La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE - CATANIA U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO DALLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE - CATANIA U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO DALLA."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE - CATANIA U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO DALLA LETTURA DEL PAESAGGIO ALLA GEOMORFOLOGIA corso di cartografia (lezione 1) A cura di: Giuseppe Basile (aprile - giugno 2004)

2 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Lo strumento di conoscenza più completo del territorio è la cartografia, intesa non soltanto come mezzo di rappresentazione, ma come parte necessaria ed indispensabile di un più ampio sistema di raccolta e gestione dei dati informativi territoriali, quindi essenziale fattore di progresso culturale, sociale ed economico. Anticamente, il disegno della carte geografiche era strettamente attinente alla necessità di rappresentare i luoghi di conquista e di commercio e comunque era condizionato dalla mancanza di strumenti adeguati al rilievo e dalle limitate conoscenze che si avevano sulla configurazione del pianeta. I dettagli delle zone interne erano approssimati e limitati allindispensabile.

3 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania LE ANTICHE CARTE GEOGRAFICHE

4 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania LE ANTICHE CARTE GEOGRAFICHE circa 1640

5 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania LE ANTICHE CARTE GEOGRAFICHE circa 1764

6 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania LE ANTICHE CARTE GEOGRAFICHE circa 1792

7 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Che cosè una carta geografica? La carta geografica è una rappresentazione su piano, ridotta, approssimata e simbolica della superficie terrestre. Su piano Su piano perché la Terra è sferica e le rappresentazioni cartografiche sono piane (da ciò le proiezioni: polare, equatoriale, azimuthale, sinusoidale, ecc) RidottaRidotta perché la distanza sulla carta è inferiore a quella reale (rapporto di scala) ApprossimataApprossimata perché non tutti gli elementi che compongono la superficie della Terra possono essere rappresentati SimbolicaSimbolica perché vengono usati simboli per rappresentare gli elementi non scalabili necessari ad una chiara lettura della carta stessa; tali elementi sono spiegati nella legenda, senza la quale una carta è inutile.

8 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LE PROIEZIONI Mercatore: forme e direzioni corrette, aree non corrette Robinson, Mollwaide, ecc: proiezioni modificate, non troppo esatte e non troppo distorte (di compromesso o convenzionali) Sinusoidale: equivalenti (aree corrette) CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

9 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LA SCALA Le dimensioni reali del terreno devono essere riprodotte sulla carta attraverso una relazione proporzionale che è il rapporto di scala che indica quante volte il disegno è più piccolo del territorio reale. 1 unità di carta = n unità reali 1: significa, per esempio: 1 cm sulla carta = cm sul terreno 1: significa, per esempio: 1 cm sulla carta = cm sul terreno IN PRATICA: se si lavora su 1:10.000, 1 cm misurato equivale a 100 metri (10.000/100) IN PRATICA: se si lavora su 1:50.000, 4 cm misurati equivalgono a 2000 metri (50.000/100*4), cioè a 2 km Si chiamano a piccola scala quelle carte il cui rapporto di scala è piccolo (valore elevato al denominatore); esse rappresentano più territorio a parità di spazio-carta. CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

10 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LA SCALA CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Pianta o Mappa Inferiore a 1: Grande ricchezza di particolari (strade, piazze, ecc …). Topografiche (dal greco topos –luogo) Da 1: A 1: In queste carte i particolari sono tanti perché la zona rappresentata è piccola. Corografiche (dal greco koros –regione) Da 1: A 1: Riproducono unintera regione. Geografiche Da 1: A 1: Riproducono, in poco spazio, una vasta regione della Terra nei suoi caratteri generali. Mappamondi (riproducono i due emisferi) Planisferi (riproducono su un unico piano la sfera terreste) Superiore a 1: Riproducono tutta la superficie della Terra. LA SCALA GRAFICA

11 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LAPPROSSIMAZIONE Qualunque carta geografica non può pretendere di disegnare tutto quello che esiste nel territorio rappresentato. Per il solo fatto di essere più piccola della realtà, chi disegna la carta deve scegliere soltanto alcune cose da indicare e trascurare tutte le altre. Disegnare una carta geografica esige sempre una selezione di ciò che si vuole indicare, tra le mille altre cose o fenomeni che dovranno essere tralasciati: una volta, quelli indicati, saranno monti e fiumi (carta fisica); unaltra volta saranno stati, regioni o province (carta politico-amministrativa); altre volte saranno i climi, la piovosità, le produzioni agricole, le risorse minerarie, la quantità di popolazione, le sue lingue, le sue religioni, ecc. (carte tematiche). Di qualsiasi realtà o fenomeno che accada nello spazio si può disegnare una carta geografica, a patto di conoscere come esso si distribuisce sul territorio. CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

12 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

13 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

14 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

15 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

16 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

17 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania I simboli ufficiali dellI.G.M.I.

18 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO IL SIMBOLISMO Simboli planimetriciSimboli planimetrici: 1.Idrografia (coste, laghi, fiumi, torrenti, acquedotti, ecc) 2.Vie di comunicazione (strade rotabili, mulattiere, ferrovie, ponti, viadotti, guadi, ecc) 3.Fabbricati (case, chiese, fontane, mulini, stabilimenti, ecc) 4.Vegetazione (boschi, piantagioni, giardini, orti, ecc) 5.Confini politici, amministrativi, di proprietà (confini di Stato, di provincia, di Comune, muri, recinzioni, limiti di colture, ecc) 6.Testi (quote, toponomastica) Simboli altimetriciSimboli altimetrici: 1.Isoipse (o curve di livello) e quote 2.Tratteggio orografico 3.Tinte altimetriche 4.Plastici CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

19 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IDROGRAFIA VIE DI COMUNICAZIONE FABBRICATI VEGETAZIONE TESTI

20 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IDROGRAFIA VIE DI COMUNICAZIONE FABBRICATI VEGETAZIONE CONFINI RETICOLATO CHILOMETRICO

21 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania ISOIPSE QUOTE

22 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: le isoipse Per chi vuole imparare ad orientarsi leggendo una carta topografica è indispensabile avere la padronanza delle curve di livello, dette anche isoipse (iso=uguale, ipso=quota) o isobate nel caso ci si trovi al di sotto del l.m. Le curve di livello sono linee (immaginarie) che rappresentano tutti punti che hanno la stessa quota di altezza. Più le isoipse sono vicine, maggiore è la pendenza del pendio. CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

23 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: le isoipse CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania La distanza tra i piani orizzontali che sezionano il rilievo è chiamata equidistanza proprio perché lintervallo altimetrico è sempre uguale per ciascuna carta. Nelle carte in scala 1: e 1: lequidistanza è, di regola, ogni 25 metri; quindi le isoipse sono intervallate di 25 metri (ogni 100 metri con linea più spessa). Nelle carte in scala 1: lequidistanza è, di regola, ogni 10 metri; quindi le isoipse sono intervallate di 10 metri (ogni 50 metri con linea più spessa). Nelle carte in scala 1:2.000 lequidistanza è, di regola, ogni 2 metri; quindi le isoipse sono intervallate di 2 metri (ogni 10 metri con linea più spessa). Laddove lorografia lo richiede (pendenze bassissime), le isoipse possono essere segnate con intervalli inferiori e in questo caso le curve sono tratteggiate. La nozione delle regole dellequidistanza è molto importante anche per poter riconoscere la reale scala di una carta quando non si conosce il suo rapporto.

24 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LA SCALA DI RAPPRESENTAZIONE CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Possono esserci due casi: 1. la carta è in scala reale (originali o riproduzioni fedeli) 2. la carta è fuori scala (ingrandimenti o riduzioni) Per sapere in quale dei due casi ci si trova occorre: - osservare le isoipse (cfr le regole dellequidistanza) - osservare la grafica (tipica per i dellIGMI, per i della CTR, ecc) Nel secondo caso, basta fare il rapporto tra un riferimento certo (in genere, il reticolato chilometrico) e la misura su carta. Quando ci si trova in presenza di una carta topografica la prima cosa da fare è conoscere la sua scala di rappresentazione.

25 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il rilievo CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Da una carta muta non è semplice desumere landamento dellorografia.

26 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il rilievo CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Lidrografia è già un dato sufficiente, a patto di sapere come si sviluppa un reticolo di drenaggio naturale.

27 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il rilievo CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Le quote completano il quadro dando informazioni sullandamen- to del terreno anche laddove non vi è lidrografia.

28 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IL DRENAGGIO SUPERFICIALE Lacqua sul terreno scorre andando verso il basso (ovviamente!): ciò significa che segue il percorso più breve per raggiungere il suo scopo (il mare, un lago, un corso dacqua). Questo risponde a ciò che in fisica viene chiamato il principio di minima azione (in natura tutto avviene minimizzando le energie). La dissertazione non è banale perché spiega il motivo per cui linsieme dei ruscelli, dei torrenti ecc che costituisce il reticolo di drenaggio ha una forma ben precisa o perché non ce lha o perché le confluenze sono distinguibili in un certo modo o perché dallosservazione delle anomalie a questa regola si desumono alcuni fatti sullevoluzione geomorfologica dei versanti (individuazione dei fenomeni). Si rifletta, in proposito, sul fatto che il drenaggio superficiale è la risposta più immediata del sistema naturale alle modificazioni geomorfologiche o antropiche.

29 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IL DRENAGGIO SUPERFICIALE Quello a destra è uno schema di una rete di drenaggio. Ciò che importa sapere in questo momento è che langolo delle confluenze di regola è acuto dalla parte a monte. Quindi, in questo caso, la direzione di deflusso delle acque è verso il basso. Unaltra osservazione riguarda la distribuzione delle aste drenanti: sono più numerose nelle parti montane. Le eccezioni a questa legge sono dovute a fattori geologici ed è molto importante saperle riconoscere.

30 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IL DRENAGGIO SUPERFICIALE Quando si parla di drenaggio superficiale, ecc implicitamente si fa riferimento al bacino idrografico, cioè lo spazio geografico che raccoglie tutte le acque di superficie. Esso è delimitato dallo sparti- acque che è la linea (immaginaria) che separa le acque tra un bacino e laltro. In caso di determinate situazioni geologiche, si può individuare anche uno spartiacque idrogeologico.

31 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il rilievo CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

32 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il rilievo CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

33 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il profilo topografico CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania

34 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il profilo topografico CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania SCHIZZO DI PRIMA APPROSSIMAZIONE

35 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il profilo topografico CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania COSTRUZIONE DEL PROFILO IL PROFILO (QUASI) FINITO

36 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: il profilo topografico CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania IL PROFILO FINITO (scala delle altezze=scala planimetrica) IL PROFILO FINITO (scala delle altezze=2*scala planimetrica)

37 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: la pendenza CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania La pendenza di un versante è espressa dalla tangente della sua inclinazione ( ) e si misura sempre lungo la direzione ortogonale alle curve di livello. Mentre le quote sono riferimenti assoluti, la lunghezza tra i due punti estremi è funzione della scala della carta e quindi occorre prestare molta attenzione. Lesempio mostra un caso molto semplice, cioè la distanza planimetrica tra le isoipse è pressoché costante; di conseguenza, anche la pendenza è costante. Passiamo ad alcuni esempi pratici.

38 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: la pendenza CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Data una carta topografica, occorre prima conoscere qual è la sua scala di rappresentazione. Se non vi è la possibilità di leggerla, è facile desumerla dallaltimetria. Intanto, si osservi che tra due isoipse direttrici (a tratto più forte) vi sono tre direttrici secondarie. Quindi, ci si trova in presenza di un o di un Il dettaglio della rappresentazione della rete idrografica e degli altri elementi ci suggerisce che la carta in questione è un

39 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: la pendenza CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Per individuare il valore assoluto delle quote delle isoipse, basta guardare i punti quotati. Questa è la 600 m slm… … e questa è la 700 m slm Se individuiamo una traccia lungo la quale calcolare la pendenza … … e supponiamo che, sulla carta, abbia lunghezza di 1,8 cm … la pendenza sarà data da: q = 700 – 550 = 150 m L = 1,8 x 250 = 450 m P = 150/450 y 0,33 33% e linclinazione del versante sarà: = arctan 0,33 y 18°

40 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO LALTIMETRIA: la pendenza CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania Se, invece, volessimo calcolare la pendenza lungo una traccia che intercetta isoipse spaziate non in modo omogeneo... … il valore di pendenza che otterremo sarà una media In questo caso, la pendenza media sarà data da: q = 700 – 450 = 250 m L = 5 x 250 = 1250 m P = 250/1250 y 0,20 20% e linclinazione media sarà: = arctan 0,20 y 11° … la cui lunghezza, in carta, supponiamo sia di 5 cm …

41 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO ESERCITAZIONE CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania 1. Tracciare i profili topografici lungo gli allineamenti proposti 2. Calcolare la pendenza lungo gli allineamenti proposti

42 REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA/DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE – CATANIA/U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO CORSO DI CARTOGRAFIA, a cura di: dott. Giuseppe Basile, responsabile U.O.B. XIV, D.R.P.C.-S.S.Or. - Catania DALLA LETTURA DEL PAESAGGIO ALLA GEOMORFOLOGIA breve corso di cartografia FINE LEZIONE 1


Scaricare ppt "REGIONE SICILIANA – PRESIDENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO SICILIA ORIENTALE - CATANIA U.O.B. XIV – RISCHIO IDROGEOLOGICO DALLA."

Presentazioni simili


Annunci Google