece è dedicata allordinamento dello Stato. Qui sono definite le situazioni dello Stato e le loro funzioni. La costituzione italiana

23 Dal 1 articolo della Costituzione Italiana deriva il nome ufficiale dello stato italiano:Repubblica Italiana.il nastro a lista reca il nome ufficiale dellItalia. La stella a 5 punte è uno dei simboli più antichi per rappresentare lItalia. I rami di olivo e di quercia indicano la fertilità della terra italica. Lolivo è inoltre simbolo di pace e di concordia;la quercia simboleggia la dignità, la forza intensa come forza di coesione del popolo italiano. Il simbolo della Repubblica Italiana

24 ART.3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e leguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e leffettiva partecipazione di tutti i lavoratori allor­ganizzazione politica, economica e sociale del Paese.

25 Commento dellart.3 L'articolo 3 della costituzione è il supporto su cui ruotano tutti gli altri diritti civili della carta fondamentale e su cui poggia l'idea della democrazia che connota la nostra forma di stato. Si tratta di una norma molto articolata per quanto semplice possa apparire il messaggio. Lart. 3 enuncia il principio di uguaglianza: Nel primo comma è espresso il principio di uguaglianza formale e una serie di specifici divieti di discriminazione. Tutti i cittadini sono uguali dinanzi alla legge senza distinzioni di razza sesso lingua religione etc., ed ogni legge che stabilisca diversamente sarà dichiarata incostituzionale. Nel secondo comma è espresso il principio di eguaglianza sostanziale. Sancendo il dovere per la repubblica di rimuovere tutti gli ostacoli di ordini politico economico e sociale che possano di fatto limitare tale uguaglianza qui la norma, come altre nella costituzione, ha una portata programmatica perché definisce un obbligo di azione per le istituzioni al fine di garantire l'uguaglianza formale di cui al primo comma. Questa prescrizione si rivolge essenzialmente al legislatore cui è vietato creare privilegi o discriminazioni ingiustificate. Se la legge favorisce determinati soggetti è per far sì che possano superare il gap che le separa dagli altri cittadini e che è legato ad una propria condizione personale, sociale o culturale ad es.. ci sono leggi che prevedono un regime di favore per i soggetti diversamente abili nell'accesso al lavoro, oppure leggi che consento alle minoranza linguistiche di poter usufruire di determinate agevolazioni nei rapporti con le istituzioni( per esempio in Sudtirol è possibile usare nel processo il tedesco). Altri esempi sono le leggi che tutelano le lavoratrici madri.

26 Il nome doping è una serie di preparati chimici che servono per potenziare la prestazione sportiva, per annullare la sensazione di dolore o fatica, per accrescere la massa muscolare., la legge italiana non prevede un regolamento preciso per la gestione di questi preparati; in pratica, chi fa uso di questi preparati non commette reato, quindi non incorre in sanzioni civili né penali, ma soltanto in squalifiche comminate dai comitati sportivi, poiché solo in quel campo hanno commesso una violazione anche le federazioni sportive non sono d'accordo né sulle sostanze proibite, né sull'applicazione delle sanzioni. I controlli anti-doping vengono effettuati all'inizio delle gare, tramite il prelievo di 2 campioni di urine; i primi controlli vengono effettuato su un primo campione e, se risultano positivi, vengono confermati dalle analisi effettuate sul secondo campione. Non sempre però le sostanze dopanti vengono riconosciute, poiché spesso sono talmente simili a quelle prodotte dall'organismo che i controlli non riescono a "stanarle" e poi non sempre i metodi per analizzare le urine in cerca di sostanze dopanti sono adeguati alle sottigliezze e ai sistemi che vengono escogitati per sfuggire ai controlli. che le sostanze dopanti sono spesso nocive per la salute. A fronte di risultati nello sport e nel proprio aspetto fisico, gli sportivi devono fare i conti con effetti collaterali non molto "secondari". Alcuni anni fa è morto un ciclistaMARCO PANTANIa causa di una overdose. Gli stimolanti, per esempio, agiscono sulla stanchezza e sulla sensazione di dolore, permettendo così allo sportivo di andare ben oltre i propri limiti. Gli stimolanti però, in caso di abuso, possono portare ad uno scompenso cardiaco, dovuto principalmente all'aumento di battiti e di pressione e possono provocare dipendenza. Questo è quello che è capitato a Pantani. Anche gli analgesici servono per alleviare il dolore che potrebbe inficiare la prestazione sportiva dopo un incidente o un trauma Queste sostanze sono sicuramente pericolose, perché danno assuefazione. menù

27 Mendel Le leggi che governano lereditarietà dei caratteri furono scoperte per la prima volta da Mendel un abate moravo che coltivò per otto anni piante di pisello ed ebbe modo di osservare come si trasmettevano i caratteri da una generazione allaltra. Il fiore di pisello può essere fecondato per impollinazione incrociata o autoimpollinazione spontanea. La pianta poteva essere alta o bassa, i fiori potevano essere in posizione laterale o terminale oppure bianchi o rossi e così via. Egli cominciò i suoi esperimenti con piante di linea pura, cioè, pianta che riproducendosi, danno origine a piante tutte uguali alla pianta madre. La prima domanda che Mendel si pose, fu la seguente:Che cosa succede se si incrociano pianta che differiscono per un solo carattere ?. Per rispondere a questa domanda, egli incrociò piante di linea pura dai fiori rossi con piante di linea pura dai fiori bianchi. Osservò che la prima generazione di pianta figlie era formata esclusivamente da piante da fiori rossi. Ne dedusse, allora,che la variante costituita dal colore rosso fosse più forte di quella costituita dal colore bianco e quindi predominasse su di essa.

28 LE LEGGI DI MENDEL legge della dominanza I risultati ottenuti condussero Mendel alla formulazione della sua prima legge,detta legge della dominanza. In essa si afferma che quanto vengono incrociati due genitori in linea pura diversi in un carattere, nei figli si manifesta solo una variante di tale carattere, detta dominante laltra variante che non si manifesta è chiamata recessiva. legge della segregazione La legge della segregazione afferma che nella seconda generazione filiale, le varianti del carattere non si mescolano, ma restano intatte e diventano entrambe evidenti. Mendel incrociò due piante di pisello di linea pura, luna dai semi gialli e lisci e laltra dai semi verdi e rugosi. Per autoimpollinazione di individui di questa prima generazione, Mendel ottenne quattro tipi diversi di piante che stavano quantitativamente in rapporti ben precisi: 9 con semi gialli e lisci;3 piante con semi verdi e lisci; 3 piante con semi gialli e rugosi; 1 pianta con semi verdi e rugosi. legge dellindipendenza dei caratteri Mendel formulò la legge dellindipendenza dei caratteri che afferma che ogni carattere viene ereditato indipendentemente dagli altri. menùmenù

29 LAMERICA LAmerica presenta una grande varietà di ambienti naturali e climi. È bagnato a ovest dallOceano Pacifico, a est dallOceano Atlantico, a nord dal Mar Glaciale Artico, ed è sostanzialmente isolato dagli altri continenti: questo ha influenzato notevolmente la sua storia. Si compone di due grandi masse saldate fra loro da una zona istmica circondata da una serie di isole: la parte nord è lAmerica Settentrionale; quella a sud è lAmerica Meridionale; la parte istmica e le isole costituiscono lAmerica Centrale. LAMERICA CENTRALE LAMERICA CENTRALE LAMERICA MERIDIONALE LAMERICA MERIDIONALE LAMERICA SETTENDRIONALE LAMERICA SETTENDRIONALE

30 LAMERICA CENTRALE Comprende una regione continentale e una insulare. Della prima fanno parte il Messico e gli stati dellistmo; della seconda gli arcipelaghi delle Antille e delle Bahama e le isole di Trinidad e Tobago. Anticamente, in America centrale si svilupparono le civiltà dei toltechi, degli aztechi e dei maya. Dal Cinquecento la regione diventò terra di conquista europea. Dopo lindipendenza, larea entrò nella sfera dinfluenza degli USA. Quasi ovunque si susseguirono dittature militari e colpi di stato. I paesi continentali sono attraversati da unossatura montuosa, interrotta a sud dai laghi Managua e Nicaragua. Le coste sono orlate da pianure, strette sul Pacifico, più ampie sul versante caribico. Le Antille sono in prevalenza montuose; solo Cuba è in gran parte pianeggiante. La regione è caratterizzata da vulcani e da unintensa sismicità. Il clima è tropicale, arido sul versante pacifico e caldo umido su quello atlantico. Il mar dei Caraibi è uno dei più caldi della terra. Nella regione continentale prevale la popolazione di sangue misto europeo-amerindio (meticci); gli abitanti delle isole sono prevalentemente neri. In tutta larea leconomia è arretrata e condizionata dallinfluenza statunitense. Tra le principali risorse vi è lagricoltura di piantagione, mentre grandi aspettative sono riposte sul turismo. Solo in Messico, Costa Rica eTrinidad e Tobago lindustria ha avuto un discreto sviluppo.

31 LAMERICA MERIDIONALE Tre sono gli elementi fisici e naturali che caratterizzano la parte settentrionale dellAmerica del sud: limponente barriera delle Ande, limmensa foresta amazzonica e la distesa di vaste pianure attraversate dal fiume Orinoco trasformate in acquitrini durante la stagione delle piogge. Il clima è vario: caldo- umido con caratteristiche equatoriali o tropicali, al nord, semiarido nelle regioni interne centro-orientali. Gran parte della costa occidentale, infine, ha un clima arido perché le Ande bloccano i venti umidi che soffiano dallAtlantico, e fresco per lafflusso della corrente marina Humbordt proveniente dallAntartide. La cordigliera delle Ande è la catena montuosa più lunga del mondo che si estende per 7250 km. Altri rilievi importanti sono il massiccio della Bugliata e laltopiano del Brasile costituito da un enorme distesa di alte terre di origine antica. Le pianure coincidono coi bacini fluviali del Rio delle Amazzoni e del Orinoco. La laguna del Maracaibo è il più grande bacino idrico dellAmerica del sud e si trova in Venezuela. Il Rio delle Amazzoni, 6280 km, raccoglie le acque di oltre 1000 affluenti e sfocia nellOceano Atlantico. Il lago Titicaca si trova a 3810 m di altitudine al confine tra Perù e Bolivia.

32 LAMERICA SETTENTRIONALE Comprende Canada e Stati Uniti. Lipotesi più seguita per spiegare il popolamento di questarea è lingresso di popoli asiatici attraverso lo Stretto di Bering, i quali crearono nuclei tribali, sviluppando varie culture. Tra Cinquecento e Seicento ebbe inizio la colonizzazione europea. Il territorio si articola intorno allo Scudo Canadese, un tavolato che si collega al sistema delle Grandi Pianure statunitensi e al bassopiano del Golfo del Messico. Lungo le coste si innalzano le principali catene montuose. Tra Canada e Stati Uniti si trovano i cinque Grandi Laghi. La rete fluviale è estesa; i fiumi più importanti sono il San Lorenzo e il Mississippi. Il clima, polare e subpolare al nord, verso sud diventa continente freddo, temperato e quindi tropicale. Al centro-sud vi sono vaste zone aride. La maggior parte della popolazione vive in grandi città. Lafflusso di immigrati ha creato società multirazziali, in cui allelemento europeo si affiancano quello asiatico e quello latino-americano; negli Stati Uniti è numerosa, inoltre, la popolazione nera, discendente dagli schiavi. Le economie dei due paesi sono tra le pi avanzate del pianeta. Gli Stati Uniti sono primi in assoluto in tutte le attività economiche. Il Canada è il terzo posto nella graduatoria basata sullindice di sviluppo umano.

33 Lenergia Lenergia è alla base di tutte le attività umane Ogni nostra attività e ogni nostro gesto comportano un consumo di energia:leggere,scrivere,lavorare,praticare uno sport,salire le scale,e così via. Lenergia è alla base di tutte le attività umane, al punto che se il rifornimento energetico allimprovviso cessasse,la nostra vita cambierebbe radicalmente. Tutte le comunicazioni sarebbero interrotte, tutte le macchine cesserebbero di funzionare. Di più ancora:la vita stessa cesserebbe di esistere. Occorre energia ogni volta che si compie un lavoro. La capacità di compiere un lavoro, da parte sia degli esseri viventi, sia dei corpi inanimati. In fisica il termine lavoro ha un significato ben preciso e quantitativo. Lenergia è presente nei corpi sotto forme diverse e si manifesta producendo differenti effetti e fenomeni osservabili, come il movimento, la luce e il calore. In base agli effetti che lenergia produce, se ne distinguono varie forme. FORME DI ENERGIA FORME DI ENERGIA

34 Grandi uomini del passato La memoria del passato come guida per lavvenire Numerosi sono stati gli uomini che ci hanno preceduto ma alcuni di loro hanno lasciato un segno indelebile nella storia come ad esempio Martin Luther King, Gandhi, Garibaldi e molti altri in svariati campi. Grazie a loro il nostro presente ha queste caratteristiche e dovremmo dirgli grazie perché loro hanno cercato di cambiare ciò che non era giusto nella loro epoca provando a migliorare il futuro, ecco cosa è il nostro presente. Grazie a grandi uomini che si sono battuti in modo pacifico e pacifista contro le guerre con un impegno civile e politico, sacrificando anche la propria vita sogniamo un mondo migliore.

35 Forme di energia ENERGIA MECCANICA POTENZIALE :quella posseduta dai corpi che si trovano a una certa altezza e possono cadere verso il basso, attratti dalla forza di gravità. ENERGIA MECCANICA POTENZIALE :quella posseduta dai corpi che si trovano a una certa altezza e possono cadere verso il basso, attratti dalla forza di gravità. ENERGIA MECCANICA CINETICA :è quella che possiedono tutti i corpi che si spostano,ed è direttamente proporzionale alla loro massa e alla loro velocità. ENERGIA MECCANICA CINETICA :è quella che possiedono tutti i corpi che si spostano,ed è direttamente proporzionale alla loro massa e alla loro velocità. ENERGIA CHIMICA : è lenergia contenuta in determinate sostanze che hanno la possibilità di liberarla attraverso una reazione chimica. ENERGIA CHIMICA : è lenergia contenuta in determinate sostanze che hanno la possibilità di liberarla attraverso una reazione chimica. ENERGIA TERMICA : è il calore, lenergia che si può ottenere durante una combustione o per lattrito fra due corpi in movimento. ENERGIA TERMICA : è il calore, lenergia che si può ottenere durante una combustione o per lattrito fra due corpi in movimento. ENERGIA RADIANTE :è lenergia che emana il sole sotto forma di onde capaci di propagarsi attraverso laria. Da questa energia radiante dipende la nostra vita, la vita degli animali e delle piante. ENERGIA RADIANTE :è lenergia che emana il sole sotto forma di onde capaci di propagarsi attraverso laria. Da questa energia radiante dipende la nostra vita, la vita degli animali e delle piante. ENERGIA ELETTRICA : è lenergia fornita dai generatori di corrente e prodotta per trasformazione di altre forme di energia. ENERGIA ELETTRICA : è lenergia fornita dai generatori di corrente e prodotta per trasformazione di altre forme di energia. ENERGIA NUCLEARE : è lenergia contenuta nel nucleo dellatomo, che si libera in seguito alle reazioni nucleari di fissioni e fusioni. Questa forma di energia viene utilizzata per la produzione di elettricità. ENERGIA NUCLEARE : è lenergia contenuta nel nucleo dellatomo, che si libera in seguito alle reazioni nucleari di fissioni e fusioni. Questa forma di energia viene utilizzata per la produzione di elettricità.

36 Martin Luther King I have a dream Martin Luther King, nato nel 1929 e tragicamente assassinato nel 1968, è stato il leader del movimento per il riconoscimento dei diritti civili dei neri americani. Nel 1964 ricevette il premio Nobel per la pace. King ha sempre fatto appello allamore e alla comprensione per il prossimo, alla non violenza, gli unici metodi che meglio consentono di superare le difficoltà che riguardano persone, razze, categorie sociali e popoli. Martin Luther King aveva molti sogni, Lui sognava un mondo dominato da particolari valori e sentimenti. Nel suo discorso I have a dream Martin Luther King si augura un mondo migliore dove ciascun individuo venga giudicato per il suo carattere e non per il suo colore di pelle e che tutti gli uomini hanno pari dignità.

37 Emanuela Curto


Scaricare ppt "Emanuela Curto menù Esami di Stato del primo ciclo distruzione A.S. 2009/2010 S.M.S. Mendola - Vaccaro Favara, Agrigento Classe 3D."

Presentazioni simili


Annunci Google