La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LOMBARDIA di Chiara. STEMMA IL TERRITORIO Il territorio della Lombardia si può dividere in tre fasce. settentrionale - Nella parte settentrionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LOMBARDIA di Chiara. STEMMA IL TERRITORIO Il territorio della Lombardia si può dividere in tre fasce. settentrionale - Nella parte settentrionale."— Transcript della presentazione:

1 LOMBARDIA di Chiara

2

3

4 STEMMA

5

6

7 IL TERRITORIO Il territorio della Lombardia si può dividere in tre fasce. settentrionale - Nella parte settentrionale cè la zona alpina con le Alpi Centrali, solcate da ampie valli come la Valtellina e la Valcamonica. Le cime più alte sono il Pizzo Bernina (4.049 m), lOrtles (3.905 m), il Cevedale (3.764 m), lAdamello (3.554 m).

8 centroAl centro si estendono le Prealpi, caratterizzate dalla presenza di grandi laghi: il Lago Maggiore, di Como, dIseo e di Garda.

9 sudA sud la Pianura Padana occupa la maggior parte del territorio lombardo; è attraversata dal Po e dai suoi numerosi affluenti di sinistra come il Ticino, lAdda, lOglio e il Mincio.

10 Il clima risulta: alpino sui rilievi, mite nei pressi dei laghi, tanto che sono possibili colture di tipo mediterraneo, continentale in pianura con inverni freddi e nebbiosi ed estati calde e afose.

11 LA POPOLAZIONE La Lombardia è la regione più popolata dItalia. Gli abitanti si concentrano soprattutto nelle città di pianura, in particolare nel capoluogo interessato da massicci flussi migratori: Milano. Anche Varese, Como, Lecco, Bergamo e Brescia sono città industrializzate dallalta densità di popolazione. Pavia, Cremona, Mantova, Monza e Lodi sono centri agricoli e commerciali. La meno popolata tra le province è Sondrio, situata in Valtellina.

12 LE ATTIVITÀ agricolturaLagricoltura viene praticata con sistemi avanzati di coltivazione. Si producono cereali, riso, frutta, ortaggi e foraggio.

13 allevamentoFiorente è lallevamento di bovini e suini (primato italiano) e la produzione dei derivati: latte, formaggi, salumi e carni.

14 Ci sono industrie di ogni tipo: alimentari, meccaniche, chimiche, metallurgiche, elettroniche, farmaceutiche, tessili, mobilifici e calzaturifici.

15 Largamente sviluppato è il settore terziario, in particolare le attività finanziarie, commerciali e informatiche, redazioni di quotidiani e di reti televisive.

16 Il turismo è diffuso soprattutto in montagna, nella zona dei laghi e nelle città dinteresse storico e artistico. Attraversano la regione quasi tutte le vie di comunicazione stradali e ferroviarie che servono lItalia e che raggiungono lEuropa. A Milano ci sono due importanti aeroporti internazionali: Malpensa e Linate.

17 Vado a fondo La Lombardia è stata abitata fin dalla Preistoria, come testimoniamo le incisioni rupestri lasciate dai Camuni, in Val Camonica. Il nome Lombardia deriva dal popolo germanico dei Longobardi, che giunse in Italia nel 568 d.C.

18 POPOLAZIONE: abitanti DENSITÀ: 405 abitanti per km 2 CAPOLUOGO E PROVINCE: Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Monza e Brianza (2009), Pavia, Sondrio e Varese.

19 Per chi ama maschere e feste Anche nella regione a più alto tasso di industrializzazione permangono vive tante tradizioni, fiere e maschere del carnevale. Bergamo è la patria di simpatiche maschere come Arlecchino e Brighella, protagonisti di spassose avventure. Il 13 dicembre in Lombardia si celebra la Festa dei bambini di Santa Lucia. Centinaia di bancarelle ricche di dolci e giochi, affollano le strade di molte cittadine lombarde, con caratteristici dolcetti, che la gente acquista per attirare lasinello di Santa Lucia, che in questa notte si sofferma davanti alle case lasciando doni. Oggi questa festa è sempre meno sentita, anche se a Lenna, presso Bergamo, si praticano ancora i giochi legati alla giornata che per tradizione è la più corta dellanno.

20 FESTA DI CARNEVALE

21 Per chi ama larte e la cultura Milano ospita ben quattro importanti università e uno dei teatri più famosi del mondo: La Scala.

22 Da non perdere è lelegante Castello Sforzesco, sede di un importante museo; e come non visitare la chiesa di Santa Maria delle Grazie che custodisce, la celebre Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Fin dal 1386, il Duomo, coronato da 145 guglie e dalla statua della Madonnina in bronzo dorato, è simbolo della città.

23 Per chi ama larte e la cultura Nel Duomo di Monza, si può ammirare la corona ferrea, tempestata di pietre preziose, con la quale venivano incoronati i re dItalia. Secondo la tradizione, il cerchio di ferro al suo interno sarebbe stato ricavato da un chiodo della croce di Gesù

24 Per chi ama la buona cucina A Milano cominciamo con un sole nel piatto: il risotto allo zafferano, da mangiare anche con gli occhi per il suo colore giallo oro.

25 Per secondo limmancabile cotoletta alla milanese e a Natale un buon panettone!

26 A Pavia si può gustare un saporito risotto con le rane. A Mantova i tortelli di zucca. A Cremona una buona mostarda, accompagnati da carni e formaggi.

27 VIDEO


Scaricare ppt "LOMBARDIA di Chiara. STEMMA IL TERRITORIO Il territorio della Lombardia si può dividere in tre fasce. settentrionale - Nella parte settentrionale."

Presentazioni simili


Annunci Google