La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ilaria Marchesini Istituto Tecnico Commerciale G.B. Bodoni CLASSE 2°B IGEA ANNO 2007/2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ilaria Marchesini Istituto Tecnico Commerciale G.B. Bodoni CLASSE 2°B IGEA ANNO 2007/2008."— Transcript della presentazione:

1 Ilaria Marchesini Istituto Tecnico Commerciale G.B. Bodoni CLASSE 2°B IGEA ANNO 2007/2008

2 Il cittadino al di sopra di ogni sospetto è il classico cittadino italiano, nel nostro caso, di Parma e/o provincia. Tale cittadino è spesso un cittadino modello (crede!!!): lavora, fa qualche sport, vive tranquillamente la sua vita, guarda la TV, legge quotidiani, riviste, periodici, libri e, spesso, commenta in famiglia o con gli amici alcuni fatti di cui è testimone come politica, cronaca nera, sport, ambiente … Ma, oltre che commentare e pontificare,cosa fa?!! … INTRODUZIONE AL PROGETTO

3 Noi non abbiamo nessuna presunzione, nessuna ricetta, nessun consiglio da proporre a scatola chiusa; ognuno di noi fa quello che può, che spesso non coincide con ciò che vorrebbe fare ……… limportante, però, è cominciare a fare qualcosa senza delegare altri ……… e per fare una cosa occorre mettere un mattone sopra laltro ………

4 L indagine si articola su due periodi di 15 giorni ciascuno: MODALITA - i primi 15 giorni di semplice rilevazione dei consumi normali - i 15 giorni successivi di di osservazione e rilevazione dei consumi conseguenti ad un comportamento virtuoso E stata ovviamente prima richiesta la collaborazione delle famiglie al progetto, indispensabile per garantirne il successo … I dati sono poi stati successivamente rielaborati curandone laspetto sia ambientale che economico ED ECCO I RISULTATI …

5 ELABORAZIONE DATI RILEVATI NEI GIORNI NORMALI GIORNO LETTURA CONTATORE (m³) CONSUMO GIORNALIERO (m³) SPESA GIORNALIERA 06-mar ,649 (costo medio di 0, al m3) 07-mar ,3998,750 3,14 08-mar ,0017,602 2,73 09-mar ,0156,014 2,16 10-mar ,7767,761 2,79 11-mar ,4546,678 2,40 12-mar ,1724,718 1,69 13-mar ,2064,034 1,45 14-mar ,6864,480 1,61 15-mar ,1174,431 1,59 16-mar ,3704,253 1,53 17-mar ,5843,214 1,15 18-mar ,8576,273 2,25 19-mar ,6494,792 1,72 20-mar ,0117,362 2,64 TOT. 80,362 28,87 CONSUMO GAS

6 CONSUMO ACQUA GIORNO LETTURA CONTATORE (m³) CONSUMO GIORNALIERO (m³) SPESA GIORNALIERA 06-mar ,38580 (costo medio di 0, al m3) 07-mar ,995950, ,49 08-mar ,596500, ,49 09-mar ,053050, ,37 10-mar ,172751, ,91 11-mar ,685400, ,41 12-mar ,219900, ,43 13-mar ,131350, ,74 14-mar ,000900, ,70 15-mar ,753500, ,61 16-mar ,258200, ,41 17-mar ,951150, ,56 18-mar ,665950, ,58 19-mar ,191800, ,43 20-mar ,015350, ,67 TOT. 9, ,79

7 CONSUMO ENERGIA ELETTRICA GIORNO LETTURA CONTATORE (kWh) CONSUMO GIORNALIERO (kWh) SPESA GIORNALIERA 06-mar (costo medio di 0, a kWh) 07-mar ,12 08-mar ,29 09-mar ,59 10-mar ,12 11-mar ,59 12-mar ,94 13-mar ,29 14-mar ,12 15-mar ,12 16-mar ,76 17-mar ,76 18-mar ,59 19-mar ,76 20-mar ,29 TOT ,34

8 ELABORAZIONE DATI RILEVATI NEI GIORNI VIRTUOSI CONSUMO GAS GIORNO LETTURA CONTATORE (m³) CONSUMO GIORNALIERO (m³) SPESA GIORNALIERA 21-mar ,325 (costo medio di 0, al m3) 22-mar ,9174,592 1,65 23-mar ,3143,397 1,22 24-mar ,6893,375 1,21 25-mar ,5366,847 2,46 26-mar ,4225,886 2,11 27-mar ,0854,663 1,68 28-mar ,8293,744 1,34 29-mar ,8493,020 1,08 30-mar ,9663,117 1,12 31-mar ,2353,269 1,17 01-apr ,2803,045 1,09 02-apr ,0632,783 1,00 03-apr ,9883,925 1,41 04-apr ,1153,127 1,12 TOT. 54,790 19,68

9 CONSUMO ACQUA GIORNO LETTURA CONTATORE (m (m³) CONSUMO GIORNALIERO (m³) SPESA GIORNALIERA 21-mar ,46550 (costo medio di 0, al m3) 22-mar ,970400, ,41 23-mar ,412500, ,36 24-mar ,652400, ,19 25-mar ,126650, ,38 26-mar ,625400, ,40 27-mar ,005450, ,31 28-mar ,654500, ,52 29-mar ,999700, ,28 30-mar ,565500, ,46 31-mar ,032500, ,38 01-apr ,455500, ,34 02-apr ,899550, ,36 03-apr ,312500, ,33 04-apr ,895550, ,47 TOT. 6, ,20

10 CONSUMO ENERGIA ELETTRICA GIORNO LETTURA CONTATORE (kWh) CONSUMO GIORNALIERO (kWh) SPESA GIORNALIERA 21-mar (costo medio di 0, a kWh) 22-mar ,41 23-mar ,41 24-mar ,41 25-mar ,23 26-mar ,59 27-mar ,76 28-mar ,94 29-mar ,41 30-mar ,59 31-mar ,23 01-apr ,23 02-apr ,41 03-apr ,23 04-apr ,41 TOT ,28

11 CONFRONTO DATI GIORNI NORMALI E VIRTUOSI CONSUMO GAS CONSUMO GIORNALIERO (m³) GIORNI "NORMALI" GIORNI "VIRTUOSII" 8,7504,592 7,6023,397 6,0143,375 7,7616,847 6,6785,886 4,7184,663 4,0343,744 4,4803,020 4,4313,117 4,2533,269 3,2143,045 6,2732,783 4,7923,925 7,3623,127 TOT. 80,36254,790 SPESA 28,87 19,68 RISPARMIATI m325,572 9,19

12 CONSUMO ACQUA CONSUMO GIORNALIERO (m³) GIORNI "NORMALI" GIORNI "VIRTUOSII" 0,610150, ,600550, ,456550, ,119700, ,512650, ,534500, ,911450, ,869550, ,752600, ,504700, ,692950, ,714800, ,525850, ,823550,58305 TOT. 9,629556,43005 SPESA 7,79 5,20 RISPARMIATI m33, ,59

13 CONSUMO ENERGIA ELETTRICA CONSUMO GIORNALIERO (KWh) CONSUMO GIORNALIERO (KWh GIORNI "NORMALI" GIORNI "VIRTUOSII" TOT SPESA 27,34 20,28 RISPARMIATI kWh40 7,06

14 9,19 2,59 7,06 18, = Ciò significa che in un anno ogni famiglia potrebbe riuscire a risparmiare fino a … 490,93 Gas Acqua Energia elettrica (che non sono pochi …) Quanto siamo riusciti a risparmiare in sole due settimane?

15 Ma come abbiamo fatto a risparmiare??! GAS 3. Abbiamo abbassato di 1°C la temperatura interna della casa regolando lapposito termostato. 2. Siamo stati attenti a non lasciare la finestra aperta quando i riscaldamenti erano accesi ed abbiamo invece areato la casa spalancando le finestre per mezz'ora nelle ore centrali e più calde della giornata, quando la caldaia era spenta, e tenute chiuse successivamente. 1. Abbiamo cercato di utilizzare la minor quantità di acqua calda possibile. 4. Abbiamo eliminato gli spifferi dallesterno con le finestre a doppio vetro e fatto uscire meno possibile il calore una volta prodotto aprendo porte e finestre solo in caso di stretta necessità. 5. Abbiamo inoltre recentemente cercato di abbinare l'uso del forno a gas con un forno a microonde elettrico. Alcuni alimenti e cibi preconfezionati possono infatti essere rapidamente cotti con il forno a microonde con minore consumo d'energia e nella maggior parte dei casi anche più velocemente. 6. Abbiamo privilegiato lutilizzo del camino a legna a quello della stufa a gas per scaldare gli ambienti interni della casa.

16 ACQUA 1. Abbiamo sostituito tutti i filtri frangigetto dei rubinetti con i riduttori economizzanti forniti da Enia. 2. Abbiamo cercato di sostituire il bagno nella vasca con la doccia (per una doccia si consumano circa 40 litri dacqua mentre per il bagno circa 150. In tal modo si risparmiano ogni volta circa litri ed in più abbiamo fatto economia anche dellenergia indispensabile a scaldare lacqua). 3. Lavando lauto abbiamo cercato di rinunciare alla pompa (che lasceremmo probabilmente sempre aperta anche durante linsaponatura) oppure alla spazzola collegata al tubo di gomma, a favore della spugna e del secchio (così facendo abbiamo potuto risparmiare fino a 500 litri di acqua). 4. Abbiamo riparato rubinetti che gocciavano e il water che perdeva. 5. Abbiamo avviato lavastoviglie e lavatrici solamente quando erano piene. 6. Per quanto riguarda la lavatrice, abbiamo cercato di privilegiare programmi di economizzazione e rinunciato alle temperature altissime e alle grandi quantità di detersivo (per un ciclo di lavaggio a 30° una lavatrice consuma circa 80 litri di acqua; a 90° il consumo raddoppia).

17 7. Dato che ogni volta che viene fatto funzionare lo sciacquone vengono utilizzati 8-12 litri dacqua abbiamo Installato un water a scarico differenziato (quelli con il doppio pulsante), che abbiamo scoperto informandoci può far risparmiare fino a 20 mila litri dacqua allanno. 8. Abbiamo cercato di innaffiare le piante solo ed unicamente alla sera, quando il sole è calato e lacqua evapora lentamente e non viene sprecata privilegiando lutilizzo di acqua riciclata (in cui sono state magari precedentemente lavate frutta o verdura). 9. Quando ci lavavamo le mani, i denti o facevamo lo shampoo, tenevamo aperto il rubinetto solo per il tempo necessario.

18 ENERGIA ELETTRICA 1. Abbiamo evitato la funzione di stand-by (che lascia comunque accesa una piccola luce) sugli apparecchi nei quali era in dotazione come TV, computer, stampante, videoregistratore, stereo… 2. Abbiamo sostituito le lampadine tradizionali con lampade a basso consumo, che garantiscono la stessa luminosità e durano molto più a lungo (i moderni alimentatori sopportano senza problemi anche accensioni e spegnimenti frequenti). 3. Abbiamo cercato di evitare gli sprechi di energia spegnendo tempestivamente la piastra di griglie o apparecchi come forni che consentivano ciò e sfruttato il calore residuo. 4. Ci siamo impegnati a non lasciare luci accese inutilmente. 5. Abbiamo cercato durante la cottura di cibi di aprire il meno possibile lo sportello del forno per evitare così inutili dispersioni di calore. 6. Abbinando inoltre l'uso del forno a gas con un forno a microonde elettrico siamo riusciti a risparmiare oltre al gas che avremmo utilizzato con un forno tradizionale anche energia.

19 N.B.: QUESTI CHE HO ELENCATO SONO OVVIAMENTE SOLO ALCUNI DEI POSSIBILI METODI ADOTTABILI PER RISPARMIARE GAS, ACQUA ED ENERGIA ELETTRICA… QUELLI CHE ABBIAMO ADOTTATO IO E LA MIA FAMIGLIA PER SVOLGERE LESPERIMENTO E CERCHEREMO ORA DI ADOTTARE COSTANTEMENTE VISTI I PROFIQUI RISULTATI.

20 Ognuno di noi dovrebbe provare a risparmiare per due semplici motivi: 1. Economico 2. Ambientale Insieme si può!


Scaricare ppt "Ilaria Marchesini Istituto Tecnico Commerciale G.B. Bodoni CLASSE 2°B IGEA ANNO 2007/2008."

Presentazioni simili


Annunci Google