La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SMS Cena classe 3C 2008-091. 2 Progetto ideato e curato dai Proff. Antonietta Battaglini Rosalba Fontanella Pietro Sorrentino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SMS Cena classe 3C 2008-091. 2 Progetto ideato e curato dai Proff. Antonietta Battaglini Rosalba Fontanella Pietro Sorrentino."— Transcript della presentazione:

1 SMS Cena classe 3C

2 2 Progetto ideato e curato dai Proff. Antonietta Battaglini Rosalba Fontanella Pietro Sorrentino

3 SMS Cena classe 3C Norme di comportamento In caso di terremoto

4 SMS Cena classe 3C SI NO

5 SMS Cena classe 3C Se ti trovi in un luogo chiuso Mantieni la calma Non precipitarti fuori Resta in classe e riparati sotto il banco Allontanati dalle finestre, porte con vetri, armadi Se sei nei corridoi o nel vano delle scale rientra nella tua classe Dopo il terremoto abbandona ledificio senza usare lascensore.

6 SMS Cena classe 3C Se sei allaperto Allontanati dalledificio, dagli alberi, dai lampioni e dalle linee elettriche. Cerca un posto dove non hai nulla sopra di te Non avvicinarti ad animali spaventati

7 SMS Cena classe 3C S.M.S. G. Cena prove di evacuazione

8 SMS Cena classe 3C

9 9 Lambiente scolastico La conoscenza dellambiente scolastico è il presupposto per costruire il piano di evacuazione. Bisogna individuare le caratteristiche delledificio. Nelle piante di diversi piani dovranno essere comunicati in luoghi in cui si possono verificare la presenza degli alunni.

10 SMS Cena classe 3C Predisposizioni e incarichi Per non essere colti impreparati in una situazione demergenza è necessario porre in atto le seguenti predisposizioni che garantiscono un corretto funzionamento di tutti i dispositivi.

11 SMS Cena classe 3C Designazione nominativa A cura del capo distituto dovranno essere identificati dei compiti da assegnare al personale e docente: Responsabile allemanazione dellordine di evacuazione Personale responsabile del controllo delloperazione di evacuazione Personale incaricato a effettuare le chiamate ai vigili. Personale incaricato all interruzione dellenergia elettrica Personale incaricato al controllo dellefficienza degli estintori Personale addetto al controllo della praticabilità delle uscite

12 SMS Cena classe 3C Segnaletica di sicurezza D.P.R. N 524 SEGNALETICA DI SICUREZZA

13 SMS Cena classe 3C PERICOLI IN CASA

14 SMS Cena classe 3C Distorsioni Generalità: Si hanno quando,in unarticolazione,le due ossa che la formano ruotano su se stesse,danneggiando larticolazione stessa. Si hanno quando,in unarticolazione,le due ossa che la formano ruotano su se stesse,danneggiando larticolazione stessa. Sintomi: Dolore intenso allarticolazione colpita. Altri sintomi sono: il gonfiore,limpossibilità a muovere larticolazione e senso di calore alla parte infortunata. Terapia: Applicare, sulla distorsione, del ghiaccio per 12 ore. Immobilizzare la parte mediante una steccatura. Applicare una borsa dacqua calda dopo 24 ore. E consigliabile un esame radiologico

15 SMS Cena classi C a.s COME CI SI COMPORTA IN CASA PER PROTEGGERSI… DAI TAGLI Ci si può tagliare Con i vetri delle finestre Con gli utensili da cucina 15

16 SMS Cena classi C a.s COME CI SI COMPORTA IN CASA PER PROTEGGERSI... DAGLI URTI Si urta provocandosi lividi e qualche sbucciatura, Contro: finestre e porteoggettipersoneMuri e pilastri 16

17 SMS Cena classi C a.s LE FASCIATURE Generalità La fasciatura viene effettuata con una fascia di garza di varie dimensioni. Le fasciature servono per tenere un tampone posto su una ferita o bloccare un articolazione distorta. Se dobbiamo coprire una ferita prima dovremmo porre un tampone sulla ferita medicata. Se dobbiamo bloccare unarticolazione, dovremmo porre del cotone per favorire la circolazione. 17

18 SMS Cena classi C a.s COME FARE UNA FASCIATURA Le norme La fasciatura va fatta da destra verso sinistra. Il capo della fascia va tenuto con la sinistra ed il rotolo con la destra. La fascia va posta con la faccia esterna a contatto con la parte da fasciare. Al termine la fasciatura va fermata con un cerotto. La fasciatura non va fatta ne troppo stretta ne troppo lenta. La fasciatura va fatta ad incrocio. 18

19 SMS Cena classe 3C COME MI COMPORTO?

20 SMS Cena classe 3C I pericoli presenti in casa Impariamo a riconoscere i possibili pericoli.

21 SMS Cena classe 3C Asfissia Asfissia:difficoltà e l arresto del respiro. Insufficiente, o mancata, ossigenazione dei tessuti. Il quadro sintomatologico si instaura secondo la seguente successione: dopo due-tre minuti cè la cessazione dell attività cardiaca Dopo quattro minuti si producono lesioni nel cervello Oltre sei-sette minuti le lesioni diventano irreversibili L asfissia può essere provocata,in genere,dalle seguenti cause: 1) un ostacolo per il nostro corpo 2) paralisi dei muscoli respiratori 3) insufficiente quantità di ossigeno nell aria 4) inquinamento nell aria

22 SMS Cena classe 3C Norme generali di comportamento in caso di asfissia Intervenire il più precocemente possibile. Accettarsi che la respirazione sia realmente cessata. Liberare le vie aeree se ostruite. Mettere il pazienta supino stendere la testa mettendo una mano sotto il collo,altrimenti la base della lingua ostruirà le vie aree. Effettuare la respirazione artificiale con i suoi 5 tempi fino a che il paziente non rinviene. Se la vittima si trova in una stanza piena di gas,ossido,od altro,bisognerà trasportarla in un altro luogo.

23 SMS Cena classe 3C Asfissia da gas di cucina Lasfissia da gas di cucina è un tipo di infortunio,provocato volontariamente da coloro che intendono suicidarsi o che,può accadere involontariamente a causa di perdite di gas.

24 SMS Cena classe 3C Asfissia di gas in cucina Sintomi: La vittima presenta un volto pallido,arresto respiratorio,cardiaco e stato di incoscienza. Terapia: Rompere,se necessario porte e finestre per far circolare aria e bagnare un fazzoletto mettendolo davanti al naso e alla bocca. Praticare la respirazione artificiale e un massaggio cardiaco nei casi più gravi e ospedalizzare la vittima con urgenza. attenzione! Non suonare campanelli elettrici,non accendere ne luci ne fiammiferi x non provocare scintille o incendi.

25 SMS Cena classe 3C Sai cosè la scossa? Toccando un filo elettrico in tensione o inserendo il dito o un oggetto in una presa, il corpo umano viene sottoposto al passaggio di un corrente elettrica che produce una sensazione dolorosa, se non addirittura la morte: è la scossa elettrica. Quando il corpo umano è in collegamento con il terreno e viene a contatto con un qualsiasi elemento in tensione; viene attraversato da una corrente elettrica che si scarica a terra passando attraverso i piedi. La resistenza offerta dal corpo umano al passaggio della corrente dipende da numerosi fattori è più bassa (quindi più pericolosa perché passa più corrente) quando i contatti tra corpo ed il terreno e tra il corpo e lelemento in tensione sono diretti (per esempio mani e piedi nudi) o quando cè umidità (mani e piedi sudati o bagnati) perché lacqua è un buon conduttore di corrente. Toccando lapparecchio il nostro corpo viene, sottoposto al passaggio di una corrente verso terra. È questa una possibilità piuttosto difficile da prevedere ed evitare perché leventuale contatto in un elemento in tensione con lapparecchio è nascosto e spesso lapparecchio stesso continua a lavorare normalmente, senza dare particolari segnali di alterazione.

26 SMS Cena classe 3C Come si fa? Non è difficile, basta utilizzare apparecchi elettrici sicuri e ricordare poche ma importanti regole di comportamento.

27 SMS Cena classe 3C Gli apparecchi elettrici sicuri Alcuni consigli …

28 SMS Cena classe 3C I.M.Q È il simbolo dellI.M.Q, lIstituto del Marcio di Qualità, che si trova non solo sui materiali elettrici ma anche su quelli a gas, ed attesta che quel determinato prodotto ha superato tutta una serie di controlli finalizzati alla verifica della sua qualità e sicurezza

29 SMS Cena classe 3C Doppio isolamento Non è richiesta la messa a terra per gli apparecchi muniti del doppio isolamento, identificabili dal seguente contrasse

30 SMS Cena classe 3C Interruttore differenziale Linterruttore differenziale, o salvavita, è uno strumento posto allinizio dellimpianto elettrico di unabitazione ed interviene automaticamente, interrompendo la corrente elettrica dellimpianto, quando si verificano delle dispersioni dellimpianto stesso che possono essere causate da apparecchiature elettriche difettose o dal contatto accidentale del corpo umano con un elemento in tensione.

31 SMS Cena classe 3C CASA DOLCE CASA

32 SMS Cena classe 3C I pericoli in casa Le prese dovranno essere del tipo con i fori protetti contro lintroduzione di oggetti che non siano spine. Nellestrarre la spina della presa non si deve mai tirare il cavo: si rischia di staccare il cavo stesso dalla spina o addirittura di staccare la presa dal muro, con il conseguente motivo che i fili si tocchino generando un corto circuito. Infine, bisogna aumentare le precauzioni in presenza di pericoli, e non si deve permettere ai bambini luso di elettrodomestici se non hanno prima dimostrato di conoscere luso corretto. 32

33 SMS Cena classi C a.s ustioni Le ustioni si Distinguono in 1°-2°-3° grado A seconda della gravità Ustione 1° grado: Cute arrossata bruciore Ustione 2° grado: Formazione di Una bolla piena Di liquido Ustione 3° grado: Cute carbonizzata dolore 33

34 SMS Cena classe 3C Terapie per le ustioni Ustione di 1° - lavare con acqua la parte ustionata. - applicare sulla parte una pomata per ustioni Ustione di 2° - lavare con acqua la parte ustionata -applicare sulla bolla un quadrato di garza con glicerina. - coprire con altra garza asciutta. - fermare il tutto con cerotto a nastro -vaccinazione antitetanica 34

35 SMS Cena classe 3C Tra le mura di casa Come ci si comporta in casa per proteggesi … dalle cadute Si può cadere: dalle scale dai balconi o dalle finestre sul pavimento Il balcone è causa di molte cadute perché i bambini si arrampicano per guardare giù, quindi non lasciare nelle vicinanze sedie o altri oggetti che potrebbero aiutare la scalata. La caduta sul pavimento può essere causata da troppa cera, in questo caso basta diminuirla; o da un tappeto non aderente a terra, ed è consigliato prendere un rete abrasiva che limita anche lusura del tappeto.

36 SMS Cena classe 3C Le scale Le scale sono molto pericolose. Sulle scale bisogna avere prudenza Ed è bene che siano illuminate in modo tale da vedere dove si mettano i piedi, ed è consigliato utilizzare i corrimano. Le scale a pioli sono molto più pericolose, quindi è bene sceglierle stabili e con gradini antisdrucciolevoli.

37 SMS Cena classe 3C Il balcone Il balcone è un altro luogo a rischio per i più piccoli. Se dal balcone non cè una bella vista invoglierà il bambino ad arrampicarsi, quindi è consigliato non lasciare oggetti vicino alla ringhiera. La stessa situazione si può verificare anche con i davanzali delle finestre o con dei termosifoni 37

38 SMS Cena classe 3 C Il pavimento La più comune è la caduta sul pavimento, perché con troppa cera e molto scivolosa. Per far si che si evitino questi tipi di cadute è meglio utilizzare dei tappeti con la rete abrasiva che attacca il tappeto al pavimento e non permette al tappeto di muoversi.

39 SMS Cena classe 3C Norme di comportamento

40 SMS Cena classe 3C Un incendio in casa Gli elementi che possono provocare un incendio allinterno di una casa sono rappresentati soprattutto dagli arredi, quali mobili, tendaggi, tappeti, poltrone ed altri componenti, i quali sono generalmente realizzati con materiali combustibile. Tali materiali se incendiati, possono generare fumi contenenti composti più o meno tossici in dipendenza delle sostanze che bruciano. Per prevenire gli incendi è indispensabile adottare una serie di comportamenti preventivi.

41 SMS Cena classe 3C Per evitare gli incendi -Disporre larredamento lontano da fonti di calore, cercando di non accumulare i materiali in modo disordinato. -Adottare tutti i consigli propositi per evitare il rischio di fughe di gas e di cortocircuiti, in quanto questi eventi sono in grado molto spesso di innescare un incendio. -Non giocare mai con fiammiferi ed accendini! Il fuoco va trattato con rispetto, sia in luoghi chiusi sia allaperto. 41

42 SMS Cena classe 3C


Scaricare ppt "SMS Cena classe 3C 2008-091. 2 Progetto ideato e curato dai Proff. Antonietta Battaglini Rosalba Fontanella Pietro Sorrentino."

Presentazioni simili


Annunci Google