La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentato dalla classe dellI.T.I.S. G.Giorgi 2°A Milano A.S. 2009/2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentato dalla classe dellI.T.I.S. G.Giorgi 2°A Milano A.S. 2009/2010."— Transcript della presentazione:

1

2 Presentato dalla classe dellI.T.I.S. G.Giorgi 2°A Milano A.S. 2009/2010

3 Progetto Scuola 21 OBIETTIVI: riqualificazione della centrale di Conca Fallata; riqualificazione della chiesa di Santa Maria della Fonte.

4 Foto professori Arienti, Buscemi, Di Biase, Mazzetti, Megale, Motta, Pallini, Ricci, Sergio, Urbani Ballo, Baseggio, Delos, De Finis, El Shami, Guerra, Greco, Ingravallo, Lo Giudice, Mannina, Muri, Papazzo, Primani, Quaggia, Rinaldi, Sciamè, Signorelli Almeida, Benetti, Calzone, Capellupo, Caporale, Cassano, Colombo, Compagnone, Di Benedetto, Di Gregorio, Donini, Feola, Gonçalves, Lombardi, Marinaro, Matos, Pozzoli, Pullara, Stella, Vlad, Zita Foto 2°A Foto 3°AT 2 ° A Professori 3 ° AT

5 La classe 2°A ha deciso di analizzare il problema riguardante la centrale idroelettrica di deciso di analizzare il problema riguardante la centrale idroelettrica di Conca Fallata; per illustrare tali problematiche è stato proposto di allestire un cartellone da esporre. Conca Fallata; per illustrare tali problematiche è stato proposto di allestire un cartellone da esporre. È stata pensata anche una possibile soluzione alternativa a quella che già è stata trovata dalla2a. È stata pensata anche una possibile soluzione alternativa a quella che già è stata trovata dalla2a. I l n o s t r o p r o g e t t o

6 Fase 1 Valutazione: osservare il territorio Fase 2 Ricerca: approfondire il tema scelto Fase 3 Operativa: presentare il lavoro La progressione del nostro lavoro

7 7 I nostri gruppi di lavoro Al lavoro sul cartellone Al lavoro sul cartellone Al lavoro sulla presentazione Al lavoro sulla presentazione

8 La Conca Fallata è la seconda e la più alta delle quattordici conche che sincontrano lungo il Naviglio da Milano a Pavia. È localizzata in unarea urbana periferica, in zona Chiesa Rossa. Conca Fallata

9 Il quartiere Chiesa Rossa si trova allaltezza del complesso industriale della cartiera Binda De Medici e del ponte canale sul Lambro meridionale. La Conca Fallata è costituita da due canali distinti e paralleli: un canale laterale detto scaricatore o di soccorso, ossia quel canale scoperto, posto a fianco del bacino navigabile di minori dimensioni, indispensabile per garantire la portata minima; un secondo canale costituito da una vasca per la risalita e la discesa delle imbarcazioni, che viene riempito o svuotato in base alle necessità manovrando le porte.

10 Il funzionamento Durante la fase di funzionamento lacqua aziona la turbina la quale a sua volta fa ruotare un alternatore che genera energia elettrica. Durante la fase di manutenzione viene aperto il canale di by- pass e la turbina non viene azionata.

11 La regione Lombardia, attraverso il Politecnico di Milano, ha promosso e sviluppato un programma di valorizzazione dei Navigli milanesi dopo decenni dabbandono seguiti alla cessazione del loro utilizzo per scopi commerciali. Tale programma, denominato Master plan Navigli, prevede anche il recupero delle conche di navigazione e lutilizzo dei dislivelli idraulici delle conche per la produzione denergia rinnovabile senza luso didrocarburi. Di qui il coinvolgimento di AEM S.p.A. co-firmataria di unapposita convenzione fra Regione Lombardia, Comune di Milano e Consorzio Villoresi, siglata il 13 luglio Il cantiere, aperto il 5 novembre 2004, si è concluso essendo terminate anche le opere relative al collegamento della centralina alla rete cittadina (cabina MT/BT). Contestualmente alla messa in servizio della macchina è stato installato anche un sistema automatico di pulizia delle griglie di protezione della turbina, il quale consente di migliorare il funzionamento del sistema energetico e la pulizia del corso dacqua. La centrale, ora gestita dalla2a, costò 2,5 milioni dEuro (compreso il ripristino della Conca stessa); con di chilowattora annui, avrebbe dovuto alimentare circa 500 abitazioni ed illuminare le strade sino a Pavia. La regione Lombardia, attraverso il Politecnico di Milano, ha promosso e sviluppato un programma di valorizzazione dei Navigli milanesi dopo decenni dabbandono seguiti alla cessazione del loro utilizzo per scopi commerciali. Tale programma, denominato Master plan Navigli, prevede anche il recupero delle conche di navigazione e lutilizzo dei dislivelli idraulici delle conche per la produzione denergia rinnovabile senza luso didrocarburi. Di qui il coinvolgimento di AEM S.p.A. co-firmataria di unapposita convenzione fra Regione Lombardia, Comune di Milano e Consorzio Villoresi, siglata il 13 luglio Il cantiere, aperto il 5 novembre 2004, si è concluso essendo terminate anche le opere relative al collegamento della centralina alla rete cittadina (cabina MT/BT). Contestualmente alla messa in servizio della macchina è stato installato anche un sistema automatico di pulizia delle griglie di protezione della turbina, il quale consente di migliorare il funzionamento del sistema energetico e la pulizia del corso dacqua. La centrale, ora gestita dalla2a, costò 2,5 milioni dEuro (compreso il ripristino della Conca stessa); con di chilowattora annui, avrebbe dovuto alimentare circa 500 abitazioni ed illuminare le strade sino a Pavia. Restauro della conca e realizzazione della centrale da e realizzazione della centrale da parte della2a parte della2a

12 Le vecchie porte del canale di scolo Ora qui c'è la turbina

13 Il vecchio canale di scolo Ora qui c'è la turbina

14 Lavori di restauro Posizionamento del condotto di by-pass

15 Ristrutturazione della cabina di comando Lavori di restauro

16 Foto Uscita acqua della turbina Uscita acqua della chiusa Vista aerea del cantiere Lavori di restauro

17 Foto della turbina

18 Foto della conca riempita

19 Il problema... ?? ? Il problema che oggigiorno affligge limpianto pare che sia quello delle erbacce trasportate dalle acquee, le quali bloccano le griglie daccesso alla turbina e di conseguenza il passaggio dacqua: non si tratta di semplici cespugli, ma un flusso di 5m³ al giorno derbe acquatiche tagliate dal consorzio Villoresi a monte di Milano, per mantenere pulito il fondo dei canali: unopera necessaria ma alquanto dannosa. Il problema che oggigiorno affligge limpianto pare che sia quello delle erbacce trasportate dalle acquee, le quali bloccano le griglie daccesso alla turbina e di conseguenza il passaggio dacqua: non si tratta di semplici cespugli, ma un flusso di 5m³ al giorno derbe acquatiche tagliate dal consorzio Villoresi a monte di Milano, per mantenere pulito il fondo dei canali: unopera necessaria ma alquanto dannosa.

20 La2a per ovviare al a problema ha a predisposto un a ragno che ripulisce a autonomamente la a griglia di filtraggio; le alghe vengono successivamente depositate in uno dei quattro cassonetti, ma… La2a per ovviare al a problema ha a predisposto un a ragno che ripulisce a autonomamente la a griglia di filtraggio; le alghe vengono successivamente depositate in uno dei quattro cassonetti, ma…...la soluzione...non si riesce a stoccare la quantità di alghe! problema 2

21 N Noi abbiamo pensato di risolvere il problema facendo by-passare le alghe oltre la turbina. La nostra soluzione La nostra soluzione consiste in un aggiornamento del sistema esistente: si rimuovono 3 dei 4 cassonetti presenti, si rimuovono 3 dei 4 cassonetti presenti, si costruisce un nastro trasportatore inclinato (azionato in parte dalla forza stessa dellacqua), lungo dalla zona di raccolta sino alla fine della turbina, si costruisce un nastro trasportatore inclinato (azionato in parte dalla forza stessa dellacqua), lungo dalla zona di raccolta sino alla fine della turbina, si mette nella parte iniziale sopra al nastro una griglia autopulente a maglia larga inclinata di 30° che punti sul cassonetto rimasto. si mette nella parte iniziale sopra al nastro una griglia autopulente a maglia larga inclinata di 30° che punti sul cassonetto rimasto.

22 La nostra soluzione Pianta schematizzata: 1) si tolgono 3 cassonetti 2) si mette il nastro trasportatore 3) si mette la griglia Acqua

23 La nostra soluzione Il funzionamento di tale sistema è alquanto semplice: il ragno (già esistente) preleva le alghe e quantaltro si possa trovare nel Naviglio, lascia cadere il tutto sulla griglia, la quale filtrerà gli oggetti ingombranti (passeggini, copertoni, ecc…) e li farà rotolare nel cassonetto; le alghe invece cadono sul nastro trasportatore che le porterà fino oltre alla turbina, facendole ricadere nel Naviglio. È interessante notare che il nastro, essendo inclinato, fa si che siano anche le alghe stesse a farlo girare, per effetto della gravità.

24 La nostra soluzione Graficamente: Alghe ed altro vengono separate le alghe by-passano la turbina

25 La nostra soluzione Graficamente:

26 Hanno partecipato alla realizzazione del cartellone: B allo, Mannina, Primani (ricerca ed assemblaggio); Baseggio (scrittura storia ed assemblaggio), Muri (scrittura soluzione); Delos, De Finis, El Shami, Guerra, Greco, Ingravallo, Lo Giudice, Rinaldi, Signorelli (assemblaggio) Classe 2°A Professori che hanno contribuito maggiormente: Arienti (coordinazione delle ricerche); Megale (controllo della presentazione); Pallini (sviluppo del cartellone); Ricci (gestione del Progetto) Un ringraziamento speciale alling. Ansaloni dellazienda a2a Hanno partecipato alla realizzazione della presentazione PowerPoint: Quaggia & Papazzo (progettazione) Muri & Sciamè (costruzione)


Scaricare ppt "Presentato dalla classe dellI.T.I.S. G.Giorgi 2°A Milano A.S. 2009/2010."

Presentazioni simili


Annunci Google