La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario nazionale di Legacoopsociali Roma, 22 maggio 2012 BUDGET INDIVIDUALI DI SALUTE NELLESPERIENZA DELLA RIABILAZIONE PSICHIATRICA BIELLESE MariaRosa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario nazionale di Legacoopsociali Roma, 22 maggio 2012 BUDGET INDIVIDUALI DI SALUTE NELLESPERIENZA DELLA RIABILAZIONE PSICHIATRICA BIELLESE MariaRosa."— Transcript della presentazione:

1 Seminario nazionale di Legacoopsociali Roma, 22 maggio 2012 BUDGET INDIVIDUALI DI SALUTE NELLESPERIENZA DELLA RIABILAZIONE PSICHIATRICA BIELLESE MariaRosa Malavolta - Patrizia Martiner Bot ANTEO – Coop. Sociale (BIELLA)

2 SI PUÒ FARE? Recuperare autonomia e autodeterminazione attraverso lattivazione di percorsi riabilitativi personalizzati. Assicurare che il progetto individualizzato si realizzi allinterno del territorio di appartenenza. Ottimizzare limpegno delle risorse, anche di quelle economiche, nellattuazione di programmi di riabilitazione psicosociale.

3 LATTUALE SPIRITO ORGANIZZATIVO Nel 2008 è stata completata la procedura relativa al nuovo appalto Capitolato speciale per laffidamento della co-gestione di progetti psichiatrici riabilitativi personalizzati per i pazienti psichiatrici della ASL BI di Biella. Si è creato un nuovo rapporto tra dipartimento di salute mentale e privato sociale: Dallaffidamento di servizi e/o lacquisto di posti letto al finanziamento di percorsi riabilitativi. Da un rapporto cliente-fornitore alla co-gestione di progetti riabilitativi personalizzati. Le cooperative alle quali da anni era affidato lintero servizio riabilitativo, hanno messo a disposizione del DSM dellASL di Biella il loro consistente contributo di esperienza per la realizzazione di un effettivo partenariato.

4 POTENZIAMENTO DELLE PRATICHE VOLTE AL RECOVERY Progetti flessibili e mirati, sui tre assi della riabilitazione: abitare, lavorare, scambiare relazioni. Accesso supportato alle attività di aggregazione e socializzazione. Ri-costruzione e mediazione allinterno della rete amicale e sociale. Accesso supportato allinserimento lavorativo e alle attività formative. Accesso supportato a realtà residenziali con differente grado di protezione. Interventi terapeutico riabilitativi allinterno di gruppi di convivenza assistiti. Supporto flessibile alla domiciliarietà.

5 SOSTENIBILITÀ ECONOMICA Prevenzione di nuove forme di istituzionalizzazione e riduzione del numero e della durata delle fasi di riacutizzazione. Aumento della flessibilità del sistema con rapida turnazione degli ospiti nelle strutture ad alta protezione: nuovi inserimenti con minori tempi di attesa. Diverso impiego delle risorse, inizialmente riservate in gran parte allasse residenziale e finalizzate a sostenere alti livelli di custodia e assistenza, verso una progressiva differenziazione rivolgendosi in particolare agli assi della socialità e del lavoro.

6 PRP e BIS Il Progetto Riabilitativo Personalizzato (PRP) è un documento in forma di contratto terapeutico riabilitativo condiviso e sottoscritto da tutti i soggetti coinvolti (utente, famiglia, DSM, partner sociale). Il Budget Individuale di Salute (BIS) è una dotazione economica utile per la realizzazione del PRP: comprende tutti i servizi di cui lutente fruisce; considera il livello di intensità e le necessità individuali; consta di una retta giornaliera; ha una validità a tempo determinato fino alla data di revisione del progetto. Al dicembre 2011 tutti i circa 350 utenti del circuito riabilitativo psichiatrico biellese disponevano di un BIS aggiornato e tarato precisamente sul loro PRP condiviso tra tutti gli attori a vario titolo coinvolti.

7 IL NUOVO MODELLO APPLICATO ALLAREA RESIDENZIALE Nuova modalità di fatturazione: da rette + costo di gestione dei servizi a somma di BIS. Differenziazione e specializzazione di strutture e servizi secondo precisi target di utenti (Comunità protetta; Comunità alloggio; Gruppi appartamento a vari livelli di protezione; Nuclei di convivenza; Assistenza domiciliare; Segretariato sociale). Continuo monitoraggio e revisione almeno trimestrale dei PRP e dei BIS per una efficiente taratura delle risorse impegnate.

8 A DUE ANNI DALLINIZIO… SI PUÒ FARE! Una ricerca tuttora in corso co-condotta da DSM e cooperative, basata sullincrocio di dati clinici relativi ai pazienti inseriti nel circuito riabilitativo residenziale con dati economici riferiti ai BIS e ricavati dalla fatturazione mensile sembra dare primi incoraggianti risultati: Aumento della flessibilità del sistema con rapida turnazione degli ospiti nelle strutture ad alta protezione, tale da permettere nuovi e mirati inserimenti con minori tempi di attesa. Riduzione dei tempi medi di permanenza in strutture ad alta protezione. Diversificazione nellutilizzo delle risorse dellasse residenziale verso gli assi della socialità e del lavoro. Riduzione del numero delle riacutizzazioni e dei ricoveri.

9 PER APPROFONDIMENTI… APPUNTAMENTO AL CONGRESSO WAPR DI NOVEMBRE A MILANO!!!


Scaricare ppt "Seminario nazionale di Legacoopsociali Roma, 22 maggio 2012 BUDGET INDIVIDUALI DI SALUTE NELLESPERIENZA DELLA RIABILAZIONE PSICHIATRICA BIELLESE MariaRosa."

Presentazioni simili


Annunci Google