La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S. 2006-2007 Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S. 2006-2007 Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor."— Transcript della presentazione:

1 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP LE BUONE PRATICHE PER UNA SENSIBILITA QUOTIDIANA ALLAMBIENTE

2 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP INTRODUZIONE Sei consapevole del fatto che molti dei tuoi comportamenti e delle tue abitudini quotidiane, allinterno delle mura domestiche, hanno un impatto negativo sull'ambiente, sullo spreco energetico e anche sulla salute? Ti invitiamo a visitare la nostra casa ecologica,allinterno della quale troverai consigli utili, efficaci e molto semplici da realizzare, per modificare, senza grossi sforzi, il nostro vivere quotidiano ed ottenere grandi risultati in termini di rispetto dell'ambiente e di un uso corretto ed efficiente delle risorse energetiche. Anche tu puoi contribuire, concretamente, a migliorare la qualità dell'ambiente modificando alcune cattive abitudini" quotidiane o realizzando piccoli investimenti per l'acquisto di tecnologia innovativa ed efficiente.

3 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Prima di cominciare Tutte le osservazioni e consigli che troverai nella casa ecologica sono il risultato di: Confronto tra studenti ed insegnanti sulle abitudini di vita quotidiana La consulenza di esperti La ricerca di informazioni utili e scientificamente corrette ricavate da siti internet e da pubblicazioni specializzate Fondamentali sono state le indicazioni estratte da una pubblicazione del Museo dellAmbiente di Torino che abbiamo scelto come linee guida

4 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Due sono le parole chiave che ti accompagneranno nella visita alla casa ecologica Consapevolezza Partecipazione

5 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Tre noti proverbi possono aiutarci a capire limportanza delle nostre piccole azioni quotidiane

6 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP E la goccia che spacca la roccia Antico proverbio cinese Una piccola azione, protratta nel tempo, consente di ottenere risultati stupefacenti

7 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Datemi un punto dappoggio e vi solleverò il mondo Archimede, nel III sec. d.C. pronunciò una frase che divenne famosa Una piccola forza, utilizzata in modo intelligente,può sortire sorprendenti risultati

8 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Lunione fa la forza Una piccola azione, svolta contemporaneamente da molte persone, da grossi risultati

9 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Al termine del percorso potrai fare osservazioni e dare dei consigli utili basati sulla tua esperienza personale di vita grazie della tua partecipazione e collaborazione contiamo su di te

10 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Ciak, si gira

11 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Le nostre osservazioni e i nostri consigli sono stati raccolti in tre sezioni: 3) ACQUA 2) ENERGIA 1) RIFIUTI

12 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP 1) RIFIUTI

13 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I Paesi industrializzati LItalia fa parte dei G8, i Paesi più industrializzati del Mondo. Questo è un dato positivo ma siamo anche consapevoli che i Paesi più avanzati sono anche quelli che sfruttano maggiormente le risorse della Terra e che producono enormi quantità di scarti che noi chiamiamo rifiuti

14 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP In ITALIA ogni abitante produce scarto valutato tra 500 e 600 kg l'anno. La raccolta e lo smaltimento avvengono secondo modalità molto differenti tra loro nelle varie parti del nostro Paese Nonostante i numerosi appelli della comunità internazionale e i comportamenti suggeriti dai nostri enti i risultati ottenuti fino ad ora sono alquanto deludenti. Basta guardarci intorno.

15 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Il rifiuto è una risorsa che, se opportunamente utilizzata, può far risparmiare denaro e migliorare il nostro ambiente Il rifiuto come risorsa I nostri comportamenti possono condizionare e sensibilizzare il mercato. Puoi premiare le ditte che sono attente agli imballaggi (in termini di quantità e tipologia), allecologia e alle abitudini della società

16 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Rovistando nella spazzatura di ieri ….. Cinquant'anni fa si gettavano via molti avanzi di cibo, bucce di verdura ed enormi quantità di cenere, perché ci si scaldava con carbone e legno.

17 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Rovistando nella spazzatura di oggi …… Oggi, grazie al riscaldamento centralizzato, c'è molta meno cenere. Si buttano via anche meno bucce di verdura perché si mangia molto cibo surgelato o preconfezionato. Invece è aumentata enormemente la quantità di involucri (per alimenti o od oggetti) che eliminiamo.Molta tecnologia, giocattoli, ecc…..

18 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Nella spazzatura di oggi troviamo Materiale putrescibile 43% Carta e cartone 22% Polveri 18% Vetro 7% Plastica 7% Metalli 3%

19 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP La politica delle quattro erre Ridurre Riusare/riutilizzare Riciclare Rivalorizzare

20 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Ridurre Le nostre case stanno diventando veri e propri contenitori dove si accumula di tutto. Ecco alcuni consigli: per ridurre gli acquisti e farli in modo più intelligente e meno dispendioso per ridurre gli sprechi

21 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quando esci di casa per acquisti cerca di avere le idee chiare su cosa ti serve veramente. Evita il superfluo. Fatti la domanda: Mi serve veramente Fai una lista dei prodotti che ti devi acquistare. Eviterai di dimenticarti alcune cose e di uscire più volte Evita prodotti usa e getta Dai la precedenza ai prodotti non confezionati Acquista prodotti locali Acquista frutta e verdura di stagione Utilizza al meglio gli alimenti evitando sprechi e quindi rifiuti in più

22 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Utilizza borse di tela per la spesa Dai la precedenza ad imballaggi riutilizzabili e riciclabili (bottiglie a rendere, batterie ricaricabili,detersivi venduti sfusi, cartucce per stampante..) Nella scelta dei prodotti tieni in considerazione il volume dellimballaggio e scegli quelli che ne hanno meno Chiedi ai punti vendita, in concomitanza dellacquisto dei materiali di una certa dimensione, il ritiro dei rispettivi prodotti vecchi o rotti senza alcun aggravio di costi (elettrodomesti, mobili………)

23 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Dai la precedenza ai prodotti a lunga durata o riparabili Utilizza la quantità minima di detersivo indicata sulla confezione Acquista prodotti biologici Acquista per la cucina e per ligiene personale prodotti biologici e biodegradabili Acquista prodotti Ecolabel, il marchio europeo di qualità ecologica. Lassegnazione Ecolabel avviene solo dopo unattenta valutazione del ciclo del prodotto (dalla produzione, allimballaggio,allo smaltimento)

24 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quando puoi esponi i capi lavati al sole per eliminare i batteri Non usare lammorbidente. Laggiunta di un po di aceto nella vaschetta disinfetta e rende più morbido il tessuto. Se poi vuoi avere la biancheria profumata, aggiungi qualche goccia di olio essenziale, nellultimo risciacquo Evita di utilizzare le bombolette spray per la stiratura Per sturare lo scarico del lavandino usa dellacqua bollente e la tradizionale ma efficace ventosa di gomma

25 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se hai comprato un prodotto tossico (vernici, antiparassitari….)in quantità eccessiva, non buttarlo ma dividilo con vicini, amici e familiari Utilizza acqua e aceto per lavare vetri e specchi Utilizza lolio di oliva per lucidare i mobili di legno e olio di oliva miscelato ad aceto per lucidare i mobili verniciati Usa acqua e bicarbonato di sodio per pulire il forno di casa Metti dei pezzetti di cedro o olio di cedro nei cassetti per eliminare le tarme Utilizza lacche, deodoranti e profumi con erogatori non spray

26 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Utilizza spazzolini e rasoi con testine intercambiabili Non utilizzare il water e il lavandino come pattumiera. Eviterai di intasare i tubi e ridurrai lenergia necessaria per purificare lacqua Fai dei regali utili pensando anche ad ingombro e al successivo rifiuto Il fumo aumenta la quantità di anidride carbonica e produce residui non facilmente smaltibili. Ogni dove si vedono residui di sigaretta

27 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Riusare/Riutilizzare Capita spesso che oggetti e indumenti vengano utilizzati solo per brevi periodi per poi essere accantonati, rimanendo inutilizzati Ecco alcuni consigli per riutilizzate questi oggetti

28 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se gli indumenti sono ancora in buono stato puoi collocarli, puliti, negli appositi cassonetti organizzati dagli enti pubblici o da organizzazioni umanitarie come Amnesty International

29 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se i giocattoli dei bambini sono ancora in buono stato puoi portarli ai centri di raccolta degli enti preposti. Molti bambini non hanno nulla

30 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Sfrutta gli elettrodomestici al meglio Non avere la smania di sostituire lelettrodomestico Molti elettrodomestici sono ancora riparabili con piccole spese

31 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Molte famiglie di amici si scambiano indumenti e oggetti, ancora in buono stato, che non usano più

32 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP In Italia esistono mercatini del baratto alla pari. Lo scambio avviene senza scopo di lucro: ciascuno deposita un pezzo e in cambio ne prende un altro che gli interessa indipendentemente dal valore e dalle dimensioni

33 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Organizza con la tua scuola o con associazioni di volontariato dei mercatini dellusato. I soldi raccolti potranno essere utilizzati per scopi benefici e gli oggetti non ingrasseranno il cassonetto.

34 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se sei un amante della lettura utilizza le biblioteche locali e lo scambio di libri. Risparmierai dello spazio.

35 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP RICICLARE Un cospicuo numero di comuni italiani ha avviato ormai da tempo la raccolta differenziata. Manca ancora una strategia comune e quindi non tutti gli enti adottano esattamente le stesse modalità per la separazione e la riutilizzazione del rifiuto

36 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Con un nostro minimo sforzo quotidiano possiamo ridurre - Lestrazione di materie prime -Lenergia per la loro lavorazione e per il loro trasporto -La quantità di rifiuti

37 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Ciclo dei materiali lavorazione consumo materie prime rifiuti estrazione e produzione terra riciclaggio

38 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Informati bene sulle modalità di raccolta differenziata del tuo comune La separazione comincia da casa tua: organizza dei contenitori per separare il rifiuto Acquisire labitudine al gesto quotidiano è facile Separa con consapevolezza e responsabilità Promuovi la separazione con amici e conoscenti

39 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP

40 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Le raccolte differenziate consolidate sono per: Umido organico Carta e cartone Plastica Vetro Alluminio Pile Rifiuti pericolosi Rifiuti ingombranti Rifiuti indifferenziati

41 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Umido organico scarti di cucina, avanzi di cibo, alimenti avariati, gusci d'uovo, scarti di verdura e frutta, fondi di caffè, filtri di the, escrementi, lettiere di piccoli animali domestici, fiori recisi e piante domestiche, pane vecchio, salviette di carta unte, ceneri spente di caminetti, piccole ossa e gusci di cozze SI pannolini assorbenti, sacchetti dellaspirapolvere, materiali contaminati da detersivi o prodotti chimici, qualsiasi altro tipo di rifiuto NO

42 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Carta e cartone giornali, riviste, quaderni, scatole, cartone in pezzi, imballaggi in cartone piegati SI cartoni e brik per alimenti liquidi,confezioni e contenitori in carta accoppiata (CA) o plastificata, carta sporca di grassi e oli,qualsiasi altro tipo di rifiuto NO

43 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Plastica bottiglie, flaconi e contenitori vari per alimenti e pulizia della casa o personale SI contenitori di sostanze tossiche e/o infiammabili, piatti e posate di plastica, qualsiasi altro tipo di rifiuto NO

44 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Vetro bottiglie di vetro, barattoli e vasetti di vetro SI cristallo, ceramica o porcellana, vetro da forno, lampadine, specchi, qualsiasi altro tipo di rifiuto NO

45 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Alluminio scatolette e barattoli per alimenti in metallo, lattine, stagnola SI barattoli con residui di vernici e solventi, qualsiasi altro tipo di rifiuto NO

46 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Pile pile scariche, accumulatori di telefoni cellulari

47 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Rifiuti pericolosi accumulatori al piombo, rifiuti etichettati "T" e "F" o con teschio e fiamma, lampade e tubi fluorescenti, oli vegetali e minerali, mercurio

48 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Rifiuti ingombranti Materassi, mobili, elettrodomestici, metalli vari, imballaggi, legname, inerti, pneumatici, lastre di vetro e specchi, TV, PC, monitor

49 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Rifiuti indifferenziati gomma, cassette audio e video, CD, cellophane, piatti e posate di plastica, secchielli, bacinelle, giocattoli, penne, piccoli oggetti in plastica e bachelite, carta carbone, carta oleata, carta plastificata, calze di nylon, stracci non più riciclabili, cocci di ceramica, pannolini, assorbenti, cosmetici, polveri dell'aspirapolvere, scarpe vecchie, piccoli oggetti in legno verniciato, lampadine, oggetti in plastica

50 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Ricordati Compatta bene bottiglie di plastica e scatole di cartone. In questo modo si utilizza al meglio il cassonetto riducendo i viaggi dei mezzi della nettezza urbana e risparmiando energia I rifiuti pericolosi possono essere portati nelle ecoisole o ecocentri presenti nel tuo comune I rifiuti ingombranti sono ritirati dal personale della nettezza urbana su appuntamento. Basta una telefonata

51 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se vivi in una villetta con orto o giardino utilizza parte dellumido organico per concimare il terreno. Migliori la qualità del terreno e contribuisci al ciclo dellossigeno

52 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP RIVALORIZZARE Il rifiuto indifferenziato può essere ancora trattato per estrarre materiali utili e per produrre combustibile da rifiuti. Si riduce così il materiale da spedire in discarica e, con i termovalorizzatori, si produce energia elettrica e acqua calda dal rifiuto Questa è la fase che ti coinvolge di meno. Ma tutto inizia da te

53 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP 2) Energia

54 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP LENERGIA utilizzata in casa, in Italia, corrisponde al 20% circa dei consumi totali. Una quantità enorme così ripartita: 50/60% riscaldamento 10/20% acqua calda 20/30% illuminazione ed elettrodomestici

55 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Piccoli accorgimenti per risparmiare energia fra le pareti domestiche Risparmiare energia non dà solo sollievo all'ambiente, ma anche al portafoglio dei cittadini, perché si traduce in bollette più basse e non significa rinunciare alle comodità, ma avere lo stesso comfort con un utilizzo più ragionevole ed economico dell'energia.

56 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP La casa perde calore con queste modalità

57 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP E importante introdurre il concetto di EFFICIENZA TERMICA CON Intervento sullimpianto di riscaldamento Intervento sulla struttura della casa Abitudini corrette Ecco cosa possiamo fare

58 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Caldaia: Solo effettuando periodicamente una corretta manutenzione l'impianto può sfruttare appieno le calorie contenute nel combustibile. Innanzitutto è necessario controllare la temperatura dei fumi: la rilevazione di un'alta temperatura permette di intuire che parte del calore è finito nei fumi. La soluzione più semplice è quella di pulire la caldaia o regolare la combustione rivolgendosi sempre ad un tecnico competente. Se nessuno di questi interventi ha dato i suoi frutti, è bene valutare la necessità di sostituire la caldaia con un modello più nuovo. Basta un solo millimetro di fuliggine nei canali che portano il fumo ed il rendimento della caldaia si riduce del 15%. Una caldaia a carbone deve essere pulita 2-3 volte l'anno; una a gasolio 2 volte ed una a metano o gpl una volta soltanto.

59 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Sostituisci la vecchia caldaia con una ad alto rendimento di combustione; alcuni modelli arrivano anche al 95% (significa che si perde solo il 5% di calore) contro il 55% degli impianti tradizionali. Installa un termostato con il timer sullimpianto di riscaldamento autonomo. Il riscaldamento è, dopo il traffico, la maggiore causa di inquinamento delle nostre città. Ogni famiglia italiana spende in media più di un milione di lire allanno per riscaldarsi. In molte abitazioni si riscontrano temperature troppo elevate rispetto alla temperatura ideale (dai 18 ai 20 gradi), mentre in altre possono esserci temperature troppo basse per risparmiare. In entrambi i casi conviene programmare meglio le ore di accensione della caldaia per ottenere un risparmio e nel contempo evitare sprechi inutili. Un timer sincronizzato con le ore di veglia e sonno permette di risparmiare fino al 20% sulle bollette

60 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I termosifoni non devono essere coperti da tendaggi o mobili. Puoi evitare uno spreco di energia fino al 40%. I locali non devono essere surriscaldati: ogni grado in meno nell'abitazione significa il 5% in meno di consumo di energia. E' conveniente avvolgere con del materiale isolante le tubature non inserite nei muri dell'impianto soprattutto se passano in locali non riscaldati, come cantine o garage. L'installazione di una valvola termostatica su ogni radiatore al posto della usuale valvola manuale, che è semplice e poco costosa, permette di risparmiare fino al 20% di energia.

61 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Se il calorifero è collocato sotto una finestra significa che è a contatto con una parete esterna, che spesso in corrispondenza con la finestra non è eccessivamente spessa. Per ridurre la dispersione del calore verso l'esterno è necessario, oltre ai doppi vetri, inserire tra il calorifero e la parete un pannello di materiale isolante, possibilmente ricoperto su un lato da una pellicola metallica che si affaccerà verso il calorifero; le infiltrazioni di aria fredda provenienti dalle finestre o dal cassonetto possono essere ridotte adottando idonee guarnizioni supplementari.

62 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Abbassando le tapparelle di notte, e durante le ore più fredde e più calde del giorno, si avrà una riduzione delle dispersioni di calore durante i mesi invernali e ci aiuterà a lasciare fuori il caldo nei mesi estivi. Ricordare che innalzare la temperatura media solo di 1° vuol dire consumare circa il 7% in più, con grossi esborsi sulla propria bolletta. Dormire con una temperatura più bassa non è solo economico, ma fa bene alla salute

63 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Invece di spogliarti o daprire le finestre, abbassa il riscaldamento Metti un "biscione" di lana tra la porta ed il pavimento in questo modo ridurrai le dispersioni di calore dalla tua abitazione.

64 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Utilizza pannelli radianti. Il riscaldamento avviene per irraggiamento, le superfici riscaldate irraggiano persone e cose e scaldano molto meno laria. Questi sistemi risultano ideali per la qualità ed il benessere interno in quanto non coinvolgendo l'aria non sollevano polvere e soprattutto non la "abbrustoliscono" (i termosifoni raggiungendo alte temperature - circa 80°- innestano un processo di carbonizzazione del pulviscolo che alla fine respiriamo per il movimento dellaria innestato per convenzione dal nostro sistema di riscaldamento, rendendo laria estremamente secca).

65 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Altri vantaggi di questi sistemi sono: la minor dispersione di calore verso lesterno grazie alle basse temperature dellacqua, e un riscaldamento dellambiente in breve tempo dal momento dellaccensione dellimpianto grazie alla bassa inerzia termica. Ottimi anche per il raffrescamento degli ambienti in quanto, facendo circolare acqua fredda ( °C), si ottiene un abbassamento della temperatura nellambiente senza dover condizionare tutta laria, occorre però installare un deumidificatore che eviti la condensa sulle pareti dell'umidità estiva.

66 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Installa un impianto fotovoltaico. Questo consente di trasformare direttamente l'energia solare attraverso la sua luce, in energia elettrica. Gli impianti fotovoltaici producono energia che viene direttamente collegata alla rete a 220V di tensione e 50 hz di frequenza e un contatore misura i Kw prodotti. La casa continuerà così ad essere servita dalla rete, rimanendo indipendente dal funzionamento dell'impianto fotovoltaico (notte, giornate nuvolose, guasti). Verrà poi effettuato un conguaglio tra la corrente consumata e quella prodotta.

67 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Nelle zone di montagna, la legna può essere un bene molto economico e disponibile. Le stufe ad alta efficienza inoltre abbisognano di poca legna anche per scaldare grandi ambienti. Una riscoperta del mercato della legna da ardere potrebbe garantire anche la cura dei boschi la cui assenza sta causando anche molti problemi idrogeologici.

68 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Pareti: l'isolamento dall'esterno è un intervento conveniente, ma solo nel caso di un rifacimento della facciata. L'isolamento dall'interno consiste nel porre uno strato di materiale isolante sulle pareti. Un isolante può essere inserito anche nellintercapedine delle pareti Le considerazioni fatte valgono a maggior ragione per il tetto. Se è presente un sottotetto, l'isolante deve essere posto sul pavimento, in modo tale che il calore che sale dagli ambienti sottostanti non vada inutilmente sprecato.

69 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Isola il pannello del sottotetto non praticabile posando dei materassini isolanti dello stesso spessore di 8/10 cm o versando 10 cm di isolante sciolto Isola il sottotetto praticabile fissando dei materassini, pannelli o lastre disolante alle assi o tra le travi del tetto Installa tende frangisole esterne

70 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Usa stoviglie più efficienti: acciaio inox e alluminio Luso della pentola a pressione riduce i tempi di cottura di almeno di un terzo. Inoltre conserva maggiormente le sostanze contenute nei cibi E meglio cucinare con il gas che con lelettricità

71 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quando scaldi i cibi utilizza sempre il coperchio. I tempi di cottura si riducono Il diametro delle pentole deve essere sempre superiore a quello della fiamma. Così si distribuisce meglio il calore Utilizza pentole che si sovrappongono (a torre). In questo modo riesci a cuocere più prodotti nello stesso tempo

72 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Passiamo ora a illustrare la parte relativa allilluminazione e alluso degli elettrodomestici

73 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Il fabbisogno giornaliero di energia elettrica nazionale cresce dalle 7 alle 9 per stabilizzarsi con alternanza in alcuni momenti della giornata (ore 13 e quando torna a valori medio bassi). Oggi è possibile far funzionare la lavatrice e la lavastoviglie in orari notturni riducendo i rumori con speciali conchiglie che assorbono le vibrazioni e i rumori

74 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Nelle nostre case il numero di elettrodomestici che funzionano con la corrente elettrica è veramente alto. Qui di seguito facciamo un elenco che potrai completare se ti viene in mente qualcosa che abbiamo dimenticato: Affettatrice, apriscatole, bistecchiera, centrifuga, coltello elettrico,congelatore, piastra della cucina,forno a microonde, friggitrice, frigorifero, frullatore, frullino, gelatiera, grattugia, grill, lavastoviglie, macchina del caffè, scalda biberon, spremiagrumi, tostapane, tritatutto, yogurtiera, lavatrice, asciugabiancheria, aspiraplvere, battitappeto, lucidatrice, scaldabagno, vasca con idromassaggio, asciugacapelli, rasoio elettrico, arriccia capelli, spazzolino elettrico, casco per capelli, depilatore, rasoio, impianto stereo, lettore compact, videoregistratore, orologio, radiosveglia, computer, stampante, condizionatore daria, ferro da stiro, macchina da cucire, lettore MP3, scopa elettrica, stiratrice, televisore, termoventilatore, ascensore, trapano……….

75 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I prodotti dellelenco sono venduti nei negozi di elettrodomestici e nei grandi magazzini. Ma sono tutti indispensabili ? E spesso vero che i consumi e il tempo di utilizzo di questi apparecchi sono bassi, ma tanti piccoli consumi creano un grosso consumo. Basta un pizzico di buona volontà, una miglior distribuzione dei tempi ed ecco un significativo risparmio energetico. Inoltre non riempiamo la casa di oggetti.

76 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Conviene comprare un elettrodomestico con bassi consumi, anche se il costo iniziale è maggiore Un elettrodomestico troppo vecchio comporta spesso un grande spreco energetico Conviene acquistare un elettrodomestico adatto alle esigenze della famiglia. E inutile sprecare Posizionare il frigorifero o il congelatore in luoghi areati, lontano da fonti di calore e dal sole

77 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP E importante abbassare il termostato del frigorifero al minimo se non si devono conservare alimenti facilmente deteriorabili Non lasciate la porta del frigorifero o del congelatore aperta più del necessario Spegnete il frigorifero o il congelatore se rimane vuoto per lunghi periodi Sbrina regolarmente frigorifero o congelatore. Uno strato di ghiaccio superiore ai 5 mm fa aumentare i consumi perché funziona da isolante.

78 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Non riporre cibi caldi nel frigorifero perché formano brina e producono calore sovraccaricando di lavoro lapparecchio Scegli il programma di lavaggio adatto al tipo di bucato Utilizza la lavatrice a pieno carico Utilizza programmi di lavaggio a bassa temperatura: i detersivi sono attivi lo stesso e si risparmia energia Utilizza la lavatrice in orari critici per i consumi energetici

79 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Utilizza un anticalcare per evitare la corrosione della serpentina e per facilitare lazione del detersivo Utilizza la lavastoviglie a pieno carico e sfrutta lavaggi a bassa temperatura Quando non è strettamente necessario e se la lavastoviglie è predisposta, evita la fase finale di asciugatura delle stoviglie Non eccedere nelle dosi di detersivo

80 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Apparecchi o elettrodomestici lasciati in stand by (cioè in preaccensione) continuano ad assorbire corrente. Televisori e videoregistratori consumano molto. Conviene spegnerli Il carica batteria del telefonino va staccato dalla presa, a carica finita

81 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quando si devono usare batterie utilizzate quelle ricaricabili Utilizza interruttori a tempo (per corridoi e vani scala)e interruttori ad intensità luminosa variabile, in questo modo potrai ottimizzare i consumi denergia

82 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Durante larco di una giornata lintensità luminosa richiesta non è sempre la stessa. Utilizza un reostato per regolare lintensità delle lampade della tua casa. Potrai così risparmiare sensibili quantità denergia elettrica E buona abitudine spegnere le luci che non servono

83 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Una lampada grande è più efficiente di tante lampade piccole: sono da evitare i lampadari a più lampadine Nellarredare la casa, posiziona le scrivanie e i tavoli da lavoro vicino alle finestre Tinteggia le pareti con colori chiari (il bianco riflette l80% della luce)

84 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Per l'illuminazione delle nostre case, terrazze, giardini, viali abbiamo a disposizione due tipi di lampade: - quelle tradizionali ad incandescenza, in cui il filamento metallico è portato ad elevata temperatura dal passaggio di corrente. Questo tipo di lampadina trasforma in luce soltanto il 5% della corrente che consuma, il restante 95% è irradiato come calore.

85 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP - quelle fluorescenti, dove la luce è prodotta dall'eccitazione di atomi di uno o più gas particolari che producono poco calore e sfruttano in maniera più efficiente l'energia per l'illuminazione. Questo tipo di lampade è particolarmente indicato nei locali in cui la luce rimane accesa per lunghi periodi. Il prezzo è più alto ma il rendimento e la durata sono nettamente superiori

86 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP 3) ACQUA

87 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP L'acqua dolce effettivamente disponibile nei fiumi, nei laghi e nelle profondità del terreno (acqua di falda) è pari soltanto ad 1/1000 dell'acqua presente sulla superficie terrestre. Sembra una quantità irrisoria, ma cosi non è. Infatti, stimando in 3-4 mila Km3 il fabbisogno idrico dell'intera comunità per un anno, il flusso utile è 5 volte superiore e quindi molto al di sopra delle richieste.

88 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP C'è da osservare però che questa non è disponibile per tutti. Infatti a territori tradizionalmente "ricchi" quali ad esempio Canada, Siberia, Europa, Stati Uniti ecc., si contrappongono altri quali quelli Africani e della penisola Arabica in cui la penuria d'acqua costituisce, da sempre, un limite difficilmente superabile per lo sviluppo socio-economico.

89 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quindi apparentemente, per lo meno nei paesi industrializzati, non dovremmo avere alcun problema sul fronte dei consumi. In realtà ciò che si è andato modificando, soprattutto negli ultimi anni, non è la quantità disponibile, ma la sua qualità.

90 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I fenomeni di inquinamento, sempre più diffusi e massicci, stanno rendendo inutilizzabili molte delle riserve idriche disponibili, rendendo sfavorevole in qualche caso il bilancio dei consumi rispetto all'acqua effettivamente disponibile.

91 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I fenomeni di siccità, dovuti ad una diminuzione delle precipitazioni, impongono una seria riconsiderazione della gestione delle risorse idriche.

92 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Il disinquinamento, ma soprattutto la prevenzione, il riciclo dell'acqua già usata, la lotta agli sprechi, il risanamento degli acquedotti, sono i punti essenziali di una politica per le acque che dobbiamo rapidamente adottare per non incorrere in una fase di sottosviluppo e di gravi difficoltà ambientali.

93 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP

94 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP

95 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Dopo quello che si è detto si capisce bene che è indispensabile correre ai ripari Ti stupirai nellapprendere quante sono le azioni che quotidianamente puoi fare allinterno delle mura domestiche, ma anche negli altri ambienti in cui passi una parte della tua giornata, per risparmiare acqua

96 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Ridurne gli sprechi Ottimizzare il suo utilizzo Non inquinarla Tre Obiettivi sono fondamentali per lacqua

97 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Gli ambienti dove lacqua si utilizza maggiormente sono: Cucina Bagno Lavanderia Giardino Ecco cosa possiamo fare

98 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP TENIAMO SOTTO CONTROLLO LO STATO DELL'IMPIANTO Per verificare la presenza di perdite è sufficiente chiudere il rubinetto centrale e verificare che il contatore non giri. Se un rubinetto presenta delle perdite, anche di modesta entità, è buona norma eliminarle subito: una sola goccia basta per sprecare circa 50 litri d'acqua al giorno.

99 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Quando si ristruttura la casa è importante isolare termicamente le condutture. Si ottiene in minor tempo la temperatura desiderata di acqua calda e si riducono gli sprechi Utilizza i rubinetti miscelatori. Con questi rubinetti non è necessario far scorrere lacqua a lungo per trovare la temperatura ideale. Questi rubinetti permettono di regolare il flusso del liquido a seconda delle esigenze

100 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Per i rubinetti è possibile utilizzare il riduttore di flusso o aeratore a basso flusso; si tratta di un piccolo dispositivo collocato nella parte terminale del rubinetto in uscita che riduce la quantità dacqua mantenendo alto il flusso

101 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Mentre laviamo i piatti, ci facciamo la barba, laviamo i denti e ci insaponiamo, cerchiamo di tenere il rubinetto chiuso. Una famiglia media risparmia così circa 8000 litri allanno Chiudiamo bene i rubinetti e ripariamoli quando perdono. Poche gocce al minuti significano decine di litri al giorno

102 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Laviamo frutta e verdura in appositi contenitori al posto di utilizzare lacqua corrente. Ricicliamo lacqua del contenitore per innaffiare i fiori Usiamo la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico. Una lavatrice consuma 32 litri per ogni lavaggio. Una famiglia media può risparmiare così tra gli e gli litri di acqua allanno

103 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Lacqua di cottura delle pasta è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie senza un uso esagerato del detersivo

104 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP E meglio fare la doccia piuttosto che il bagno. Per una doccia sono necessari 40 litri dacqua mentre per il bagno 150 In estate è gradevole un bel bicchiere dacqua fredda. Metti in frigo qualche bottiglia piuttosto che far scorrere lacqua del rubinetto per rinfrescarla

105 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Oltre il 30% dei consumi idrici domestici sono imputabili alla vaschetta del water. Ogni volta che si preme il pulsante si sprecano circa 10 litri dacqua. E meglio utilizzare vaschette con moderni sistemi di scarico differenziato a seconda delle esigenze

106 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Curiamo il giardino e le piante senza sprecare acqua: non tagliamo l'erba del giardino troppo corta, perché quella più alta necessità di meno acqua. Mettiamo uno strato di foglie secche alla base delle piante da giardino per evitare che la terra si asciughi troppo presto, così da mantenere l'umidità del suolo e la freschezza delle radici. Spazziamo vialetti e marciapiedi anziché pulirli con l'acqua dell'annaffiatoio: risparmiamo così fino a litri d'acqua in un anno.

107 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Le piante e i fiori hanno esigenze idriche molto diversificate.Anche la loro posizione rispetto al sole assume notevole importanza ai fini dellirrigazione. Quando acquisti una pianta prendi in considerazione le sue esigenze idriche e posizionala in penombra. Otterrai maggiori risultati senza che la pianta soffra la sete e in più risparmierai tanta acqua.

108 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Si può limitare lutilizzo dellacqua per annaffiare i fiori. Se possibile è bene usare pozzi o raccogliere l'acqua piovana. Altrimenti è opportuno usare per i fiori l'acqua già utilizzata per lavare frutta e verdura. Utilizza lannaffiatoio per bagnare i fiori e non la pompa. Bisogna tenere presente che l'irrigazione a goccia penetra nel terreno e consente di ottenere un migliore risultato rispetto all'innaffiamento tradizionale..... ma con molto meno acqua. Di sera poi, quando il sole è calato, l'acqua evapora in misura minore e non viene sprecata. Tutto questo porta ad un risparmio annuo di circa litri di acqua potabile.

109 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP Laviamo lautomobile senza utilizzare lacqua corrente: un secchio permette di risparmiare 130 litri ogni lavaggio. Possiamo anche rivolgerci ad autolavaggi che riciclano l'acqua.

110 ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor esterno Filippo Masino - MIP I ragazzi della 3B IGEA, della 4B IGEA e gli insegnanti Anna Astore e Maurizio Gallo Ti salutano Il nostro viaggio è finito


Scaricare ppt "ITC Rosa Luxemburg - Progetto La mia casa sostenibile – A.S. 2006-2007 Classi III B Igea – IV B Igea – Tutor interni: Anna Astore, Maurizio Gallo; Tutor."

Presentazioni simili


Annunci Google